video suggerito
video suggerito

Riattaccata la mano amputata ad uno dei 24 feriti del bus precipitato in Irpinia. Un giovane ancora grave

Il ferito più grave al momento risulta essere un giovane nordafricano ricoverato a Benevento. Riattaccato l’arto tagliato ad uno dei feriti.
A cura di Pierluigi Frattasi
400 CONDIVISIONI
Immagine

È stato eseguito con successo l'intervento chirurgico per riattaccare la mano amputata ad uno dei feriti nell'incidente stradale avvenuto ieri in Irpinia, sull'autostrada A16 Napoli-Canosa, dove un bus con 36 passeggeri a bordo e 2 autisti è precipitato in una scarpata. Nel sinistro sono rimaste ferite 24 persone e si è registrato un morto, un immigrato della Costa d'Avorio che era alla guida di una delle altre 4 vetture coinvolte. La vittima aveva subito l'amputazione della mano, ma l'arto le è stato riattaccato con successo. Resta, invece, ancora in condizioni critiche un altro giovane, di origine nordafricana, rimasto ferito, attualmente ricoverato presso l'Ospedale San Pio di Benevento.

L'incidente stradale si è verificato attorno alle ore 3,30 di ieri mattina, domenica 4 giugno 2023, sull'A16 Napoli-Canosa nel territorio del comune di Vallesaccarda, in provincia di Avellino. Il bus era partito da Lecce ed era diretto a Roma. Oltre al pullman sono rimaste coinvolte altre 4 vetture. La Procura di Benevento ha aperto un fascicolo per omicidio stradale colposo e lesioni plurime.

Il bilancio delle vittime e dei feriti

L'uomo che è deceduto era alla guida di una delle auto. Il ferito più grave al momento risulta essere un giovane nordafricano, del quale non sono state rese note le generalità, che al momento è intubato. Ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale "San Pio" di Benevento. La prognosi, però, nel suo caso, resta ancora riservata.

Ferito anche un altro automobilista italiano che viaggiava in direzione Napoli insieme alla fidanzata. Il ragazzo è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico nel Pronto Soccorso, nel quale il polso gli è stato riallineato. L'arto gli è stato riattaccato con successo. In mattinata ha firmato le dimissioni per trasferirsi in una struttura ospedaliera romana. La sua fidanzata non ha subito ferite ed era stata già dimessa nella tarda mattinata di ieri. Tra i feriti che si trovano ancora in osservazione presso il presidio ospedaliero di Benevento, ci sono anche due minorenni che vengono monitorati dai sanitari del Pronto Soccorso e potrebbero essere dimessi già oggi pomeriggio.

Nel complesso, nell'immediatezza dell'incidente si sono registrati 14 feriti e un morto tra auto e pullman, trasportati dal posto in ospedale. Tra le 26 persone portate nel centro di accoglienza di Grottaminarda, nella palestra comunale, invece, ulteriori 10 persone, dopo i controlli medici hanno fatto ricorso al ricovero ospedaliero, quindi i feriti totali alla fine della mattinata erano 24.

400 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views