30 Settembre 2022
18:25

Bonus affitti Roma, assessore Zevi: “Strumento decisivo contro caro bollette, attese 20mila domande”

L’assessore al Patrimonio e alle Politiche abitative di Roma Capitale, Tobia Zevi, intervistato da Fanpage.it: “Ci auguriamo, grazie alla campagna pubblicitaria, di riuscire a far sapere a tutti i romani che in un momento di crisi economica, sociale ed energetica esiste uno strumento utile a sostenere una delle spese più di impatto sui conti delle famiglie e cioè quella dell’affitto”.
A cura di Enrico Tata

Fino al 5 novembre 2022 i romani potranno partecipare al bando per ricevere un contributo per l'affitto (qua tutte le informazioni sul bonus affitti). E proprio in questi giorni è partita una campagna di comunicazione per informare quanti più cittadini sia possibile di questa opportunità. Ha spiegato a Fanpage.it l'assessore al Patrimonio e alle Politiche abitative di Roma Capitale, Tobia Zevi: "Il bando è interamente digitale, molto semplice da compilare e noi ci auguriamo, grazie alla campagna pubblicitaria digitale e fisica, di riuscire a far sapere a tutti i romani che in un momento di crisi economica, sociale ed energetica esiste comunque uno strumento utile a sostenere una delle spese più di impatto sui conti delle famiglie e cioè quella dell'affitto".

"Una campagna pubblicitaria fisica e digitale per far conoscere il bando ai romani"

"L'obiettivo che ci siamo dati è stato da una parte fare in modo che il contributo all'affitto, che prima clamorosamente non veniva pagato, fosse pagato subito, senza arretrati, in modo semplice e digitale. E dall'altra sfruttare questo strumento anche ampliando la platea dei possibili beneficiari, quindi innanzitutto facendolo conoscere ai cittadini. Le amministrazioni spesso non sono in grado di far conoscere le opportunità che ci sono a tutti cittadini e quindi, in questo senso, c'è un duplice spreco: da una parte i soldi che non vengono spesi e dall'altra i cittadini che rinunciano a un'opportunità", ha spiegato ancora Zevi.

Bonus affitti Roma, attese 20mila domande

Sono state presentate già 8mila domande, ma entro il 5 novembre dovrebbero arrivare a quota 20mila, o almeno queste sono le stime dell'assessore: "È difficile fare previsioni perché la campagna è tuttora in corso e rispetto agli scorsi anni dovrebbe avere anche una maggiore capacità di coinvolgere e attirare persone. La forbice va dai 13mila del 2019 a circa 50mila dei 2020, una differenza legata ovviamente alla pandemia, con tante domande rigettate perché in quel momento i cittadini hanno partecipato al bando anche un po' per disperazione".

I contributi ai beneficiari verranno erogati entro due mesi

I contributi ai beneficiari, ha spiegato Zevi, dovrebbero arrivare entro due mesi dalla chiusura del bando: "Siamo ormai velocissimi grazie a questo sistema digitale. Si fanno circa 500 pagamenti al giorno, 2500 a settimana. Realisticamente dal 5 novembre immaginiamo alcuni giorni per i controlli, importanti per verificare eventuali abusi e la correttezza delle documentazioni, ma credo che nel giro di due tre mesi riusciremo a pagare tutti. Ovviamente dipende dal numero delle domande, ma se le mie stime sono corrette, dovrebbero essere questi i tempi".

Il nuovo sistema interamente digitale per la presentazione dei bandi potrebbe mettere in difficoltà gli anziani, ma il Campidoglio ha predisposto alcune soluzioni: "La premessa è che i cittadini si sono rivelati sempre più competenti dal punto di vista informatico di quanto immaginavamo. In ogni caso, le modalità per ricevere un aiuto sono due: andare al caf oppure recarsi nei punti Roma Facile".

"Bonus affitti uno strumento per fronteggiare il caro bollette"

Secondo gli economisti, ha concluso Zevi, "quando la quota di reddito per gli affitti supera il 30 per cento del reddito complessivo si configura un rischio povertà. A Roma in media un affitto costa in media tra i 900 e i 1200 euro al mese e spesso questa spesa ‘ruba' il 70/80 per cento del reddito complessivo. Con le bollette che aumenteranno, rischiamo davvero una pandemia economica e questo strumento del contributo, facile e immediato, quindi può essere risolutivo in molti casi. L'obiettivo è consentire alle persone di rimanere dentro la loro casa e di non essere sfrattati".

Addio alle luci di Natale: Roma resta al buio. Ma la colpa non è solo del caro bolletta
Addio alle luci di Natale: Roma resta al buio. Ma la colpa non è solo del caro bolletta
Emergenza abitativa, Zevi:
Emergenza abitativa, Zevi: "Nel 2023 a Roma 500 case popolari in più"
241.748 di Lorenzo Sassi
Incendia casa dell'ex che la maltrattava, nel rogo muore il coinquilino: rischia 24 anni di carcere
Incendia casa dell'ex che la maltrattava, nel rogo muore il coinquilino: rischia 24 anni di carcere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni