(La Presse)
in foto: (La Presse)

Guido Bertolaso potrebbe essere il candidato del centrodestra per la corsa al Campidoglio alle prossime elezioni a Roma del 2021, scelto di comune accordo da Forza Italia, Lega e Fratelli D'Italia. L'ex capo della protezione civile sarebbe uno dei nomi emersi nell'incontro negli uffici della Lega in Largo Luigi dei Francesi, in cui il centrodestra ha messo sul tavolo una rosa di nomi per i candidati alle maggiori città, tra cui oltre alla Capitale, Napoli, Milano, Torino e Bologna, che si recheranno alle urne per la scelta del primo cittadino. Ad oggi a proporsi ci sono Vittorio Sgarbi, con la sua lista ‘Rinascimento' e Carlo Calenda di Azione, che punta ad essere sostenuto dal Partito Democratico. A Matteo Salvini e Silvio Berlusconi piaceva invece l'idea di una figura come quella di Massimo Giletti, senza tessera di partito ma dall'alto profilo. Il conduttore alla trasmissione ‘Non è l'Arena' in onda su LA7 ha smentito la sua candidatura dicendo: "Io sindaco di Roma? Non ci penso minimamente", i giornalisti stiano tranquilli".

Guido Bertolaso con Forza Italia già alle elezioni del 2016

Bertolaso è già sceso in campo per la corsa al Campidoglio in occasione delle scorse elezioni del 2016, sostenuto da Forza Italia. Una candidatura la sua che non è andata in porto, quando d'accordo con Silvio Berlusconi si è ritirato per lasciare il posto al candidato che allora ha concorso per la carica di sindaco di Roma, Alfio Marchini, che ha visto la vittoria di Virginia Raggi. Un centrodestra che si è presentato allora tuttavia diviso, con Lega e Fratelli D'Italia che hanno appoggiato Giorgia Meloni.

Fratelli D'Italia esclude la candidatura di Giorgia Meloni

Una candidatura quella di Giorgia Meloni che non si ripeterà alle prossime elezioni. A sottolinearlo, nonostante i rumor la volessero come prescelta del centrodestra, l'Esecutivo nazionale di Fratelli D'Italia, che ha spiegato come "la presidente deve concentrarsi sulla guida del partito al livello nazionale, senza perdere di vista le prossime elezioni politiche".