26 Maggio 2022
19:24

‘Ndrangheta sul litorale Sud di Roma: il sindaco di Nettuno Alessandro Coppola si dimette

“Non ci sono ad oggi le condizioni per proseguire questo percorso amministrativo” è quanto dichiarato al prefetto di Roma dal sindaco di Nettuno Alessando Coppola, che oggi si è dimesso dal suo incarico.
A cura di Alessia Rabbai
Alessandro Coppola sindaco di Nettuno (Foto Facebook)
Alessandro Coppola sindaco di Nettuno (Foto Facebook)

Il sindaco di Nettuno Alessandro Coppola si è dimesso. Una decisione arrivata a seguito di confronti con la maggioranza perché, spiega Coppola "non ci sono ad oggi le condizioni per proseguire questo percorso amministrativo". Il sindaco ha comunicato le dimissioni in una nota mandata al prefetto di Roma. "Ho deciso di dimettermi e, per senso del dovere nei confronti della città in cui sono nato e che amo e dei cittadini, di prendermi un momento di riflessione per capire se esiste la possibilità, seppur minima, di ripartire". Se entro venti giorni il sindaco non dovesse trovare una maggioranza che lo sostenga, l'amministrazione Coppola cadrà definitivamente.

Il terremoto all'interno del Comune è scaturito dall'inchiesta dei carabinieri del Nucelo Investigativo di Roma e della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo, con la maxi operazione Tritone sul litorale Sud della Capitale, che nel febbraio del 2022 ha portato all'arresto di 65 persone, tra le quali alcune indagate per associazione a delinquere di stampo mafioso e tra le quali ci sono anche due carabinieri in servizio presso caserme del territorio, accusati di aver rivelato informazioni utili per agevolare gli affari illeciti. Un quadro che vede la presenza radicata della ‘ndrangheta e Anzio e Nettuno, come territorio in cui giravano fiumi di droga e il coivolgimento della politica. Ma ad oggi, lo precisiamo, nessun politico risulta indagato.

"Questo è per me un giorno triste e una decisione sofferta – conclude Coppola – Vorrei che fosse chiaro come mi sia messo in gioco solo per amore della mia città e oggi, proprio questo sentimento di amore, mi ha portato a questa decisione. Ci sarà tutto il tempo, quando questa situazione sarà conclusa, di chiarire le motivazioni che mi hanno spinto a questo passo". Nella puntata di stasera a Piazzapulita in onda dalle ore 21.15 su La7 verrà trasmessa l'inchiesta esclusiva del giornalista Alberto Nerazzini con audio inediti.

Terribile incidente sul lavoro ad Aprilia: Simone muore schiacciato dal muletto
Terribile incidente sul lavoro ad Aprilia: Simone muore schiacciato dal muletto
Minacce a colpi di pistola davanti casa: l'imprenditore aveva denunciato i suoi usurai
Minacce a colpi di pistola davanti casa: l'imprenditore aveva denunciato i suoi usurai
Campidoglio pronto ad intitolare una piazza a Raffaella Carrà: la notizia arriva dal Pride
Campidoglio pronto ad intitolare una piazza a Raffaella Carrà: la notizia arriva dal Pride
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni