477 CONDIVISIONI
20 Luglio 2022
10:37

È morta Pierre la Sultana, storica cartomante delle tv romane: aveva 66 anni

È morta Pierre la Sultana, l’iconica cartomante delle tv private romane: con simpatia e sarcasmo rispondeva alle domande sul futuro dei suoi telespettatori.
A cura di Beatrice Tominic
477 CONDIVISIONI

Si presentava come "l'ultima grande sultana della cartomanzia e delle arti esoteriche": è morta ieri, martedì 19 luglio, Pierre la Sultana, cartomante che per anni ha lavorato nel piccolo schermo delle tv private romane.

A renderlo noto con un post sulla sua pagina ufficiale di Facebook è stato il suo staff. Condividendo una foto in cui la donna è immortalata sorridente, hanno dichiarato: "Purtroppo Pierre ci ha lasciati. Veramente felici di aver potuto regalare tramite questa pagina un po’ di allegria e leggerezza a chiunque passasse di qui. Ancor più felici di averla vissuta. Ci mancherà. Eccome se ci mancherà".

Il cambiamento degli ultimi tempi

I fan più vicini a Pierre negli ultimi tempi avevano già notato qualche cambiamento: oltre all'abbassamento di voce, nel corso del mese di giugno la cartomante era stata costretta a passare qualche giorno in ospedale. In un video, però, aveva tranquillizzato il suo pubblico dicendo che si trattava soltanto di un check-up.

L'ultimo videomessaggio risale a sabato 16, quando è stata ripresa al termine di un raduno dello shamanico Shaman Soul, ricordando l'appuntamento settimanale (l'ultimo era stato trasmesso il 12 luglio) che si sarebbe dovuto tenere ieri sera su Gold Tv, come di consueto, mai andato in onda.

Pierre la Sultana: chi era

Pierre è stata una delle più famose cartomanti romane. Caratterizzata dalla spiccata simpatia e dal tagliente sarcasmo soprattutto di fronte agli ascoltatori più problematici, nelle sue trasmissioni, in onda sempre per tv private della capitale, rispondeva telefonicamente ad una sola domanda da parte di ogni ascoltatore: a chiunque avesse bisogno di altre domande, sarebbe stato proposto un consulto in studio.

Nata in Algeria nel 1966, si era ribattezzata "la Sultana" e, pur gestendo trasmissioni locali, era diventata famosa anche a livello nazionale, soprattutto come icona trash. Nei suoi programmi televisivi, ad esempio, Simona Ventura aveva fatto sua la frase celebre della cartomante, l'urlato "Quanto manca?!" prima della fine della trasmissione. Nella sua scrivania erano sempre presenti, oltre ai suoi 17 mazzi di carte, anche oggetti inusuali: sturalavandini, clisteri e battipanni, utilizzato all'occorrenza per richiamare l'attenzione dei telespettatori. Da qualche tempo, alle tv romane aveva affiancato anche il lavoro nel web, con video su Youtube e su Facebook, dove contava quasi 40mila followers. Nello stesso social, inoltre, aveva aperto una nuova pagina con la quale promuoveva i suoi corsi di cartomanzia.

Le reazioni degli utenti

Da quando il post è stato pubblicato, sono state moltissime le reazioni di chi la seguiva, aveva imparato a volerle bene anche attraverso lo schermo della tv o aveva avuto la possibilità di conoscerla: molti gli scatti e i selfie che hanno deciso di condividere i fan, insieme a tante belle parole per la loro beniamina.

"Il mio cuore è in frantumi", scrive qualcuno. "Una volta chiamai in diretta, mi lesse le carte e ci prese – racconta un'altra persona – Accadde tutto come aveva previsto. 17 mazzi al servizio di chi, tra una risata ed una pena d’amore cercava di riuscire a sopravvivere alla vita e passava un’ora davanti la tv sempre sorridendo".

477 CONDIVISIONI
Maccarese, va a fare un bagno in mare ma annega: muore un uomo di 66 anni
Maccarese, va a fare un bagno in mare ma annega: muore un uomo di 66 anni
È morta la bimba di 5 anni positiva al Covid al Bambino Gesù: soffriva d'insufficienza epatica
È morta la bimba di 5 anni positiva al Covid al Bambino Gesù: soffriva d'insufficienza epatica
Ragazza di 23 anni trovata morta sulla superstrada a Cassino: l'ipotesi è che sia stata investita
Ragazza di 23 anni trovata morta sulla superstrada a Cassino: l'ipotesi è che sia stata investita
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni