21 settembre 09:59 Referendum 2020 sul taglio dei parlamentari, si vota fino alle 15: lo spoglio e i risultati in diretta

Urne aperte in tutta Italia per il referendum costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari. Si vota oggi, lunedì 21 settembre, fino alle 15. La prima giornata di votazioni, quella di domenica 20 settembre, si è chiusa con un’affluenza di poco inferiore al 40%. I cittadini sono chiamati a decidere se confermare o meno la riforma costituzionale – approvata a fine 2019 in Parlamento – che ridurrebbe il numero dei parlamentari: in caso di vittoria del Sì i deputati passerebbero da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200. Per un totale del numero dei parlamentari che passerebbe da 945 a 600. Le operazioni di scrutinio inizieranno appena verranno chiusi i seggi, alle ore 15. Stesso orario in cui è prevista la diffusione dei primi exit poll.

Il quesito referendario e la scheda: si vota Sì o No

Gli elettori sono chiamati a votare per confermare o rigettare la riforma costituzionale che prevede il taglio del numero dei parlamentari. Sulla scheda potranno rispondere barrando la casella del Sì o quella del No. Questo è il testo del quesito: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 240 del 12 ottobre 2019?”.

L’affluenza al referendum costituzionale

L’ultimo dato relativo all’affluenza comunicato dal Viminale, attraverso il portale Eligendo, è quello delle ore 23 di domenica 20 settembre. L’affluenza in tutta Italia si attesta al 39,38%, con una partecipazione più alta – mediamente – nelle Regioni in cui si vota anche per le regionali. L’affluenza è al di sopra del 40% in Campania, Emilia-Romagna, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto. Il dato più alto, però, si registra in Trentino Alto Adige, con una partecipazione che sfiora il 55%. Al di sotto del 30%, invece, in Sardegna e Sicilia.

Quando arriveranno gli exit poll e risultati del referendum

Alla chiusura dei seggi, prevista alle ore 15, le principali emittenti televisive diffonderanno i primi exit poll riguardanti il referendum e anche le elezioni regionali. Lo spoglio delle schede, in questo election day, partirà proprio con i voti referendari, fatta eccezione per i due collegi chiamati al voto per le suppletive (uno in Sardegna e uno in Veneto). Per quanto riguarda il referendum, quindi, i risultati dovrebbero arrivare già nel primo pomeriggio.