L'attenzione è alta sul litorale romano, con il weekend alle porte meta gettonata da romani e non, per trascorrere qualche ora all'aria aperta, grazie a giornate in cui le temperature miti ci fanno godere di una primavera anticipata. Visti gli assembramenti che si sono registrati lo scorso fine settimana, la questura ha messo a punto una stretta, con un rafforzamento dei controlli al termine di un tavolo tecnico presieduto dal questore Carmine Esposito, per monitorare la situazione, per il contenimento dei contagi da Covid. Tra i luoghi sorvegliati speciali c'è sicuramente il lungomare, da Pomezia a Civitavecchia, passando per Ostia, Fregene, Ladispoli, Passoscuro, Maccarese e Santa Severa. Lo scorso weekend, approfittando del meteo favorevole e della zona gialla che consente gli spostamenti tra Comuni diversi purché all'interno della stessa regione, migliaia di persone si sono spostate verso il litorale di Roma e provincia, per pranzare al ristorante, per fare passeggiate e trascorrere qualche ora all'aria aperta, prendendo d'assalto le spiagge con il rischio di creare assembramenti. Molto gettonati anche i laghi dei Castelli Romani, di Bracciano e Martignano e il Bosco Macchia Grande di Manziana.

Trastevere e Campo de' Fiori off limts da venerdì

Oltre che al mare e nei luoghi delle gite fuori porta nell'hinterland romano, i controlli nel weekend saranno rafforzati anche in città, specialmente nel centro storico,  e nelle zone della movida, dove già a partire da oggi, venerdì, Trastevere e Campo de' Fiori, con le rispettive piazze di ritrovo per giovani e giovanissimi, sono off limits. Il provvedimento per evitare che i ragazzi si incontrino creando assembramenti potenzialmente pericolosi e veicolo di contagio del virus. Sabato e domenica le pattuglie delle forze dell'ordine monitoreranno le vie dello shopping, Piazza del Popolo, Fontana di Trevi e le ville storiche. A via del Corso potrebbero scattare le chiusure con transennamenti e contingentamento degli ingressi, qualora ci fosse necessità. Le stazioni della metropolitana Spagna e Flaminio, che servono il centro, resteranno aperte.