707 CONDIVISIONI
Coronavirus
18 Novembre 2020
13:32

Fontana: “La Lombardia resta zona rossa fino al 27 novembre”

“Fino al 27 novembre la Lombardia resta in ‘fascia rossa’”. Questo quanto dichiarato dal governatore lombardo Attilio Fontana in un lungo post su Facebook in cui ha ripreso temi trattati in mattinata anche a Mattino5 relativi ai dati sul contagio da Coronavirus in Lombardia. “Questi risultati – ha aggiunto Fontana – devono indurre tutti i lombardi a continuare a rispettare le regole”.
A cura di Filippo M. Capra
707 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Continua i discorsi avviati a Mattino5 relativamente ai dati del contagio da Coronavirus in Lombardia il presidente della Regione Attilio Fontana. Il governatore, con un lungo post su Facebook, ha ribadito che "la Lombardia ha iniziato una fase di leggero ma significativo miglioramento", confermando che "l’Rt è sceso, e in base ai numeri già oggi saremmo considerati in ‘fascia arancione’".

Fontana: Lombardi, continuate a rispettare le regole

Tali effetti, ha poi aggiunto Fontana, "sono i primi miglioramenti determinati dall’ordinanza regionale del 22 ottobre, perché gli effetti delle misure contro il Covid si vedono dopo almeno due settimane". Per questo motivo, "tra qualche giorno dovremmo iniziare a vedere anche i benefici derivanti dal lockdown nazionale". Il governatore sottolinea quindi che "questi risultati" sono "merito di sacrifici" e "devono indurre tutti i lombardi a continuare a rispettare le regole del distanziamento e dell’uso delle mascherine". Solo così, spiega ancora il presidente di Regione, si potrà "consolidare il trend".

Il governatore: La Lombardia resta zona rossa fino al prossimo 27 novembre

Poi, Fontana ricorda quanto stabilito dall'ultimo Dpcm del Governo Conte: "Quando si entra in una fascia, i dati in miglioramento devono confermarsi per almeno due settimane prima di poter passare a minori restrizioni". Per questo motivo, il governatore ha spiegato che "fino al 27 novembre la Lombardia resta in ‘fascia rossa’", concludendo il post ricordando che "al di là del “colore”, la grande differenza è fatta dal rispetto individuale delle regole". A Milano, come ribadito dal direttore sanitario dell'Ats, il valore di Rt è ancora sopra 1: "Ciò significa che l'infezione cresce e la preoccupazione resta", ha detto Vittorio Demicheli.

707 CONDIVISIONI
26105 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni