Dopo il caso sollevato da Fanpage.it, che ha pubblicato in esclusiva un video in cui si vedono poliziotti milanesi prendere a calci in testa e schiaffi un arrestato bloccato a terra da alcuni colleghi, la Procura di Milano ha aperto un'inchiesta per approfondire con attenzione il comportamento tenuto dagli agenti in questione, come confermato dai magistrati. Questi, hanno ricevuto il video da un funzionario dell'Ufficio prevenzione generale della polizia. Intanto, il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l'arresto dei due malviventi che erano stati fermati dopo una tentata rapina con il flessibile in una gioielleria di via Marghera, a due passi dal luogo in cui sono stati arrestati e uno di loro ha ricevuto i calci e gli schiaffi. Proprio la madre di quest'ultimo avrebbe presentato una denuncia.

Calci in testa e schiaffi ad un arrestato: il video

Nel video pubblicato da Fanpage.it si vede come i due arrestati siano bloccati a terra dagli agenti, intenti a mettergli le manette ai polsi per poi condurli sulle volanti. Da uno dei veicoli sopraggiunti, poi, scende un poliziotto che si avvicina con fare minaccioso a uno dei fermati e, dopo avergli detto qualcosa, gli sferra quattro calci all'altezza della testa, ancora protetta dal casco integrale. Successivamente, l'agente viene allontanato da un collega che gli intima di smetterla. Dopo l'ammanettamento, un secondo poliziotto si avvicina al medesimo fermato e, dopo essersi complimentato con un agente che lo tiene fermo a terra, tira un paio di schiaffi al presunto delinquente. Il tutto, mentre questi non ha possibilità di difendersi. Ora la Procura indagherà sul comportamento tenuto dagli agenti di polizia in questione.