20 Settembre 2021
16:03

Sgozza il marito della ex compagna, il killer: “Ha picchiato la madre di mio figlio, volevo difenderla”

Dopo essersi costituto, il 56enne accusato dell’omicidio di un uomo di 36 anni avvenuto domenica scorsa a Cesano Boscone (Milano) ha raccontato di averlo ucciso “perché volevo difendere la madre di mio figlio”. Secondo quanto riferito ai carabinieri, il 36enne avrebbe aggredito e picchiato la donna al culmine di un litigio.
A cura di Ilaria Quattrone
Luigi Danesi, la vittima dell’omicidio (Fonte: Facebook)
Luigi Danesi, la vittima dell’omicidio (Fonte: Facebook)

"Volevo difendere la madre di mio figlio": con queste parole si è costituito il 56enne accusato di aver ucciso Luigi Danesi, l'uomo di 36 anni morto domenica pomeriggio in via dei Tigli a Cesano Boscone (Milano). L'autore del gesto – secondo quanto riferito a Fanpage.it – si è consegnato ai carabinieri dopo le 23. Ha riferito di avergli dato una sola coltellata e ha indicato dove fosse l'arma del delitto.

L'uomo è stato sottoposto a fermo per omicidio volontario

Al momento l'uomo è sottoposto a fermo per omicidio volontario. Nelle prossime ore si svolgerà l'interrogatorio di convalida. Intanto stando a una prima ricostruzione dei carabinieri, sembrerebbe che l'uomo si fosse recato a casa dell'ex moglie. I due si erano sposati tre anni quando Danesi si trovava in carcere: una volta uscito però non avevano mai convissuto insieme né a quanto pare hanno iniziato una relazione. Durante il colloquio – sulla base di quanto riferito dal responsabile – i due avrebbero iniziato a litigare. Il 36enne avrebbe aggredito e picchiato la donna. Una volta arrivato nei pressi dell'abitazione, il 56enne sarebbe intervenuto e lo avrebbe accoltellato.

Atteso il risultato dell'autopsia

Il grosso coltello da cucina – spiegano a Fanpage.it – era tenuto nel giardino dell'abitazione della compagna dell'omicida. L'uomo infatti faceva parte di un grosso giro di droga e avrebbe nascosto lì l'arma bianca in caso di "necessità e come garanzia". Dopo aver sgozzato l'uomo, ha chiesto alla donna di chiamare i soccorsi ed è poi scappato. Una volta costituitosi, ha raccontato di aver nascosto il coltello vicino a un parco a Cesano. Ha poi raccontato di aver dato una sola coltellata alla gola, ma bisognerà aspettare l'autopsia per capire se invece ci siano state più ferite.

Picchia e stupra la compagna per scoprire tutto sui suoi ex: scattano le manette per un 47enne
Picchia e stupra la compagna per scoprire tutto sui suoi ex: scattano le manette per un 47enne
Omicidio Ziliani, l'ex vigilessa voleva lasciare la maggior parte dell'eredità alla terza figlia
Omicidio Ziliani, l'ex vigilessa voleva lasciare la maggior parte dell'eredità alla terza figlia
Ex pugile prende a pugni la compagna e le frattura due costole: arrestato a Besana Brianza
Ex pugile prende a pugni la compagna e le frattura due costole: arrestato a Besana Brianza
L'assessore Maran: "Con i fondi europei ci sarà la svolta per le case popolari a Milano"
Pierfrancesco Maran è l'assessore alla Casa: quali saranno le sfide del suo mandato tra case popolari e caro affitti per il ceto medio?
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni