Un incendio in un appartamento in zona Acilia a Roma. Le fiamme sono divampate all'interno di un'abitazione al secondo piano di un palazzo in via Alberto Galli. Il rogo è partito poco dopo le ore 11 di questa mattina, venerdì 26 febbraio. I vigili del fuoco hanno tratto in salvo un uomo disabile e lo hanno affidato alle cure del personale sanitario del 118. Non è chiaro al momento cosa abbia originato l'incendio, né da dove sia partito. Sono in corso gli accertamenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto. Secondo le informazioni apprese a dare l'allarme sono stati i residenti, che hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiesto l'intervento urgente dei pompieri. Arrivata la chiamata alla Sala Operativa del Comando provinciale di Roma, sul posto al civico 1 è arrivata la squadra di Ostia (13/A), l’autoscala (AS13), la botte (9/A) e il capoturno provinciale. I vigili del fuoco hanno soccorso un uomo disabile, rimasto intrappolato all'interno dell'abitazione. I soccorritori lo hanno raggiunto e salvato, nel frattempo hanno svolto le operazioni di spegnimento evacuando a scopo precauzionale l'intero palazzo da tutti i residenti. Estinto l'incendio, le persone sono rientrate all'interno delle proprie abitazioni. Presenti gli agenti del X Gruppo Mare della polizia locale di Roma Capitale.

Ieri una persona è morta in un incendio ad Ardea

Esiti ben più gravi ha avuto l'incendio divampato ieri notte all'interno di una roulotte ad Ardea, in provincia di Roma, dove una persona è morta al suo interno e il suo cadavere è stato rinvenuto carbonizzato. Il drammatico ritrovamento in un terreno situato in via Romagna, località Tor San Lorenzo. Non sono note le generalità della vittima perché il corpo bruciato era irriconoscibile e ne ha reso impossibile sul momento l'identificazione. Sulla salma, trasferita all'obitorio di Tor Vergata a seguito degli accertamenti svolti, il magistrato ha disposto l'autopsia. Da quanto si apprende l'incendio è partito dal malfunzionamento del frigorifero.