1 Ottobre 2022
08:20
AGGIORNATO01 Ottobre

Le notizie del 1 ottobre sul nuovo governo italiano

La leader di Fratelli d'Italia continua a lavorare con i suoi dirigenti alla Camera dei deputati, senza rilasciare dichiarazioni sul possibile nuovo governo. In attesa del – probabile – incarico che le verrà affidato dal Presidente Mattarella. Intanto tutta la politica si schiera contro l'annessione illegale di quattro regioni ucraine da parte della Russia.

01 Ottobre
20:43

Lega, nasce la corrente "Comitato Nord": il leader è Umberto Bossi

Umberto Bossi lancia la sfida per il nord, per una nuova Lega che punta "a rilanciare il progetto autonomista". Stando a quanto fa sapere il Senatur all'AdnKronos nasce oggi il ‘Comitato Nord'. Si tratta, viene spiegato, di una iniziativa interna alla ‘Lega per Salvini premier', voluta dal presidente della Lega Nord, risultato eletto alla Camera alle ultime politiche, dopo la correzione dei conteggi del Viminale. "È un passaggio vitale – ha spiegato Bossi – finalizzato esclusivamente a riconquistare gli elettori del Nord, visto il risultato elettorale del 25 settembre per rilanciare la spinta autonomista".

Nel ‘Comitato Nord' sono invitati ad aderire tutti gli iscritti alla ‘Lega per Salvini premier', come sottolinea lo stesso Bossi, "che vogliono impegnarsi con rinnovato entusiasmo alla conquista degli obiettivi che sono stati alla base della fondazione della Lega nel marzo 1984". Il progetto sarebbe già in fase avanzata, poiché "sono state poste le basi per la struttura organizzativa del Comitato". Con il ‘Comitato Nord', di fatto, Umberto Bossi torna in campo energicamente per la Lega e per l’autonomia, fanno sapere fonti vicine al Senatur.

A cura di Davide Falcioni
01 Ottobre
19:30

Renzi: "Giorgia Meloni deve ringraziare è Enrico Letta, che ha sbagliato tutto"

"C'è un unico grande responsabile della vittoria della Meloni. L'unica persona che Giorgia Meloni deve ringraziare è Enrico Letta, che ha sbagliato tutto". A dirlo il leader di Italia Viva Matteo Renzi, a margine di un incontro a Milano con elettori e attivisti del partito, ha commentato le elezioni di domenica scorsa

A cura di Davide Falcioni
01 Ottobre
17:45

Berlusconi: "Nel nuovo governo servirà uno sforzo di unità nazionale"

"Nel nuovo governo, servirà l'impegno di molti, in uno sforzo di vera unità nazionale, come condizione d'animo del Paese. Del resto, le emergenze da fronteggiare e le grandi riforme che dobbiamo mettere in cantiere richiedono il concorso di tutti". Così il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi su twitter.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
17:07

Fratoianni: "Lotta ai cambiamenti climatici sia la priorità"

"Anche ieri, dopo i disastri del giorno prima sul litorale laziale, abbiamo potuto vedere gli effetti devastanti dei fenomeni climatici estremi in Sicilia da Mazara del Vallo a Trapani al Belice. È necessario ed urgente che anche per queste località sia riconosciuto lo stato di calamità naturale per i primi interventi". Lo afferma Nicola Fratoianni dell'Alleanza Verdi Sinistra."Ma questo non basta, della lotta ai cambiamenti climatici non ci si può ricordare solo quando i disastri sono avvenuti: legge sul clima ed interventi legislativi efficaci – conclude il leader di Sinistra Italiana – per la mitigazione, tutela e cura del territorio sempre più fragile, sono alcuni degli atti che il prossimo Parlamento e il prossimo governo dovranno assumere senza indugio".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
16:47

Bonelli (Verdi): "Matteo Salvini non può fare il ministro dell'Interno"

"Sono tre i motivi per cui Salvini non può fare il ministro dell'Interno. Il primo è rappresentato dai rapporti di Salvini con la Russia: tutti i governi europei rimarrebbero stupiti da questa scelta e la credibilità del nostro Paese ne subirebbe un contraccolpo difficilmente rimediabile". Lo scrive in una nota il co-portavoce di Europa Verde e esponente di Alleanza Verdi e Sinistra Angelo Bonelli. "La seconda ragione è che il suo partito e' alleato con il partito di Putin, Russia Unita, con un patto scritto di informazioni tra le due formazioni politiche.""Il terzo motivo, ma non meno importante – prosegue l'ecologista – è che Salvini ha un procedimento penale aperto nell'esercizio delle funzioni di ministro dell'interno.""Che alla destra, che ha vinto le elezioni, questo non rappresenti un problema trasforma il tutto in un gigantesco problema di credibilità del futuro governo, conclude Bonelli.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
16:32

Tajani: "Difendere l'agricoltura sarà una priorità per prossimo governo"

"Oggi a Milano per partecipare al villaggio della Coldiretti. Difendere l'agricoltura e il settore agroalimentare sarà una priorità del prossimo governo. Diciamo NO al cibo sintetico e SÌ al cibo naturale, quello prodotto dal lavoro dei nostri straordinari contadini". Lo scrive su Twitter Antonio Tajani, Coordinatore nazionale di Forza Italia.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
15:48

"Il Covid sta tornando, serve attenzione": l'allarme di Zaia

"E' ovvio che il Covid sta tornando su. Abbiamo ricoverato un centinaio di persone in 10 giorni. Ci vuole attenzione". Lo ha affermato stamani il presidente del veneto Luca Zaia, a Piazzola sul Brenta (Padova). "Ci vuole – ha proseguito – l'uso della mascherina in condizioni di assembramento, senza demonizzare o colpevolizzare chi la utilizza anche in situazioni di meno calca, e sapere che dobbiamo convivere con questo virus, che è sempre più endemico e diventerà sempre più la nostra influenza".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
15:26

Bonaccini (Pd): "Modificare il Pnrr sarebbe una sciagura"

"Modificare il Pnrr? Sarebbe una sciagura. Visto che la campagna elettorale è finita, chiedo si usino parole di verità perché la questione è estremamente delicata e non possiamo scherzare". Così su Facebook, il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. "L'Italia ha presentato un piano dettagliato di investimenti e ha chiuso con l'Europa un accordo vincolante", scrive il governatore nel post che aggiunge anche: "Guai ad aprire contenziosi su questo o ci giochiamo una marea di soldi. Oltre a confermare l'idea di un Paese inaffidabile. Meloni peraltro sa di non essere Draghi: la sua credibilità in Europa se la dovrà conquistare e io glielo auguro per l'interesse dell'Italia".Infine, ha aggiunto: "Suggerisco al nuovo Governo, appena si insedierà, di convocare immediatamente le parti sociali e Regioni ed enti locali per ridiscutere di come questo problema impatta drasticamente anche sul Pnrr: a prezzi più alti si possono realizzare meno cose e già oggi molte gare stanno andando deserte. Bisogna trovare soluzioni efficaci e condivise e vedrete che su questo l'Europa potrebbe avere interesse a ragionare con noi".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
15:05

Zaia dice che l'autonomia sarà il primo tema che il nuovo governo dovrà affrontare

"Noi abbiamo nel programma di governo l'Autonomia, e anche il tema contingente del caro bollette. Questi sono due provvedimenti che il governo dovrà assolutamente assumere con velocità". Lo ha ribadito il presidente del Veneto, Luca Zaia, a margine di una manifestazione a Piazzola sul Brenta (Padova). "Il centrodestra – ha aggiunto Zaia – cioè Lega, Forza Italia, i Moderati e Fdi, hanno sostenuto il referendum cinque anni fa del Veneto, e quindi adesso che siamo al governo dobbiamo approvare l'Autonomia", ha concluso.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
14:48

Meloni dice che non ha parlato di ministri con Berlusconi

Quello con Silvio Berlusconi ad Arcore è stato "un incontro cordiale e concreto, siamo d'accordo sulle prime cose da fare. Non abbiamo parlato di ministri. Sono molto fiduciosa". Così la leader di FdI, Giorgia Meloni, a margine della visita al Villaggio Coldiretti di Milano.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
14:26

Cosa ha detto Giorgia Meloni nel suo primo discorso dopo le elezioni

La leader di Fratelli d’Italia torna a parlare dopo la vittoria alle elezioni politiche: “Daremo risposte efficaci ai problemi – dice alla platea della Coldiretti – siamo in contatto col governo uscente”.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
13:51

Lega: "Serve un governo in tempi rapidi per affrontare emergenza bollette"

“La Lega è impegnata per garantire all’Italia in tempi rapidi un governo di alto profilo e per affrontare l’emergenza bollette. Il caro energia è un problema che Matteo Salvini denuncia da mesi, e anche alla luce di quanto accade in Europa sarà il prossimo esecutivo a dover intervenire rapidamente a tutela di famiglie e imprese”. Così una nota della Lega.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
13:15

Come è andato l'incontro tra Meloni e Berlusconi

Incontro questa mattina tra il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, e il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Nel corso del colloquio, che si è svolto in un clima di grande collaborazione e unità di intenti, i due leader hanno ribadito la soddisfazione per l'affermazione del centrodestra alle elezioni politiche e hanno fatto il punto sull'attuale situazione politica. Meloni e Berlusconi hanno poi approfondito i dossier più urgenti all'ordine del giorno, a partire dal caro energia. I due leader si sono poi confrontati sui prossimi passaggi istituzionali in vista della convocazione del prossimo Parlamento e hanno condiviso la necessità che l'Italia abbia bisogno di un Governo di alto profilo, capace di affrontare le gravi emergenze che il Paese si trova difronte.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
12:56

Renzi dice che Azione e Italia Viva hanno uno spazio di crescita straordinaria

"Siamo un partito che ha davanti un grande futuro, da qui alle Europee c'è uno spazio di straordinaria crescita per Azione e Italia Viva. Lavoriamo insieme per allargarci". Così il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, arrivando al Superstudio di Milano.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
12:39

L'ambasciatore Pontecorvo: "Io ministro? Meloni sceglierà per il meglio"

"A livello mondiale c'è una situazione preoccupante a partire dalla crisi ucraina che ci è stata regalata da quest'ultima avventata iniziativa del presidente russo, fino alla tensione in atto nei Blacani o i problemi in Libia. Senz'altro, ci sarà da lavorare per il prossimo governo". A dirlo, l'ambasciatore Stefano Pontecorvo a margine della convention ‘Italian conservatorism' – organizzata da Fondazione Tatarella, Nazione futura e la rivista ‘The european conservative' – in corso a Roma. Ai cronisti che gli chiedevano di un suo eventuale ruolo nel prossimo governo a guida di Fratelli d'Italia, Pontecorvo (che è stato anche rappresentante Nato in Afghanistan) ha risposto: "Non ho la più pallida idea. So solo che Meloni ha portato un partito dal 2 al 26%, quindi sa esattamente quello che sta facendo. Scegliera' per il meglio".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
12:21

Cosa farà Matteo Salvini nel governo Meloni

Il leader della Lega chiede a gran voce il Viminale, ma Meloni non sembra disposta a concederglielo: si va verso il ruolo di vicepremier, insieme a Tajani, e un altro dicastero di peso.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
11:59

Lupi (Noi moderati): "Lista ministri si farà col Quirinale, ma nessun veto su Salvini"

La lista dei ministri si farà insieme al presidente della Repubblica "quando darà l'incarico. Meloni si sta muovendo con grande sensibilità istituzionale. Ha incontrato i leader della coalizione ma senza allestire consultazioni personali". Lo dice in un'intervista al Messaggero Maurizio Lupi, leader di Noi Moderati. "Non c'è un veto o un caso Salvini – spiega -. L'autorevolezza del prossimo governo starà anche nel valorizzare i leader della coalizione. È il primo esecutivo nato da una maggioranza politica negli ultimi undici anni e questo ci dà una grande responsabilità, dobbiamo dare subito risposte alla crisi". Anche Lupi "come tutti", si dice disponibile a dare il proprio contributo per attuare il programma. Per lui inoltre "con un sistema maggioritario è giusto che le presidenze di Camera e Senato spettino alla maggioranza. Per dare spazio alle opposizioni ci sono le presidenze delle commissioni di garanzia. E si possono rivedere i regolamenti per ampliare il ventaglio". Venendo allo scontro tra Fontana e Moratti per le regionali in Lombardia, "in queste elezioni il centrodestra ha ottenuto una maggioranza assoluta" nella regione. "Non posso sapere a quali promesse faccia riferimento Letizia, ma penso che rimettere ora in discussione i patti significhi farsi del male". Per quanto riguarda la crisi energetica "serve una risposta immediata o il Paese diventa una polveriera. La prima strada passa dall'Europa, a partire dalla battaglia per il tetto al prezzo del gas – osserva -. Come con la pandemia, da soli non ci salviamo". Poi serve "un freno al caro-bollette. Con sei mesi di morosità incolpevole per chi non può materialmente pagare. Senza tagliare luce e gas ad aziende, famiglie e ospedali".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
11:35

Tajani: "Draghi in futuro farà ciò che vuole, può ambire a qualsiasi carica"

"Draghi farà ciò che vuole, è un protagonista della politica nazionale e internazionale, può ambire a qualsiasi carica ma dev'essere lui a decidere, per quanto ci riguarda è una persona di grande prestigio e può fare qualsiasi cosa". Così il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, a margine della visita al Villaggio Coldiretti a Milano a chi gli chiedeva se il futuro del premier Mario Draghi possa essere da segretario generale della Nato come successore di Jens Stoltenberg.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
11:16

Delrio (Pd): "Rifondiamo il partito senza tabù, ma teniamo nome e simbolo"

"Resettiamo il partito, ma teniamoci stretto nome e simbolo". Così Graziano Delrio, ex ministro ed ex capogruppo dem, tra i fondatori del Pd, intervistato da Repubblica. Parla di "rifondazione, senza tabù", però senza buttare a mare il bambino con l'acqua sporca."Ripartiamo riscoprendo la radicalità dei nostri principi – dice Delrio – la forza dei nostri militanti e la ricchezza della società italiana da cui dobbiamo farci ‘invadere' con un grande percorso di ascolto. Non siamo morti, siamo il secondo partito italiano, la prima forza di opposizione e saremo in grado di proporre al Paese un'agenda rinnovata"."Resettiamo il partito – è il suo invito – Sono per una riflessione radicale e profonda altrimenti non rispetteremmo l'esito delle elezioni. Ma riflessione non significa guardarsi l'ombelico fra i dirigenti del partito o peggio fra candidati improvvisati né la resa dei conti fra riformisti e sinistra interna.Ci si ritrova solo uscendo da se stessi verso le angosce e le speranze della vita quotidiana Abbiamo bisogno di riscoprire parole chiave come attenzione e vicinanza".E sull'ipotesi di un nuovo nome o simbolo è netto: "Il nome democratico mi sembra attualissimo e fortissimo. Indica la scelta di essere un grande partito popolare che vive della partecipazione e del contributo di tutti. Nel simbolo c'è il tricolore e questo dovrebbe bastare a tenerselo stretto. Quanto alla nuova parola progressista penso che semplicemente si tratti di accordarsi su cosa significa progresso. Uno sviluppo economico e tecnologico che non migliora la qualità di vita delle persone e le loro relazioni comunitarie in un ambiente sano non può considerarsi progresso.Bisogna mettere in discussione questo modello di sviluppo".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
10:56

Il presidente Zelensky ha invitato Meloni a Kiev

Il capo dell'Ufficio del presidente ucraino Andriy Yermak ha avuto un colloquio telefonico con il presidente del Copasir Adolfo. Urso, durante il quale si è congratulato con Fratelli d'Italia e la sua leader Giorgia Meloni per la vittoria alle elezioni tenutesi in Italia il 25 settembre e ha espresso la speranza per l'attuazione della posizione a sostegno dell'Ucraina dopo la formazione del nuovo governo italiano. Gli interlocutori – informa una nota dell'Ufficio – hanno discusso della necessità di instaurare un dialogo ad alto livello. Andriy Yermak, a nome del presidente Zelensky, ha invitato Giorgia Meloni a visitare l'Ucraina.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
10:45

La Germania spende 200 miliardi per il caro bollette, e l'Italia?

La decisione del governo tedesco di stanziare 200 miliardi per combattere l’aumento dei prezzi dell’energia è stato molto criticato dall’Italia. Il vero motivo? Perché noi non ce lo possiamo permettere.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
10:22

"Italia-Ungheria coopereranno con Meloni al governo": l'annuncio del consigliere di Orban

All'indomani della vittoria della destra nelle elezioni politiche, la fondazione Tatarella riunisce a Roma esponenti di spicco dei diversi partiti conservatori europei, dagli spagnoli di Vox agli inglesi e agli svedesi. Uno degli ospiti d'onore è Balázs Orbán, direttore politico del governo ungherese, uno dei principali collaboratori del primo ministro Vitkor Orbán (omonimo, ma non parente). La vicinanza di Giorgia Meloni a Orbán è stata più volte additata come un pericolo, in campagna elettorale, dagli avversari di Meloni, che l'hanno accusata di ispirarsi al modello di democrazia illiberale ungherese. A margine dell'evento di Roma, ai microfoni di Fanpage, Orbán spiega quali sono le aspettative dell'Ungheria verso il nuovo governo italiano e le possibili convergenze a livello europeo, a partire dalla posizione sull'Ucraina.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
09:59

Nardella (Pd): "Un congresso non basta, serve reset"

Il Partito Democratico deve ripartire "da una forte consapevolezza: si è chiuso un ciclo politico di 15 anni e si deve aprire un nuovo capitolo. "A volte ho la sensazione che ci siamo dimenticati i motivi per cui è nato il Pd. Un congresso ordinario non basta, serve un reset". Lo dice in un'intervista a Qn il sindaco di Firenze, Dario Nardella. "E' il momento di costruire una nuova casa perché quella che abbiamo non riesce più a rappresentare una larga parte di cittadini – spiega -. Dobbiamo evitare un congresso ordinario dove le opzioni siano quelle di fonderci con i Cinquestelle o con Azione e Italia viva". E parlare di una costituente di un nuovo soggetto politico "significa elaborare una nostra identità e una nostra proposta politica senza essere subalterni ad altre forze. E dividerci sulle loro opzioni. Questo vale anche per il ruolo di opposizione da assumere in parlamento che deve vederci duri ma non sguaiati, dialoganti con le altre minoranze ma autonomi". Per Nardella, si può valutare anche lo scioglimento se "dovesse preludere alla costruzione di una nuova casa dei democratici". Si potrebbe cambiare anche nome, "se questo serve a dare davvero il senso di rinnovamento, ma insieme a idee nuove". La nuova casa del Pd "è per tutti coloro che vogliono unire e non dividere il nord e il sud del paese, che guardano all'Europa come unico, vero campo di progresso". Rispetto al nuovo segretario, Nardella non esprime giudizi sulle persone: "sono tutte valide: è il metodo che mi lascia perplesso – commenta – questa cosa delle autocandidature rischia di dare l'immagine di un partito nevrotico e autoreferenziale".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
09:41

Quanto rischia il reddito di cittadinanza con il governo di Giorgia Meloni

Ignazio La Russa, senatore di Fratelli d’Italia e fondatore del partito con Giorgia Meloni, ha spiegato cosa farà il nuovo governo di centrodestra per eliminare il reddito di cittadinanza.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
09:19

La politica del nuovo governo Meloni sulle pensioni

Il programma elettorale di Fratelli d’Italia dovrebbe ora diventare un programma di governo, visto il risultato delle elezioni. Vediamo che cosa potrebbe quindi fare Giorgia Meloni sulle pensioni.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
09:01

Il ministro Cingolani dice che sul tetto al prezzo del gas si attende la Commissione Ue

Alle sue ultime settimane da ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani cerca di mettere un punto fermo nel negoziato europeo per calmierare in qualche modo i prezzi del gas. Nell'ultimo incontro a Bruxelles è andata "molto meglio di quello che io stesso potessi pensare – spiega in un'intervista al Corriere della Sera -. Con i miei colleghi di Germania, Francia, Spagna, Polonia e Belgio. È stata utile, ci siamo parlati con grande franchezza". Sono emerse "le preoccupazioni vere e si è capito che non sono uguali per tutti. La maggior parte dei Paesi, Italia inclusa, hanno soprattutto un problema sul prezzo: anche perché abbiamo chiari limiti di bilancio nel mitigarlo con l'intervento pubblico – aggiunge -. I tedeschi sono più preoccupati che ci sia un problema di scarsità. Temono che un tetto al prezzo su tutti i fornitori crei scarsità di gas e loro restino un po' a corto". Comunque "ci siamo trovati tutti d'accordo che il Ttf di Amsterdam (Title Transfer Facility, la piattaforma dei futures sul gas, ndr) non funziona bene per determinare i prezzi delle vendite all'ingrosso. Il Ttf è dominato dagli effetti speculativi, non riflette l'equilibrio fra domanda e offerta". Va trovato "un indice più adatto, che eviti all'Europa di pagare prezzi superiori al resto del mondo". Ora la Commissione europea "dovrà portare una proposta di un intervento che abbia valore legale – sottolinea Cingolani -. Stiamo lavorando a una lista di dieci punti da affrontare entro il 6 ottobre, quando inizia il vertice europeo informale di Praga".

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
08:46

Tutte le modifiche che Meloni vuole fare al Superbonus edilizio

Con l’arrivo – prossimo e probabile – di Giorgia Meloni al governo il Superbonus edilizio sarà modificato radicalmente, ma “non ci saranno esodati” e nessuna azienda sarà lasciata in ginocchio.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
08:27

Berlusconi dice no ai tecnici e chiede che Forza Italia sia trattata alla pari con la Lega

No ai tecnici puri, Forza Italia sia considerata al pari della Lega nella compagine di governo, Draghi un patrimonio del Paese, con tutte le carte in regola per un ruolo internazionale. Silvio Berlusconi parla con la Stampa, e commentando il suo incontro dei giorni scorsi con la premier in pectore dice di averla trovata ‘prudente ed equilibrata'. Dice che il suo partito non ha perso voti a favore di altri, e sul nuovo esecutivo spiega che dovrà prevalere la qualità, prima ancora della rappresentatività. Quanto all'atteggiamento verso la Russia, sottolinea che la linea dovrà essere esattamente quella del governo precedente.

A cura di Tommaso Coluzzi
01 Ottobre
08:22

Nuovo governo, le news politiche di oggi 1 ottobre

Giorgia Meloni continua a lavorare con i suoi massimi dirigenti al nuovo governo che, probabilmente, guiderà tra qualche settimana. La leader di Fratelli d'Italia continua a non parlarne, mentre condanna fermamente l'annessione delle quattro regioni ucraine da parte della Russia. Comunicati durissimi sono arrivati da tutta la politica italiana: "Lavoriamo per la pace", chiedono Conte e Salvini.

A cura di Tommaso Coluzzi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni