(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un uomo è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale San Raffaele di Milano dopo essere finito con la bici nel Naviglio della Martesana. L'incidente, stando a quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, si è verificato attorno alle 16 di ieri a Cassano d'Adda, in provincia di Milano. Lo sfortunato protagonista è un anziano di 80 anni: mentre stava percorrendo in sella alla sua bici l'alzaia del Naviglio, all'altezza di via Fara l'anziano ha perso per causa da accertare il controllo della due ruote ed è caduto nella acque del canale.

Alcuni passanti si sono tuffati per salvarlo

Alcuni passanti che hanno assistito all'episodio, come riportato dalla testata "Milanotoday", sono intervenuti e non hanno esitato a tuffarsi in acqua per aiutare l'anziano. L'uomo è stato portato all'asciutto, ma era in arresto cardiaco. I soccorritori del 118, giunti sul posto con un'ambulanza e un elicottero, sono riusciti a rianimare l'anziano, il cui cuore è tornato a battere. Le sue condizioni sono però rimaste critiche: l'80enne è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Raffaele, dove è arrivato attorno alle 17.30: adesso lotta tra la vita e la morte.

Non è ancora stata chiarita l'esatta dinamica dell'episodio. Sia i carabinieri sia gli agenti della polizia locale nel pomeriggio di ieri sono intervenuti sul luogo dell'incidente per effettuare i rilievi del caso. Non è escluso che l'anziano possa aver accusato un malore mentre era in sella alla bici, e che al momento di finire in acqua fosse già in arresto cardiaco. La speranza è comunque che il gesto dei passanti che si sono tuffati per salvarlo non venga vanificato, e che l'anziano possa dunque riprendersi presto.