"La riunione di oggi rappresenta uno dei primi appuntamenti del G20. Se c'è un Paese che vive di turismo è il nostro. Tutto il mondo vuole venire qui, ma purtroppo la pandemia ci ha costretti a chiudere temporaneamente. Siamo pronti a ospitare di nuovo il mondo": lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo alla conferenza stampa al termine della riunione ministeriale del G20 sul Turismo insieme al ministro Massimo Garavaglia.

"Le nostre spiagge, le nostre montagne, città e campagne stanno riaprendo. Questo processo sarà accelerato nei prossimi mesi e settimane. La nostra economia sarà diversa dopo la pandemia: alcuni settori verranno ridimensionati mentre altri si espanderanno, ma non ho alcun dubbio sul fatto che il turismo in Italia si riprenderà e tornerà più forte di prima. Nel frattempo continueremo a offrire supporto al settore con un decreto in arrivo e nel Piano nazionale di ripresa e resilienza", ha aggiunto Draghi.

Per poi sottolineare come sia necessario avere delle regole semplici per l'avvio della stagione estiva, in modo che i turisti siano incentivati a venire in Italia: "Dobbiamo assicurare che ci siano regole chiare e semplici da seguire in modo che i turisti possano arrivare e viaggiare all'interno dell'Italia in sicurezza". Draghi ha poi annunciato che dalla seconda metà di giugno arriverà il Green Pass europeo e sarà pienamente funzionante in tutta l'Unione europea: "Permetterà ai turisti di viaggiare tra i diversi Paesi senza doversi sottoporre a quarantene, a patto che possano dimostrare di aver già ricevuto il vaccino, aver contratto il Covid ed essere guariti o aver effettuato il tampone con esito negativo. In attesa del certificato europeo, che ci auguriamo arrivi il prima possibile, il governo italiano ha introdotto un Pass verde nazionale che permetterà alle persone di muoversi liberamente tra le Regioni. Non aspetteremo la seconda metà di giugno per avere quello europeo: già dalla seconda metà di maggio anche i turisti potranno avere quello italiano".

Draghi ha quindi concluso affermando di essere contento delle conclusioni raggiunte nel vertice appena terminato: "Le linee guida del G20 di Roma per la ripresa del turismo offrono una strategia chiara per la ripartenza in tutto mondo e sottolineano il ruolo chiave che questo settore avrà nella ripresa".