102 CONDIVISIONI
Elezioni comunali Milano 2021
6 Luglio 2021
16:20

È Luca Bernardo il candidato sindaco del centrodestra a Milano

Luca Bernardo è il candidato sindaco del centrodestra a Milano. Sfiderà Beppe Sala alle prossime elezioni comunali, previste in autunno. Il nome è stato ufficializzato dopo mesi di stallo nel corso dell’ultimo vertice del centrodestra. Bernardo, 54 anni ad agosto, è uno stimato pediatra, primario all’ospedale Fatebenefratelli di Milano.
A cura di Francesco Loiacono
102 CONDIVISIONI
Luca Bernardo (LaPresse)
Luca Bernardo (LaPresse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Milano 2021

È Luca Bernardo il candidato sindaco del centrodestra a Milano alle prossime elezioni comunali 2021. Il nome è stato ufficializzato dopo l'ennesimo vertice romano della coalizione, che nelle scorse settimane aveva trovato la quadra per i nomi dei candidati a Roma (il ticket composto dal docente universitario Enrico Michetti e dal magistrato Simonetta Matone) e Torino, dove correrà l'imprenditore Paolo Damilano. Negli scorsi mesi erano state tante le indiscrezioni e i nomi circolati come possibile sfidante di Beppe Sala, il sindaco uscente che corre per un secondo mandato. Tanti erano stati anche i rifiuti eccellenti: dal giornalista Paolo Del Debbio al manager Oscar Di Montigny, fino all'ex sindaco Gabriele Albertini, che però adesso potrebbe avere un ruolo nella campagna elettorale e forse, anche come vice sindaco, nonostante l'opposizione di Maurizio Lupi e la freddezza di Fratelli d'Italia.

Chi è Luca Bernardo

Luca Bernardo, che il 3 agosto compirà 54 anni, è uno stimato pediatra, da 16 anni direttore del Dipartimento di pediatria all'ospedale Fatebenefratelli di Milano. Se a livello professionale vanta un lungo curriculum e diverse pubblicazioni scientifiche, a livello politico la sua esperienza è pressoché nulla, a parte una candidatura "di stima" nel 2006 per una lista a sostegno di Letizia Moratti: prese 200 voti ma praticamente senza fare campagna elettorale. Bernardo sostiene di aver sempre votato centrodestra: il fratello Maurizio era finora il politico di famiglia, con un passato da assessore regionale nelle giunte Formigoni e da deputato prima con Forza Italia, poi col Nuovo centrodestra e Alternativa popolare e infine col Partito democratico.

La sfida principale è con Sala

Nonostante siano tanti i candidati sindaco in campo, la sfida principale a Milano sembra essere proprio quella tra Bernardo e Sala. Quest'ultimo ha sicuramente dalla sua il fattore tempo: dopo aver amministrato la città per cinque anni (e in precedenza aver guidato l'Expo 2015), lo scorso 7 dicembre, giorno di Sant'Ambrogio, ha ufficializzato la sua ricandidatura. In questi mesi ha affinato le liste a suo sostegno. Il sindaco uscente non ha problemi di "visibilità", ma potrebbe scontare gli oneri e gli onori di aver amministrato la città in un momento difficile come la pandemia: l'ultimo Governance poll 2021 condotto dal Sole 24Ore ha infatti fatto registrare per il primo cittadino un calo di consensi. Per contro, il neo candidato sindaco del centrodestra Bernardo dovrà sfruttare questi ultimi mesi per accrescere la propria popolarità presso i cittadini: bisognerà comunque capire se, come indicato da alcuni sondaggi, gli elettori tenderanno a premiare semplicemente la coalizione indipendentemente dal nome, o se alla fine la persona potrà fare la differenza, in un verso o nell'altro.

102 CONDIVISIONI
70 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni