È Ionut Nistor, venticinque anni, l'automobilista morto nell'incidente sulla superstrada Sora-Ferentino all'alba di ieri, giovedì 18 febbraio. L'uomo faceva il muratore, originario della Romania, ma residente ad Alatri, era molto conosciuto e amato dalla comunità del centro ciociaro. La città è scossa dalla sua improvvisa scomparsa, chi lo conosceva lo ricorda come "un ragazzo sempre sorridente e buono". Sulla triste vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Altri, con il nucleo operativo e radiomobile, che hanno svolto i rilievi scientifici e ricostruito l'accaduto. Nel sinistro non risultano coinvolti altri veicoli. Ionut lascia due figlie piccole.

L'incidente mortale sulla superstrada Sora Fiumicino

Il sinistro risale alla giornata di ieri, secondo quanto ricostruito Ionut era a bordo della sua auto Bmw e stava percorrendo la superstrada nel territorio della provincia di Frosinone, in direzione Ferentino quando, per cause non note e ancora in corso d'accertamento, ha perso il controllo alla guida, ha sbandato ed è finito fuoristrada all'altezza dell'uscita della galleria. Il veicolo ha percorso diversi metri in un terreno che costeggia la carreggiata, prima di schiantandosi contro un albero. Un impatto violento, che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Inutile l'intervento del personale sanitario del 118, arrivato in ambulanza a sirene spiegate, per il venticinquenne, incastrato nell'auto ridotta ad un groviglio di lamiere, non c'è stato nulla da fare per constatarne il decesso, avvenuto probabilmente sul colpo, a causa dei gravi traumi e delle ferite riportate. Terminate le verifiche di rito, la salma è stata trasferita all'obitorio dell'ospedale Spaziani di Frosinone, dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, per lo svolgimento dell'autopsia. I risultati degli esami autoptici faranno luce sulle cause del decesso. Le ipotesi al momento maggiormente accreditate dagli investigatori sono che il venticinquenne abbia avuto un colpo di sonno o che sia stato colto da un malore improvviso.