Elezioni comunali Milano 2021
6 Luglio 2021
19:54

Albertini non vuole correre insieme a Bernardo per il sindaco di Milano: “Che mi lascino in pace”

Probabilmente Gabriele Albertini non presenterà una sua lista il prossimo autunno a supporto del centrodestra. Per l’ex sindaco ci sarebbero troppe complicazioni per decidere di correre insieme a Bernardo. E poi zittisce tutti con un “sono contento se mi lasciano in pace. La campagna elettorale è una grande fatica. Vorrei stare tranquillo”.
A cura di Giorgia Venturini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Milano 2021

Già il suo era un "no" convinto quando girava la voce di una sua candidatura a sindaco per il centrodestra per le prossime elezioni comunali a Milano, ora probabilmente Gabriele Albertini non presenterà neanche una sua lista il prossimo autunno a supporto del centrodestra. L'ex sindaco di Milano ha spiegato che "ci sono un po' di complicazioni". E se qualcuno azzarda all'ipotesi di un ticket con il neo candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo lui zittisce tutti con un "sono contento se mi lasciano in pace".

Albertini: La campagna elettorale è una grande fatica

Il commento dell'ex sindaco arriva poche ore dopo l'annuncio della candidatura a sindaco per il centrodestra del pediatra Luca Bernardo. Albertini sembra svincolarsi da qualsiasi impegno: "La
campagna elettorale è una grande fatica. La facevo a chi me l'ha chiesta come piacere, per gratitudine e per riconoscenza. Se posso starmene tranquillo…", ha precisato a margine della presentazione del libro
"Emirati: nulla e' impossibile" di Giovanni Bozzetti. E poi ha aggiunto: "Se sono stanco del tira e molla? Non sono io che tiro e che mollo".

Il nome dell'ex sindaco infatti era ritornato più volte sulla scena politica delle ultime settimane: seppur il suo no alla corsa a Palazzo Marino era stato convinto, allo stesso tempo aveva fatto intendere un suo ritorno nella politica milanese. Albertini era magri disposto a ricoprire la carica di vicesindaco di Fabio Minoli, il manager 60enne tra i fondatori di Forza Italia finito tra i favoriti del centrodestra. Così come era pronto ad affiancare l'imprenditore Oscar di Montigny. Poi sia il primo che il secondo nome erano sfumati come tanti altri. Oggi Albertini sembra anche lontano dal presentare una sua lista e da strappare un ticket per Luca Bernardo. Insomma, "se posso starmene tranquillo…".

62 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni