7.360 CONDIVISIONI
Elezioni regionali Sardegna 2019
25 Febbraio 2019
16:37

Elezioni regionali Sardegna, Christian Solinas eletto nuovo presidente di Regione

Quando ancora manca lo scrutinio di quasi un terzo delle sezioni, il risultato delle elezioni regionali in Sardegna è ormai chiaro: il nuovo presidente di Regione sarà Christian Solinas, candidato del centrodestra formato da Lega, Fi, FdI e Partito sardo d’azione. Al secondo posto Massimo Zedda, per il centrosinistra. Tracollo del M5s con il suo candidato Francesco Desogus.
A cura di Stefano Rizzuti
7.360 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni regionali Sardegna 2019

Quando sono state scrutinate poco più di 650 sezioni, più di un terzo delle 1.840 totali, il risultato delle elezioni regionali in Sardegna è ormai chiaro. Il vantaggio del candidato del centrodestra, Christian Solinas, è netto e per il suo rivale, Massimo Zedda, sembra non esserci più nulla da fare. Anche perché, come segnala YouTrend, le uniche possibilità di rimonta del candidato del centrosinistra erano riposte nel risultato di Cagliari, capoluogo di Regione. Dove, in effetti, Zedda sembra essere avanti. Ma di poco. Non abbastanza per rimontare lo svantaggio accumulato nelle altre provincie. Il nuovo presidente di Regione e successore di Francesco Pigliaru sarà quindi il candidato della coalizione di centrodestra di cui fanno parte la Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, ma anche il Partito sardo d’azione, di cui proprio Solinas è rappresentante.

Solinas raccoglie il 47,45% dei voti, quando mancano ancora molte sezioni da scrutinare, considerando che lo spoglio va al rilento. Dietro di lui, ma ampiamente staccato, è Massimo Zedda per il centrosinistra, con il 33,33% dei consensi. Tracollo, poi, per il Movimento 5 Stelle, con Francesco Desogus all’11,14%. Più indietro gli altri candidati, con Paolo Maninchedda al 3,23%, Mauro Pili, al 2,31%, Andrea Murgia all’1,91% e Vindice Lecis allo 0,62%. I dati degli exit poll vengono, quindi, in parte smentiti: non c’è stato nessun testa a testa e, inoltre, il Movimento 5 Stelle ha raccolto ancora meno voti di quanto previsto ieri sera.

I risultati delle liste

Molto meno chiari i risultati delle liste: per avere un responso definitivo, considerando i distacchi minimi, bisognerà aspettare altri dati, essendo state scrutinate solamente 534 sezioni su 1.840. Finora, un po’ a sorpresa, il partito più votato è il Pd, con il 13%. Seguito dalla Lega al 12,6%. Terzo posto, al momento, per il Partito sardo d’azione, al 9,8%. Solo quarto il Movimento 5 Stelle al 9,8%. Poi troviamo Forza Italia al 7,4% e Fratelli d’Italia al 5,2%. Si conferma un alto ricorso al voto disgiunto, ma meno ingente di quanto preventivato dagli exit poll. Le liste del centrodestra hanno raccolto, finora, il 52,3% dei voti, contro il 47,9% di Solinas. Voti recuperati invece da Zedda: lui è al 33,1%, le sue liste si fermano al 29,9%. Stesso discorso per Desogus: il candidato presidente si attesta all’11%, la lista del M5s che lo sostiene al 9,5%.

7.360 CONDIVISIONI
15 contenuti su questa storia
Elezioni Sardegna, Salvini:
Elezioni Sardegna, Salvini: "A livello nazionale con il M5S andiamo compatti come treni"
Elezioni Sardegna, Matteo Salvini:
Elezioni Sardegna, Matteo Salvini: "Pd perde e stappano chapagne, contenti loro..."
Chi è Christian Solinas, il nuovo governatore della Sardegna
Chi è Christian Solinas, il nuovo governatore della Sardegna
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni