Covid 19
8 Marzo 2020
10:59

Presidente del Piemonte Alberto Cirio positivo al Coronavirus

Il governatore del Piemonte Alberto Cirio ha contratto il Covid-19. “Le sue condizioni di salute sono buone – dicono dal suo staff – e il presidente ha già attivato tutte le procedure previste per le verifiche e la messa in sicurezza delle persone a lui più vicine”.
A cura di Annalisa Cangemi
In foto: Alberto Cirio.
In foto: Alberto Cirio.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il presidente del Piemonte Alberto Cirio è risultato positivo al test del coronavirus. "Nelle scorse ore, come fatto a scopo precauzionale anche da altri colleghi governatori presenti a Roma il 4 marzo per l'incontro a Palazzo Chigi – fanno sapere dallo staff del governatore – Cirio ha effettuato il test per il coronavirus e il risultato è purtroppo positivo". Dopo Nicola Zingaretti, governatore del Lazio, è il secondo presidente di Regione ad aver contratto il virus.

"Le sue condizioni di salute sono buone – continuano le fonti del suo entourage – e il presidente ha già attivato tutte le procedure previste per le verifiche e la messa in sicurezza delle persone a lui più vicine, a cominciare dalla Giunta, lo staff e i colleghi, le persone con cui è stato a contatto di recente e naturalmente la sua famiglia. Il presidente ha già predisposto tutto il necessario affinché l'attività della Regione Piemonte in un momento più che mai difficile possa procedere senza ostacoli. Continuerà a lavorare, come fa ininterrottamente da due settimane ormai, per affrontare questa emergenza".

"Lo farà inevitabilmente a distanza – spiegano ancora – ma in costante collegamento e garantendo al Piemonte, ai piemontesi e all'Italia il suo massimo supporto. Questa, come sapete, è una giornata complessa anche alla luce del nuovo decreto, approvato nella notte dal governo, che irrigidisce le misure di contenimento su tutto il territorio nazionale e in particolare in cinque province del Piemonte: Alessandria, Asti, Novara, Vercelli e Vco". Il presidente Cirio ha fatto una comunicazione ufficiale con una diretta sulla sua pagina Facebook: "Vivo con la mia famiglia, con due bambini, ma vivo isolato in una parte della casa. Non ho sintomi, sto bene. Questo non mi distoglie dal governo della Regione. Il virus non mi ha fermato. Non mi ha tolto la voglia di battermi per il mio Piemonte. Siamo lucidamente sul pezzo, non ci sono problemi nella gestione dell'emergenza".

"Siamo sempre stati prudenti. Preferisco essere ricordato come un presidente troppo prudente che irresponsabile. Oggi ufficio di igiene mi ha chiamato per identificare i contatti miei più stretti degli ultimi giorni. Mi dispiace per il disagio ma è per tutelare chi ha avuto contatti stretti con me in questi giorni", ha aggiunto.

"Il decreto evita ciò che è futile, il necessario si può fare", ha detto parlando delle nuove limitazioni previste dal governo per contenere i contagi da coronavirus. "Per lavoro posso spostarmi, le merci si possono muovere".

Tra primi messaggi di solidarietà c'è quello della deputata e sottosegretaria Alessia Morani: "Anche il presidente Cirio è positivo al coronavirus. Tutta la nostra vicinanza! Speriamo si rimetta presto!".

"Un augurio di pronta guarigione al collega e amico Cirio, positivo al coronavirus. Questa è la battaglia di ciascuno di noi, non possiamo sottovalutarla né farci dividere da polemiche insensate. Forza Alberto, insieme ce la faremo!", ha scritto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

Messaggio di sostegno anche da Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera: "Siamo vicini al nostro Alberto Cirio. Auguri di pronta guarigione al presidente della Regione Piemonte. Un grande abbraccio e in bocca al lupo. Forza", ha twittato.

31061 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni