Vecchi banchi accatastati sul marciapiede, quindi prelevati con un braccio meccanico e portati al macero. Le immagini dello smaltimento dei vecchi arredi in una scuola di Cremona hanno provocato la protesta di molti cittadini, che hanno sottolineato che, trattandosi di banchi singoli, avrebbero potuto essere usati anche con il distanziamento.

Vecchi banchi singoli mandati al macero, scatta la protesta a Cremona

"Che amarezza…un pezzo di storia che se ne va", "Sono banchi singoli… Perché cambiarli", "Si potevano donare ai paesi più poveri invece di sprecarli così", sono alcuni dei commenti degli utenti al video. Ma l'amministrazione provinciale, responsabile degli arredi scolastici, spiega: "Abbiamo buttato solo quelli ammalorati, nessuno spreco". L'emergenza sanitaria ha spinto il ministero a sostituire milioni di banchi per poter garantire postazioni distanziate. In molti istituiti i nuovi arredi però non sono ancora arrivati. Saranno consegnati a ottobre, ha assicurato Palazzo Chigi.

Casi di coronavirus nelle scuole: segnalazioni a Milano, Pavia e Como

Nonostante le misure prese per garantire il distanziamento degli studenti, nella prima settimana di riapertura delle scuole sono già molte le classi in isolamento in Lombardia. Ats Milano per il terzo giorno ha comunicato di avere ricevuto segnalazioni di studenti positivi ai tamponi. Si tratta di due alunni della scuola primaria e due delle superiori. Le loro classi sono state messe in isolamento. Quattro nuovi casi sono stati rilevati anche nelle scuole della provincia di Pavia. A Como l'Ats dell'Insubria ha dato notizia di un caso positivo relativo a un ragazzo di 16 anni, residente nel comasco e che frequenta un liceo. Anche in questo caso i compagni di classe sono stati posti in quarantena.

Anche a Codogno e Casalpusterlengo, comuni della ex zona rossa, sono stati trovati due bimbi della scuola materna positivi al C0vid-19