Coronavirus
21 Giugno 2021
9:43

Coronavirus Lazio, zero morti e 68 contagi: è il dato più basso da agosto 2020

Ieri nel Lazio si sono registrati zero morti e 68 contagi, 41 a Roma e 13 nelle province. È il dato più basso da agosto 2020. Aumentano le vaccinazioni, con 4,5 milioni di dosi già somministrate. Aifa certifica che il Lazio è la prima regione italiana nell’utilizzo delle cure con gli anticorpi monoclonali.
A cura di Alessia Rabbai
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Nel Lazio ieri si è registrato il dato più basso da dieci mesi: zero morti e 68 contagi. Numeri che non si avevano da agosto 2020. La situazione sull'emergenza sanitaria nella Regione è stabile, grazie alle vaccinazioni, con la campagna che prosegue tra tutte le fasce della popolazione e la Regione ha reso noto che sono 4,5 milioni le dosi già somministrate. A ricordare l'importante traguardo con i dati in calo e il quadro in progressivo miglioramento l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, che ha ricordato inoltre entusiasta come "l'ultimo rapporto Aifa ha certificato che il Lazio è la prima regione italiana nell'utilizzo delle cure con gli anticorpi monoclonali". Un quadro che lascia ben sperare in tutte le Asl del Lazio. Ieri a Roma città e nelle province non ci sono stati morti con Covid, dove si segnalano rispettivamente 41 e 13 contagi da coronavirus, mentre, altro dato importante, la Asl di Rieti da una settimana non registra neanche un caso. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,2%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 0,3%.

Come scaricare il certificato vaccinale

A partire da venerdì 18 giugno tutti coloro che hanno terminato l'iter vaccinale, avendo ricevuto entrambe le dosi Astrazeneca, Pfizer e Moderna oppure la mondose Johnson&Johnson, potranno scaricare il certificato vaccinale, che potrebbe rivelarsi utile in caso di spostamenti all'estero, per comprovare l'avvenuta vaccinazione. Per ottenerelo è facile: un sms in arrivo sul proprio smartphone al numero di cellulare impostato al momento della prenotazione del vaccino, fornirà le indicazioni per scaricarlo tramite la piattaforma Escape. La Regione Lazio chiarisce che si tratta di una modalità aggiuntiva rispetto all'utilizzo di spid tramite il fascicolo sanitario elettronico. Al momento le vaccinazioni sono attive per tutte le fasce d'età presso i grandi hub di Roma e del Lazio, in farmacia e dal medico di base e oggi partono anche le somministrazioni dai pediatri di libera scelta.

26024 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni