in evidenza 27 marzo 17:34 Coronavirus, il bollettino della protezione civile di venerdì 27 marzo

In Italia ad oggi, venerdì 27 marzo, i casi di Coronavirus sono 86498, di cui 9132 morti (+ 919 rispetto a ieri) e 10950 guariti. Sono questi i numeri dell'emergenza Covid-19 nel nostro Paese resi noti dalla Protezione civile che ha comunicato il bollettino giornaliero in anticipo rispetto al solito per lasciare spazio alla preghiera del Papa. Dei contagiati, 26029 sono ricoverati con sintomi, 3732 sono in terapia intensiva e 36653 sono in isolamento domiciliare. Ecco, di seguito, l'elenco dei casi regione per regione:

27 marzo 22:45 Coronavirus, la diretta: negli Usa superati i 100mila casi, è il Paese più colpito

Gli Stati Uniti superano i 100mila casi di contagio da Coronavirus. Negli Usa, quindi, si registra il più alto numero di persone infette, ormai ben al di sopra delle cifre di Italia e della stessa Cina da cui il contagio è partito. Nella sola giornata di oggi negli Stati Uniti sono stati registrati quasi 15mila nuovi casi, portando il totale a 100.392 persone risultate positive. Quasi 15mila in più degli 86.498 italiani. Il numero di morti è comunque ancora inferiore rispetto a quelli registrati in Italia e in Cina, con 1.543 vittime, di cui 248 nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda i guariti, invece, la cifra è di 2.465.

27 marzo 22:20 Coronavirus in Usa, Trump firma pacchetto di sostegno a economia da 2.000 miliardi

Donald Trump
in foto: Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha firmato il pacchetto da 2.000 miliardi di dollari in sostegno all’economia americana per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Con la firma di Trump il pacchetto di aiuti diventa legge. Queste misure “concederanno l'aiuto di cui c'è urgentemente bisogno”, afferma il presidente Usa ringraziando sia i democratici che i repubblicani. Su Twitter Trump scrive: “Ho appena firmato il Cares Act, il più ingente pacchetto di misure di sostegno economico della storia americana, due volte maggiore di ogni precedente azione intrapresa. Con 2.200 miliardi di dollari, questa legge garantirà l'urgente aiuto alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese del nostro Paese”.

27 marzo 21:46 Coronavirus in Veneto, rinviato al 2021 il Salone nautico di Venezia

Il Salone nautico di Venezia previsto all'Arsenale per il prossimo mese di giugno è stato spostato al 2021. Lo ha reso noto il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro che ha rilevato come fosse poco opportuno fare la manifestazione in un periodo incerto per l'emergenza Coronavirus e al sovrapporsi, proprio per i vari slittamenti di manifestazioni del genere e non solo, a causa del'emergenza sanitaria. Brugnaro ha rilevato che in primo piano viene la salute e, per quanto riguarda altri aspetti bisogna rispettare "il momento delicato in cui stiamo vivendo".

27 marzo 21:31 Coronavirus Usa, Trump ordina a General Motors di produrre ventilatori: “Fatelo subito”

Donald Trump
in foto: Donald Trump

Ai sensi del Defense Production Act, emanata nel 1950 all'inizio della guerra di Corea per riorientare la produzione, il presidente Usa Donald Trump ha ordinato a General Motors di produrre dispositivi di ventilazione assistita per combattere la pandemia di Coronavirus. In un memorandum rilasciato dalla Casa Bianca, Trump ha detto che spetterà al Segretario per la Salute e i Servizi Umani Alex Azar determinare il numero di ventilatori che GM deve produrre. L'inquilino della Casa Bianca ha ribadito la sua intenzione in un duro tweet nel quale ha sottolineato che "General Motors deve immediatamente riaprire la sua fabbrica stupidamente abbandonata in Ohio e cominciare a produrre subito e e velocemente i ventilatori".

27 marzo 21:25 Coronavirus, Di Maio: “Inverosimile che potremo abbracciarci il 3 aprile”

Sulla proroga delle restrizioni "ci affideremo alla comunità scientifica, ma verosimilmente non potremo dire alla gente tornate in piazza ad abbracciarsi fra sei giorni", ossia il 3 aprile. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in diretta a Otto e mezzo su La7 a proposito della possibilità di allentare le misure di contenimento del Coronavirus.

27 marzo 21:20 Coronavirus, la diretta: Aifa autorizza tre nuovi studi sui farmaci contro Covid-19

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha autorizzato tre nuove sperimentazioni cliniche su farmaci per il trattamento della malattia Covid-19. Si tratta di uno studio su 2 farmaci biologici (emapalumab e anakinra), uno su un farmaco già in uso per l'artrite reumatoide (sarilumab) ed uno studio con il farmaco tocilizumab, anch'esso in uso per l'artrite, in casi precoci e gravi, che è stato già utilizzato dal professor Paolo Ascierto dell'ospedale Cotugno di Napoli.

27 marzo 21:13 Coronaviurs, l’epidemiologo Lopalco su Boris Johnson: “La fortuna è cieca, il virus no”

"La fortuna è cieca ma il virus ci vede benissimo". E' quanto ha scritto su Twitter l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, ordinario di igiene all'Università di Pisa e consulente per l'emergenza sanitaria sul Coronavirus della Regione Puglia, postando la notizia del premier britannico Boris Johnson risultato positivo al Covid-19. A chi gli chiede, sempre sul social, di cancellare il messaggio, definendolo "ignobile uscita", Lopalco risponde che "è una innocente scemenza parafrasando un famoso detto popolare. Credo che sostituire la parola ‘sfiga' con ‘virus' abbia senso in tempi di pandemia. Non ci trovo nulla di scandaloso".

27 marzo 21:01 Coronavirus, Silvio Berlusconi: “In guerra ci si stringe intorno a chi governa”

"Credo che Mattarella abbia giustamente rappresentato l'unità della Nazione, che deve essere vicina alla sofferenza degli italiani, dei lutti che tanti stanno affrontando. Noi siamo pronti alla collaborazione istituzionale, come ha chiesto, che non vuol dire collaborazione politica. Siamo in guerra e in guerra ci si stringe attorno a chi è chiamato a governare. Poi, il nostro giudizio politico sul governo rimane immutato". Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi commentando il messaggio agli italiani del Capo dello Stato.

27 marzo 20:53 Coronavirus, la diretta. Di Maio ringrazia Mattarella: “L’Italia non è mai stata così unita”

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ringrazia pubblicamente il presidente della Repubblica dopo il suo videomessaggio rivolto alla nazione sull’emergenza Coronavirus: “Ringrazio il capo dello Stato Sergio Mattarella per aver indicato, ancora una volta, la strada da percorrere”, scrive Di Maio. Che aggiunge: “L’Italia forse non è mai stata così unita. Questo è un bene. Non molliamo”.

27 marzo 20:34 Coronavirus, ultime notizie: arrivate 3.500 domande per 500 posti task force infermieri

Sono 500 gli infermieri volontari che faranno parte dell’unità infermieristica per il Coronavirus. E le domande arrivate sono già 3.500, come annuncia il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia: “Dopo i medici volontari, anche gli infermieri stanno rispondendo in maniera generosa e straordinaria alla chiamata dello Stato. Per le 500 posizioni da infermieri volontari che andranno a comporre l'Unità infermieristica per il Covid-19, sono arrivate nelle prime ora già 3.500 domande. Le domande stanno arrivando da tutte le regioni italiane, in particolare dal centro-sud. Grazie fin da ora da parte del governo e delle regioni in difficoltà a tutto il mondo infermieristico italiano. Nelle zone con maggiori criticità il bisogno di operatori sanitari è sempre forte, per questo motivo abbiamo deciso di estendere la call fino alle 20 di domani per avere una riserva ampia di operatori volontari dalla quale attingere in ogni momento così come avvenuto con i medici”. Gli infermieri, coordinati dalla Protezione Civile, raggiungeranno i medici volontari arrivati in Regione Lombardia e sul territorio di Piacenza.

27 marzo 20:16 Coronavirus in Campania, per la prima volta giudice impone tampone su paziente a rischio infezione

Un giudice impone, per la prima volta, di verificare le condizioni di un paziente e di effettuare un tampone su di lui per verificare un eventuale caso di contagio da Coronavirus. La decisione è stata presa dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che ha accolto in via d’urgenza il ricorso presentato da un avvocato a tutela del padre ricoverato in una struttura riabilitativa a Castel Morrone. L’uomo, che ora verrà sottoposto alla prova del tampone, si trova in un centro riabilitativo in cui è stato registrato un caso positivo di infezione da Covid-19. Il giudice ha motivato questa decisione sostenendo che non si può escludere che la persona in questione sia stata contagiata e tenendo conto anche del “particolare stato e dell’età vulnerabile” del paziente. Condizioni che portano il giudice a imporre una verifica immediata delle condizioni di salute dell’uomo.

27 marzo 19:55 Coronavirus, la diretta. L’OMS: “Tutti sono a rischio, può causare malattie lievi o uccidere”

L'Organizzazione Mondiale della Sanità è tornata a mettere in guardia soprattutto le giovani generazioni contro il pericolo Coronavirus. "Questo virus è in grado di causare infezioni e malattie nelle persone di qualsiasi età. Può creare malattie lievi, gravi e può anche uccidere", ha detto la dottoressa Maria Van Kerkhove nel consueto briefing sul Covid-19 ricordando le parole del direttore generale dell'Organizzazione sul fatto che "i giovani non sono invincibili". La raccomandazione arriva per altro nel giorno in cui è giunta dalla Francia la notizia del decesso di una ragazza di soli 16 anni, senza patologie pregresse, finora la più giovane vittime del nuovo Coronavirus.

27 marzo 19:18 Coronavirus, Mattarella agli italiani: “Pagina triste della nostra storia”

"Stiamo vivendo una pagina triste della nostra storia. Abbiamo visto immagini che sarà impossibile dimenticare. Alcuni territori – e in particolare la generazione più anziana – stanno pagando un prezzo altissimo. Ho parlato, in questi giorni, con tanti amministratori e ho rappresentato loro la vicinanza e la solidarietà di tutti gli italiani". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio agli italiani. "Il senso di responsabilità dei cittadini – ha aggiunto – è la risorsa più importante su cui può contare uno stato democratico in momenti come quello che stiamo vivendo. La risposta collettiva che il popolo italiano sta dando all'emergenza è oggetto di ammirazione anche all'estero, come ho potuto constatare nei tanti colloqui telefonici con Capi di Stato stranieri". Infine, un riferimento all'Ue: "Nell'Unione Europea la Banca Centrale e la Commissione, nei giorni scorsi, hanno assunto importanti e positive decisioni finanziarie ed economiche, sostenute dal Parlamento Europeo. Non lo ha ancora fatto il Consiglio dei capi dei governi nazionali. Ci si attende che questo avvenga concretamente nei prossimi giorni".

27 marzo 19:10 Coronavirus, la Germania curerà 73 pazienti italiani

Sono 73 i pazienti italiani che la Germania è pronta ad accogliere nei reparti di terapia intensiva dei suoi diversi Laender. Stando a fonti diplomatiche, finora ne sono arrivati sei: 4 a Lipsia e 2 a Dresda. Mentre i due pazienti, che sarebbero dovuti partire oggi, non lasceranno il paese, le loro condizioni sono troppo gravi. Fra i Laender che si sono fatti avanti finora per accogliere pazienti italiani, oltre alla Sassonia, ci sono Berlino, Brandeburgo, Baviera, e Nordreno-Vestfalia. La Turingia invierà un team medico e materiale sanitario.

27 marzo 18:42 Coronavirus, aggiornamenti: in Francia prorogato il confinamento fino al 15 aprile

Il confinamento per l'emergenza Coronavirus è stato prorogato in Francia fino al prossimo 15 aprile Lo ha annunciato durante un incontro con la stampa il primo ministro Edouard Philippe. I casi di Covid-19 in tutta il Paese hanno superato quota 30mila, mentre i morti sono 1.698 mila. Le misure di contenimento, iniziate il 17 marzo, sarebbero dovute terminare martedì 31 marzo, ma i numeri hanno spinto il premier e il Presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron a prendere questa decisione.

27 marzo 18:36 Coronavirus, un miliardo di persone in tutto il mondo in preghiera con Papa Francesco

Un miliardo di persone in tutto il mondo si sono riunite in preghiera insieme a Papa Francesco che sul sagrato di Piazza San Pietro ha dato la benedizione "urbi et orbi". "Siamo tutti sulla stessa barca – ha detto commentando il brano del Vangelo -. La tempesta smaschera la nostra vulnerabilità. Quanta gente esercita ogni giorno pazienza e infonde speranza, avendo cura di non seminare panico ma corresponsabilità". Il Pontefice ha avuto anche un pensiero per "medici, infermieri e infermiere, addetti dei supermercati, addetti alle pulizie, badanti, trasportatori, forze dell’ordine, volontari, sacerdoti, religiose e tanti ma tanti altri che hanno compreso che nessuno si salva da solo". Ha poi concluso: "Il Signore ci interpella e, in mezzo alla nostra tempesta, ci invita a risvegliare e attivare la solidarietà e la speranza capaci di dare solidità, sostegno e significato a queste ore in cui tutto sembra naufragare. Abbracciare il Signore per abbracciare la speranza: ecco la forza della fede, che libera dalla paura e dà speranza"

27 marzo 18:32 Coronavirus, la diretta. Arcuri: “Restate a casa. La prevenzione è l’unica arma che abbiamo”

“Vi imploriamo di rispettare le misure del governo, la prevenzione è l’arma principale per evitare che l’emergenza si estenda”. Lo ha detto il commissario straordinario dell'emergenza Coronavirus in Italia, Domenico Arcuri, che ha reso noto il bollettino odierno presso la sede della Protezione civile, in quello che è stato definito il giorno più difficile dall'inizio dell'epidemia, con quasi mille morti in sole 24 ore. "Stiamo gestendo tre questioni fondamentali: cercare dispositivi di protezione individuale, cercare di farli arrivare dove servono, lavorare senza sosta con l’obiettivo di rafforzare la filiera industriale per acquisire produzione autoctona. Dobbiamo puntare all’autosufficienza del paese nella gestione dell’emergenza. Stiamo compiendo uno sforzo a 360 gradi, collaboriamo con molti paesi, acquisiamo prodotti in Francia, Germania, Cina, Russia e nel resto del mondo".

27 marzo 17:43 Coronavirus in Lombardia, il bollettino di Gallera: “2409 positivi in più da ieri, 541 i morti”

L'assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, ha reso noto il bollettino di oggi, venerdì 27 marzo, dell'emergenza Coronavirus a livello regionale: "Al momento abbiamo 37298 casi positivi al Covid-19 (+ 2409 rispetto a ieri), di cui 8001 guariti (+162) e 5402 decessi (+541). Tra i ricoverati, 1292 sono in terapia intensiva". La provincia di Bergamo resta la più colpita dall'epidemia in Lombardia mentre calano i nuovi contagi a Milano, dove ieri si era registrata una forte crescita. Qui il numero totale dei positivi è 7469, con una crescita di 547 nuovi casi rispetto a ieri, quando invece la crescita era stata di 848 nuovi casi.

27 marzo 17:05 Coronavirus Usa, è emergenza a New York: 519 morti, 134 in 24 ore. 24mila i contagi

Emergenza Coronavirus a New York. La Grande Mela ha fatto registrare 134 vittime da Covid-19 in un solo giorno. Il bilancio, secondo gli ultimi dati resi noti dal governatore Andrew Cuomo, parla ora di 519 morti dai 385 di 24 ore prima. I casi di contagio sono saliti a 44.635 in tutto lo Stato, di ben cui 25mila nella città che non dorme mai.

27 marzo 16:52 Coronavirus, aggiornamenti: oltre 25mila morti nel mondo

Sono oltre 25.000 le persone morte in tutto il mondo a causa del coronavirus, la maggior parte in Europa. Secondo l'ultimo bilancio della Johns Hopkins University, i casi globali di Covid-19 sono 553.244 in 176 Paesi e regioni.

27 marzo 16:38 Coronavirus, la diretta. È francese la vittima più giovane: Julie aveva 16 anni

Si chiamava Julie, aveva 16 anni e frequentava il liceo delle Essonne, dipartimento francese a Sud di Parigi: è la vittima del Coronavirus più giovane nel mondo. La notizia della sua morte è stata data da Le Parisien e altre fonti di stampa francese. La sorella maggiore, Manon, ha raccontato: "Aveva solo una leggera tosse la settimana scorsa. Nel weekend è peggiorata e lunedì è andata dal medico. Lui le ha diagnosticato una insufficienza respiratoria. Non aveva patologie particolari". "Dobbiamo smettere di credere che tutto questo riguardi solo gli anziani. Nessuno è invincibile contro questo virus" ha aggiunto Manon.

27 marzo 16:33 Coronavirus in Italia, Bollettino Protezione Civile anticipato alle 17.30

"Anticipiamo alle ore 17.30 il consueto aggiornamento sull'emergenza Coronavirus. Sarà il Commissario Arcuri a fare il punto delle attività". Così la Protezione Civile ha annunciato di aver anticipato la consueta conferenza stampa sull'emergenza Covid-19.

27 marzo 16:15 Coronavirus, ultime notizie. Alle 18 preghiera di Papa Francesco con indulgenza plenaria

Si terrà alle 18, in una piazza San Pietro deserta, il momento di preghiera celebrato da Papa Francesco sul sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza totalmente vuota, per chiedere al Signore di ascoltare l'invocazione di tutti gli uomini e le donne in questo tempo segnato dall'epidemia per il Coronavirus. La preghiera prevede anche l'adorazione del Santissimo Sacramento, con il quale al termine il Pontefice impartirà la Benedizione Urbi et Orbi, con la possibilità di ricevere l'indulgenza plenaria.

27 marzo 16:03 Coronavirus, la diretta. L’Oms: “In Africa evoluzione drammatica”

La situazione della pandemia da coronavirus in Africa è "molto preoccupante, c'è un'evoluzione drammatica, con un aumento geografico del numero dei Paesi e anche del numero dei contagiati". A lanciare l'allarme è la direttrice regionale dell'Oms per l'Africa, Matshidiso Rebecca Moeti. Da qualche giorno "ci sono 39 Paesi con circa 300 casi al giorno", per un totale di 2.234 casi, ha aggiunto, avvertendo che le misure di isolamento sono difficili da adottare dove "c'è una vita comunitaria molto forte. Dobbiamo trovare altri metodi di igiene per minimizzare la propagazione".

27 marzo 15:49 Coronavirus, aggiornamenti. Il 31 marzo bandiere mezz’asta in tutta Italia

"Martedì 31 alle 12 bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio osservato dai sindaci d'Italia con la fascia tricolore davanti al proprio Comune. Ci uniamo al presidente della Provincia di Bergamo in segno di lutto per le tante vittime dell'epidemia". Lo scrive su twitter il presidente dell'Anci Antonio Decaro.

27 marzo 15:34 Coronavirus in America Latina. Superati i 10 mila contagi

I casi di coronavirus in America Latina hanno superato i 10 mila, secondo quanto scrive Afp che basa il proprio conteggio sui dati ufficiali dei governi e dell'Organizzazione mondiale della sanità. Il primo caso in America Latina è stato segnalato il 26 febbraio in Brasile, che è diventato il focolaio regionale della pandemia con quasi 3 mila casi e 77 decessi. Complessivamente, ci sono stati 181 decessi per Covid-19 in America Latina.

27 marzo 15:21 Coronavirus, la diretta. I medici morti salgono a 46

Altri due medici non ce l'hanno fatta a causa dell'epidemia di Covid-19. Si tratta del dottor Benedetto Comotti, ematologo di Bergamo, e Marcello Ugolini, pneumologo e consigliere dell'Ordine dei medici di Pesaro-Urbino. Il totale dei decessi tra i ‘camici bianchi' sale a 46.

27 marzo 15:04 Coronavirus, ultime notizie. Meloni: “Ancora autocertificazioni. E gli aiuti quando?

"Abbiamo una certezza. Se c'è un ufficio che nel Governo funziona benissimo è l'Ufficio Complicazione Affari Semplici. Mentre si produce la quarta cervellotica autocertificazione per gli spostamenti, nessuno ha ancora provveduto a spiegare agli italiani come il Governo aiuterà le persone ad arrivare a fine mese. Zero informazioni chiare e semplici sui tempi e i modi di erogazione della cassa integrazione, sul congedo parentale e il voucher baby sitter, come attivare la moratoria sui mutui o il bonus una tantum per gli autonomi e le Partite Iva. Gli italiani sono allo stremo delle forze e hanno bisogno subito di risposte chiare". È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

27 marzo 14:39 Coronavirus, Locatelli (Css): “Non è nato in laboratorio, non facciamo fantabioterrorismo”

Arriva l'ennesima conferma, il coronavirus non è nato in laboratorio: "non facciamo del fantabioterrosimo", ha detto il presidente del Consiglio Superiore di Sanitè (Css), Franco Locatelli, nella conferenza stampa dell'Iss. "Abbiamo indicazioni chiare che non ci sia stata possibilità di generazione in laboratorio del virus SarsCoV2", ipotesi diverse "non hanno alcuna consistenza scientifica".

27 marzo 14:34 Coronavirus, aggiornamenti. Ministro Azzolina: “Ritorno a scuola? Si andrà oltre la data del 3 aprile”

"Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile, l'obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando stra-certo e stra-sicuro che possono tornare salute è prioritaria". Così la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina a La vita in diretta.

27 marzo 14:19 Coronavirus in Regno Unito: contagiato anche il ministro della Sanità Hancock

Dopo il premier Boris Johnson, il Coronavirus in Regno Unito colpisce anche il ministro della Sanità Matt Hancock, che ha confermato in prima persona di essere a sua volta risultato positivo al test e di avere al momento "sintomi lievi". Hancock è ora in auto-isolamento, come ha fatto sapere su Twitter.

27 marzo 13:58 Coronavirus Lombardia, il governatore Fontana: “Penso stia per iniziare discesa dei contagi”

Qualche notizia positiva sull’epidemia di coronavirus in Italia arriva nel punto stampa del governatore della Lombardia Attilio Fontana: “Ieri episodio determinato da una situazione particolare. Ci stiamo consolidando, non sta crescendo la linea di contagi e penso che stia per iniziare la discesa. Fare sacrifici costa fatica ma porta a ottimi risultati, Wuhan ne è la prova, lì il contagio si è completamente bloccato”, ha detto il presidente della Regione maggiormente colpita dal virus. “Dobbiamo continuare rispettando le regole che ci sono state date. Dalle celle telefoniche si è potuto accertare che la percentuale degli spostamenti si è ulteriormente ridotta e questo va nella direzione giusta. Altro aspetto positivo è che tramite il politecnico abbiamo individuato i tessuti corretti per realizzare mascherine e camici”, ha aggiunto.

27 marzo 13:47 Coronavirus ultime notizie, Ocse: “Giappone primo per posti letto ospedali, Italia 19esima”

Il Giappone è il Paese Ocse ad avere più posti letto ospedalieri (7,8 ogni mille abitanti), l’Italia invece è diciannovesima.  A dirlo è uno studio sulle cure sanitarie pubblicato dall'Ocse, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. L'analisi ha valutato i suoi 36 Paesi membri e, in questo caso, ha fotografato i posti letto per acuti (esclusi quelli per i disturbi psichiatrici). A seguire il Giappone è la Corea del Sud (7,1 ogni mille). Poi la Germania, con sei posti letto ogni mille abitanti.

27 marzo 13:25 Coronavirus Cina, contagio “sostanzialmente bloccato” a Wuhan

Il contagio a Wuhan risulta attualmente "sostanzialmente bloccato": questa la valutazione fatta in una conferenza stampa da Liu Dongru, vicedirettore del comitato sanitario dell'Hubei, la provincia epicentro dell'infezione del nuovo coronavirus. Liu, riporta il Quotidiano del Popolo, ha anche spiegato che la città focolaio della pandemia ha visto il giudizio sul livello di gravità del rischio ridotto da "alto" a "medio".

27 marzo 12:52 Coronavirus ultime notizie, Brusaferro in diretta: “Misure funzionano, possibile picco nei prossimi giorni”

Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Professor Silvio Brusaferro e il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Professor Franco Locatelli, presentano in diretta nel punto stampa all’Iss l’analisi dell’andamento epidemiologico e gli aggiornamenti tecnico-scientifici relativi alla pandemia di coronavirus. Brusaferro ha parlato di una curva di contagi che sembra attenuarsi. “Il dato rilevante è che a partire dal 19-20 il numero di nuovi casi segnalati cala, la curva sembra attenuarsi. Ma non dobbiamo illuderci che un rallentamento della diffusione possa indurci a rallentare le misure che abbiamo adottato. Ci sono realtà diverse nel Paese, la Lombardia e aree limitrofe con fortissima circolazione, mentre in altre aree c’è una circolazione ancora limitata, dove la sfida è fare in modo che quelle aree rosa non diventino rosse". Secondo Brusaferro e Locatelli le misure restrittive sono al momento riuscite a contenere l'epidemia in Italia.

27 marzo 12:26 Coronavirus Regno Unito: premier Boris Johnson positivo al Covid-19

Il premier britannico Boris Johnson è risultato positivo al Coronavirus. “Nelle ultime 24 ore ho sviluppato sintomi lievi e sono risultato positivo al coronavirus. Ora sono in quarantena, ma continuerò a guidare la risposta del nostro governo tramite videoconferenza mentre combattiamo il Covid-19. Insieme lo batteremo. #StayHomeSaveLives", ha scritto sui social.

27 marzo 12:19 Coronavirus, 50 salme da Bergamo in Friuli: i corpi trasportati da una colonna militare

Sono state portate ieri in Friuli una cinquantina di bare provenienti da Bergamo, con destinazione gli impianti di cremazione di Gemona del Friuli e Cervignano. I corpi sono stati trasportati da una colonna militare, scortati da gazzelle dei Carabinieri. Venti salme sono state portate a Gemona, trenta a Cervignano. "Sono stato contattato dalle autorità della Provincia di Bergamo che mi hanno chiesto la disponibilità ad aiutare il loro territorio", ha fatto sapere il sindaco Roberto Revelant di Gemona. "Mai avrei pensato che la nostra Città, che tanti aiuti ha ricevuto ai tempi del terremoto anche da quel territorio, potesse restituire anche se in minima parte la solidarietà ricevuta in una situazione, come quella attuale, di profonda difficolta'". "La Comunità di Gemona e il Friuli – conclude Revelant – si unisce al vostro che è il nostro dolore. Un grande abbraccio a tutta Bergamo".

"La nostra città di Novara vivrà una giornata molto dolorosa: ai già tanti morti di questi giorni, si aggiungono altri trenta fratelli e sorelle deceduti nella regione di Bergamo che accoglieremo nel nostro cimitero cittadino": le parole invece di Don Fausto Cossalter, vicario generale della diocesi di Novara. I feretri saranno accolti con il suono delle campane. In tutta Italia oggi i vescovi delle diocesi – rispondendo all'iniziativa lanciata dalla Conferenza Episcopale Italiana – si stanno recando da soli in un cimitero per pregare per tutte le vittime del coronavirus che non hanno potuto neanche avere un funerale.

27 marzo 12:02 Coronavirus Spagna: 769 morti in 24 ore, totale sfiora le 5000 vittime

Si contano quasi 5000 morti per il coronavirus in Spagna. Secondo quanto scrive El Pais, il numero delle vittime in seguito alla diffusione del virus torna ad aumentare con 769 unità nelle ultime 24 ore. Il bilancio totale dei morti sale così a 4.858.

27 marzo 11:46 Coronavirus, Di Maio: “Siamo in crisi, ci aspettiamo che l’Europa faccia la sua parte”

In un post sui social il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, dopo il vertice Ue di ieri sull'emergenza coronavirus, chiede all’Europa di fare la sua parte “anche perché delle belle parole francamente ce ne facciamo poco”. Per il ministro, non è questo il momento di tener conto “di parametri, scartoffie e burocrazia”.

“Tutto il mondo si trova davanti a una crisi senza precedenti che l’Italia ha vissuto per prima. Una crisi che inevitabilmente determinerà cambiamenti anche a livello economico. Davanti a una emergenza straordinaria, dobbiamo mettere in campo misure straordinarie che possano dare sostegno ai cittadini. E questo il governo lo sa bene. Ci sono persone che stanno soffrendo, anche tanto. E lo Stato è perfettamente consapevole del fatto che le emergenze in corso siano due: una sanitaria e una economica. Davanti alla prima abbiamo attuato le misure più restrittive di tutti per uscire dalla crisi; davanti alla seconda ci aspettiamo lealtà da parte dei partner europei. La parola lealtà per noi ha un peso importante. Ci aspettiamo che l’Europa faccia la sua parte. Anche perché delle belle parole francamente ce ne facciamo poco. Abbiamo imprese, lavoratori e famiglie che devono poter guardare al futuro e che soprattutto oggi hanno bisogno di un sostegno concreto. Noi questo sostegno glielo vogliamo dare. L’Ue non può infatti dirsi pronta ad aiutarci solo se accettiamo vecchi strumenti che qualche Paese dieci anni fa ha già sperimentato senza grandi successi. Così non va bene. Il dolore che i memoranda hanno provocato ad alcuni popoli europei noi non vogliamo portarlo in Italia, quell’esperienza è da cancellare. Stiamo attraversando una delle peggiori crisi dal Dopoguerra. Non è una questione di retorica o slogan politici. Siamo consapevoli che se non interveniamo in maniera decisa, non risolleveremo la nostra economia. E questo non possiamo nemmeno immaginarlo. Abbiamo detto agli altri Stati membri che l’Italia spenderà tutti i soldi necessari per dare aiuto ai nostri cittadini, non è questo il momento di tener conto di parametri, scartoffie e burocrazia. Perché se stai combattendo una guerra devi agire in maniera tempestiva difendendo con tutte le forze il tuo Paese”. 

27 marzo 11:26 Coronavirus, ultime notizie: autorizzati in Italia antimalarici e farmaci anti-Aids

Autorizzati in Italia i farmaci antimalarici a base di clorochina e idrossiclorochina. Sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale per il trattamento dei pazienti affetti da infezione da Sars-CoV2.  Autorizzate inoltre per lo stesso uso le combinazioni dei farmaci anti-Aids lopinavir/ritonavir, danuravir/cobicistat, darunavir, ritonavir, anche queste a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale.

27 marzo 11:08 Coronavirus, Borse europee in rosso, pesano divisioni su aiuti all’economia

Piazza Affari a Milano (Getty).

Borse europee pesanti dopo il nulla di fatto del consiglio europeo. Londra perde il 3,59%. A Milano l'indice Ftse Mib va giù dell'1,7%. Francoforte cede il 2% e Parigi 2,79%. Sale lo spread tra btp e bund che si muove in area 177 punti.

27 marzo 10:49 Coronavirus Italia, Fondazione Gimbe stima oltre 208.000 casi

Sarebbero oltre 208.000 i casi reali positivi al nuovo coronavirus in Italia, a fronte dei casi confermati al 26 marzo pari a 80.539. La stima è della Fondazione Gimbe, che ha effettuato un calcolo dei casi non identificati. È stata elaborata tenendo conto che in Italia, spiega la Fondazione, "i tamponi vengono effettuati prevalentemente sui soggetti sintomatici e, esaminando solo la punta dell'iceberg, la gravità di Covid-19 viene ampiamente sovrastimata" e che "la distribuzione di gravità della malattia è verosimilmente sovrapponibile a quella delle coorte cinese: 81% casi lievi, 15% ospedalizzati e 5% in terapia intensiva".

27 marzo 10:31 Coronavirus diretta, continua ad allungarsi la lista dei decessi tra i medici: sono 44

Continua ad allungarsi la lista dei decessi tra i camici bianchi a causa della pandemia di coronavirus. Secondo l’ultimo aggiornamento della Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo) sono 44 i medici morti col Covid-19. Tra le ultime vittime, si registra il dottor Giulio Calvi, morto a Bergamo, il dottor Dino Pesce, di Genova, e la dottoressa Anna Maria Focarete, consigliere provinciale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg) di Lecco.

27 marzo 10:17 Coronavirus Italia, ministra Catalfo: “Ad aprile nuove risorse per Cassa integrazione”

Ad aprile il Governo italiano è pronto a stanziare nuove risorse economiche per finanziare la cassa integrazione dei lavoratori rimasti senza impiego a causa della crisi scatenata dalla Pandemia di coronavirus. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo intervenendo a ‘Circo Massimo'. Per la Cig "ci saranno tutte le risorse necessarie e già nel primo provvedimento da 25 miliardi di euro, 11 erano sul tema lavoro. Lo stanziamento per il prossimo decreto sarà  almeno della stessa cifra con una attenzione a tutti i lavoratori" ha spiegato Catalfo, aggiungendo: "Nel ‘Cura Italia' c'è la norma che ferma i licenziamenti. Tuteliamo lavoratori dipendenti e imprese con ammortizzatori sociali, indennizzi per gli stagionali, le partite Iva e gli autonomi".

27 marzo 10:03 Coronavirus ultime notizie, Pregliasco: “Travolti da un’onda, Picco non sarà unico per tutta Italia”

In Italia non ci sara' "un picco unico del contagio da coronavirus, perché il picco italiano è la sommatoria dei picchi di province e comuni, e il contributo importante alla casistica viene dalla Lombardia" lo ha spiegato il virologo Fabrizio Pregliasco, aggiungendo: "I dati ci dicono che, raggiunto un blocco, che supera il tempo di incubazione massimo del virus, deve darci un'evidenza di risultati. Speriamo che tutto questo ci sia". "Noi siamo stati travolti da un'onda. Sicuramente sarebbe stato meglio anticipare ogni azione di chiusura, ma i politici in queste situazioni si trovano sulla graticola, e sbagliano qualunque sia la loro scelta" ha sottolineato ancora l'esperto ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital.

Il virus "è arrivato prima da noi ma sta spazzando tutti gli stati, in particolare la Spagna che sta soffrendo anche più' di noi rispetto alla velocità e al numero di soggetti che devono essere assistiti" ha ricordato ancora Pregliasco, concludendo: "Sarà difficile dire se si poteva fare di meglio ma per quanto riguarda noi or si sta facendo tutto il possibile".

27 marzo 09:52 Coronavirus Lombardia, Fontana: “Trend in rialzo per l’aumento dei tamponi”

"Il Trend dei contagi è in rialzo in Lombardia per l'aumento dei tamponi", lo ha dichiarato oggi lo stesso governatore della Regione Attilio Fontana smentendo di fatto le preoccupazioni espresse ieri quando si era detto molto preoccupato dal nuovo aumento dei casi riscontrato dagli esami. "Giovedì quando ho fornito il dato dei contagi da coronavirus avevo a disposizione il numero, non l'elaborazione. Poi nel pomeriggio è stato chiarito che erano aumentati i tamponi. Quindi direi che siamo ancora in linea" ha spiegato Fontana  a Mattino Cinque, aggiungendo: "All'interno di una stabilizzazione, può capitare che in un giorno ci sia un picco".

27 marzo 09:37 Coronavirus, ultime notizie: bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio in tutti i Comuni italiani

Con un gesto simbolico in questo momento di profonda crisi sanitaria ed economica per il Paese, tutti i Comuni d'Italia si uniranno in un messaggio collettivo abbassando le bandiere a mezz’asta e osservando un minuto di silenzio durante la giornata di martedì prossimo 31 marzo. Lo ha annunciato L'Anci, l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, raccogliendo l'appello già lanciato nelle scorse ore dal Presidente della Provincia di Bergamo Gafforelli e del sindaco della stessa città lombarda Gori. "Martedì alle 12, bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio in tutti i Comuni italiani" ha spiegato L'Anci, aggiungendo: "Martedì 31 alle 12, bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio osservato dai sindaci con la fascia tricolore davanti al proprio Comune. Uniamoci tutti al gesto del presidente della Provincia Gafforelli e di Giorgio gori: siamo tutti Bergamo”.

27 marzo 09:23 Coronavirus Lombardia, sindaco di Bergamo: “In città decessi sottostimati”

A Bergamo i dati dei decessi da coronavirus sarebbero sottostimati, è quanto sostiene apertamente il sindaco della cittadina lombarda Giorgio Gori: "A Bergamo, dall’1 al 24 marzo, i decessi dei residenti sono stati 446: 348 più della media degli ultimi anni (98). I decessi ufficialmente dovuti a Covid19 nel periodo sono 136. Ce ne sono 212 in più" ha scritto infatti su twitter il primo cittadino bergamasco, sottolineando: "Con una mortalità all’1,5-2%, i contagiati in città sarebbero tra 17 e 23mila. Secondo alcuni infettivologi il tasso di mortalità potrebbe essere anche più basso, intorno all’1%. Se così fosse avremmo 35mila contagiati in città, quasi 1/3 della popolazione. Fortunatamente la maggior parte dei positivi è asintomatica o ha solo sintomi leggeri".

27 marzo 09:09 Coronavirus, l’allarme della Spagna: test rapidi da Cina non affidabili

Alcuni Test rapidi per Covid-19 acquistati dalla Cina si sarebbero rivelati decisamente poco affidabili, è quanto denunciano dalla Spagna spiegando che avrebbero identificato correttamente le persone positive al virus solo il 30% delle volte. Secondo la Società spagnola delle malattie infettive e della microbiologia clinica, i test dovrebbero avere una sensibilità superiore all'80%. L'azienda produttrice cince ha replicato che i suoi kit sono certificati ma sostituirà quelli che la Spagna considera difettosi.

27 marzo 08:46 Coronavirus, in Russia scatta chiusura di bar e ristoranti

Con l'aumentare dei casi di contagio da coronavirus, anche la Russia si prepara a nuove più stringenti misure di contenimento per la popolazione. Nelle prossime ore infatti scatta lo stop anche a bar e ristoranti in tutto il Paese, un provvedimento pesante voluto dal Presidente Vladimir Putin per evitare possibilità di contatto e quindi di contagio. Come spiegato dal Cremlino, la chiusura dei locali partirà da sabato. In effetti l'aumento giornaliero del numero di pazienti in Russia è quasi triplicato arrivando a un migliaia di casi accertati in poche ore.

27 marzo 08:29 Coronavirus Lombardia, nuovi casi a Codogno: “Perché avete riaperto?”

Codogno nei giorni dell’emergenza Coronavirus
in foto: Codogno nei giorni dell’emergenza Coronavirus

Cattive notizie da Codogno, uno dei primi focolai da coronavirus in Italia, dove nelle ultime ore sono aumentati di nuovo i casi di contagio dopo giorni di sostanziale trend positivo. A rivelarlo è stato lo stesso sindaco della cittadina del lodigiano interrogandosi sul perché la zona rossa sia stata riaperta dopo il lockdown che aveva funzionato. "Abbiamo sei positivi in più. Nelle ultime giornate eravamo fermi a 268 casi. Un segnale che i divieti introdotti con la zona rossa avevano funzionato" ha spiegato il primo cittadino al Corriere della Sera. Sono in tanti però in zona a chiedersi se non era meglio rimanere zona rossa visto che la misura drastica aveva portato a settimane di progressivo calo del trend, arrivato anche a toccare l’uno per cento.

L'aumento dei casi a Codogno rispecchia il sostanziale aumento dei contagi registrato in tutta la Lombardia nelle ultime ore. "È l'aumento dei tamponi effettuati che ha fatto si che aumentasse il numero dei positivi".  ha spiegato però l'assessore regionale all'istruzione e medico, Melania Rizzoli, aggiungendo: "Più positivi non significa più' malattie conclamate e la dimostrazione è che il numero dei ricoveri non è aumentato".

27 marzo 08:17 Coronavirus, ultime notizie: sequestrati centinaia di falsi kit per le diagnosi venduti online

Centinaia di kit veloci per le diagnosi da coronavirus venduti online ma privi di qualsiasi autorizzazione e certificazione sanitaria che possono accertarne l'efficacia e la sicurezza. È quanto hanno scoperto gli uomini della Guardia di Finanza di Reggio Calabria che nelle scorse ore hanno sequestrato oltre novecento confezioni in un centro di analisi biochimiche di Gioia Tauro, molte delle quali già pronte per essere spedite. Vendere a "cittadini ignari ed impauriti dispositivi per i quali non è provata in alcun modo l'efficacia pone in serio pericolo la salute e l'incolumità pubblica", considerato che "l'eventuale responso di negatività del test, avrebbe potuto consegnare ‘patenti' di estraneità al contagio a soggetti" che, invece, "avrebbero potuto contribuire alla diffusione del virus" spiegano le Fiamme Gialle.

27 marzo 08:07 Coronavirus Sardegna, il 27% dei contagi è tra il personale ospedaliero

È grave la situazione dei contagi negli ospedali sardi dove moltissimi operatori sanitari sono risultati positivi trasformando le stesse strutture in focolai.  Secondo gli ultimi i dati forniti dalla Regione Sardegna, infatti, il 27 % delle persone che ha contratto il virus sul'Isola fa parte del personale sanitario. Un numero che in percentuale è decisamente molto più alto della media nazionale tanto da spingere la Procura di Sassari ad aprire due inchieste per accertare i fatti. In realtà inizialmente si era parlato addirittura di una percentuale che si aggirava intorno al 50% ma fortunatamente nell’ultimo incontro con la stampa l’Assessore Nieddu ha ammesso che i precedenti numeri erano sovrastimati.

27 marzo 07:52 Coronavirus, Salvini: “Battiamo insieme il mostro ma Conte non adatto per la ricostruzione”

Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte
in foto: Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte

"A virus sconfitto, andranno accertate le responsabilità di chi ha fatto e non ha fatto"così  Matteo Salvini si scaglia contro il Premier Giuseppe Conte e il governo chiarendo che una volta passata l'emergenza sanitaria del Covid-19, l'obiettivo della Lega e far cadere l'Esecutivo per avviare una nuova fase di lotta contro la crisi economica. "Noi siamo pronti a collaborare, Prima battiamo il mostro, poi se mi chiede se l'attuale governo sarà quello giusto per guidare la ricostruzione la mia risposta è no", ha dichiarato infatti l'ex ministro dell'Interno intervenendo nel corso del trasmissione televisiva Piazzapulita

27 marzo 07:41 Coronavirus Italia, mascherine a 10 euro, la denuncia del sindaco: “Siete degli strozzini”

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

"Vergognatevi, siete degli strozzini!", così il sindaco di San Severo, nel Foggiano, ha accusato pubblicamente alcuni esercizi commerciali di aver rincarato in maniera esorbitante i prezzi dei dispositivi di protezione individuale come le Mascherine a causa della pandemia da Covid-19. "Ho avuto notizia da alcuni cittadini che hanno acquistato in alcune farmacie della nostra città dei dispositivi di protezione a dieci euro. Vergogna. Avete avuto la visita dei Nas? Ve l'ho mandata io, non vi devo nascondere niente. In questo momento bisogna stare vicino alla gente, non è il momento del profitto, è il momento della solidarietà, e ve lo dico senza mezzi termini. Vi giunga il mio disprezzo" ha dichiarato il primo cittadino

27 marzo 07:35 Coronavirus, ultime notizie: Papa Francesco dona 30 respiratori agli ospedali

Non solo preghiere, Papa Francesco ha deciso di donare 30 respiratori per rinforzare le terapie intensive nelle strutture ospedaliere nelle zone più colpite dalla pandemia di Covid-19 in Italia. Lo comunica la Sala Stampa della Santa Sede. Un intervento messo in atto come sempre attraverso l’Elemosineria Apostolica. I respiratori sono stati già acquistati nei giorni scorsi  e in queste ore verrano individuate le strutture a cui saranno destinati. "In questi giorni sono arrivate le notizie su tanta gente che comincia a preoccuparsi degli altri: famiglie che non hanno di che vivere, anziani soli, malati negli ospedali. È un buon segnale" ha dichiarato oggi il Pontefice  all'inizio della celebrazione della messa a Santa Marta, aggiungendo: "Preghiamo che il Signore susciti nei cuori questi sentimenti".

27 marzo 07:24 Coronavirus, le ultime notizie in diretta dall’Italia e dal mondo

Continua ad aumentare i numero dei contagi da coronavirus in Italia e nel mondo. Secondo l'ultimo bollettino della protezione civile, inItalia sono 80.539 i casi positivi, di cui 10.361 guariti e 8.165 morti, con un incremento di 662 rispetto al giorno precedente. A preoccupare è la risalita della curva dei contagi dovuta sopratutto al nuovo boom di casi registrati in Lombardia, che resta per ora la regione più colpita nel nostro Paese. Da oggi inItalia è obbligatorio esibire la nuova autocertificazione per gli spostamenti, la quarta rilasciata dal Ministero degli Interni per rispettare le varie disposizioni nazionali e locali ma anche per rispondere alle legittime domande dei cittadini.

La pandemia però continua ad allargarsi anche nel resto del mondo con gli Stati uniti diventati ora il Paese più colpito per numero di positivi al Covid-19 visto che ha superatogli 81mila contagiati scavalcando Italia e Cina in questa triste. Trump però minimizza e assicura: "Il sorpasso del numero di contagiati da coronavirus negli Usa rispetto a quelli della Cina va attribuito al grande sforzo di monitoraggio che stiamo facendo. È una testimonianza della nostra attività di test. Invece nessuno sa quali siano i dati reali in Cina". Grave situazione anche in Spagna dove si sono superati i 57mila contagi ma a preoccupare è l'elevata mortalità con oltre 4300 decessi.

Oltre a varare misure anticontagio i leader mondiali si preoccupano ora anche di provare a contenere la crisi economica che ha già colpito il mondo e che potrebbe rivelarsi durissima nei mesi avvenire anche dopo la fine dell'emergenza sanitaria. In Cina, il Paese più avanti rispetto aggi latri come  contenimento ad esempio I profitti industriali hanno avuto un crollo annuo del 38,3% nel periodo gennaio-febbraio 2020, il più pesante mai registrato prima. Per questo in Europa ora si cerca un difficile accordo comune per vare misure anti-crisi. Il vertice Ue di giovedì però purtroppo si è concluso solo con una intesa generica che prevede due settimane di tempo per varare proposte anti-crisi. Dopo l'ultimatum agli altri leader, Conte si è detto fiducioso. "C'è stato un dibattito molto vivace. Alla fine sono passate molte delle posizioni italiane. Il compromesso finale ha fatto sparire la parola Mes dallo statement finale. E il consiglio Ue dà mandato all'Eurogruppo di elaborare più proposte e riportarle al Consiglio, entro due settimane, tenendo conto della natura eccezionale dello shock" spiegano infatti fonti di Palazzo Chigi al termine del vertice Ue.