1.503 CONDIVISIONI
14 Ottobre 2021
09:43

Salvini attacca Lamorgese: “Non è all’altezza”, Letta: “Destra scarica responsabilità”

“C’è una gestione fallimentare da tutti i punti di vista, il signore che ha guidato l’assalto alla Cgil non poteva essere lì. Penso che il ministro Lamorgese non sia all’altezza della situazione”, ha detto Matteo Salvini tornando ad attaccare la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese e parlando delle proteste contro il Green Pass. Enrico Letta replica chiamando in causa Giorgia Meloni: “Attacchi strumentali, ha passato giorni dicendo che non sapeva la matrice. Ora cerca di scaricare le responsabilità sulla Lamorgese”.
A cura di Annalisa Girardi
1.503 CONDIVISIONI

Alla vigilia dell'entrata in vigore delle nuove regole sul Green Pass a lavoro, il leader della Lega, Matteo Salvini, torna a chiedere tamponi gratis per i non vaccinati: "Bisogna semplificare la vita, non complicarla. Questa esigenza è stata condivisa con Draghi. Servono tamponi gratuiti", ha detto intervenendo a Radio Anch'io su Rai Radio 1 chiedendo al governo di "agire con equilibrio". E ancora: "Occorre buonsenso, occorre gestire l'ordine pubblico in modo sensato non come è accaduto sabato scorso. Domani aiutiamo coloro che vogliono andare a lavorare ad andare a lavorare, l'ha detto anche Grillo…".

Sulle proteste No Green Pass, degenerate in scontri violenti con le forze dell'ordine a Roma e nell'assalto alla sede delle Cgil sotto la regia dell'estrema destra, il leader leghista torna a puntare il dito contro la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese: "Con i se non si fa il ministro dell'Interno, c'è una gestione fallimentare da tutti i punti di vista, il signore che ha guidato l'assalto alla Cgil non poteva essere lì. Poi le responsabilità non si scaricano sui collaboratori. Se fossi stato io ministro dell'Interno e un gruppo di criminali imbecilli e fuori dal tempo avesse dato l'assalto alla Cgil sarei stato sfiduciato e rimosso in un secondo. Penso che il ministro Lamorgese non sia all'altezza della situazione", ha detto. Per poi concludere affermando che in questo momento "l'emergenza non è lo sbarco dei fascisti, ma il ritorno al lavoro".

Sempre ai microfoni di Rai Radio 1, anche il segretario del Partito democratico, Enrico Letta, ha commentato quanto sta accadendo in questi giorni. "Spero che il Paese non si paralizzi", ha detto commentando i blocchi e gli scioperi annunciati per domani. "Sarebbe una gravissima responsabilità di una minoranza non legata a motivi reali", ha aggiunto. E ancora: "Non vaccinarsi non rappresenta una motivazione reale per bloccare il Paese. La vaccinazione l'abbiamo fatta tutti e non si capisce perché chi non vuole vaccinarsi possa bloccare il Paese".

E sugli attacchi alla ministra dell'Interno, ha aggiunto: "È evidente che siano state delle falle nella gestione dell'ordine pubblico, ma gli attacchi della Meloni sono strumentali, ha passato giorni dicendo che non sapeva la matrice. Ora cerca di scaricare le responsabilità sulla Lamorgese. Mi sembrano tutti giochi sulla pelle del Paese e noi non ci stiamo", ha detto attaccando la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

1.503 CONDIVISIONI
Una legislazione speciale anti rave sarebbe inutile, sbagliata e dannosa
Una legislazione speciale anti rave sarebbe inutile, sbagliata e dannosa
Sondaggi politici, il Partito Democratico è in testa: staccati Fratelli d'Italia e Lega
Sondaggi politici, il Partito Democratico è in testa: staccati Fratelli d'Italia e Lega
Sondaggi elettorali: il Pd di Letta è sempre più primo partito, risale il Movimento 5 Stelle
Sondaggi elettorali: il Pd di Letta è sempre più primo partito, risale il Movimento 5 Stelle
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni