Una ragazza di 13 anni è stata investita da un'automobile a via di Boccea, all'altezza del numero civico 619, in zona Casalotti a Roma. Il sinistro risale alla mattina di lunedì 19 ottobre: intorno alle ore 7.50 una Fiat Cinquecento, guidata da un italiano di quarantotto anni, ha urtato l'adolescente, originaria della Repubblica del Camerun, mentre percorreva quel tratto di strada. L'uomo è sceso dalla macchina e ha immediatamente prestato i primi soccorsi alla vittima, nell'attesa dell'arrivo del personale medico. Non è ancora stata stabilita l'esatta dinamica del sinistro e le responsabilità delle persone coinvolte.

Tredicenne investita: ricoverata in codice rosso

Nonostante tutti gli aiuti del 48enne, le condizioni della giovane sono sembrate subito serie. Una volta giunto sul posto, accertata la situazione della vittima, il personale sanitario del 118 ne ha ritenuto opportuno il trasferimento in codice rosso in ospedale. È stata così trasportata al Policlinico Agostino Gemelli per ulteriori accertamenti più approfonditi sulle sue condizioni di salute. Nonostante il ricovero e l'iniziale preoccupazione, la ragazza non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita. Sul luogo dell'incidente sono giunti anche gli agenti della polizia locale di Roma Capitale del Gruppo Aurelio, per svolgere i rilievi scientifici di rito. Le indagini dei caschi bianchi serviranno a chiarire come si sono svolti esattamente i fatti e ricostruire la precisa dinamica del sinistro.

Incidente a Selva Candida: donna muore investita da un'auto

La sera di lunedì 28 settembre in zona Selva Candida, non troppo distante da via di Boccea, muore Graziella Mancini, 57enne travolta da un'automobile all'altezza di piazza Ines Bedeschi mentre attraversava la strada. Inutile l'intervento dei soccorsi, che una volta giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna. Alla guida del veicolo un ventiseienne risultato positivo ai test antidroga e in seguito accusato di omicidio stradale.