Campania ancora prima in Italia per vaccini anti-Coronavirus somministrati, 98.505 su 101.145 (97,4%) delle dosi arrivate, ma resta alto il numero dei nuovi positivi al Covid19: 1.150 nelle ultime 24 ore, a fronte di 13.929 tamponi analizzati. Ma è allarme terza ondata: numeri di positivi e di ricoveri in crescita dopo le feste di Natale, anche a Napoli. Domani, domenica 17 gennaio, intanto, partirà anche il richiamo del vaccino Pfizer, con l'iniezione della seconda dose a chi si è vaccinato nella giornata del Vaccine Day europeo del 27 dicembre scorso, a distanza esattamente di 21 giorni. Tra questi anche il governatore Vincenzo De Luca, unico politico in Italia ad aver fatto già il vaccino, destinato in questa prima fase a medici e infermieri e ospiti delle case di riposo. Per l'ex sceriffo di Salerno, "la Campania sarà la prima regione ad uscire dal Covid". In arrivo anche una card per chi si è vaccinato.

La Campania, intanto, è stata confermata zona gialla dal Governo. Oggi, ristoranti e pub potranno restare aperti fino alle ore 18. Da lunedì, invece, torneranno in classe anche le terze classi delle elementari, che si aggiungono alle prime e seconde classi, che sono rientrate l'11 gennaio, che potranno svolgere le lezioni in presenza. Slittata invece la ripartenza per medie e superiori. La curva del contagio in Campania, insomma, pur con qualche piccolo scossone, resta dunque stabile. Nelle ultime 24 ore, sul territorio si registrano purtroppo anche 37 decessi (in totale 3.335 dall'inizio della pandemia), mentre è ancora alto, per fortuna, il numero dei guariti, che sono 933 (in totale 128.728). Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 204.996 le persone risultate positive al Coronavirus in Campania, mentre sono 2.208.602 i tamponi analizzati in totale.

Dal 25 gennaio, invece, è atteso l'arrivo in Campania dei primi 6mila vaccini anti-Coronavirus del tipo Moderna, che si aggiungeranno al Pfizer. Il vantaggio rispetto al vaccino di tipo Pfizer è che il Moderna non richiede i super-frigoriferi con temperature sotto gli 80 gradi centigradi, ma può essere conservato anche a -25 gradi e se la confezione è integra tra i 2 e gli 8 gradi per un mese. Come il Pfizer, anche il vaccino Moderna richiede il richiamo, ma dopo 28 giorni, anziché 21. E garantisce la piena immunità al Covid19 dopo 2 settimane anziché 1 settimana, a differenza del Pfizer. Il vaccino Moderna, poi, è indicato a partire da 18 anni, mentre il Pfizer da 16 anni.