Italy's Prime Minister Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è stato condannato a 4 anni di reclusione e all'interdizione per tre anni dai pubblici uffici. La sentenza arriva nel processo sull'acquisizione dei diritti Tv da parte di Mediaset, nel quale era accusato di frode fiscale. Prosciolto invece per non aver commesso il fatto il Presidente di Mediaset Fedele Confalonieri. Accanto alla condanna i giudici hanno disposto il versamento, a titolo provvisiorio, di 10 milioni di euro all'Agenzia delle Entrate per Berlusconi e per gli altri condannati nel processo. Tra questi spicca Frank Agrama, l'impresario di origine egiziana che, sempre secondo la ricostruzione del pm (avvalorata dunque dai giudici) sarebbe stato il socio "occulto" dell'ex Presidente del Consiglio.

Va detto che l'accusa aveva chiesto 3 anni ed 8 mesi per Berlusconi, ricostruendo "catene di vendite fittizie atte a gonfiare i costi dei diritti televisivi, messe in piedi tra il 1994 ed il 1998″. Secondo la ricostruzione del pm, con il Cavaliere avrebbe avuto un ruolo diretto ed influente nell'intera vicenda. In pratica i vertici dell’azienda avrebbero gonfiato i prezzi di alcune produzioni acquistate sul mercato con l’aiuto di società americane, con i proventi che, sempre secondo l’accusa, sarebbero andati a costituire fondi neri.

La comunicazione dei giudici arriva pochi giorni dopo la conferma della volontà di Berlusconi di non ricandidarsi alla guida del Paese nelle prossime elezioni politiche del 2013 e rappresenta un duro colpo all'immagine dell'ex Presidente del Consiglio. Allo stesso tempo Mediaset accelera al ribasso a Piazza Affari, con le azioni del gruppo che perdono il 2% toccando un minimo a 1,336 euro, mentre l'indice Ftse Mib viaggia poco sopra la parità.