290 CONDIVISIONI
21 Maggio 2021
22:27

Cos’è Prossima, la nuova corrente del Pd con le Sardine e Pisapia

Domani verrà lanciata Prossima, la nuova iniziativa che sembra una corrente del Pd, ma secondo chi l’ha organizzata non lo è. Ci saranno volti noti della politica di sinistra, sia dentro che fuori il Partito Democratico. Il punto centrale del manifesto sono le agorà democratiche di cui già aveva parlato Enrico Letta, ma ci sono anche tanti temi: il lavoro, i migranti, la parità di genere.
A cura di Tommaso Coluzzi
290 CONDIVISIONI

"Le parole che non ti aspetti". Parte da questo presupposto l'iniziativa che verrà lanciata domani. Si chiama Prossima e sembra proprio una nuova corrente del Partito Democratico. Anche se chi l'ha organizzata lo smentisce: Marco Furfaro ha detto chiaramente che non può essere una nuova corrente perché "è una rete aperta anche a chi è fuori". Insomma, l'idea è riunire tutte le forze di sinistra in un'iniziativa che, a questo punto, più che altro sembra la base per la creazione di un nuovo partito. Anche perché quelli del Pd che partecipano sono zingarettiani di sinistra, quelli che partecipano da fuori, invece, sono ancora più di sinistra.

I punti centrali del manifesto di Prossima

"L'idea è quella di provare a costruire un luogo per aiutare il Pd nell'apertura e nella discussione sull'idea di società che vuole costruire", ha spiegato Furfaro. Nelle 24 pagine di presentazione del manifesto politico che si possono trovare online, c'è un po' di tutto. Si richiamano le agorà di cui già ha parlato il segretario Letta, si passa per la riattivazione di Mare Nostrum. Ci sono la parità di genere, la transizione ecologica, il lavoro, il reddito universale e l'istruzione. Ma è proprio sugli incontri che è incentrato il manifesto: "Costruire luoghi – reali e virtuali – in cui la partecipazione possa tornare a esprimersi, in cui la solitudine del nostro tempo possa riconoscerne di simili e alleviare la sensazione di disagio rispetto ai drammi della propria quotidianità". Insomma, far tornare il Pd in mezzo alla gente, coinvolgendo tutto quel mondo di sinistra che nel tempo lo ha abbandonato. O almeno questo sembra.

Chi parteciperà all'iniziativa (dentro e fuori il Pd)

Nella lunga lista degli oratori che interverranno domani al lancio di Prossima ci sono parecchi volti noti: Mattia Santori, delle Sardine, Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia Romagna, che porterà un saluto, Giuliano Pisapia, oggi europarlamentare. E poi Erasmo Palazzotto, deputato di Leu e presidente della commissione Regeni, Enza Rando di Libera e Francesca Chiavacci di Arci. Tra i dirigenti e gli amministratori del Partito Democratico ci sarà la presidente Valentina Cuppi, e poi l'ex ministra Paola De Micheli, Nicola Oddati, Stefano Vaccari, Marco Miccoli. E anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

290 CONDIVISIONI
I Verdi hanno già deciso che l'alleanza con Pd è l'unica via, SI riflette. A breve incontro con Letta
I Verdi hanno già deciso che l'alleanza con Pd è l'unica via, SI riflette. A breve incontro con Letta
Scalfarotto (Iv) a Fanpage.it:
Scalfarotto (Iv) a Fanpage.it: "Non so come farà elettore Pd a votare Di Maio, noi soli ma coerenti"
3.292.601 di Fanpage.it
Governo in carica per affari correnti dopo le dimissioni di Draghi: cosa significa
Governo in carica per affari correnti dopo le dimissioni di Draghi: cosa significa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni