09 settembre 21:58 Scontro Conte-Regioni: “Si continua a distorcere la realtà”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte risponde ai governatori del centrodestra, che hanno scritto una lettera a Mattarella per chiedere conto delle informazioni sul piano del governo che poi non sono state divulgate: “Si continua a distorcere una realtà. Stiamo parlando di uno studio commissionato dalla Fondazione Kessler che contemplava vari possibili scenari ipotetici sulla curva epidemiologica”.

09 settembre 21:19 Ordinanza anti Covid in Abruzzo: mascherine h24 e chiusure locali alle 20

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha firmato l'ordinanza riguardante misure restrittive temporanee per i Comuni di Bugnara, Lucoli, Civita d'Antino, Pettorano sul Gizio e Sulmona, misure relative al contenimento del coronavirus.

09 settembre 20:44  Oms: “Il vaccino non arriverà a tutti prima del 2022”

L'Oms mette in guardia la popolazione mondiale che il vaccino contro il coronavirus potrebbe non arrivare a tutti prima del 2022. "Non è una formula magica che arriverà a gennaio e risolverà i problemi del mondo", ha detto la dottoressa Soumya Swaminathan, uno dei ricercatori leader dell'Agenzia dell'Onu. "Ci vorrà molto tempo prima di raggiungere l'immunità di gregge, con il 60% o il 70% della popolazione immunizzata, e effettivamente interrompere la trasmissione. Bisognerà aspettare fino al 2022 senza dubbio e fino ad allora le popolazioni devono essere disciplinate", ha aggiunto.

09 settembre 20:30  Ippolito: vaccino italiano a inizio primavera 2021

Per il vaccino italiano pensiamo di avere i dati per l'inizio della prossima primavera e poi decideranno le autorità sanitarie su come procedere". Lo ha detto Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Inmi ‘Lazzaro Spallanzani' di Roma, nel corso della registrazione del programma Porta a porta che andrà in onda questa sera. Ippolito ha inoltre sottolineato che allo ‘Spallanzani' la sperimentazione viene fatta su "90 persone" con "un grande investimento sia tecnologico che di ricerca". Ci sono alcuni vaccini che sono più avanti – ha detto Ippolito parlando del lavoro a livello mondiale -, "in sperimentazione ci sono, attualmente, ben 36 vaccini al mondo che sono in fase ‘umano', cioè usati sull'uomo. Bisognerà vedere quale arriverà e come funzionerà". "E anche in valutazione – ha spiegato inoltre – l'ipotesi di stimolare le persone immunizzate con un virus vivo, ma è un problema etico che ha bisogno di grande attenzione".

09 settembre 20:10 Meloni e Fitto nell’azienda dei contagi a Polignano a Mare senza mascherina: negativi a test

Giorgia Meloni e Raffaele Fitto, che avevano visitato a fine agosto l'azienda di ortofrutta di Polignano a Mare (Ba) – dove si è sviluppato un focolaio di coronavirus che conta al momento 105 positivi – sono risultati negativi al test sierologico. Il candidato di centrodestra Raffaele Fitto e Giorgia Meloni sono stati fotografati durante la visita nell'azienda senza mascherina.

La leader di Fratelli d'Italia ha fatto il test di sua spontanea volontà dopo essere andata via dalla Puglia", hanno spiegato dal suo entourage. Dallo staff di Fitto hanno evidenziato che durante tutta la campagna elettorale estiva Fitto ha ripetuto già altre volte l'esame per la propria sicurezza e di tutte le persone che ha incontrato negli ultimi tre mesi.

09 settembre 19:31 Francia, “situazione preoccupante, presto decisioni difficili”

In Francia il governo "sarà obbligato a prendere alcune decisioni difficili entro 8 o 10 giorni al massimo". Lo ha detto oggi Jean-Francois Delfraissy, presidente del Consiglio scientifico che affianca i vertici del Paese nelle decisioni in tema di pandemia. Per Delfraissy, il livello di epidemia del Covid-19 in Francia è "preoccupante". "Ci si può ingannevolmente rassicurare" perché l'aumento della circolazione del virus ha "attualmente poche ricadute" sul sistema sanitario, ma può verificarsi "un aumento rapidissimo, esponenziale, in un secondo tempo", ha precisato, citando "in particolare" la situazione della regione "Provenza-Alpi-Costa Azzurra".

09 settembre 17:55 Coronavirus in Campania, 203 nuovi positivi in 24 ore

In 24 ore si contano 203 nuovi positivi in Campania di cui 43 casi di rientro (14 dalla Sardegna, 29 da Paesi esteri) e 17 contatti stretti di precedenti casi di rientro, su 7.154 tamponi, un decesso. Il totale dei positivi è di 8.580 unità; quello dei tamponi è di 474.285. I guariti del giorno sono 23. In poco più di due settimane è quadruplicato il numero dei ricoverati con sintomi da Covid-19 nella regione: sono passati dai 61 del 22 agosto ai 226 di oggi, 9 settembre.

09 settembre 17:47 Bimba positiva in comune della Calabria, sindaco dispone il tampone per i compagni d’asilo

Una bimba è risultata positiva nella frazione Mirto di Crosia e il sindaco ha disposto la chiusura dell'asilo che frequenta la piccola. La bambina è familiare stretta del caso individuato nei giorni scorsi e collegato a un focolaio registrato a Corigliano-Rossano. Il sindaco di Crosia Antonio Russo, ricevuta la comunicazione da parte del dipartimento di Igiene e sanità pubblica dell'Asp di Cosenza, ha fatto scattare tutte le procedure previste in questi casi dalla legge. Ha emesso un'ordinanza con la quale ha disposto la chiusura dell'asilo frequentato dalla bambina e la verifica, tramite tampone molecolare, sugli altri piccoli. Inoltre, la famiglia è in quarantena fiduciaria in attesa di nuove disposizioni. "È giusto non procurare allarme e mantenere la calma – così il sindaco in una nota – perché se tutti rispettiamo le norme anti-contagio, dall'utilizzo delle mascherine per finire al distanziamento sociale e all'igiene personale, è difficile che il virus possa trasmettersi e innescare un focolaio. Certo, siamo in una situazione critica e di verifica. Nelle prossime ore, infatti, l'Asp di Cosenza procederà ad eseguire il tampone sui bambini e sul personale dell'asilo che è stato frequentato dalla bambina trovata positiva al Covid-19 e saranno adottate, ad esito del test, tutte le misure necessarie. Nel frattempo, però, sarà doveroso da parte delle famiglie che sono venute a contatto con il caso in essere e che sono già state tutte informate che si pongano in quarantena fiduciaria insieme a tutti i loro congiunti. È un atto di responsabilità civile nei confronti di tutta la comunità onde evitare l'insorgere di un focolaio che, a quel punto, potrebbe creare davvero una situazione difficilmente gestibile".

09 settembre 17:34 Inghilterra, Johnson: “No ad assembramenti o multe e anche arresti”

Sarà legalmente vincolante il divieto di assembramento ripristinato da lunedì 14 in Inghilterra oltre il limite di 6 persone per far fronte al rimbalzo dei contagi da coronavirus. Lo ha detto con toni categorici il premier Johnson nel briefing in cui ha illustrato il provvedimento, confermando che ogni violazione sarà considerata "una violazione della legge" e che la polizia – a differenza del passato – avrà il potere di imporre multe da 100 a 3200 sterline e persino di procedere "all'arresto" in caso di resistenza.

09 settembre 17:24 Stop al vaccino, esperta: “Non comporterà una sospensione definitiva della sperimentazione”

Annalisa Capuano, docente presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, ha commentato lo stop delle nuove vaccinazioni del promettente vaccino candidato ChAdOx1 (o AZD1222) contro il coronavirus messo a punto dallo Jenner Institute dell’Università di Oxford in collaborazione con l’azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia. La decisione è stata presa dal colosso farmaceutico AstraZeneca (che distribuirà le dosi) in seguito alla comparsa di una seria reazione avversa in uno delle decine di migliaia di volontari coinvolti. "Ipotizzo, sulla base di quanto comunicato ad oggi, che questo evento avverso non comporterà una sospensione definitiva della sperimentazione. Un solo evento avverso non basta, a meno che non si tratti di un qualcosa di eccessivamente grave e strettamente connesso alla somministrazione del vaccino. Tale correlazione potrà essere stabilita attraverso una corretta valutazione del cosiddetto nesso di causalità”, ha spiegato a Fanpage.it la docente.

09 settembre 17:17 Azzolina: “50mila studenti senza un’aula per via del metro di distanza, useranno la mascherina”

"Se a giugno gli studenti che sostanzialmente erano senza un'aula per via del metro di distanza erano 1 milione, oggi sono 50mila". Lo ha precisato la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Questo – ha aggiunto Azzolina – non significa che non andranno a scuola. Andranno anche senza il metro di distanza ma mettendo la mascherina per questo inizio di anno scolastico. Sono comunque situazioni che stiamo risolvendo, grazie ad altri 100 milioni di euro per prendere in affitto altri locali e grazie agli accordi con teatri, parrocchie o scuole paritarie".

09 settembre 17:08 Bollettino 9 settembre: +1434 casi e 14 morti

Sono 281.583 i casi di Coronavirus in Italia, con un incremento di +1434 rispetto a ieri. Si contano anche 14 nuove vittime (35.577 in totale) e 471 nuovi guariti per un totale di 211.272. I casi attivi in Italia sono 34.734, l'incremento è di 945 unità. Questo il bollettino aggiornato a oggi del ministero della Salute.

09 settembre 16:56 Mantovani: “C’è motivo di speranza per i vaccini, stop a quello di Oxford non la intacca”

"C'è motivo di speranza" per i vaccini contro il coronavirus "e la sospensione" annunciata per i test clinici sul candidato Università di Oxford-AstraZeneca "non la intacca". A sottolinearlo all'Adnkronos Salute è l'immunologo Alberto Mantovani, direttore scientifico dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano) e docente di Humanitas University. "La mia speranza è che arriveremo a più di un vaccino però questo ci ricorda ciò che ripetiamo sempre" all'interno della comunità scientifica, e cioè che "serve cautela, perché la prima cosa è la sicurezza". "Mi auguro che sia una sospensione temporanea, perché qui la ‘giuria' deve ancora esprimersi. Si deve valutare se una reazione sospetta su un volontario sia associata veramente al vaccino, oppure no. Questo per ora non si può dire. È facile da immaginare che possa succedere qualcosa su 30mila persone che vengono testate. E dobbiamo ricordare che, in generale, la stragrande maggioranza delle denunce di effetti collaterali alla fine non ha niente a che vedere con i vaccini. Mai dimenticarlo", ha spiegato l'esperto. Per quanto riguarda la sospensione dei test clinici sul vaccino Oxford-AstraZeneca, ora "una commissione apposita valuterà questo aspetto". Per Mantovani le parole chiave sono cautela e speranza: "Speranza perché c'è evidenza che questo vaccino, che è finora quello meglio studiato, e anche altri – come i due cinesi, il candidato di Moderna e quello russo i cui dati sono stati pubblicati la scorsa settimana su ‘Lancet' – possono indurre una risposta nelle componenti principali del sistema immunitario. Attivano una risposta che chiamiamo innata, che si manifesta come una reazione infiammatoria. Abbiamo segni di un'attivazione dei direttori dell'orchestra immunitaria, i linfociti T. C'è prova di questo e anche di una risposta corretta delle cellule che fanno anticorpi, come quelle B che hanno mostrato di fare anticorpi neutralizzanti". "Insomma questi vaccini, dai dati che leggiamo, attivano una risposta immunitaria, ma -ha precisato Mantovani – non sappiamo se basta a proteggere, non sappiamo quanto dura, non sappiamo se c'è una risposta e se protegge nei soggetti anziani. Sono ancora tante le cose che non sappiamo. Quindi, speranza e cautela".

09 settembre 16:48 Portogallo, 646 nuovi casi di Coronavirus: in arrivo nuove misure restrittive

In Portogallo sono stati registrati 646 nuovi casi di coronavirus, il numero più alto dal 20 aprile. Il ministro della Sanità, Jamila Madeira, ha riferito che le nuove infezioni sono legate soprattutto alla trasmissione del virus all'interno delle famiglie. Dopo il calo fatto registrare fino all'inizio di agosto, con una media di 100 casi giornalieri, i contagi hanno ripreso a salire in coincidenza con la stagione turistica. Nuove misure restrittive verranno introdotte a partire da metà settembre, con la riapertura delle scuole e il ritorno nei luoghi di lavoro di molti portoghesi.

09 settembre 16:40 Bollettino Silvio Berlusconi: “Valori molto confortanti”

"L'evoluzione clinica dell’infezione polmonare si conferma favorevole. Tutti i parametri monitorati presentano valori molto confortanti": è quanto si legge nel bollettino aggiornato sulle condizioni di Silvio Berlusconi, ricoverato al San Raffaele dopo essere risultato positivo al Covid-19. L'ex premier è intervenuto anche direttamente per parlare della malattia che lo ha colpito: “È un virus veramente terrificante e non auguro a nessuno di incorrere in una situazione di questo genere. Credo che sia l’esperienza più terribile della mia vita”, ha detto in collegamento telefonico con l’assemblea dei deputati di Forza Italia.

09 settembre 16:33 Pregliasco: “Reazione avversa al vaccino è un’infiammazione del midollo spinale”

“È un’infiammazione del midollo spinale”, la “seria potenziale reazione avversa” manifestata da un paziente che si era sottoposto alla sperimentazione di AstraZeneca. Per questo l’azienda ha deciso di sospendere i test clinici sul vaccino anti-Covid che sta sviluppando con l’Università di Oxford. “È un’infiammazione del midollo spinale”, spiega ad HuffPost il virologo Fabrizio Pregliasco. “Non una cosa banale – aggiunge- può comportare conseguenze anche piuttosto pesanti”. Paresi, per esempio, “che potrebbero essere anche temporanee”. Ma si deve stabilire se questa reazione è collegata al vaccino. “Non è detto, bisogna indagare per capire se c’è o meno una correlazione”, precisa il virologo. Secondo Pregliasco non è detto che questo stop comporterà tempi più lunghi per il vaccino: "Bisogna vedere quanto tempo ci mettono a stabilire se esiste o meno una correlazione tra l’infiammazione del midollo spinale riscontrata nel paziente e il preparato vaccinale somministrato”. Quanto allo stop, “non bisogna vederlo come una aspetto negativo e preoccupante che segnerà inevitabilmente il fallimento di questo progetto, ma la dimostrazione che c’è grande attenzione a tutti i passaggi della ricerca, anche in questa situazione in cui si vuole velocizzare e ottenere risultati il prima possibile per arrivare al vaccino contro il virus Sars Cov2. Si è parlato poco della fase 4, successiva alle tre alle quali si fa riferimento abitualmente e nella quale i medici devono dire tutto quello che capita durante l’assunzione di un farmaco e, anche in quella fase, si deve esaminare se esiste o meno una correlazione reale tra l’evento riscontrato e da segnalare e la somministrazione del preparato vaccinale”.

09 settembre 16:26 In Piemonte i genitori avranno l’obbligo di scrivere la temperatura dei figli sui diari

In Piemonte le famiglie dovranno segnare sul diario, o su appositi moduli, la temperatura dei figli che vanno a scuola. Lo ha anticipato il presidente della Regione, Alberto Cirio, che in giornata firmerà l'ordinanza. "Un bimbo a scuola con la febbre è un rischio enorme, avremmo preferito che a misurarla fosse la scuola ma ci è stato detto che non si può – ha spiegato Cirio -; per cui adottiamo un'ordinanza che obbliga le famiglie ad auto-certificare la temperatura sul diario o con apposito modulo. Qualora ciò non avvenisse, dovrà misurarla la scuola". La responsabilità data in capo alle famiglie di misurare la temperatura l'ha stabilita il Governo. Il Piemonte, con l'ordinanza che oggi firmerà il governatore, introduce l'obbligo di certificarla. Il documento, come primo step, "raccomanderà" comunque alle scuole di misurare la temperatura prima dell'ingresso. Se la scuola non è nelle condizioni di farlo allora scatta l'obbligo per le famiglie di autocertificazione della rilevazione della temperatura. Se lo studente si presenta senza autocertificazione, la scuola avrà l'obbligo di misurare la febbre.

09 settembre 16:16 Conte: “11 milioni di mascherine gratuite saranno distribuite dal governo alle scuole”

"Ci sarà un orario scaglionato per evitare assembramenti, questo lo decideranno i dirigenti scolastici, le scuole hanno già quantitativi sufficienti di gel e mascherine per affrontate i primi giorni. Abbiamo predisposto la consegna di 11 milioni di mascherine chirurgiche gratuite per studenti e personale", ha detto in conferenza stampa il premier Conte spiegando che le mascherine gratuite arriveranno nelle scuole per tutto il personale e per gli studenti.

09 settembre 16:00 Conte: “Grazie al nostro lavoro l’anno scolastico comincerà regolarmente”

“L’anno scolastico ricomincerà regolarmente a partire dal 14 settembre anche se alcune regioni hanno scelto di posticipare l’apertura. Sarà un rientro in piena sicurezza, è obiettivo prioritario di questo governo”, con queste parole il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha aperto la conferenza stampa sulla scuola in corso a Palazzo Chigi. "Abbiamo lavorato intensamente alla riapertura delle scuole: quest'anno avverrà in un contesto nuovo e non facile che sfiderà tutto il sistema Italia. Ma grazie al nostro lavoro l'anno scolastico comincerà regolarmente", ha ribadito il premier. Qui l'intervento di Conte sulla scuola.

09 settembre 15:16 Altri 25 contagi tra i dipendenti dell’azienda ortofrutticola di Polignano a Mare

Ci sono altri 25 contagi tra i dipendenti dell'azienda ortofrutticola di Polignano a Mare dove ieri sono stati accertati 78 casi di Covid-19. A darne notizia il sindaco Domenico Vitto. Secondo quanto riferito dal sindaco, sono stati processati da parte dell'Asl Bari gli ultimi 114 tamponi e, alle prime 78 positività emerse ieri, si aggiungono altri 25 casi. Non sono, però, tutti residenti a Polignano, i lavoratori dell'impresa, infatti, vivono in tre province diverse: Bari, Taranto e Brindisi.

09 settembre 14:53 Arriva test salivare italiano super rapido, risultato in 3 minuti

Arriva un nuovo test rapido, tutto italiano, che dirà in soli 3 minuti se si è positivi o meno al coronavirus dalla saliva. Si chiama Daily Tampon, ed è stato realizzato da un'azienda brianzola di Merate (Lecco) in collaborazione con l'università del Sannio. Il test ha ricevuto l'approvazione dal Ministero della Salute e può quindi partire la produzione.

09 settembre 14:14 Germania, allerta viaggi verso 160 paesi sarà prorogata fino al 30 settembre

Sarà prorogata fino al 30 settembre l'indicazione del governo tedesco di evitare viaggi, che non siano indispensabili, nei 160 paesi ritenuti a rischio per il Coronavirus. Lo ha deciso oggi il gabinetto della cancelliera Angela Merkel, secondo quanto ha riferito la portavoce del ministero degli esteri a Berlino in conferenza stampa. Dopo questa data, secondo quanto ha spiegato la portavoce Marie Adebahr, si deciderà in base alla situazione della diffusione del virus dei singoli Paesi.

09 settembre 14:03 In Russia 5.218 nuovi casi di coronavirus e 142 decessi in 24 ore

La Russia ha registrato 5.218 nuovi casi di coronavirus e 142 decessi nelle ultime 24 ore. In totale la Russia ha raggiunto 1.041.007 casi di coronavirus, tra cui 18.135 morti e 856.458 guarigioni (tra cui 6.409 pazienti dimessi nelle ultime 24 ore). Il numero di casi attivi è attualmente pari a 166.414.

09 settembre 13:05 Associazione presidi (Anp): “Difficile riaprire il 14 settembre, spazi insufficienti”

"Difficile riaprire le scuole il 14 settembre": è questo l'allarme lanciato dal presidente dell'Associazione dei presidi italiani, Antonello Giannelli, che ha sottolineato: "Tutto il personale scolastico è impegnato per la riapertura delle scuole. È evidente, però, che per riaprire in sicurezza è necessario che alcuni problemi vengano risolti. A quanto sappiamo, la consegna dei banchi monoposto è in grave ritardo. Altre due criticità importanti sono quelle delle aule, perché gli enti locali non le hanno reperite ovunque, e l'assegnazione piena dell'organico. Se queste difficoltà non troveranno immediata soluzione, è oggettivamente difficile pensare che il termine del 14 settembre sia rispettato ovunque: è opportuno dunque valutare la possibilità di ragionevoli differenziazioni locali".

09 settembre 11:59 Crisanti: “Battuta d’arresto vaccino AstraZeneca Oxford è fisiologica e normale”

"La battuta di arresto della sperimentazione sul vaccino di AstraZeneca di Oxford è fisiologica e normale, non è uno stop ma una fase di valutazione, non è mai stato sviluppato un vaccino in un anno". Lo ha detto Andrea Crisanti ordinario di microbiologia all'Università di Padova. "Si tratta di processo lungo e complesso, che coinvolge circa 100mila persone, lo sviluppo di un vaccino dura circa 5 anni. Giustificato fare degli sforzi perché si tratta di una misura che dal punto di vista costi ed efficacia è la più conveniente ma ci vuole tempo".

09 settembre 11:38 Viaggio fra i negazionisti del Coronavirus, no mask e no vax che hanno manifestato a Roma

Le immagini di Fanpage.it della manifestazione dei NoMask, i negazionisti del Covid-19 a Roma, per raccontare il davanti e il dietro le quinte in un video. "Giornalisti pagati da Soros”, "il Covid non esiste" e "i vaccini contengono microparticelle che si attivano con il 5G": questi alcuni degli slogan urlati da chi è sceso in piazza.

09 settembre 11:31 Di Lorenzo (Irbm): “Perché la sperimentazione del vaccino di Oxford va avanti”

Piero Di Lorenzo, presidente dell’Irbm, l’istituto di ricerca di Pomezia che è coinvolto nella realizzazione del vaccino AstraZeneca-Oxford, ha spiegato a Fanpage.it cosa succede dopo la decisione dell’azienda farmaceutica di annunciare l’emergere di un quadro clinico avverso su 50mila partecipanti al test: “Non è stata sospesa la sperimentazione, ma sono state bloccate le nuove vaccinazioni nei nuovi paesi. Aspettiamo il parere del comitato scientifico indipendente, come da routine. Una riprova del rigore e della severità con cui vengono fatti i test. Se arriverà entro poche settimane non ci saranno ritardi sulla diffusione dell’antidoto".

09 settembre 11:06 Azzolina alla Camera: “Sui banchi ministero ha agito con trasparenza e rigore”

La ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, è intervenuta a Montecitorio per fare il punto della situazione sulla riapertura delle scuole. "Il governo ha lavorato nell'ottica di valorizzare il contributo di tutti con il chiaro obiettivo di fare ripartire le scuole in sicurezza", ha detto la ministra chiedendo più collaborazione "Approfittare della scuola per fare mera propaganda, soprattutto in un momento delicato come questo, significa non fare l'interesse dei nostri studenti e studentesse. Non meritano di assistere a polemiche sterili. Non meritano di sentire slogan che puntano alla pancia dell'elettorato, ma non lasciano nulla sul tavolo. Nessuna vera proposta". "La decisione di sospendere le attività didattiche in presenza, assunta con grande dolore, è stata nell'interesse dei cittadini. Abbiamo salvato migliaia di vite. Con lo stesso senso di responsabilità, ci occupiamo del rientro a scuola", ha poi detto. Azzolina ha parlato della centralità del distanziamento fisico, tenendo anche conto dei pareri del comitato di esperti. Un riferimento anche ai nuovi banchi: "Si tratta di banchi monoposto di tipo tradizionale e di tipo innovativo. Il ministero ha agito con trasparenza e rigore. Non abbiamo imposto una tipologia di banco, ma lo Stato si è preso la responsabilità di aiutare le scuole a rinnovare gli arredi. Non è un caso che gli istituti ci abbiano chiesto milioni di banchi. La consegna è già cominciata e proseguirà nelle prossime settimane. Si è partiti da alcuni luoghi, particolarmente colpiti dalla pandemia. Il fabbisogno richiesto sarà soddisfatto entro la fine di ottobre". "Stiamo facendo tutto quello che è in nostro potere per la ripartenza e ne siamo fieri. Non ci siamo scoraggiati di fronte alle critiche. Lo abbiamo fatto con in mente i volti degli studenti. La scuola ricomincia. Il coronavirus ci impone dei doveri, non esiste il rischio zero".

09 settembre 10:51 Cosenza, sindaco di Buonvicino: “Ci sono altri 6 casi positivi al Covid-19”

Angela Barberio, sindaco di Buonvicino (Cosenza), in diretta Facebook, ha reso noti i risultati dei nuovi tamponi eseguiti sui contatti di persone risultate nei giorni scorsi positive al coronavirus. "Questa mattina comunichiamo la positività di 6 soggetti su 18 tamponi eseguiti. Sono dati ufficiali ma parziali perché dei restanti non abbiamo ancora i risultati. Ieri sera abbiamo acquisito questo dato e stiamo in queste ore procedendo alla mappatura dei contatti con i 6 soggetti positivi. Ricordo che ieri mattina sono state poste in quarantena altre 5 persone e sale a 23 il totale. Stamattina dovremo eseguire altre 5 ordinanze di quarantena".

09 settembre 10:28 Papa Francesco: “Troppi interessi sui vaccini, alcuni approfittano della situazione”

"La crisi che stiamo vivendo a causa della pandemia colpisce tutti; possiamo uscirne migliori se cerchiamo tutti insieme il bene comune". Lo ha detto papa Francesco nell'udienza generale sottolineando che però "purtroppo, assistiamo all'emergere di interessi di parte. Per esempio, c'è chi vorrebbe appropriarsi di possibili soluzioni, come nel caso dei vaccini, per poi vendergli gli altri. Alcuni approfittano della situazione per fomentare divisioni: per cercare vantaggi economici o politici, generando o aumentando conflitti. Altri semplicemente non si interessano della sofferenza altrui, passano oltre e vanno per la loro strada. Sono i devoti di Ponzio Pilato: se ne lavano le mani".

09 settembre 10:18 Il focolaio di Polignano a Mare si estende: casi di Covid-19 anche nel Tarantino

Ci sono anche alcuni lavoratori provenienti da comuni della provincia di Taranto tra i positivi (78 fino a ieri) accertati nell'azienda ortofrutticola ‘Sop' a Polignano a Mare (Bari). Tra questi, 9 sono di Grottaglie e 7 di San Marzano di San Giuseppe. A darne notizia i rispettivi sindaci, Ciro D'Alò e Giuseppe Tarantino, attraverso Facebook. Si tratterebbe di braccianti agricoli che hanno viaggiato sullo stesso mezzo per raggiungere i posti di lavoro. "Chiunque abbia effettivamente lavorato negli ultimi 14 giorni presso la suddetta azienda – afferma il sindaco D'Alò – deve immediatamente mettersi in isolamento fiduciario in attesa di essere ricontattati dal dipartimento di Prevenzione dell'Asl di Taranto, a prescindere dal risultato di eventuali tamponi già eseguiti".

09 settembre 10:06 Bimbo positivo in una scuola materna a Piacenza: quarantena per 7 compagni e 2 maestre

Un alunno di una scuola materna di Piacenza è risultato positivo al tampone del Covid-19. Il piccolo, riporta il quotidiano Libertà, è stato sottoposto al test dopo aver partecipato all'inserimento per un'ora, il primo settembre scorso, giorno di apertura, e dopo che un familiare era risultato positivo. Le sue condizioni non destano preoccupazioni. La creazione di ‘classi bolla' nell'asilo e la collaborazione tra genitori e istituto, hanno permesso di limitare la quarantena a sette soli suoi compagni di classe e a due insegnanti e non all'intera scuola.

09 settembre 10:01 Studente positivo a Reggio Emilia: aveva seguito corsi di recupero, tampone per 4 compagni

Uno studente di Reggio Emilia di 15 anni è risultato positivo al Coronavirus. Lo ha reso noto l'Ausl. Il ragazzo, come riporta la stampa locale, frequenta un liceo cittadino, dove nell'ultima settimana ha seguito due corsi di recupero suddivisi in due giornate per quattro ore complessive. Con lui in aula, oltre al docente, c'erano altri quattro studenti. Nonostante non siano stati considerati "contatti stretti" dall'Ausl perché in classe vigono le norme di distanziamento, si sottoporranno tutti al tampone nei prossimi giorni per fugare ogni dubbio. Lo stesso insegnante, già in pensione da pochi giorni (che aveva comunque accettato di dare lezione di recupero), farà l'esame. L'alunno contagiato sta bene, ora è in quarantena domiciliare ed è asintomatico.

09 settembre 09:14 Nuovo focolaio Covid in un macello di Caivano: 20 dipendenti positivi

Un nuovo focolaio di Coronavirus è stato individuato nella Imac di Caivano, azienda di macellazione avicola in provincia di Napoli: 20 dipendenti sono risultati positivi. Negativi, invece, i tamponi effettuati ad altri 50 dipendenti, mentre proseguono gli accertamenti sul personale e sui loro contatti. I contagiati, per la maggior parte asintomatici, sono tutti in isolamento domiciliare.

09 settembre 09:12 Nel Regno Unito vietati da lunedì gli assembramenti con più di sei persone

Nuove misure restrittive per contenere l'emergenza Coronavirus sono in arrivo nel Regno Unito. Da lunedì prossimo il limite legale per ogni genere di riunione sarà ridotto dalle attuali 30 persone a sei. Permessi matrimoni, scuola, funerali e sport di squadra. La nuova legge si applica nei luoghi pubblici e privati, abitazioni, ristoranti e parchi compresi. Il governo sta cercando di mettere un freno alla nuova impennata di casi in tutto il Paese che è stata attribuita, in gran parte, ai giovani che frequentano feste e ignorano le regole di distanziamento sociale.

09 settembre 08:59 Coronavirus a Palermo, positivo magistrato della Corte d’Appello: al via la sanificazione

Il Coronavirus è arrivato al palazzo di giustizia di Palermo. Un magistrato della corte di appello del capoluogo siciliano sarebbe risultato positivo al Covid-19, già in auto-isolamento nella sua abitazione. Le sue condizioni di salute sarebbero buone. Questa mattina è stata disposta la sanificazione degli ambienti della Corte d'appello al primo piano dell'edificio. "Siamo in attesa di studiare d'intesa con le autorità sanitarie competenti gli interventi da adottare", ha precisato Matteo Frasca, presidente della Corte di appello di Palermo.

09 settembre 08:54 Crisanti frena sulla quarantena di 7 giorni: “Non è sicura al 100%”

"La maggior parte delle persone si ammala dopo 5/6 giorni dal contatto con la persona infetta, quindi punto di vista scientifico ci può stare ma non è a rischio zero, è una misura non sicura al 100%". Lo ha detto a 24 Mattino su Radio24 Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia all'Università di Padova, intervenendo sull'isolamento breve che potrebbe essere introdotto in Francia da venerdì prossimo, come ha annunciato ieri il ministro della Salute Veran, e su cui anche il viceministro Pierpaolo Sileri si era espresso: "Se verranno confermate le evidenze scientifiche in tal senso, allora si procederà a ridurre anche in Italia la durata del periodo di quarantena che attualmente è di 14 giorni".

09 settembre 08:22 Nuovo record di contagi in India: 89.706 casi nelle ultime 24 ore, superato il Brasile

Preoccupa l'emergenza Coronavirus in India, che ha registrato 89.706 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, che fanno salire il totale a 4,3 milioni, come hanno mostrato i dati del ministero federale della salute. Il Paese ha il più alto numero di infezioni di contagi al di fuori degli Stati Uniti, superando anche il Brasile e segnalando i maggiori aumenti di casi giornalieri per più di un mese. Il tasso di mortalità è rimasto relativamente basso, ma sta iniziando a mostrare segni di aumento, con oltre mille decessi segnalati ogni giorno per otto giorni consecutivi.

09 settembre 07:50 Zangrillo: “Dobbiamo convivere col virus, attenzione al monitoraggio nelle scuole”

"Fare tamponi in modo non finalizzato, e quindi semplicemente cercare di fare quanti più tamponi possibile, può farci correre il rischio di perdere di vista altri elementi fondamentali, ossia il monitoraggio clinico dei pazienti: dobbiamo convivere con il virus, quindi è fondamentale sorvegliare, tracciare, e fare tamponi dove servono per evitare che un focolaio si estenda. Per esempio nelle scuole dobbiamo essere attenti a monitorare gli insegnanti, il personale di servizio, amministrativo, e poi tutto quello che contribuisce a rendere la socialità del Paese attiva e viva come un tempo". È quanto ha affermato Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele di Milano, in un intervento alla trasmissione #Cartabianca su Rai 3. Il medico personale di Silvio Berlusconi ha aggiunto, ritornando sulla sua dichiarazione che il "virus è clinicamente morto", che "ho sempre invocato il buon senso, se qualcuno va in discoteca senza mascherina, non è colpa mia. Guardiamo avanti e cerchiamo di dare suggerimenti attuali e per il futuro. Il 25% degli abitanti di Manhattan sono venuti a contatto con il virus e hanno gli anticorpi: non credo – ha concluso – che la mia risonanza abbia varcato l'Oceano e abbia alimentato questo motus verso l'inevitabile contagio".

09 settembre 07:44 Vaccino anti-Covid: sospesa temporaneamente la sperimentazione AstraZeneca-Oxford

Il colosso farmaceutico AstraZeneca, che collabora con l'Università di Oxford, ha deciso di sospendere temporaneamente la sperimentazione del vaccino anti-Covid per una reazione avversa che ha sviluppato un volontario in Gran Bretagna. Si tratta, spiegano, di "un'azione di routine che si adotta durante i test nel caso ci si trovi davanti a una reazione inspiegata". Al momento, non si sa quanto durerà lo stop.

09 settembre 07:22 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di oggi 9 settembre

Continua a crescere il numero di casi positivi al nuovo Coronavirus in Italia e nel mondo. Nel nostro Paese sono stati 1.370 i contagi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 280.153, mentre sono 35.563 i decessi (+12 rispetto al giorno precedente). Aumentano anche i ricoveri in terapia intensiva, seppur in maniera contenuta (+1 in 24 ore), e i tamponi effettuati, che superano ancora quota 90mila. Boom di infezioni in Campania, seconda regione per numero di nuovi casi su base giornaliera dopo la Lombardia. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

Lombardia: 102.085 (+271)

Piemonte: 33.335 (+42)

Emilia-Romagna: 32.854 (+94)

Veneto: 24.118 (+105)

Toscana: 12.558 (+59)

Lazio: 12.339 (+129)

Liguria: 11.415 (+64)

Campania: 8.377 (+249)

Marche: 7.384 (+59)

Puglia: 6.042 (+143)

Trento: 5.352 (+3)

Sicilia: 4.849 (+84)

Friuli Venezia Giulia: 3.946 (+12)

Abruzzo: 3.919 (+14)

Bolzano: 3.007 (+4)

Sardegna: 2.615 (+51)

Umbria: 1.935 (+7)

Calabria: 1.648 (+8)

Valle d'Aosta: 1.254 (+5)

Basilicata: 573 (+8)

Molise: 548 (+3)

Preoccupano i nuovi focolai. In particolare, si segnala il cluster individuato in un'azienda ortofrutticola di Polignano a Mare, in Puglia, dove sono stati registrati ben 78 contagi da Coronavirus tra i dipendenti. Tiene ancora banco la questione scuola, a meno di una settimana dalla riapertura nella maggior parte delle regioni italiane. Oggi il premier Giuseppe Conte terrà alle 15 una conferenza stampa per annunciare tutte le novità e fare il punto sulla situazione legata al rientro in aula al tempo dell'emergenza Covid.

Cattive notizie sul fronte dei vaccini. Mentre ieri è cominciata in Veneto la sperimentazione dell'antidoto anti-Covid tutto Made in Italy, realizzato, prodotto e brevettato dalla società biotecnologica italiana ReiThera di Castel Romano, oggi AstraZeneca ha deciso di sospendere tutti i test clinici sul vaccino per il Coronavirus che sta sviluppando con l'Università di Oxford dopo uno dei partecipanti ha accusato una seria potenziale reazione avversa. Intanto, il numero dei casi positivi in tutto il mondo è salito a 27.570.742, mentre quello dei decessi sta per arrivare a quota 900mila.