Pensava di uscire dai cancelli di scuola per correre subito ad abbracciare i suoi genitori ma, purtroppo, non lo aspettava nessuno all'ultimo squillo di campanella. Un bambino di 7 anni della scuola primaria di via Vittorio Veneto a Cambiago è rimasto fuori dall'istituto in attesa dei suoi genitori che però, non fossero stati avvisati, non si sarebbero presentati.

Bimbo dimenticato a scuola

A riportare l'episodio è MilanoToday, che spiega come i genitori del piccolo siano stati segnalati all'autorità giudiziaria per abbandono di minore. I fatti risalgono a qualche giorno fa quando alle 12.30 di una normale giornata scolastica tutti gli alunni sono stati recuperati dai rispettivi genitori. Tutti tranne uno. Il bimbo di sette anni si è quindi ritrovato da solo, motivo per cui le insegnanti sono rimaste in sua compagnia tentando di allertare i genitori. Uno dei due numeri lasciati in segreteria risultava inesistente, l'altro suonava a vuoto. Quindi, sospettato potesse esserci stato qualche contrattempo, le maestre hanno atteso un'ulteriore mezzoretta insieme al bambino, senza veder scorgere i suoi genitori. Considerato però che nessuno si palesasse, hanno deciso di avvisare la polizia locale.

La madre: Credevo ci fosse il tempo pieno

In via Vittorio Veneto è arrivato un agente che ha atteso l'arrivo di uno dei due genitori insieme al bambino e alla maestra che si è fermata ben oltre il suo orario di lavoro. Nel mentre che aspettavano la madre o il padre sono stati avvisati anche i servizi sociali. Dopo circa un'ora di attesa, infine, è arrivata la donna che si è detta mortificata perché pensava che fosse già stato attivato il tempo pieno, con relativa uscita di scuola alle 16.30. La polizia locale le avrebbe però fatto notare che erano diverse le comunicazioni pervenute a tutte le famiglie in cui la preside annunciava il prolungamento della mezza giornata a causa di carenza del personale scolastico. I genitori sono stati segnalati in Procura per abbandono di minore.