275 CONDIVISIONI
29 Novembre 2021
16:07

Di Maio cambia idea su Macron, Renzi attacca: “Ora lo sostiene, prima protestava con i Gilet Gialli”

Nella sua e-news Matteo Renzi critica il voltafaccia di Luigi Di Maio sul Presidente francese Macron. Secondo il leader Iv è il “rovesciamento totale dell’esperienza grillina”.
A cura di Annalisa Cangemi
275 CONDIVISIONI

Il leader di Italia viva Matteo Renzi nella sua ultima e-news attacca Luigi Di Maio, che ieri, all'indomani della firma del Trattato del Quirinale, che sancisce il rafforzamento di un asse tra Roma e Parigi in Europa su diversi temi, dall'immigrazione alla lotta al terrorismo, ha fatto marcia indietro sulle sue posizioni sulla Francia, dicendo apertamente di appoggiare la corsa all'Eliseo di Macron.

"Non ho nessun problema a mettere nero su bianco i miei errori del passato – ha ammesso ieri Di Maio durante la Festa del Foglio – Il Trattato del Quirinale è una grandissima opportunità per l'Italia e la Francia ma anche per l'Europa, ad esempio sul tema dei migranti". Il ministro pentastellato si riferisce all'incontro con uno dei leader dei ‘gilet gialli', Christophe Chalençon. Il 5 febbraio del 2019 Di Maio si recò in Francia, insieme all'allora collega Di Battista, in polemica proprio con Macron.
Oggi invece Di Maio è pronto addirittura a sostenerlo esplicitamente: "Non voglio interferire con le elezioni francesi ma io Macron lo voterei", ha dichiarato.

Secondo l'ex premier questo sarebbe "il rovesciamento totale dell'esperienza grillina". Nella e-news Matteo Renzi posta la foto della firma del patto del Quirinale, in cui il ministro degli Esteri è ritratto dietro a Mario Draghi e al presidente francese che si stringono la mano, dopo la firma del patto, avvenuta venerdì.

Secondo Renzi si tratta di una foto "strepitosa": "Luigi Di Maio che è accanto all'uomo del quale voleva chiedere la messa in stato di accusa per alto tradimento, dietro l'uomo contro il quale voleva organizzare il referendum per uscire dall'euro, testimone di un accordo con l'uomo contro il quale protestava insieme ai Gilet Gialli. In questa foto c'è il rovesciamento totale dell'esperienza grillina, con Di Maio che oggi dice: ‘Voterei Macron'. Segnalo questa foto non per polemica, ma con entusiasmo: qualcuno dice che Di Maio è un nuovo statista, qualcuno dice che Di Maio è un vecchio opportunista. Mi limito a dire che il tempo dimostra che noi avevamo ragione e che loro avevano torto. Il tempo è davvero galantuomo. Il tempo fa giustizia di tutte le polemiche che abbiamo dovuto subire".

Renzi dal canto suo si è detto "fiero dell'amicizia con Emmanuel Macron. E della collaborazione politica con il suo movimento, in Francia come in Europa". 

"La firma del Trattato del Quirinale tra Francia e Italia – ha concluso – è una bellissima notizia. E può aiutare molto nella prossima discussione sulle modifiche al patto di stabilita'. Che è un tema non sexy – lo capisco – ma è IL tema dal quale dipende il futuro della nostra stabilita' economica".

275 CONDIVISIONI
L'appello dei presidi: "Altri 15 giorni in dad, situazione ingestibile". Ma governo non cambia idea
L'appello dei presidi: "Altri 15 giorni in dad, situazione ingestibile". Ma governo non cambia idea
Come sta andando la Conferenza sul Futuro d'Europa, in arrivo le raccomandazioni dei cittadini
Come sta andando la Conferenza sul Futuro d'Europa, in arrivo le raccomandazioni dei cittadini
La riforma dell'Irpef di Draghi aiuta redditi alti, i calcoli dell'Ufficio parlamentare di bilancio
La riforma dell'Irpef di Draghi aiuta redditi alti, i calcoli dell'Ufficio parlamentare di bilancio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni