919 CONDIVISIONI
23 Novembre 2021
19:06

Rai, Grillo a Conte: “È specialista dei penultimatum”. Il leader replica: “Ha fatto una battuta”

“Conte, che è un gentleman, non riesce a dare degli ultimatum. È uno dei più grandi specialisti dei penultimatum che abbia mai visto. Va bene così”, ha detto Beppe Grillo commentando le dichiarazioni di Giuseppe Conte in merito alla decisione di non mandare più esponenti M5s in Rai, che oggi ha definito “non irreversibile”.
A cura di Annalisa Girardi
919 CONDIVISIONI

La decisione dei Cinque Stelle di non andare più in Rai non è irreversibile. Lo ha detto oggi l'ex presidente del Consiglio e leader del M5s, Giuseppe Conte, rispondendo a una domanda dei giornalisti sul boicottaggio annunciato dal Movimento al servizio pubblico. Affermazioni su cui poi è intervenuto il fondatore del Movimento Cinque Stelle: "Mi fa piacere che siamo qui di nuovo con la stampa. Conte, che è un gentleman, non riesce a dare degli ultimatum. È uno dei più grandi specialisti dei penultimatum che abbia mai visto. Va bene così", ha detto Beppe Grillo intervenendo alla conferenza stampa di Montecitorio sulle energie rinnovabili.

Conte: "La decisione sulla Rai non è irreversibile, decideremo insieme"

"Non sono più l'Elevato, sono il gran custode dei grandi valori", ha detto ancora Grillo all'evento "L'energia condivisa conviene a tutti: al via fase due delle comunità energetiche rinnovabili". Prima Conte aveva spiegato: "Sulla Rai abbiamo preso una decisione tutti insieme e allo stesso modo la decisione di segno contrario la prenderemo insieme: lasciamo che ci siano le comunicazioni istituzionali di chiarimento. Completiamo tutti questi passaggi e poi torneremo a riflettere sul punto". Per poi precisare: "Occorreva chiarire che sia il merito sia il metodo, per le ragioni già dette, non ci sono apparsi assolutamente condivisibili. Non ci è apparso chiaro il criterio e occorreva precisarlo anche per correttezza nei confronti dei cittadini. Non vogliamo contrastare quella che è la funzione del servizio pubblico o prendere la decisione irreversibile, ma occorreva un punto di chiarimento".

La contro-replica a Grillo

"Grillo ha fatto una battuta, ci siamo confrontati su questo punto, Grillo sul piano della comunicazione ha una visione non molto ortodossa ma non è legato alle apparizioni tv, nessuna divergenza su quello che è avvenuto ma vorrei anche chiarire che non durerà tutta la vita del Movimento. È una decisione che nasce da un passaggio specifico che abbiamo denunciato e che non ci è stato chiarito ma non siamo contro il servizio pubblico e assumere decisioni per tutta la vita politica non avrebbe senso, dobbiamo contestualizzare le nostre decisioni. Ma sulla Rai non c'è stata alcuna divergenza. Ho detto che non saremmo andati nei canali del servizio pubblico per richiamare l'attenzione dei cittadini, ma non è che teniamo fuori la Rai, assolutamente", ha aggiunto poi Conte a chi gli chiedeva una replica sulle parole di Grillo.

La conferenza del M5s sulle rinnovabili

In tema di energia, al centro della conferenza del M5s alla Camera, Grillo ha commentato: "Dobbiamo riflettere sugli errori che abbiamo fatto, ma siamo gli unici che possono fare questa transizione, perché non siamo coinvolti in niente, non abbiamo cointeressenze negli inceneritori e in nulla. Siamo dei dilettanti straordinari, e la storia l'hanno fatta sempre i grandi dilettanti". E sul ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani, anche lui presente alla conferenza stampa, ha detto ironicamente: "Quando sento Cingolani mi sciocco, ho paura di Cingolani, perché quando parla dice ‘stiamo facendo una comunità in 5 paesi, c'ho 1 miliardo di sovvenzioni dalla fondazione Rockfeller, coso mi dà 1 miliardo, quell'altro un altro miliardo, stiamo parlando con Mas di fare una grande centrale su Plutone con energia fossile'… la scienza dice una cosa, poi l'applicazione è un'altra cosa. È un processo lento, ma siamo sulla strada giusta".

Per poi concludere: "Sulla Transizione mi impegnerò sempre, ci metterò l'anima. Per parlare di transizione ecologica bisogna cominciare a dire che le nostre cinque stelle sono convogliate lì. Un prodotto parla, parla di energia".

919 CONDIVISIONI
L'affondo di Conte alla Rai sulle nomine: "M5s non andrà più sulle sue reti"
L'affondo di Conte alla Rai sulle nomine: "M5s non andrà più sulle sue reti"
L'annuncio di Conte: "Raccoglieremo le firme per un'iniziativa popolare di riforma della Rai"
L'annuncio di Conte: "Raccoglieremo le firme per un'iniziativa popolare di riforma della Rai"
M5s sfida Renzi, lui replica: "Accetto un confronto in diretta tv"
M5s sfida Renzi, lui replica: "Accetto un confronto in diretta tv"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni