107 CONDIVISIONI
15 Settembre 2022
15:23

Pioggia di proiettili sul gruppo di giovani per punire 16enne, preso 19enne ad Acerra

Arrestato un 19enne per il raid ad Acerra, quando furono esplosi 11 colpi di pistola contro un gruppo di ragazzi: sarebbe stata una punizione per il 16enne ferito.
A cura di Nico Falco
107 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Il 16enne rimasto ferito ad Acerra era finito nel mirino dei sicari perché vicino ad uno dei clan in lotta nel paese della provincia di Napoli. Lo hanno ricostruito gli investigatori della Squadra Mobile di Napoli (che hanno curato le indagini col supporto del commissariato locale), facendo luce sull'agguato avvenuto lo scorso 31 luglio, quando da uno scooter in corsa partirono diversi colpi di pistola verso un gruppo di ragazzi che erano in strada; in manette un giovane di qualche anno più grande: Raffaele Morgillo, 19 anni, accusato del raid.

Spari sui ragazzi ad Acerra, feriti due minorenni

Nella circostanza il 16enne non fu l'unico a rimanere ferito in quella che sarebbe potuta essere una strage: uno dei colpi raggiunse anche una ragazza di 17 anni che era nel gruppo. Secondo le ricostruzioni Morgillo avrebbe agito insieme ad un complice che resta al momento da identificare; seduto sul mezzo come passeggero, avrebbe esploso ben 11 colpi d'arma da fuoco mirando verso il gruppo.

Il 16enne punito perché vicino al clan di camorra rivale

Le indagini si erano concentrate subito sul 16enne, che non risultava direttamente inquadrato in clan di camorra ma che, per frequentazioni, era ritenuto vicino al gruppo criminale contrapposto a quelli dei Terracciano-Tedesco. Per gli inquirenti il giovanissimo avrebbe manifestato il suo legame con la cosca, attirando su di sé la ritorsione, andata in scena in modo plateale. Morgillo è accusato di tentato omicidio e di detenzione e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo, con l'aggravante del metodo mafioso. La misura cautelare in carcere, eseguita oggi dalla Mobile e dal commissariato di Acerra, è stata emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

107 CONDIVISIONI
Affiancano un'auto e sparano con un fucile: quattro 19enni arrestati ad Acerra
Affiancano un'auto e sparano con un fucile: quattro 19enni arrestati ad Acerra
Uccide la nonna a coltellate a Capaccio, la 16enne:
Uccide la nonna a coltellate a Capaccio, la 16enne: "Pronta a parlare coi giudici"
Il Cimitero delle Fontanelle di Napoli ridisegnato da Renzo Piano: il progetto
Il Cimitero delle Fontanelle di Napoli ridisegnato da Renzo Piano: il progetto
15.273 di Fanpage.it Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni