Un sondaggio realizzato dall’Istituto Demopolis cerca di valutare l’opinione degli italiani sulle misure che la legge di bilancio, varata dal governo M5s-Lega, contiene. Così la rilevazione mostra come la misura più condivisa, all’interno dell’elettorato, è quella del blocco dell’aumento dell’Iva, scongiurato con la manovra: si dice favorevole a questo stop il 93% degli intervistati. In molti (74%) sono anche d’accordo sugli interventi per il taglio delle pensioni d’oro, così come ben il 65% del campione considera giusto riformare e superare la legge Fornero in tema di pensioni con l’introduzione della quota 100.

L’Istituto Demopolis sonda poi l’opinione degli italiani su alcuni temi – tutte misure inserite nella legge di bilancio – analizzando le differenze di comportamento tra gli elettori dei singoli partiti. Per quanto riguarda la riforma della legge Fornero, il sondaggio mostra come siano favorevoli l’81% degli elettori della Lega, il 74% di quelli del M5s e solo il 35% del campione che sostiene il Pd.

Parlando poi di pensioni di cittadinanza, la rilevazione fa emergere come il 60% degli intervistati sia favorevole: non d’accordo il 33%, non si esprime il restante 7%. Più equilibrio sul reddito di cittadinanza: è favorevole il 46% degli intervistati, contrario il 45%. Non sa il 9%. Resta invece positivo il giudizio degli italiani sul governo: si esprime favorevolmente il 59% degli intervistati, negativo il parere del 34%, non sa il 7%. “Nel complesso – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – il dibattito sulle scelte della legge di Bilancio non sembra comunque aver intaccato il rapporto tra esecutivo ed opinione pubblica: il 59% degli italiani esprime oggi un giudizio positivo sul governo M5s-Lega”.