24 Novembre 2022
16:29

Violenza sulle donne, dal Senato via libera alla commissione di inchiesta: “Ancora troppe vittime”

Il Senato ha approvato all’unanimità una commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e su ogni forma di violenza di genere. “Nonostante un patrimonio normativo corposo, avanzato, solido e che anche negli ultimi anni abbiamo continuato a integrare, tante, troppe donne sono colpite dalla violenza”, ha commentato la relatrice, la senatrice del Pd Valeria Valente.
A cura di Annalisa Girardi

Via libera dal Senato: l'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e su ogni forma di violenza di genere è stata approvata all'unanimità. La proposta passa ora alla Camera, dopodiché la commissione potrà iniziare a lavorare. Intanto il primo "sì" è arrivato alla vigilia della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, che si celebrerà il 25 novembre, ed è stato accolto in modo molto positivo da tutte le forze politiche. "Sono orgogliosa di dire che al Senato abbiamo lavorato per istituire questa Bicamerale all'unanimità, con un'intesa tra tutte le forze politiche a partire da punti di vista diversi mostrando così, credo, il bel volto della politica", ha detto la senatrice del Partito democratico, Valeria Valente, relatrice del testo.

Per poi proseguire: "Perché ancora una commissione parlamentare di inchiesta? Perché ancora, nonostante un patrimonio normativo corposo, avanzato, solido e che anche negli ultimi anni abbiamo continuato a integrare, tante, troppe donne sono colpite dalla violenza, che prende molte forme diverse". Valente ha quindi sottolineato come dietro così tanti episodi di violenza contro le donne ci sia una questione culturale : "Siamo immersi in stereotipi e pregiudizi così profondamente radicati in noi stessi che facciamo fatica a riconoscerli, noi come tutti gli operatori della giustizia".

Valente quindi ha concluso: "Faccio queste considerazioni a partire dal lavoro svolto dalla Commissione di inchiesta del Senato sul femminicidio nella passata legislatura, che ha provato a scandagliare i diversi aspetti della violenza: abbiamo esaminato 100 mila pagine di fascicoli, 2000 fascicoli, fatto 200 audizioni, 117 sedute, 58 uffici presidenza. Abbiamo approvato 13 relazioni e la legge sulle statistiche di genere, fondamentale per avere dati certi sul fenomeno".

La commissione di inchiesta, quindi, potrà essere pienamente operativa quando riceverà il via libera anche da Montecitorio. Secondo i dati pubblicati dal ministero dell'Interno sono oltre cento le donne uccise in Italia dall'inizio dell'anno: su 273 omicidi registrati tra il 1° gennaio e il 20 novembre, 104 vittime sono donne. E di queste, 52 sono state uccise dal partner o dall'ex.

Basta panchine rosse: contro la violenza sulle donne servono più soldi per aiutare le vittime a uscirne
Basta panchine rosse: contro la violenza sulle donne servono più soldi per aiutare le vittime a uscirne
Mollicone difende Gemmato:
Mollicone difende Gemmato: "Legittimi dubbi su vaccini, Commissione d'inchiesta Covid se ne occupi"
Le donne sono libere di farsi fotografare come meglio credono, basta strumentalizzare i loro corpi
Le donne sono libere di farsi fotografare come meglio credono, basta strumentalizzare i loro corpi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni