La fila davanti al tendone di Piazza Duomo (MiaNews)
in foto: La fila davanti al tendone di Piazza Duomo (MiaNews)

Protestano gli anziani in fila davanti al tendone allestito dalla Protezione civile in piazza Duomo a Milano. Protestano perché avrebbero voluto ricevere le dosi di vaccini antinfluenzali – la cui distribuzione per gli over 65 è partita questa mattina, venerdì 20 novembre – ma non tutti sono riusciti ad averle. In molti infatti non erano a conoscenza della necessità di dover effettuare la prenotazione prima di recarsi in piazza.

Poca chiarezza nella comunicazione

La scarsa chiarezza nella comunicazione, confermata anche dal Comune che ha invitato Ats e Regione a dare maggiori indicazioni, ha generato lunghe code con anziani lasciati al freddo. Proprio loro che, considerati categoria a rischio, durante i mesi più duri della pandemia sono stati invitati a rimanere a casa. Eppure nonostante questo, oggi sono stati costretti a fare la fila per ricevere un vaccino essenziale per tutelare la loro salute. "Il mio dottore ha detto che non ci sono abbastanza vaccini perciò io e mio marito – racconta una signora in fila – è una settimana che telefoniamo in giro per capire cosa fare. Ma nessuno ci ha ancora dato delle spiegazioni".

(Foto MiaNews)
in foto: (Foto MiaNews)

Al tendone si effettueranno cento vaccini al giorno

Dal Comune fanno sapere però che con il tempo la situazione si calmerà e che la struttura si rivelerà molto utile: "Dobbiamo rafforzare la comunicazione per evitare che le persone si presentino qui inutilmente, ma abbiamo già chiesto a Regione e Ats maggiori indicazioni per rispettare gli appuntamenti", ha detto il vicesindaco Anna Scavuzzo, la quale ha poi ribadito che quando la struttura entrerà a pieno regime fornirà cento vaccini al giorno. Un annuncio già fatto nei giorni scorsi dal sindaco Giuseppe Sala che aveva parlato di settecento vaccini alla settimana.