3.954 CONDIVISIONI
Opinioni
27 Dicembre 2018
14:58

Tasse raddoppiate al volontariato, dopo Salvini anche Di Maio fa retromarcia: “La cambieremo”

“Quella norma va cambiata nel primo provvedimento utile. Si volevano punire coloro che fanno finto volontariato e ne è venuta fuori una norma che punisce coloro che hanno sempre aiutato i più deboli. Non possiamo intervenire nella legge di bilancio perché si andrebbe in esercizio provvisorio. Ma prendo l’impegno di modificarla nel primo provvedimento utile”, ha dichiarato il vicepremier Di Maio.
A cura di Charlotte Matteini
3.954 CONDIVISIONI

Dopo Matteo Salvini, anche il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio fa retromarcia sull'aumento dell'Ires per gli enti che si occupano di volontariato. La norma, molto contestata non solo dalle associazioni prese in causa dal raddoppio dell'imposta ma anche dalle opposizioni, verrà modificata ma solamente in un secondo momento. In manovra, dunque, la norma rimarrà tale e quale perché modificarla porterebbe ad allungare a dismisura i tempi di approvazione della legge di bilancio e provocherebbe un ritardo tale da far concretamente rischiare l'esercizio provvisorio.

"Quella norma va cambiata nel primo provvedimento utile. Si volevano punire coloro che fanno finto volontariato e ne è venuta fuori una norma che punisce coloro che hanno sempre aiutato i più deboli. Non possiamo intervenire nella legge di bilancio perché si andrebbe in esercizio provvisorio. Ma prendo l'impegno di modificarla nel primo provvedimento utile", ha dichiarato il vicepremier Di Maio.

Anche se i due vicepremier hanno dichiarato che la norma verrà cambiata, la sottosegretaria pentastellata Laura Castelli sembra essere di parere opposto: "E' giusto: se sei del terzo settore, enti ecclesiastici e non, si presuppone che tu non faccia utili visto che sei senza scopo di lucro. Noi tassiamo i profitti delle no profit mica tassiamo i soldi della beneficenza!”, ha dichiarato a un cronista dell'agenzia di stampa Agi questa mattina.

La norma al centro della bufera in sostanza prevede che l'aliquota Ires per gli enti non profit e associazioni di volontariato salga dal 12 al 24 per cento, equiparando enti come la Croce Rossa o enti ospedalieri ad aziende normali.

3.954 CONDIVISIONI
Milanese, classe 1987, da sempre appassionata di politica. Il mio morboso interesse per la materia affonda le sue radici nel lontano 1993, in piena Tangentopoli, grazie a (o per colpa di) mio padre, che al posto di farmi vedere i cartoni animati, mi iniziò al magico mondo delle meraviglie costringendomi a seguire estenuanti maratone politiche. Dopo un'adolescenza turbolenta da pasionaria di sinistra, a 19 anni circa ho cominciato a mettere in discussione le mie idee e con il tempo sono diventata una liberale, liberista e libertaria convinta.
L'asse Maio-Giorgetti, il ministro M5s: "Tra noi c'è stima reciproca, Salvini è falso"
L'asse Maio-Giorgetti, il ministro M5s: "Tra noi c'è stima reciproca, Salvini è falso"
Manovra, Salvini presenta le proposte della Lega: "Tagliare il Rdc e tornare al nucleare"
Manovra, Salvini presenta le proposte della Lega: "Tagliare il Rdc e tornare al nucleare"
149.133 di Marco Billeci
Di Maio: "Con Giorgetti c'è sempre stato feeling, mangiamo la pizza insieme una volta al mese"
Di Maio: "Con Giorgetti c'è sempre stato feeling, mangiamo la pizza insieme una volta al mese"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni