192 CONDIVISIONI
25 Settembre 2021
14:29

M5s pronto a sostenere candidati Pd a ballottaggi comunali, D’Incà: “Insieme al secondo turno”

Federico D’Incà, esponente del Movimento 5 Stelle e ministro per i Rapporti con il Parlamento, apre all’ipotesi di un’alleanza con il Pd al ballottaggio delle elezioni comunali di ottobre: “Sono convinto che dove non si riuscirà a vincere al primo turno, potremmo ritrovarci con candidati a sindaco comuni col Pd al secondo”.
A cura di Stefano Rizzuti
192 CONDIVISIONI

Movimento 5 Stelle e Pd sempre più vicini, anche in vista del secondo turno delle elezioni comunali. Il 3 e 4 ottobre si vota in tantissime città italiane, tra cui Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna e in alcuni di questi casi – così come in tanti altri piccoli e grandi comuni – si profila una sfida al ballottaggio che spesso potrebbe escludere i candidati o del Pd o del Movimento 5 Stelle. Per questo motivo si ragiona sull’ipotesi, almeno in alcune città, di un sostegno reciproco tra i due partiti. Oggi è Federico D’Incà, esponente dei 5 Stelle e ministro per i Rapporti con il Parlamento, ad aprire all’ipotesi di un’alleanza con i dem in vista dei ballottaggi: “Sono scelte che vengono fatte caso per caso. In alcune città come Movimento 5 Stelle abbiamo deciso di percorrere strade comuni col Pd e in altre abbiamo ascoltato quello che veniva dai territori. Dove non siamo alleati, comunque, Pd e Movimento 5 Stelle potranno ritornare insieme ai ballottaggi”.

D’Incà è a Castrovillari, dove parla non solo delle elezioni regionali in Calabria, ma anche delle amministrative che si terranno il 3 e 4 ottobre in oltre mille comuni italiane. Il ministro aggiunge: “Sono convinto che dove non si riuscirà a vincere al primo turno, potremmo ritrovarci con candidati a sindaco comuni col Pd al secondo”. Pd e Movimento 5 Stelle, infatti, hanno scelto di allearsi solo in alcune città al primo turno, con decisioni che sono state prese diversamente in ogni singolo territorio.

In Calabria, dove si vota per le elezioni regionali, Pd e Movimento 5 Stelle hanno scelto un candidato comune: si tratta di Amalia Bruni, direttrice del centro regionale di Neurogenetica. Diversa la situazione in molte città. A Roma i 5 Stelle sperano nella riconferma della sindaca uscente Virginia Raggi, ma per il ballottaggio sembra invece favorito Roberto Gualtieri, candidato del Pd. In questo caso un sostegno dei 5 Stelle potrebbe essere decisivo al secondo turno. Anche a Milano Pd e 5 Stelle vanno divisi, così come a Torino: in entrambi i casi sono i candidati del Pd, secondo i sondaggi, a essere favoriti per il ballottaggio con gli sfidanti del centrodestra: sia Beppe Sala che Stefano Lo Russo sperano quindi in un sostegno dei 5 Stelle al secondo turno. Diversa la situazione a Napoli e Bologna, dove Gaetano Manfredi e Matteo Lepore vengono sostenuti già al primo turno sia dal Pd che dal Movimento.

192 CONDIVISIONI
Elezioni comunali 2022, l'affluenza definitiva ai ballottaggi al 42%
Elezioni comunali 2022, l'affluenza definitiva ai ballottaggi al 42%
Ballottaggio elezioni comunali 2022, quando si torna a votare: data e orari
Ballottaggio elezioni comunali 2022, quando si torna a votare: data e orari
Comunali, per l'istituto Cattaneo l'astensionismo ai ballottaggi ha penalizzato il centrodestra
Comunali, per l'istituto Cattaneo l'astensionismo ai ballottaggi ha penalizzato il centrodestra
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni