242 CONDIVISIONI
31 Agosto 2021
10:09

Green pass obbligatorio per i trasporti, le nuove regole per treni, aerei e navi

Da domani, mercoledì 1° settembre, cambieranno le regole per quanto riguarda l’utilizzo del Green Pass, che diventerà obbligatorio sui trasporti a lunga percorrenza, come treni, aerei e navi. Nessuna novità, invece, per i mezzi di trasporto pubblico locale come gli autobus urbani o la metropolitana. Vediamo quindi le nuove regole in vigore da domani e cosa cambia per chi viaggia in treno, aereo o nave.
A cura di Annalisa Girardi
242 CONDIVISIONI

Da domani, mercoledì 1° settembre, cambieranno le regole per quanto riguarda l'utilizzo del Green Pass, che diventerà obbligatorio sui trasporti a lunga percorrenza, come treni, aerei e navi. Nessuna novità, invece, per i mezzi di trasporto pubblico locale come gli autobus urbani o la metropolitana, dove non servirà esibire il Green Pass. A stabilirlo è stato il decreto dello scorso 6 agosto, che ha esteso gli ambiti in cui è necessario presentare la Certificazione Covid. Vediamo quindi le nuove regole in vigore da domani e cosa cambia per chi viaggia in treno, aereo o nave.

Green Pass obbligatorio sui treni (ma non in quelli regionali)

Come abbiamo detto, il Green Pass da domani mercoledì 1° settembre diventerà obbligatorio per viaggiare sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza, ma non sarà necessario invece per i mezzi del trasporto pubblico locale, come i tram o la metropolitana. Per quanto riguarda i treni, quindi, la Certificazione Covid dovrà essere esibita per prendere l'Alta Velocità, quindi le Frecce Trenitalia e i treni Italo, ma anche gli Intercity. Non servirà invece per i treni regionali, anche se questi viaggiano tra due Regioni diverse. La capienza dei treni sarà all'80%, tranne per quelli Italo di Ntv che potranno viaggiare al massimo della capienza in quanto dotati di particolari filtri, quelli Hepa, della tipologia che viene impiegata anche sugli aerei, che garantiscono un continuo ricambio dell'aria.

Le regole in aereo

Da domani servirà il Green Pass anche per viaggiare con i voli nazionali. Dal momento che i filtri utilizzati per filtrare l'aria sono quelli che garantiscono un continuo ricambio, la capienza massima consentita è al 100%. Bisognerà sempre, come sui treni, indossare la mascherina chirurgica o la Ffp2.

Cosa cambia per navi e traghetti

Dal 1° settembre Green Pass anche su navi e traghetti che effettuano trasporto interregionale. Unica eccezione saranno quelli che viaggiano tra Sicilia e Calabria attraverso lo Stretto di Messina, per cui non servirà la Certificazione verde. In generale, se un traghetto collega due luoghi appartenenti alla stessa Regione, non sarà necessario avere il Green Pass.

E gli autobus?

Per gli autobus, sarà obbligatorio il Green Pass nel caso in cui il mezzo svolga un servizio "in modo continuativo o periodico su un percorso che collega Regioni diverse". Sono invece esclusi quelli del trasporto locale: quindi metropolitane, tram, autobus urbani e regionali. La capienza in ogni caso sarà all'80% e bisognerà sempre indossare la mascherina a bordo. Secondo le attuali linee guida spetterà a chi controlla i biglietti anche verificare che siano rispettate tutte le regole anti-Covid in termini di capienza, distanziamento e mascherine.

242 CONDIVISIONI
Green pass obbligatorio per treni, aerei e navi dal primo settembre: le linee guida del governo
Green pass obbligatorio per treni, aerei e navi dal primo settembre: le linee guida del governo
Green Pass a settembre, le regole: dove e quando è obbligatorio
Green Pass a settembre, le regole: dove e quando è obbligatorio
Scuola, Green Pass obbligatorio: le regole e i controlli per studenti e professori
Scuola, Green Pass obbligatorio: le regole e i controlli per studenti e professori
684 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni