Una ragazza di 17 anni è stata aggredita in piazza della Libertà a Latina da alcuni giovani a seguito di una lite nata per futili motivi. È caduta e ha sbattuto la testa in terra, fortunatamente senza gravi conseguenze. Sul posto sono giunti gli agenti della Squadra Volante di Latina dopo una segnalazione della sala operativa, che hanno trovato la giovane insieme a un amica e al padre, intervenuto dopo la lite. La 17enne ha riferito di essere stata aggredita da altri ragazzi con i quali aveva avuto una discussione nata per futili motivi. Ha poi detto di essere stata spinta con violenza da questi e di aver sbattuto la testa per terra. La discussione era nata poco prima, poi era degenerata nell'aggressione fisica ai danni della minore.

17enne aggredita da coetanei, portata in ospedale

Sul posto, oltre alle forze dell'ordine, sono arrivati anche gli operatori del 118, che hanno accompagnato la giovane in ospedale per le cure del caso. Trasportata al Santa Maria Goretti di Latina, è stata medicata: fortunatamente non ha riportato gravi ferite, il colpo alla testa non le provocato lesioni. La ragazza e il padre hanno deciso di sporgere denuncia: una volta formalizzata la querela, gli agenti hanno cominciato a lavorare per identificare i responsabili dell'aggressione, che saranno perseguiti a norma di legge. Al momento non sono stati ancora rintracciati: subito dopo l'aggressione, infatti, si solo allontanati, forse capendo che di lì a poco sarebbero arrivate le forze dell'ordine. Si sono così allontanati e hanno fatto perdere le proprie tracce, lasciando la ragazza e l'amica lì da sole.