9.008 CONDIVISIONI
Covid 19
17 Marzo 2022
18:26

Draghi annuncia fine delle restrizioni anti contagio: “Abbiamo superato pandemia grazie ai vaccini”

“I provvedimenti approvati oggi in Consiglio dei ministri eliminano quasi tutte le restrizioni che hanno limitato i nostri comportamenti nei mesi passati”: lo ha detto Mario Draghi in conferenza stampa con il ministro Roberto Speranza, in cui è stato presentato il nuovo calendario delle riaperture, dall’addio al Green Pass a quello all’obbligo vaccinale.
A cura di Annalisa Girardi
9.008 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"I provvedimenti approvati oggi in Consiglio dei ministri eliminano quasi tutte le restrizioni che hanno limitato i nostri comportamenti nei mesi passati. A fine marzo finirà lo stato di emergenza e scioglieremo il Comitato tecnico scientifico": lo ha detto Mario Draghi in conferenza stampa dopo l'approvazione del nuovo decreto che allenta di fatto tutte le misure anti contagio che hanno caratterizzato l'ultima fase della pandemia di coronavirus. "Voglio ringraziare il ministro Speranza, che ha dato una prova straordinaria in questi anni. Gli esprimo la mia gratitudine anche a nome di tutti gli italiani", ha detto il presidente del Consiglio.

"Noi siamo sempre percepiti all'estero come un popolo che manca di senso civico. Beh, non è vero. Gli italiani sono stati bravissimi in questa pandemia. Sono state raggiunte punte di vaccinazione tra le più alte d'Europa e di questo dobbiamo andare fieri", ha aggiunto Draghi. "I provvedimenti di oggi prevedono un graduale superamento del Green Pass, che è stato un grande successo che ha permesso all'economia di riprendersi. Siamo stati in grado di mettere insieme la ripresa dell'economia e della socialità con la protezione. Grazie ai vaccini sono stati evitati quasi 80 mila morti nel 2021: anche questa è una lezione straordinaria", ha detto.

"Le decisioni sono state prese sulla base della scienza, la pandemia è stata superata grazie ai vaccini", ha concluso Draghi, pur sottolineando che la curva dei contagi rimane un'osservata speciale e che se servisse il governo è pronto a intervenire di nuovo. Dopodiché ha preso la parola il ministro della Salute, Roberto Speranza, per presentare i provvedimenti approvati in Cdm. "Superiamo definitivamente il sistema a colori, continueremo il monitoraggio che rimane essenziale ma non ci saranno più le ordinanze del venerdì sul cambio colore. Superiamo le quarantene per contatto per tutti gli italiani, resterà in isolamento solo chi è positivo. Verrà meno il Super Green Pass per i lavoratori over 50. Sulle mascherine fino al 30 aprile restano le norme vigenti: restano obbligatorie al chiuso e le Ffp2 in alcuni luoghi".

Dal 1 aprile verrà meno il Green Pass nei luoghi all'aperto, dal 1° maggio non servirà più nemmeno all'aperto:"Il Green pass base resterà in vigore fino al 30 aprile sui trasporti, mense, concorsi pubblici, eventi e competizioni sportive. Il Super Green Pass resterà sempre fino al 30 aprile in ristoranti al chiuso, piscine, palestre, congressi, feste, eventi". Insomma, ha concluso Speranza, il Green Pass verrà meno in ogni forma a partire dal 1° maggio. "Ci possiamo permettere tutte queste aperture perché la campagna vaccinale è andata così bene".

9.008 CONDIVISIONI
32146 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni