La procura di Milano ha acquisito il video pubblicato da Fanpage.it e relativo all'arresto di due rapinatori avvenuto nel capoluogo lombardo alle prime ore dello scorso 16 settembre. Nel filmato si vedono le fasi finali dell'arresto operato da diverse pattuglie della polizia all'angolo tra via Giotto e via Pagano: le immagini mostrano in particolare un poliziotto che, sceso da una volante, colpisce con diversi calci uno degli arrestati, già a terra e bloccato da altri colleghi dell'agente. Nelle altre fasi del video si vedono altri poliziotti colpire con alcuni schiaffi l'arrestato, sempre a terra.

La procura di Milano ha aperto un'inchiesta per lesioni pluriaggravate

Il pubblico ministero di Milano Giovanni Tarzia, dopo la denuncia della madre di uno dei due arrestati, ha aperto un'inchiesta, al momento contro ignoti, con l'ipotesi di reato di lesioni pluriaggravate. Nell'ambito del procedimento in corso questa mattina, nella redazione della testata, delegati dell'autorità giudiziaria hanno acquisito il materiale video che Fanpage.it aveva ricevuto da una fonte e che poi, dopo opportune verifiche e contestualizzazione, è stato pubblicato. Le immagini serviranno probabilmente al pm per ricostruire con esattezza quanto avvenuto quella notte e identificare i poliziotti che hanno partecipato all'arresto, per poterne poi valutare il comportamento.

La questura: Valuteremo con rigore i singoli comportamenti

Subito dopo la pubblicazione del filmato erano arrivate anche le precisazioni della questura: da via Fatebenefratelli avevano spiegato che "i profili disciplinari dei singoli comportamenti tenuti dagli operanti" sarebbero stati "valutati con rigore". Stando a quanto ricostruito finora, i due arrestati, un 44enne e un 46enne entrambi pregiudicati, uno dei quali in affidamento in prova ai servizi sociali, erano stati sorpresi poco dopo le 4 del mattino del 16 settembre mentre, in via Marghera, stavano cercando di svaligiare una gioielleria. Alla vista della volante dell'Ufficio prevenzione generale i due erano fuggiti a bordo di uno scooter, dando vita a un inseguimento contromano tra diverse vie del centro di Milano. La fuga dei due si era conclusa in via Giotto dove il loro scooter era caduto, probabilmente a seguito di un tamponamento calcolato da parte di una volante. A quel punto, ha scritto la questura in una nota, "i due malviventi hanno tentato di sottrarsi all'arresto dimenandosi con calci e pugni, sferrati nei confronti dei poliziotti intervenuti, con i quali è scaturita una violenta colluttazione".

Uno degli arrestati: Mi hanno colpito con calci e pugni. Feriti anche due poliziotti

Due poliziotti hanno riportato una prognosi di 30 e 10 giorni rispettivamente per una frattura al ginocchio e una contusione alla mano, mentre i due arrestati hanno riportato contusioni multiple con cinque giorni di prognosi ciascuno. In sede di interrogatorio di convalida, uno dei due arrestati – in entrambi i casi l'arresto è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari Giuseppina Barbara – aveva riferito al magistrato di essere stato picchiato dagli agenti: "Mi sono venuti addosso e mi hanno colpito con calci e pugni". L'inchiesta della procura prosegue.