337 CONDIVISIONI
13 Novembre 2022
18:49

Attentato Istanbul, Farnesina dice che non ci sono italiani tra le vittime e i feriti dell’esplosione

Non ci sarebbero per il momento italiani tra le vittime e i feriti dell’attentato di Istanbul. Lo ha fatto sapere poco fa il ministro degli Esteri Antonio Tajani.
A cura di Annalisa Cangemi
337 CONDIVISIONI

"Non risultano al momento italiani tra le vittime e i feriti dell'esplosione di Istanbul". Lo ha fatto sapere poco fa il ministro degli Esteri Antonio Tajani, parlando dell'attentato di oggi pomeriggio che si è verificato nella centralissima Istiklal Caddesi, nel cuore di Istanbul, in cui sono morte almeno 6 persone e ne sono state ferite almeno 81.

Tra i feriti 5 si trovano in terapia intensiva e 2 di loro sono gravi. Lo ha detto il ministro della Sanità turco Fahrettin Koca, come riporta la Tv di Stato Trt, facendo sapere che 39 delle 81 persone rimaste ferite sono state rilasciate dagli ospedali.

Inizialmente sembrava che l'attacco fosse stato compiuto da un'attentatrice suicida. Successivamente si è parlato di una bomba azionata a distanza. Il ministro della Giustizia turco, Bekir Bozdag, in una dichiarazione pubblicata sulle reti sociali, ha spiegato la dinamica: "Una donna si siede su una delle panchine lì per più di 40 minuti, poi si alza. Un'esplosione si verifica 1-2 minuti dopo che si è alzata. Ci sono due possibilità. O quella borsa ha un meccanismo dentro ed esplode da sola o qualcuno la fa esplodere a distanza. Tutto questo è attualmente oggetto di indagine", ha chiarito Bozdag. L'attentato non sarebbe stato quindi compiuto da una kamikaze, secondo questa ricostruzione.

Il vicepresidente turco Oktay ha anche spiegato che delle 6 vittime 4 sono decedute sul luogo dell'attentato e altre 2 dopo il ricovero in ospedale. "Lo consideriamo un atto terroristico, compiuto da un autore, che si ritiene essere una donna, che ha fatto esplodere una bomba, secondo le informazioni preliminari", ha detto Oktay.

Il vicepresidente turco ha promesso che "chiunque sia dietro" l'attentato di Istanbul "sarà raggiunto, anche se andrà dall'altra parte del mondo, non entro i confini". Oktay ha anche effettuato un sopralluogo sul luogo dell'attentato, insieme al ministro dell'Interno Suleyman Soylu e al ministro della Giustizia Bekir Bozdag.

Nel Paese colpito si riscontrano al momento limitazioni e rallentamenti nell'utilizzo di internet. I problemi all'utilizzo alla rete sono confermati anche dal sito di monitoraggio del funzionamento del web ‘Net Blocks' secondo cui, nelle ore successive all'esplosione, è stato limitato l'utilizzo dei più popolari social media come Twitter, Facebook e Instagram. Le autorità turche hanno ufficialmente imposto un divieto ai media rispetto alla diffusione di informazioni riguardo all'evento "per motivi di sicurezza".

"Il Consolato Generale, in stretto raccordo con l'Unità di Crisi, si è immediatamente attivato per verificare l'eventuale coinvolgimento di connazionali. Al momento non risultano italiani né tra le vittime né tra i feriti", afferma il titolare della Farnesina in una nota.

"L'Italia condanna con la massima fermezza il vile attentato che ha sconvolto oggi la città di Istanbul. Nell'esprimere solidarietà alle famiglie delle persone colpite e auguri di pronta guarigione ai feriti – ha detto ancora il ministro degli Esteri Antonio Tajani in una nota – l'Italia riafferma la sua vicinanza alle istituzioni e al popolo turco e ribadisce, nel giorno dell'anniversario della strage del Bataclan, il suo risoluto impegno nella lotta al terrorismo".

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso al Presidente della Repubblica di Turchia Recep Tayyip Erdogan il più sentito cordoglio per le vittime dell'attentato di Istanbul e per la morte di cittadini innocenti.

Anche la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha espresso vicinanza al popolo turco: "Sono terribili le immagini di Istanbul, voglio esprimere le nostre più sentite condoglianze alla Turchia per l'attentato subito e la morte di cittadini innocenti", ha scritto su Twitter.

"Le immagini dell'attentato kamikaze di Istanbul sono terribili: fa ancora più specie sapere che a seminare morte e dolore sia stata una donna – ha scritto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi – Desidero esprimere le più sentite condoglianze mie e di Forza Italia alla Turchia, al presidente Recep Tayyip Erdogan, al governo e ai cittadini turchi. Il riaffacciarsi del terrorismo è un nuovo monito a restare uniti nella difesa dei valori democratici della libertà e della pace".

"Ci stringiamo al dolore della Turchia:le notizie e le immagini che arrivano da Istanbul sono spaventose e non possono lasciare indifferenti", è il commento del vicepremier e ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini.

"Da Istanbul giungono immagini terribili alle quali mai avremmo voluto assistere. Al popolo turco giungano le mie sincere condoglianze per il vile attacco terroristico", ha commentato il Presidente del Senato, Ignazio La Russa. Sui fatti di Istanbul ha fatto sentire la sua voce anche il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg: "Immagini scioccanti da Istanbul. I miei pensieri e le mie più sentite condoglianze a tutte le persone colpite e al popolo turco. La Nato è solidale con la Turchia nostro alleato".

"Sconvolta dall'esplosione a Istanbul. I miei pensieri sono con i feriti e le famiglie e gli amici di coloro che hanno perso la loro vita", ha scritto su Twitter la presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola.

Anche la Casa Bianca si è fatta sentire, condannando con "forza l'atto di violenza a Istanbul. Siamo a fianco al nostro alleato Nato nel contrasto al terrorismo", ha detto la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre.

337 CONDIVISIONI
"Questo è per l'ambasciatore italiano", così Mehdi Zare Ashkari mostrava le ferite dopo la protesta
Jair Bolsonaro non ha mai chiesto la cittadinanza italiana, dice il ministro Tajani
Jair Bolsonaro non ha mai chiesto la cittadinanza italiana, dice il ministro Tajani
Raid russi sull’Ucraina, almeno 11 morti. Zelensky: “Solo le armi neutralizzano i terroristi”
Raid russi sull’Ucraina, almeno 11 morti. Zelensky: “Solo le armi neutralizzano i terroristi”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni