Covid 19
19 Gennaio 2022
07:08
AGGIORNATO20 Gennaio

Le notizie del 19 gennaio sul Coronavirus

Le ultime notizie e gli aggiornamenti sul Covid in Italia e nel mondo di mercoledì 19 gennaio 2022.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
19 Gennaio
22:53

Covid in Francia, altri 436.167 contagi nelle ultime 24 ore

In Francia sono stati registrati altri 436.167 contagi Covid nelle ultime 24 ore: è quanto emerge dal bollettino di oggi del Ministero della Salute.

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
22:38

Bollettino vaccino, finora in Italia somministrate 121.865.179 dosi

Sono 121.865.179 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia. È quanto si legge nel report del Commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle ore 19.19 di questa sera. In particolare, sono state somministrate 28.267.006 dosi addizionali/richiamo (booster) al 71,49% della popolazione potenzialmente oggetto di tali somministrazioni che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno cinque mesi.

Per quanto riguarda la platea pediatrica, i bambini tra i 5 e gli 11 anni che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid sono 925.223 pari al 25,31%. Sono invece 193.948 (5,30%) i bambini che hanno giù completato il ciclo vaccinale, mentre i guariti da al massimo 6 mesi risultano essere 218.205.

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
22:34

Il presidente Usa Biden: "Il Covid non stravolgerà più le nostre vite"

"Abbiamo creato sei milioni di nuovi posti di lavoro, la disoccupazione è crollata al 3,9 per cento, abbiamo un record di crescita di lavoro, modernizzeremo ponti, autostrade, aeroporti, porti, avremo acqua pulita per tutti, potrete rendere l'alta velocità su internet disponibile per tutti". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nella conferenza stampa per fare il punto sul suo primo anno alla Casa Bianca.

"So che c'è molta frustrazione – ha aggiunto – abbiamo il Covid, stiamo facendo tutto ciò che è dovuto. È successo troppo in questi due anni ma ora siamo in una situazione diversa. Abbiamo i vaccini, abbiamo tenuto l'economia e le scuole aperte, il 75 per cento degli adulti è vaccinato, stiamo aggiungendo altri 9 milioni di vaccini a settimana. Stiamo aumentando i test. Avremmo dovuto aumentarli prima? Sì, ma lo stiamo facendo. Il lavoro non è ancora finito, migliorerà, andremo incontro a un periodo in cui il Covid non stravolgerà più le nostre vite".

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
21:47

Da no vax lettera con proiettile a presidente provincia Bolzano Kompatscher

Una lettera con un proiettile è stata recapitata al presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher. La missiva sarebbe molto simile a quella arrivata al quotidiano Alto Adige firmata da un gruppo no vax. Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha definito la missiva di minacce assolutamente inaccettabile. “La Giunta Provinciale continuerà a basare le proprie decisioni esclusivamente sull'interesse pubblico e sulla tutela della salute” ha affermato Kompatscher. È stata sporta denuncia e le Forze dell'ordine effettueranno indagini. Il presidente della Provincia esprime inoltre la propria solidarietà a tutti coloro che sono colpiti da tentativi di intimidazione e che continuano, nonostante ciò, a fare quotidianamente del proprio meglio per l'interesse pubblico.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
21:38

Repubblica Ceca rinuncia a obbligo vaccinazione per sanitari e over 60

 Il governo ceco ha rinunciato all'obbligo di vaccinazione per alcune categorie chiave di lavoratori e per gli over 60, per evitare di "acuire le spaccature" nella società. Nel frattempo, il numero dei nuovi casi di contagio da Covid, 28.469, fa segnare il record assoluto dall'inizio della pandemia. Il nuovo premier Petr Fiala ha spiegato che la sua coalizione di centrodestra non ritiene necessario l'obbligo vaccinale, deciso dal precedente governo per alcuni settori del mondo del lavoro e della popolazione.
"Questo non cambia il nostro atteggiamento sulla vaccinazione. E' indubbiamente il modo migliore per combattere il Covid-19. Tuttavia – ha detto Fiala nel corso di una conferenza stampa – non vogliamo acuire le spaccature nella società". A dicembre, il precedente governo aveva stabilito che a partire dal marzo di quest'anno fosse imposto
l'obbligo vaccinale al personale sanitario e della case di cura per anziani, alla polizia, all'esercito e ad altre categorie
professionali, oltre che per tutta la popolazione over 60. La decisione suscitò una serie di proteste.
Il governo del premier Fiala ha anche ridotto i tempi della quarantena per i positivi e imposto l'obbligo di tamponi, a partire da questa settimana, per i lavoratori dipendenti. La Slovenia, con circa 37mila decessi, è uno dei Paesi percentualmente più colpiti dalla pandemia.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
21:21

In Sicilia altri 11 Comuni in zona arancione 

Altri 11 Comuni siciliani in "zona arancione" da venerdì 21 gennaio sino al 2 febbraio (compreso). Si tratta di Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Ispica, Modica, Pozzallo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli e Vittoria, in provincia di Ragusa, e di Aragona nell'Agrigentino. Lo dispone l'ordinanza appena firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe, per contenere i contagi da Coronavirus.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
20:57

Festival Sanremo: positivo al Covid un orchestrale Rai

Un orchestrale Rai è stato trovato positivo al Covid oggi, dopo aver effettuato un tampone, prima dell'ingresso al Teatro Ariston per le prove del 72/mo Festival di Sanremo (1-5 febbraio). Dovrà quindi, essere sottoposto anche a un tampone molecolare. Quindici, in totale, i professori d'orchestra che sono stati sottoposti a test. Un paio di giorni fa è stato trovato positivo anche il cantante Aka 7even, che sui social ha comunicato la propria positività al Coronavirus, dicendo, però, di star bene e non avere sintomi.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
20:32

Dpcm Covid, senza Green pass anche il ritiro della pensione in posta

È in dirittura di arrivo il Dpcm che individuerà negozi per i quali non sarà necessario il Green pass. Sarebbero in corso le ultime limature al testo e la firma potrebbe arrivare giovedì. Tra le novità ci sarebbe anche l'ingresso "pass free" alle poste per il ritiro della pensione, mentre per gli altri servizi postali resterà necessario il certificato (base o rafforzato).

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
20:18

Covid in Spagna, secondo giorno con l'incidenza in calo: "Consolidare dati in discesa"

Per il secondo giorno consecutivo cala l'incidenza dei nuovi casi di coronavirus in Spagna: lo ha confermato in conferenza stampa la ministra della Sanità, Carolina Darias. La quale ha poi aggiunto che "è necessario valutare l'evoluzione dei prossimi giorni e quindi attendere il consolidamento di questa discesa, il che ci indicherebbe che abbiamo già raggiunto il picco massimo d'incidenza di quest'onda epidemica o che esso e' molto vicino". L'incidenza su 14 giorni passa così da 3.306 a 3.286 casi ogni 100.000 abitanti. Darias ha affermato che l'incidenza osservata in quest'ondata è stata "fino a sette volte superiore a quella osservata un anno fa nella stessa data" (quando pochissime persone erano già vaccinate), la probabilità di finire in terapia intensiva per il Covid è"tra 10 e 15 volte più bassa" e quella di morire "fino a 20 volte più bassa". Attualmente, oltre il 92,5% della popolazione over 12 è vaccinata con almeno una dose, stessa cosa per il 46% dei bimbi in età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
20:04

Regioni a governo: "Superare il sistema dei colori delle Regioni"

Rivedere il sistema delle zone a colori, superandolo del tutto o almeno parzialmente: è su questo che le Regioni hanno presentato le loro proposte al tavolo tecnico con il ministero della Salute, cui hanno partecipato anche il direttore generale della Prevenzione Giovanni Rezza e il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli.

Tra le ipotesi discusse anche quella di creare una fascia unica che accorpi zona bianca, gialla e arancione e che si differenzi
da quella rossa. Le Regioni hanno inoltre avanzato la proposta di conteggiare come casi Covid solo i pazienti ricoverati sintomatici, escludendo gli asintomatici che si trovano in ospedale per altre patologie. All'incontro di oggi seguirà un nuovo confronto la prossima settimana, con il quale si conta di arrivare a soluzioni operative.

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
19:56

Anelli (Fnomceo): "Numeri dei morti Covid drammatici ma casi in discesa e picco vicino"

Filippo Anelli, presidente (Fnomceo), sull'attuale situazione Covid in Italia: "Ieri numeri drammatici per quanto riguarda i morti, ma contagi in discesa: il picco si sta avvicinando".

A cura di Ida Artiaco
19 Gennaio
19:49

Minacce a Draghi, nuova informativa Polizia Postale

Una nuova informativa della Polizia Postale sara' depositata alla procura di Torino in relazione alle minacce reiterate su Telegram al presidente del Consiglio, Mario Draghi. A prendere di mira il premier sono gli
organizzatori del gruppo Basta Dittatura – Proteste che hanno condiviso alcuni suoi dati sensibili nell'account. Gli
investigatori del Cnaipic stanno proseguendo negli accertamenti ed e' stretta la collaborazione con diversi uffici giudiziari.
Nel particolare, secondo quanto apprende l'AGI, sara' la procura di Anna Maria Loreto ad occuparsi del caso. Da procedura, le informazioni apprese dai canali, costantemente monitorati dalle forze dell'ordine, vengono poi condivise con la Digos e con gli altri organi competenti per garantire la sicurezza al presidente
del Consiglio.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
19:31

Amsterdam: Museo Van Gogh si trasforma in beauty center per protesta

Sotto lo sguardo di Van Gogh Robyn lucida le unghie a una signora. Un lungo tavolo con smalti e lime sotto gli autoritratti del maestro olandese ha trasformato il Museo Van Gogh di Amsterdam in un salone di bellezza. Lo riporta la Bbc.
La direttrice del museo Emilie Gordenker spera che questa protesta, insieme ad altre messe in campo in Olanda, evidenzi
ciò che ritiene sia un'incoerenza nella politica del governo per contrastare la pandemia.
In base alle misure anti-covid olandesi, musei, teatri, bar e caffè non possono aprire, al contrario di parrucchieri, centri estetici e palestre. Ecco perché le estetiste hanno offerto manicure con con fiori di ciliegio e notti stellate ispirate al maestro olandese.
"Una visita al museo è sicura ed altrettanto importante quanto andare in un salone di bellezza, forse di più. Chiediamo al governo solo di essere coerente… stabilire le regole in
modo che tutti le capiscano. In questo momento non è così", ha detto la signora Gordenker.
Il Museo Van Gogh non è il solo a protestare. Il centro di dibattiti De Balie, sempre ad Amsterdam ha aggirato le regole
aprendo le porte come istituzione religiosa chiamata Società Filosofica, la Comunità della Ragione. Il Mauritshuis, dove è
esposta la Ragazza con l'orecchino di perle di Vermeer, si è trasformato in un campo di addestramento per allenamenti, alle porte del parlamento all'Aia.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
19:09

Ministero-Regioni, stop a ipotesi taglio quarantene

Frenata sulla riduzione a 5 giorni delle quarantene per i positivi sintomatici perchè mancano, ad
oggi, sufficienti evidenze scientifiche, e rimodulazione del contact tracing con l'obiettivo di focalizzarlo sui sintomatici visti gli alti numeri dei contagi. Questi, secondo quanto si apprende, i punti sui quali oggi si è raggiunta una prima condivisione nel tavolo fra ministero Salute e Regioni, che è aggiornato alla prossima settimana per arrivare a decisioni finali operative. Disponibilità, inoltre, ad un aggiornamento per il conteggio dei positivi ricoverati, non includendo chi è entrato in ospedale per altre patologie.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
18:58

La proposta di Vaia: "Tamponi solo a sintomatici, come negli USA"

"Con i tamponi dovremmo seguire l'esempio degli Usa, facendolo solo ai sintomatici e a chi ne ha bisogno per motivi medici legali". Lo ha detto Francesco Vaia, direttore scientifico dell'Ospedale Spallanzani di Roma nella puntata di "Restart-l'Italia ricomincia da te" in onda stasera alle 23.30 su Rai2. "I cittadini devono essere nostri alleati non dobbiamo dargli addosso, dobbiamo essere coerenti – ha continuato – il vaccino funziona, le terapie anche, non alternative ma integrative al vaccino. Tra fine gennaio e la prima decade di febbraio raggiungeremo il picco. Omicron è molto contagiosa ma non dà patologie gravi, è ora di rallentare con i tamponi".

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
18:40

Coronavirus Lazio: oggi oltre 14mila positivi e 18 decessi

Il bollettino della Regione Lazio di oggi, mercoledì 19 gennaio 2022: 14534 nuovi casi positivi e 18 decessi. A Roma città i contagi sono 7012.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
18:33

 Romania, riprende a crescere la curva dei contagi 

In Romania ha ripreso a crescere la curva dei contagi da Covid, con 16.610 casi di infezione nelle ultime 24 ore e una percentuale di positività del 21.2 %. I decessi sono stati 56, ma sono saliti a 530 i pazienti in terapia intensiva, 43 in più' rispetto all'ultimo bollettino. Il nord del paese è in zona rossa, lo stesso la capitale Bucarest. La campagna vaccinale procede ma a ritmo blando e solo all'incirca il 40% della popolazione ha ricevuto almeno due dosi del siero.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
18:05

Bollettino Covid Lombardia, oggi 37.233 positivi e 70 morti

Sono 37.233 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Lombardia, con purtroppo altri 70 decessi. I dati del bollettino Covid di mercoledì 19 gennaio 2022 diramato dal ministero della Salute.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
17:47

Bollettino Coronavirus Italia: oggi 192.320 positivi e 380 decessi

Sono 192.320 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in calo rispetto a ieri: è quanto emerge dal bollettino di oggi, mercoledì 19 gennaio. Il tasso di positività è al 16,3% (+0,9%). Altri 380 morti.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
17:42

Sileri: "Record decessi? Italia come altri Paesi"

"Anche lo stesso Belgio – ha proseguito Sileri – ha una media similare alla nostra, mentre altri Paesi
che, invece, non hanno avuto nessun lockdown e nessuna  restrizione, vedi gli Stati Uniti, hanno un eccesso di
mortalita' in piu' rispetto alla nostra di circa 300 casi per ogni milione di abitanti".
"E' chiaro che a proposito andra' valutato, soprattutto in corso di questa ondata, come vengono registrati i decessi. Credo che in questo momento – ha sottolineato il sottosegretario -, con
questa fase della pandemia, una vera rivoluzione sarebbe una spiegazione migliore del bollettino che viene fornito, con una dettaglio maggiore di coloro che vengono davvero ricoverati per il Covid o per conseguenze legate al virus: non dico necessariamente solo chi ha una polmonite, ma chi entra in un
ospedale per una complicanza, qualunque essa sia, legata al Covid e non colui o colei che invece entra per fare magari una chemioterapia per un tumore in fase terminale, che scopre di avere il Covid, ma la causa del decesso e' il tumore. Oggi credo che una scomposizione di questi numeri, di questi ricoveri, sia necessaria, almeno renderla fruibile per spiegare anche meglio alla popolazione quelli che sono i dati reali dell'impatto, che non e' quello dei numeri dei positivi che prevalentemente sono asintomatici".
Secondo Sileri, "la mortalita' scendera' piu' avanti, come accade per ogni ondata: prima calano i casi, poi i ricoveri e
infine i decessi. Stiamo vivendo il plateau di questo picco. Ora dobbiamo vedere quanti giorni durera', ma poi sara' inevitabile una discesa come sta accadendo gia' nel Regno Unito".

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
17:20

Rasi: "Siamo in piena ondata, ma ospedali reggono. Non guardiamo a Regno Unito"

"Il Regno Unito è difficile da decifrare perché in pochi giorni passano dal calo dei casi a chiamare
200 militari negli ospedali e poi dicono che le cose vanno bene. Non userei quel Paese come indicatore. L'Italia è in piena ondata con 200mila contagi" Covid "al giorno, gli ospedali però reggono. E' presto per dire se si vede la luce alla fine del tunnel, aspettiamo 3 settimane. Non ci sono segnali di peggioramento imminente e potremmo aver raggiunto il plateau, ma sappiamo anche che i numeri dei contagi
sono sottostimati. Insomma, siamo sulla cresta dell'onda e con un po' di cautela fra 3 settimane capiremo se ne siamo fuori". Lo spiega all'Adnkronos Salute Guido Rasi, consulente del commissario per l'emergenza Covid, generale Francesco Paolo Figliuolo, e direttore scientifico di Consulcesi, facendo il punto della situazione
epidemiologica.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
16:52

Bollettino Covid Campania: oggi oltre 17mila nuovi casi e 25 decessi

Sono 17.056 i nuovi casi positivi a Covid in Campania, con 103.627 tamponi analizzati. Altri 25 decessi, crescono i ricoverati: +37, un totale di 1.411 persone.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
16:42

Covid Emilia Romagna: ancora 20mila contagi e 40 morti

Ancora oltre 20mila nuovi contagi in Emilia-Romagna su quasi 81mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, e altri 40 decessi con Covid-19 fra i quali, i più giovani, anche due cinquantenni. In regione ricoveri in
leggero calo rispetto a ieri: nelle terapie intensive ci sono 149 pazienti (due in meno da ieri), di cui 89 non vaccinati.
Negli altri reparti Covid ci sono 2.412 degenti (-29 da ieri). È quanto emerge dal bollettino quotidiano della Regione.
I nuovi contagi sono 20.650, età media 36 anni. Bologna in testa con 3.331 nuovi casi più altri 591 del circondario Imolese. Poi Modena (2.742) e Reggio Emilia (2.474).
Complessivamente i casi attivi sono 340.947 (+17.511), il 99,2% in isolamento a casa.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
16:27

Vaccino: lettera no vax con proiettile al quotidiano Alto Adige

Una busta con all'interno un proiettile è stata recapitata oggi alla sede bolzanina del quotidiano Alto Adige. Nella busta anche una lettera con minacce di morte alla redazione e ai familiari dei giornalisti, oltre che verso il premier Mario Draghi, i virologi e la classe politica. Nel messaggio, a firma di un sedicente gruppo no vax chiamato ‘Noi siamo il popolo', si chiede l'abolizione del green pass e dell'obbligo vaccinale. In redazione è arrivata la polizia scientifica, che ha compiuto i primi rilievi e ora sta cercando di risalire agli autori della lettera.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
16:16

Fiaso, rallenta crescita dei ricoveri (+7,1%)

Rallenta la crescita di ricoveri Covid negli ospedali sentinella Fiaso: in una settimana, dal 11 al 18 gennaio, l’aumento è stato del 7,1%: Un incremento decisamente più basso rispetto all’accelerazione del 18% registrata nella settimana precedente, 4-11 gennaio. È quanto emerge dall’ultimo report degli ospedali sentinella della Federazione italiana aziende sanitari e ospedaliere. La rilevazione è stata effettuata in data 18 gennaio e riguarda un totale di 2.339 pazienti adulti. Il report di 20 ospedali aderenti alla rete Fiaso evidenza un aumento dei ricoveri ordinari pari al 7% e dei pazienti in terapia intensiva lievemente più alto pari al 9%. Permane la differenza di età fra vaccinati e non: i primi hanno in media 72 anni, i secondi 66 anni. A occupare i posti letto della Terapia intensiva sono per la maggioranza sempre i no vax: i non vaccinati ricoverati in rianimazione sono il 62% del totale. Tuttavia,11-18 gennaio crescono del 27,5% i ricoveri dei pazienti pediatric: nei 4 ospedali pediatrici e nei reparti di pediatria degli ospedali sentinella di Fiaso, il numero dei bambini ricoverati è passato da 120 a 153 di cui 10 in terapia intensiva. Tra i piccoli degenti il 34% ha meno di 6 mesi. Complessivamente quasi 2 su 3 dei minori ricoverati (il 61%) ha meno di 4 anni ed è dunque in una fascia di età non vaccinabile, mentre il 25% ha tra 5 e 11 anni.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
15:45

In Cina 223 casi: livelli massimi da marzo 2020

A ormai meno di tre settimane dai Giochi di Pechino, il numero dei casi Covid nei Paesi è salito ai livelli massimi da marzo 2020. La maggior parte dei casi sono stati registrati nella città portuale di Tianjin.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
15:42

Da oggi in Emilia-Romagna si potranno fare i tamponi fai da te per iniziare la quarantena

Da oggi in Emilia-Romagna si potranno fare i tamponi fai da te per iniziare la quarantena. In un’intervista a Fanpage.it l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini risponde a tutti i dubbi sulla procedura.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
15:21

Scuola, i dati sulle classi in Dad Regione per Regione

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha comunicato i dati ufficiali delle scuole in presenza e in dad, fornendo anche il dettaglio Regione per Regione.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
14:59

Green pass nei negozi, le deroghe

È stata definita la lista delle attività in cui dal 1 febbraio sarà obbligatorio il Green pass base: ecco tutte le novità.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
14:40

Scuola, ministro Bianchi: "93,4% delle classi sono in presenza"

"Ad oggi, alle 12, il 93,4% delle classi sono in presenza. Di questi il 13,1% con attività integrata per singoli studenti a distanza. Le classi totalmente a distanza sono il 6,6%". Lo afferma il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, durante l'audizione in commissione Cultura alla Camera.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
14:25

Bassetti: "Bollettino quotidiano ansiogeno, danneggia immagine Italia all'estero"

"Ieri a livello europeo abbiamo contato il record di decessi, 434, e poi scopriamo che ci sono 70 morti registrati in Sicilia che si riferivano ai giorni precedenti. Mi chiedo che senso può avere dare ancora questi numeri con il bollettino che hanno il solo scopo di creare allarmismo e ansia. In più c'è un
danno per l'immagine del Paese all'estero, sembra che abbiamo gli ospedali che saltano in aria. Continuo a rimanere perplesso ma nessuno mi ascolta, la strada è quella dei burocrati contro i medici. E poi è chiaro che una buona parte dei ricoveri e decessi non riguarda pazienti con polmonite da Covid ma asintomatici positivi che hanno
altri problemi". Così all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova, ritorna sulla sua proposta di eliminare il bollettino Covid
quotidiano.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
14:12

Oms, +20% casi nel mondo nell'ultima settimana

Nell'ultima settimana, nel mondo sonostati registrati 18 milioni di nuovi casi di Covid-19, con un incremento del 20% rispetto ai sette giorni precedenti. Lo evidenzia l'Organizzazione mondiale della sanità nell'aggiornamento settimanale sulla pandemia. Secondo l'Oms, nello stesso arco di tempo i morti globali sono stati 45.000, un numero simile a quello della settimana precedente.
Secondo i dati, l'Italia si posiziona al quarto posto tra i paesi del mondo dove si è registrato il maggior numero di nuovi
casi di Covid-19 nell'ultima settimana: il numero più alto si registra negli Usa (4.688.466 casi, dato simile a quello della
settimana precedente), quindi Francia (2.012.943, +26%), India (1.594.160, +150%) e Italia (1.268.153, +25%). Al quinto posto
il Regno Unito con 813.326 nuovi casi, un calo del 33% rispetto ai sette giorni precedenti.
Il dato italiano indica un rallentamento della curva dei contagi: il rilevamento della scorsa settimana indicava infatti
un aumento del 57%.

A cura di Biagio Chiariello
19 Gennaio
14:02

Regno Unito, Johnson pronto a revocare le restrizioni anti-Covid

Basta restrizioni extra anti Covid in Inghilterra: lo ha annunciato Boris Johnson alla Camera dei Comuni formalizzando da domani la decisione di revocare la raccomandazione del lavoro da casa, il mini Green Pass vaccinale britannico e l'obbligo di mascherine ovunque fra le misure del ‘piano B' adottato contro Omicron. Johnson ha citato un calo di contagi grazie al record di terze dosi booster dei vaccini.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
13:45

Galli: "Enorme quantità di persone col Covid, molti non dichiarano il tampone privato"

"I morti di oggi sono tutti legati alla variante Delta? Non credo, tratterei col dovuto rispetto anche la variante Omicron, che per certi aspetti ha meno capacità patogena ma non è vero che non ne abbia". Il professor Massimo Galli, in collegamento con Agorà, ha spiegato anche che c'è una quantità enorme di persone che ha l'infezione e non ha fatto il tampone o non lo ha dichiarato dopo averlo fatto in modo privato. "Alla domanda ‘sei registrato come infezione?', rispondono ‘no'. I numeri che vediamo sono enormi", dice. Il professore ha detto anche di augurarsi che il calo dei casi nel Regno Unito "prefiguri il comportamento della variante Omicron un po' dappertutto. In una situazione in cui le vaccinazioni sono numerose, mi auguro si possa arrivare ad un contenimento dopo un periodo di diffusione della variante".

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
13:27

Covid Slovenia, nuovi casi ai massimi da inizio pandemia

La Slovenia ha registrato martedì 12.286 contagi da coronavirus, il numero più alto dall'inizio della pandemia. Il record precedente era stato contabilizzato lunedì, con 8.681 persone risultate positive quel giorno, riporta oggi l'agenzia di stampa slovena STA. Martedì, il 63,2% dei test molecolari effettuato nel Paese è risultato positivo, secondo dati dell'Istituto nazionale sloveno di sanità pubblica (NIJZ). Il numero reale di nuovi contagi in Slovenia potrebbe essere tuttavia molto più alto di quello confermato ufficialmente. "I laboratori nel paese sono sopraffatti e non possono più analizzare tutti i campioni nello stesso giorno. Lunedì, più di 8.000 campioni sono arrivati per l'analisi presso l'Istituto di microbiologia e immunologia e 2.300 sono stati lasciati per il giorno successivo". Le autorità prevedono che la Slovenia raggiungerà il picco dell'attuale ondata, la quinta, il prossimo 26 gennaio, con i ricoveri che potrebbero aumentare dopo quel giorno.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
13:11

Muore a 66 anni volontario Protezione civile No Vax: prestò servizio anche in hub vaccinale

Volontario della protezione civile, e No Vax dichiarato, è morto nei giorni scorsi nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Forlì a seguito della gravi complicanze polmonari provocate dal coronavirus. La vittima, come riporta l'edizione locale del Resto del Carlino, è il 66enne Carlo Aleo, residente a Castrocaro Terme. Era un membro molto attivo della protezione civile. Aveva prestato servizio al grande centro vaccinale allestito nelle strutture fieristiche della città, pur non aderendo in prima persona alla campagna di immunizzazione al Covid-19. All'hub si era occupato dell'accoglienza e dello smistamento delle persone intenzionate a vaccinarsi. "Siamo profondamente addolorati", è il commento della sindaca Marianna Tonellato.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
13:00

Ancora minacce su Telegram a Fabrizio Pregliasco

Ancora minacce via Telegram – a due giorni dall'ultima volta – al virologo Fabrizio Pregliasco, Direttore Sanitario dell'IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. Secondo quanto apprende l'AGI, sarebbero stati diffusi dati sensibili del medico nel gruppo Basta Dittatura – Proteste. "Sapete cosa fare", scrivono i gestori dell'account. Ieri, nello stesso gruppo, era stato preso di mira l'infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova. Nei mesi scorsi era stato invece diffuso l'indirizzo del presidente del Consiglio, Mario Draghi.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
12:53

Ospedali sotto pressione per il Covid, l'allarme degli oncologi costretti a rinviare interventi

La quarta ondata di contagi Covid sta avendo pesanti conseguenze anche sui malati oncologici, molti dei quali si sono visti rinviare un'operazione per l'asportazione di un tumore a causa della saturazione dei reparti di terapia intensiva. L'intervista di Fanpage.it al professor Francesco Cognetti, presidente FOCE (Federazione degli Oncologi, Cardiologi ed Ematologi): “Costretti a sospendere gli interventi chirurgici, ad esempio quelli per l’asportazione di un tumore. Colpa del sovraffollamento dei reparti di terapia intensiva degli ospedali”.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
12:36

Il 60% delle reazioni avverse non è causato dal vaccino Covid

Il 60% delle reazioni avverse non è causato dal vaccino Covid.Un team di ricerca internazionale ha determinato che oltre il 60% delle reazioni avverse al vaccino Covid può essere provocato dall’effetto nocebo. Ecco cos’è.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
12:26

Covid Marche, oggi 5.850 positivi: incidenza 2.549,41

Meno nuovi positivi nelle Marche: 5.850, rispetto a ieri quando era stato toccato il record di 7.748, ma continua a crescere il tasso di incidenza che arriva a 2.549,41 su 100mila abitanti. I soggetti con sintomi sono 613, i casi in fase di approfondimento epidemiologico sono 1.319 e comincia a farsi sentire l'effetto della ripresa della scuola dopo le festività con 68 positivi in setting scolastico/formativo, mentre sono 24 i contatti in ambiente di vita/socialità, 2.239 i contatti stretti di casi positivi, 1.556 i contatti domestici. Sono stati analizzati
complessivamente 18.106 tamponi, di cui 14.975 del percorso diagnostico tra molecolari e antigenici, con una positività di 39,1%. La provincia di Ancona resta quella con il maggior numero di nuovi casi, 1.581, seguita da Pesaro Urbino con 1.494, Macerata con 916, Ascoli Piceno con 913, Fermo con 698 e 248 fuori regione. Il contagio gira soprattutto nelle fasce di età
25-44 anni con 1.593 casi e 45-59 con 1.302. Sono 1.787 i casi nelle fasce di età da zero a 18 anni, di cui 614 tra i 14-18enni e 544 tra i bambini di 6-10 anni.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
12:15

Covid Israele, record di contagi: 71.593 positivi in 24 ore

Israele raggiunge un nuovo record assoluto di contagi. Sono 71.593 i nuovi casi registrati nella giornata di ieri, secondo il bollettino diffuso questa mattina dal ministero della Sanità. I malati gravi ricoverati sono inoltre saliti a 526, rispetto ai 498 di ieri sera.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
12:05

Quali sono le regole anti Covid per eleggere il Presidente della Repubblica

Per l’elezione del Presidente della Repubblica i 1009 grandi elettori dovranno rispettare alcune regole anti Covid per poter accedere all’Aula e votare in sicurezza. Qui spieghiamo quali sono tutte le regole anti contagio da rispettare e come si voterà in Parlamento per eleggere il nuovo capo dello Stato.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
11:52

Covid Toscana, oggi 12.564 contagi

Sono 12.564 i contagi da coronavirus in Toscana oggi secondo numeri e dati covid del bollettino della regione anticipato dal governatore Eugenio Giani su Telegram. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 12.564 su 73.504 test di cui 20.917 tamponi molecolari e 52.587 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 17,09% (73,9% sulle prime diagnosi)", scrive Giani, aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati in Toscana sono 7.796.838.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
11:41

Pillola anti Covid Pfizer efficace contro la variante Omicron

La pillola anti Covid di Pfizer è efficace contro la variante Omicron: diversi esperimenti condotti in laboratorio hanno mostrato che il Paxlovid mantiene la sua efficacia anche contro Omicron.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
11:31

Palamara: “Virus raggiungerà tutti. Dobbiamo proteggerci, lo facciano anche i guariti”

Anna Teresa Palamara, responsabile del dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, al Corriere: “La crescita di Omicron è stata fulminea e sta per soppiantare Delta”. “Sicuramente quasi tutti verremo a contatto con il virus – ha spiegato – poi la protezione fornita dalla risposta immunitaria indotta dai vaccini e dall’infezione naturale contribuirà a fare da barriera per la sua circolazione. Non possiamo predire quanti si infetteranno, ma il nostro compito è fare il possibile per attenuare i rischi che continuano a esistere per le persone fragili e il sovraccarico del sistema sanitario”.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
11:20

Tavolo di confronto tra governo e regioni per regole su quarantena e conteggio casi

Parte il confronto tra il ministero della Salute e le Regioni sulla possibilità di una revisione dell'attuale normativa che riguarda alcuni temi, dalla durata delle quarantene Covid alla classificazione delle ospedalizzazioni. Lo apprende da fonti qualificate l'Adnkronos Salute. Il tavolo è stato chiesto dalle Regioni che spingono per un adeguamento dell'attuale sistema di monitoraggio dei casi.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
11:12

Costa propone di superare i colori delle Regioni: resta solo la zona rossa

Per il sottosegretario alla salute Andrea Costa ora che c'è il super green pass bisogna avviare con le Regioni un percorso per il superamento dei "colori". "C'è una platea del 90 per cento di vaccinati. Di fronte a questo il sistema dei colori generalizzati non ha più senso. L'unico criterio che deve rimanere è quello della zona rossa", ha detto in una intervista. "Ne ho parlato con qualche interlocutore nel comitato scientifico e condividono. Bisogna semplificare e agevolare. Anche sulla scuola", sostiene. Come? "Ad esempio quando parliamo di contagiati asintomatici, dopo 10 giorni di Dad, che bisogno c'è di chiedere anche il tampone per il rientro in classe?".

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
11:04

Omicron, Silvestri: "Nuove varianti più aggressive? Dobbiamo essere preparati"

"È una questione numerica. Quando le epidemie sono un fuoco che si propaga velocissimo, a un certo punto non trovano più materiale per la combustione. A volte purtroppo il catastrofismo di Delta vive di vita propria, fuori dalla logica scientifica". Lo spiega il virologo Guido Silvestri, professore della Emory University, a Repubblica. Omicron è meno grave di Delta per le sue caratteristiche, o perché ci sono molti vaccinati e guariti? "Sappiamo tanto dagli esperimenti sulle cellule in provetta, quanto da quelli sugli animali, che Omicron è meno capace di infettare il polmone profondo. Diciamo che è bravissima a colpire l'apparato respiratorio superiore, ma è zoppa quando si tratta di attaccare il polmone. Questo spiega anche il quadro clinico", osserva Silvestri. Diventerà come l'influenza, col vaccino annuale? "Spero proprio di sì. Però dobbiamo monitorare e fare sorveglianza epidemiologica. Lungi da me la volontà di essere allarmista, ma il rischio più grosso è che scappi fuori una variante che mantenga l'aggressività infettiva di Omicron, ma riacquisti anche la capacità di danneggiare il polmone di Delta. Spero non succeda mai, però dobbiamo esser preparati. E il modo migliore è insistere con i vaccini". Quindi Omicron non significa che il virus è indebolito in generale: potrebbe tornare con una variante più forte? "Esatto. La più grande fesseria che potremmo fare è pensare che il Covid sia andato via, perché con l'estate calano i casi nei Paesi occidentali, si riapre la società, e la gente smette di vaccinarsi. Poi a ottobre o novembre arriva una variante più brutta, magari dalla Thailandia, Madagascar o Argentina, e siamo tutti scoperti".

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
10:54

Fornero contro Montagnier: "In ogni categoria c'è la stessa percentuale di cretini, anche tra i Nobel"

Elsa Fornero commenta durante un intervento su La7 le dichiarazioni di Luc Montagnier contro i vaccini Covid: "In ogni categoria c'è la stessa percentuale di cretini… persino tra i Nobel", le parole della professoressa.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
10:40

Covid Veneto, oggi 21.207 nuovi casi e 33 vittime

Sono 21.207 i nuovi positivi al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Veneto, un dato in leggera diminuzione rispetto al picco di ieri, che porta il totale dei contagiati in regione a 934.263. L'incidenza sui tamponi effettuati (150.538), è del 14,87%. Si registrano anche 33 vittime, che portano il totale dei decessi a 12.830.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
10:15

Covid India, 282.970 nuovi casi: esperti prevedono picco terza ondata il 23 gennaio

Sono 282.970 i nuovi casi di coronavirus e 441 i decessi riferiti oggi dal ministero della Sanità dell'India. Su 1.869.642 test effettuati ieri il tasso di positività è del 15,13 per cento. I casi attivi sono 1.831.000, 94.372 più di ieri, e quelli risolti 35.583.039, 188.157 in più. Secondo il consorzio di ricerca Sutra, di cui fanno parte esperti di vari istituti indiani, il picco complessivo della terza ondata sarà raggiunto il 23 gennaio, ma è improbabile il superamento di 400 mila casi al giorno come nella seconda ondata. Per il consorzio Nuova Delhi, Mumbai e Calcutta hanno già raggiunto il picco all'inizio della seconda settimana di gennaio mentre l'Andhra Pradesh dovrà aspettare il 30 gennaio.

A cura di Susanna Picone
19 Gennaio
09:53

Green pass dal parrucchiere, estetista e barbiere da domani: cosa cambia e dove serve

A partire dal 20 gennaio scatta la prima novità che riguarda il green pass base: sarà obbligatorio dal parrucchiere, barbiere o estetista. Poi arriverà anche per i negozi.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
09:45

Medici Senza Frontiere: “Covax è un flop: fallimento morale di individui, organizzazioni e governi”

Secondo l'Ong Medici Senza Frontiere finora Covax è stato un flop: "I fallimenti morali ed etici sono il risultato di decisioni deliberate da parte di individui, organizzazioni e governi". L’Ong ha sottolineato inoltre come la carenza di vaccini per tutti favorisca l’emersione di nuove varianti di Coronavirus: “Così il Covid-19 rimarrà una minaccia per la salute globale prevedibilmente anche in futuro”.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
09:30

Russia, 33.899 casi e 698 morti nelle ultime 24 ore

Le autorità sanitarie russe hanno confermato 33.899 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore e 698 morti. Lo ha reso noto il Centro federale di risposta alla pandemia, aggiornando il totale dei contagi a 10.899.411. Mosca ha registrato il bilancio più alto, con 8.795 nuove infezioni, seguita da San Pietroburgo con 4.382 e dalla regione della capitale con 2.626 nuovi casi. Nelle ultime 24 ore sono stati confermati 698 decessi di pazienti con Covid-19, per un bilancio complessivo delle vittime ora pari a 323.376. Nello stesso periodo, 22.920 pazienti Covid-19 sono stati dimessi dagli ospedali di tutto il paese, portando il totale dei guariti a 9.925.855.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
09:12

Brasile, nuovo record di infezioni: 132.254 in 24 ore

In Brasile sono stati 132.254 i nuovi casi di coronavirus confermati ieri dalle autorità sanitarie, un nuovo record nel Paese che dall'inizio della pandemia ha segnalato più di 23,2 milioni di contagi. Si sono anche registrati altri 317 morti, un dato in aumento ma ben lontano dai 3mila decessi al giorno nella primavera dello scorso anno. Il bollettino aggiornato parla di un totale di 621.578 vittime. Sul fronte della campagna vaccinale, secondo le autorità sanitarie, circa il 70% della popolazione ha ricevuto due dosi di un vaccino anti-Covid e 25 milioni di persone anche la terza. Questa settimana sono iniziate nel Paese, con una popolazione di oltre 210 milioni di persone, le somministrazioni ai bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
08:55

Palamara (ISS): "Quasi tutti verremo a contatto con il virus. Dobbiamo continuare a proteggerci"

"Sicuramente quasi tutti verremo a contatto con il virus, poi la protezione fornita dalla risposta immunitaria indotta dai vaccini e dall’infezione naturale contribuirà a fare da barriera per la sua circolazione. Non possiamo predire quanti si infetteranno, ma il nostro compito è fare il possibile per attenuare i rischi che continuano a esistere per le persone fragili e il sovraccarico del sistema sanitario". A dirlo, intervistata dal Corriere, Anna Teresa Palamara, responsabile del dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità. Per questo, "le indicazioni per proteggersi e cercare di rallentare la diffusione del virus restano le stesse. Dobbiamo continuare a essere molto attenti. E questo vale anche per i guariti".

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
08:10

Quali regioni rischiano di finire in zona arancione da lunedì prossimo

Lunedì prossimo almeno quattro Regioni rischiano il passaggio in zona arancione, ma potrebbero essere molte di più. Se la situazione dei ricoveri in terapia intensiva e in area medica dovesse peggiorare ulteriormente, alcune Regioni potrebbero finire in zona rossa.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
07:58

Anche in Repubblica Ceca record di casi: 28.469 nelle ultime 24 ore

In Repubblica Ceca è stato registrato un nuovo record di casi di coronavirus, 28.469 nelle ultime 24 ore. Nello stesso periodo sono stati registrati anche sei decessi, in notevole calo rispetto ai 23 morti annunciati ieri dal ministero della Salute. La media di decessi giornaliera per il mese di gennaio è di 38 con il record di 61 morti il 3 gennaio.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
07:35

No Vax esultava per la morte di Sassoli: denunciato dalla Polizia Postale

La Polizia Postale e delle Comunicazioni – monitorando Telegram, Twitter e Facebook a seguito della notizia della scomparsa del presidente dell'Europarlamento David Sassoli – ha riscontrato la pubblicazione di numerosi messaggi d'odio, inspirati da teorie complottiste ‘No Vax' secondo cui quali Sassoli sarebbe deceduto a causa del vaccino. Tra i vari messaggi che hanno acquisito il carattere della ‘viralità' per il contenuto particolarmente sprezzante e lesivo della memoria del defunto presidente del Parlamento Europeo, ripreso anche dai principali organi di stampa, era emerso quello pubblicato dall'account ‘Ugo Fuoco', che testualmente affermava "ogni tanto una buonissima notizia. Se ne va mr. ‘Il green pass non è discriminatorio' Sassoli. Adesso venitevi a prendere gli altri, grazie". Ulteriori indagini hanno permesso ai poliziotti di identificare l'autore del post in un quarantenne residente nella provincia di Napoli, già denunciato per inosservanza delle misure sanitarie in materia di Covid. L'indagato è risultato anche amministratore di un canale Telegram con più di 30.000 iscritti, sul quale l'interessato ha pubblicato numerosi messaggi di incitamento alla violazione delle disposizioni sulla gestione dell'emergenza pandemica da Covid-19.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
07:23

Record di contagi in Germania: 112.323 in 24 ore

Sono oltre centomila i contagi di coronavirus diagnosticati in Germania nelle ultime 24 ore. È la prima volta che accade dall'inizio della pandemia, con i casi trainati dalla variante Omicron che rappresenta il 70 per cento delle infezioni. Come si legge dagli ultimi dati diffusi dal Robert Koch Institute, nell'ultima giornata la Germania ha riportato 112.323 nuovi contagi di coronavirus e 239 morti. L'incidenza settimanale ha raggiunto le 584,4 nuove infezioni ogni 100mila persone sui sette giorni, ha aggiunto l'Rki.

A cura di Davide Falcioni
19 Gennaio
07:12

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, mercoledì 19 gennaio

Nel bollettino di ieri record di contagi da inizio pandemia: 238.179 nuovi casi su 1.481.349 tamponi tra test molecolari e antigenici. Il tasso di positività si attesta al 15,4%. Il numero di infezioni da inizio emergenza sale 9.028.481. Ieri si sono contati altri 434 decessi, mai così tanti da aprile, per un totale di vittime che sale a 141.825. Questa la situazione regione per regione:

  • Lombardia: +37823
  • Veneto: +25166
  • Campania: +21.670
  • Emilia Romagna: +17977
  • Piemonte: +18095
  • Lazio: +13286
  • Toscana: +14.799
  • Sicilia: +8606
  • Puglia: +12.414
  • Liguria: +8482
  • Friuli-Venezia Giulia: +4853
  • Marche: +7748
  • Abruzzo: +5075
  • Calabria: +2834
  • Umbria: +2421
  • P.A Bolzano: +4229
  • Sardegna: +685
  • P.A Trento: +3354
  • Basilicata: +1519
  • Molise: +442
  • Valle d'Aosta: +526

Nel mondo 334.181.129 casi diagnosticati, mentre i morti sono almeno 5.554.983. Le dosi di vaccino somministrate sono 9.699.018.538, in larga parte nei paesi ad alto reddito.

A cura di Davide Falcioni
31051 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni