17 settembre 22:45 Nel mondo oltre 30 milioni di contagi da coronavirus

Sono ormai oltre  30 milioni i casi di coronavirus registrati ufficialmente nel mondo. Secondo il bilancio di Afp, infatti il totale è arrivato a 30.000.062 casi accertati. Usa, India e Brasile insieme contano più della metà totale dei casi accertati e oltre il 43% dei morti dall'inizio della pandemia che in totale sono ora  943.086. Nel dettaglio, gli Usa hanno 6.650.570 casi (197.364 morti), l'India 5.118.253 casi (83.198 morti) e il Brasile 4.419.083 casi (134.106 morti).  Dopo essere stata la prima regione colpita dalla pandemia di Covid-19, l'Asia ora è la regione del mondo con il maggior numero di nuovi casi negli ultimi sette giorni. Il ritmo della pandemia però sembra stabilizzarsi a livello globale, con un ulteriore milione di casi rilevati circa ogni 4 giorni da metà luglio.

17 settembre 22:00 Il viceministro Sileri: “6 milioni di download per Immuni, una buona notizia”

"Le buone notizie: Immuni supera la quota dei 6milioni di download, mezzo milione di persone solo negli ultimi 7 giorni". Lo ha scritto su Twitter il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri commentando la notizia secondo cui l'app per il tracciamento dei contagi da Coronavirus è stata scaricata in totale da 6 milioni di persone: solo negli ultimi sette giorni si sono avuti circa 500 mila download, contro i 157mila della precedente settimana.

17 settembre 21:12 Docente positiva a Ventimiglia, quarentana per alunni e colleghi

E' risultata positiva un'insegnante di una scuola di Ventimiglia nella frazione Latte dopo che le era stato effettuato il tampone nell'area dedicata ‘drive through' di Ventimiglia. All'esito positivo, Asl1 ha proceduto a contattare il referente scolastico e ad effettuare il tracciamento dei ‘contatti stretti': insegnanti e studenti interessati sono in isolamento domiciliare per 14 giorni. Attivata l'indagine epidemiologica con il tracciamento extrascolastico dei ‘contatti stretti'. All'ospedale Gaslini di Genova, dei 10 ricoverati (5 adulti e 5 minori), è stato dimesso un nucleo familiare composto da un adulto e due minori. Sono risultati tutti negativi i 104 tamponi effettuati ieri nella postazione del Gaslini, hub regionale della rete sanitaria a supporto del sistema scolastico. Quelli effettuati oggi, sempre su prescrizione di pediatri o medici di medicina generale, sono 50, in attesa di risultati.

17 settembre 20:50 In Brasile contagiati 14 governatori su 27 e il presidente della Corte suprema

Il governatore di Mato Grosso do Sul, Reinaldo Azambuja, è risultato positivo al Coronavirus. Secondo il portale di notizie G1 e il quotidiano Valor Economico Azambuja è il quattordicesimo governatore brasiliano, su 27 complessivi, colpito dal Covid-19. Uno degli ultimi ad annunciare di essersi contagiato era stato Ibaneis Rocha, governatore di Brasilia. Hanno contratto la malattia inoltre i governatori di San Paolo, Joao Doria, e di Rio de Janeiro, Wilson Witzel. Questa settimana sono risultati positivi al tampone anche il presidente della Corte suprema, Luiz Fux, e lo speaker della Camera dei deputati, Rodrigo Maia, mentre oggi ha annunciato la positività anche il procuratore generale, Augusto Aras. La lunga lista delle autorità infettate include infine il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, poi guarito, e il presidente del Senato, Davi Alcolumbre.

17 settembre 20:16 Ancora boom di contagi in Francia, 10.593 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Tornano sopra quota diecimila i nuovi contagi in Francia nelle ultime 24 ore, quando sono stati registrati per la precisione 10.593. Lo ha annunciato Santé Publique France nel suo comunicato quotidiano. In crescita anche il bilancio delle vittime, altro 50 rispetto a ieri, per un totale ormai di 31.095. Il tasso di positività resta stabile alla quota degli ultimi giorni, 5,4%, mentre il numero dei pazienti in rianimazione è di 27 in più rispetto a ieri.

17 settembre 20:03 Nel Regno Unito quasi 10 milioni di persone di nuovo in lockdown

Nel Regno Unito torna l’incubo di un nuovo lockdown per contenere l’emergenza Coronavirus dopo l’impennata di nuovi casi: per 9,2 milioni di persone residenti nelle aree del Nord Est, ma anche a Greater Manchester, Leicester, Scozia e Irlanda del Nord, ulteriori misure restrittive cominceranno a partire dalla mezzanotte di oggi. Ma il timore è che il blocco possa estendersi a tutto il Paese, anche se sarebbe "un disatro", come ha dichiarato il premier Boris Johnson.

17 settembre 19:21 Coronavirus Liguria, positivi uno studente e una insegnante: al via l’indagine epidemiologica

In Liguria nell'ultima giornata scolastica prima della chiusura delle scuole per le elezioni sono risultati positivi al Covid una insegnante e uno studente. Lo ha comunicato in una nota la Regione Liguria. "Ieri pomeriggio – si legge nella nota – è stato segnalato uno studente di una scuola di Rapallo. Il tampone è risultato positivo e la Asl 4 ha proceduto tempestivamente a contattare il referente scolastico ed effettuare il tracciamento dei contatti stretti a scuola. Da oggi – ha continuato la nota – compagni e insegnanti interessati sono in isolamento domiciliare per 14 giorni ed è stata attivata l'indagine epidemiologica con il tracciamento extrascolastico dei contatti stretti. Positiva anche  un'insegnante di una scuola di Ventimiglia. "Il tampone è stato effettuato ieri nell'area dedicata ‘drive through' di Ventimiglia – ha aggiunto il comunicato -. All'esito positivo, la Asl 1 ha tempestivamente proceduto a contattare il referente scolastico e ad effettuare il tracciamento dei contatti stretti: compagni e insegnanti interessati sono in isolamento domiciliare per 14 giorni". Anche in questo caso è stata attivata l'indagine epidemiologica con il tracciamento extrascolastico dei contatti stretti".

17 settembre 19:03 Focolaio Covid a Polignano, uno dei 170 positivi esce per andare a fare la spesa: denunciato

Una persona positiva al Covid-19, all'interno del focolaio che si è sviluppato nell'azienda ortofrutticola Sop di Polignano a Mare, nel Barese, è stata denunciata perché negli ultimi giorni è uscita dalla propria abitazione per fare la spesa. La segnalazione è arrivata alla polizia municipale di Monopoli da diversi cittadini.

17 settembre 18:46 Il Ministro Speranza sul vaccino: “Lo vogliamo in tempi brevi, ma deve essere sicuro”

"L'Italia è in prima linea sia sul vaccino che sulle cure. C'è bisogno ancora di prudenza, di grande attenzione. le sperimentazioni devono completarsi e saremo rigorosissimi perché vogliamo il vaccino nel più breve tempo possibile, ma il vaccino deve essere sicuro": è quanto ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo oggi a Firenze per un'iniziativa elettorale a sostegno di Eugenio Giani, candidato del centrosinistra alla presidenza della Toscana."Le sperimentazioni vanno fatte fino in fondo con grandissima cautela e attenzione – ha aggiunto il ministro – Il contratto di Astrazeneca firmato dalla Commissione europea prevede che i primi vaccini arriveranno ai paesi europei alla fine del 2020. Chiaramente oggi stiamo parlando di candidati per vaccini. C'è bisogno che questo percorso di sperimentazione si completi e che le autorità competenti diano le risposte giuste".

17 settembre 18:28 Regionali e referendum, il ministro Speranza rassicura: “Ci sono condizioni per votare in sicurezza”

"Il mio invito a tutti è andare a votare: si può andare a votare in sicurezza, basta rispettare le regole fondamentali". L'ha assicurato il ministro della Salute, Roberto Speranza, parlando a Firenze a margine di un incontro, aggiungendo che "noi abbiamo costruito dei protocolli molto sicuri insieme al ministro Lamorgese e ci sono le condizioni per andare a votare. Tutti hanno questo diritto e il mio invito a tutti è di andare a esercitarlo".

17 settembre 17:55 Alunno di una scuola elementare a Sarno contagiato: in quarantena 14 compagni di classe

Caso di Coronavirus in una scuola elementare paritaria di Sarno, in Campania, dove uno studente è risultato positivo al tampone. Il bambino è il figlio di un altro caso già positivo nei giorni scorsi e dunque si trovava già in isolamento. Ma per 14 compagni di classe scattano ora i controlli per capire se il virus possa averli a loro volta contagiati. Non è esclusa una nuova sanificazione dell'istituto, che era già avvenuta pochi giorni prima della riapertura.

17 settembre 17:50 Caso di Coronavirus alla Casa Bianca, ma Trump è tranquillo: “Mai stato con me”

Allarme Coronavirus alla Casa Bianca, dove un membro dello staff è risultato positivo al tampone in seguito ad un focolaio scoppiato tra 007. A confermare il contagio è stato lo stesso Donald Trump che ha parlato di “una sola persona”, aggiungendo poi: “Non vicino a me”. La persona il cui nome e posizione non sono stati rivelati, non avrebbe partecipato al grande raduno per gli accordi storici tra Israele ed Emirati Arabi.

17 settembre 17:40 Impennata di casi in Europa, il Parlamento Ue: “Armonizzare test e quarantene”

I paesi Ue devono armonizzare i test e le misure sanitarie per il Covid-19, inclusa la quarantena. E' quanto ha affermato oggi il Parlamento europeo che si è detto preoccupato dal recente aumento dei casi in tutta Europa. Gli eurodeputati hanno deplorato che gli Stati membri non hanno imparato la lezione della crisi e hanno ancora una volta adottato misure diverse e non coordinate, sottolineando che le misure nazionali devono essere armonizzate per facilitare gli spostamenti transfrontalieri essenziali durante la pandemia. In una risoluzione non legislativa adottata con  595 sì, 50 contrari e 41 astensioni, il Parlamento Ue ha sottolineato la mancanza di una metodologia armonizzata per raccogliere e valutare il numero di persone infette, mancanza che porta a valutazioni diverse sul rischio sanitario e a restrizioni della libera circolazione per le persone che provengono da altri paesi dell'Ue.

17 settembre 17:17 Il bollettino di oggi 17 settembre: 2.348 ricoverati in ospedale e 212 in terapia intensiva

Sale ancora il numero dei casi positivi al Coronavirus in Italia: ne 1585 quelli registrati nelle ultime 24 ore. In crescita anche il numero dei morti (+13 rispetto a ieri). Questo si evince dal bollettino di oggi, giovedì 17 settembre, reso noto dal ministero della Salute, con i numeri sull’emergenza Covid-19 aggiornati. Boom di tamponi: 101.773 sono stati effettuati nelle ultime 24 ore. La Lombardia è la regione che nelle ultime 24 ore ha registrato più casi positivi (+281) seguita da Campania, Lazio, Toscana e Veneto. In Italia attualmente si registrano 41.413 casi attivi (+881). Di questi 2.348 sono ricoverati in ospedale con sintomi e 212 in terapia intensiva.

17 settembre 17:11 Mattarella: “Fase più pericolosa Covid alle spalle ora c’è ripresa”

"Siamo ancora in pieno tempo di Covid, ci siamo lasciati alle spalle la fase più insidiosa e pericolosa. Abbiamo di fronte a noi un percorso che speriamo si concluda in fretta, ma che ci interpella per la ripresa". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, aprendo un panel sulla Rinascita ai tempi del Covid all'Hangar Bicocca con l'omologo tedesco Frank-Walter Steinmeier.

17 settembre 17:09 Pneumologo Richeldi: “Da Briatore parole giuste, malattia non è mortale”

"Il fatto che la polmonite da Covid non sia la peggiore lo sappiamo, ma che sia meglio evitarla è lapalissiano. Nelle parole di Briatore c'è un messaggio giusto: questa non è una malattia da considerare mortale o gravissima soprattutto oggi che abbiamo le conoscenze su come trattarla. Chi si ammala oggi è più fortunato rispetto a chi si è contagiato mesi fa. C'è più tempo per le cure". Lo ha affermato Luca Richeldi, direttore dell'Uoc di Pneumologia del Policlinico Gemelli Irccs di Roma e componente del Comitato tecnico-scientifico sull'emergenza coronavirus, ospite di ‘SkyTg24'. Richeldi commenta le parole di Flavio Briatore, guarito da Covid: "Non voglio minimizzare la malattia, ma lo scorso anno sono stato molto male, ho avuto una polmonite per la quale sono stato ricoverato anche in quel caso al San Raffaele e sono stato malissimo, niente di paragonabile a come sono stato in questi 24 giorni".

17 settembre 16:52 Cina, vaccino sperimentale anche a bimbi e adolescenti

L’ingresso sul mercato di massa del CoronaVac è subordinato ai risultati delle ultime sperimentazioni, ma l’amministratore delegato dell’azienda, Yin Weidong, ha detto di aspettarsi che il suo utilizzo venga approvato entro la fine dell’anno. Sarà sperimentato su 552 soggetti tra 3 e 17 anni.

17 settembre 16:43 Moderna: “Capiremo se vaccino è davvero efficace a novembre-dicembre”

La compagnia statunitense di biotecnologia Moderna potrebbe arrivare a novembre ad avere dati sufficienti dalla sua ultima fase di sperimentazione clinica, per comprendere se il suo potenziale vaccino contro il coronavirus funziona. Lo ha dichiarato l'amministratore delegato, Stephane Bancel, in un'intervista a Cnbc. "Nella peggiore delle ipotesi potrebbe accadere a dicembre", ha aggiunto. Moderna è uno dei tre produttori che negli Usa sono alla fase finale dello sviluppo di un vaccino, con Pfizer e AstraZeneca. A luglio Moderna aveva diffuso i risultati di una fase iniziale di sperimentazione, che mostravano una promettente risposta immunitaria in un ristretto gruppo di pazienti.

17 settembre 16:27 Trapani, la madre di uno studente di un liceo è positiva: lezioni sospese

Nuovo caso di coronavirus all’interno di un plesso scolastico siciliano. Ad essere risultata positiva è una mamma di uno studente del liceo scientifico “Fardella”, a Trapani. Un nuovo contagio quindi, dopo i casi registrati nella giornata di ieri a Erice Casasanta e all’istituto comprensivo di Petrosino. A seguito della positività, le lezioni della classe coinvolta sono state sospese. Gli studenti e i docenti del corso sono stati posti in isolamento volontario

17 settembre 16:09 Israele approva norme per nuovo lockdown

Il governo israeliano ha approvato la serie di restrizioni che verranno imposte nel corso del secondo lockdown nazionale dovuto all'aumento dei casi di positività al coronavirus. Le nuove misure entreranno in vigore alle 14 ora locale di venerdì, contemporaneamente all'inizio delle festività del Rosh Hashana, il Capodanno ebraico, e dureranno tre settimane.

17 settembre 15:52 Cesena, studente di un liceo positivo: classe in quarantena

Uno studente di una quinta del liceo linguistico ‘Ilaria Alpi' di Cesena è risultato positivo al coronavirus e anche la sua classe andrà in quarantena. La notizia è stata data dal sindaco della città romagnola, Enzo Lattuca, durante ‘Cesena in Wellness'. A seguito della positività il giovane sarà in quarantena per le prossime due settimane e pure i compagni, che saranno sottoposti al tampone, osserveranno 14 giorni di stop.

17 settembre 15:39 Lockdown locali in Regno Unito per 2 milioni di persone

Tornano lockdown localizzati per quasi 2 milioni di persone nel nord-est dell'Inghilterra. Lo ha formalizzato il governo il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, estendendo il giro di vite già reintrodotto nelle settimane scorse in città come Birmingham, Bolton o Leicester ai Comuni di Newcastle e Sunderland, nonché nelle aree del Northumberland, di North e South Tyneside, di Gateshead e della contea di Durham, dove dalla mezzanotte sono previste fra l'altro limitazioni più severe sui contatti sociali e sugli orari di apertura di pub e locali pubblici. Si tratta di "una risposta immediata" alle "preoccupazioni" per il nuovo incremento dei contagi da coronavirus nella zona, ha spiegato Hancock, con tassi d'infezione locali compresi al momento fra 70 e 103 casi diagnosticati per ogni 100.000 abitanti, nettamente superiori alla media nazionale.

17 settembre 15:15 Codogno, bimbo delle scuole elementari positivo: classe isolata

Un bambino delle scuole elementari di Codogno, comune del Lodigiano simbolo dell’epidemia da Coronavirus, è stato trovato positivo al Covid. La sua classe è stata isolata. Secondo quanto riportato dall’Ansa, già dopo il primo giorno di scuola il piccolo sarebbe tornato a casa con un lieve raffreddore, poi la conferma del contagio.

17 settembre 14:52 Oms: “In Europa i tassi di trasmissione sono allarmanti”

Il direttore regionale per l'Europa dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Hans Kluge, ha avvertito che i tassi di trasmissione del coronavirus in alcune parti della regione sono "allarmanti". La percentuale maggiore dei casi rimane tra gli adulti di età compresa tra 25 e 49 anni, ma è stato notato un aumento dei contagi nei gruppi di età più avanzata, che tendono a essere più vulnerabili. "Questa pandemia ci ha portato via così tanto in Europa: sono stati registrati 4.893.614 casi di Covid-19 e 226.524 morti ed è solo una parte della storia", ha aggiunto Kluge facendo poi riferimento a un impatto "enorme" sulla salute mentale, sulle economie e sui mezzi di sussistenza

17 settembre 14:42 Vaccino influenza: “Da mercato estero arriveranno quote per farmacie”

"Arriveranno dall'estero le quote di vaccino antinfluenzale da acquistare in farmacia dalla popolazione attiva che non appartiene alle fasce protette. Ci aspettiamo che venga recuperato oltre un milione di dosi". Lo rende noto il presidente di Federfarma Marco Cossolo, chiarendo che l'indicazione di rivolgersi al mercato estero è contenuta nell'intesa Stato-Regioni. "Saranno gli importatori a contattare le aziende internazionali e a presentare il dossier all'Aifa, che a sua volta dovrà avviare i dovuti controlli sul prodotto, dare l'autorizzazione e favorire la distribuzione sul mercato italiano", ha aggiunto Cossolo.

17 settembre 14:29 La denuncia dell’Oxfam: “Niente vaccino al 60% della popolazione prima del 2022”

Un ristretto gruppo di Paesi ricchi, che rappresentano appena il 13% della popolazione mondiale, ha già acquistato oltre la metà della futura fornitura dei principali vaccini anti Covid-19 attualmente in fase di sviluppo. E, anche nel caso estremamente improbabile che tutti e 5 i candidati vaccini al momento più promettenti si rivelino efficaci, oltre il 60% della popolazione mondiale non avrà accesso a nessun vaccino almeno fino al 2022. E' la denuncia lanciata da Oxfam, in occasione dell'incontro congiunto dei ministri della Salute e delle Finanze dei paesi del G20 sullo stato della pandemia, in programma oggi. Una denuncia che arriva dall'analisi dei dati raccolti da Airfinity sugli accordi già firmati da alcuni paesi con le case farmaceutiche che stanno sviluppando i 5 vaccini più promettenti, in un quadro – si legge in una nota della Ong – nel quale le stesse aziende produttrici non hanno al momento la capacità di produrre abbastanza vaccini per tutti coloro che ne avranno bisogno. "Il punto ancora più allarmante è che molto probabilmente alcune delle principali sperimentazioni in corso falliranno con la conseguenza che ancora più persone resteranno tagliate fuori", denuncia Sara Albiani, policy advisor per la salute globale di Oxfam Italia.

17 settembre 14:12 Migranti: sbarco a Siracusa, 7 positivi al coronavirus

Sono risultati positivi al Covid-19 7 dei migranti sbarcati insieme ad altre 60 persone sulla spiaggia di Calamosche, nell'area della riserva naturale di Vendicari, a sud di Siracusa. Sono stati accompagnati ad Augusta dove sono stati fatti salire a bordo di una nave per la quarantena ormeggiata nella rada della citta' del Siracusano. Gli altri compagni di viaggio, come disposto dalla prefettura di Siracusa, sono stati trasferiti in un centro di accoglienza per migranti

17 settembre 13:54 Casalpusterlengo, positivo bimbo di 4 anni: frequenta una scuola materna nella ex zona rossa

Un bambino di 4 anni che frequenta la scuola materna parrocchiale di Casalpusterlengo (Lodi), uno dei Comuni della prima zona rossa in Italia, è risultato positivo al Coronavirus. Tutta la classe di cui fa parte, composta da 26 bambini, è a casa oltre alla loro insegnante, in attesa dei tamponi. Ai genitori è stato specificato che in isolamento devono stare solo i bambini della classe "Scoiattoli", non i genitori stessi e nemmeno fratelli e sorelle. La stessa scuola, la Ss. Bartolomeo e Martino, continuerà ad accogliere le altre sezioni. Il sindaco di Casalpusterlengo, Elia Delmiglio, ha commentato il caso dicendo che "bisogna tenere la guardia alta".

17 settembre 13:29 Tar respinge sospensiva ordinanza Piemonte: scuole misureranno la febbre agli studenti

Il Tar ha respinto la richiesta di sospensiva d'urgenza, chiesta dai ministri Lucia Azzolina e Roberto Speranza, della delibera con cui il governatore del Piemonte Alberto Cirio impone alle scuole della regione di verificare la temperatura degli studenti all'inizio delle lezioni. Lo apprende l'Ansa da ambienti della Regione Piemonte. Le scuole dunque continueranno a misurare la febbre agli studenti, in Piemonte, almeno fino al 14 ottobre, quando la causa sarà discussa in Camera di Consiglio. A quanto si apprende, la decisione di respingere la sospensiva si basa sul fatto che l'ordinanza regionale non sovverte quanto stabilito dallo Stato, ma lo integra. Per i giudici amministrativi il rischio sanitario era comunque tale da giustificare provvedimenti straordinari.

17 settembre 13:04 Coronavirus Sardegna, resta in vigore obbligo di mascherine h24

Il decreto del Tar sul ricorso del Governo contro l'ordinanza del governatore Solinas sospende l'efficacia dei soli tre articoli del provvedimento – il 10, l'11 e il 12 – che dettano le regole su chi intende fare ingresso nel territorio regionale prevedendo test obbligatori per il Coronavirus. Invece – è scritto nel decreto del presidente della prima sezione Dante D'Alessio – "non vi sono ragioni per una pronuncia cautelare sulle ulteriori disposizioni dettate negli altri articoli dell'ordinanza impugnata che potrebbero ritenersi peraltro giustificate dall'evolversi della situazione epidemiologica nella Regione". Resta quindi in vigore quanto previsto nell'ordinanza numero 43 sull'obbligo di utilizzo delle mascherine H24 in tutti gli ambienti chiusi o aperti dove sia concreto il rischio di assembramento, ma anche l'insieme di disposizioni che, in vista della riapertura delle scuole il 22 settembre, portano fino all'80 percento l'occupazione dei posti a sedere nei mezzi del trasporto pubblico locale.

17 settembre 12:48 Respinta coppia di israeliani all’aeroporto di Lamezia Terme

Una coppia di cittadini israeliani – un uomo di 59 anni e una donna di 34 – è stata respinta dalla polizia di Stato all'aeroporto di Lamezia Terme, dove era arrivata con un volo proveniente da Londra Stansted. Ne dà notizia la questura di Catanzaro, spiegando che dai controlli è risultato che i due provenivano dalla Russia, da dove due giorni prima si erano recati a Londra. La coppia, nonostante provvista di regolare e valido titolo di viaggio, risultava in violazione delle recenti misure disposte dal Dpcm del 7 agosto 2020, che vietano l'ingresso in territorio italiano per turismo ai cittadini provenienti da alcuni Stati, fra cui Russia e Israele. A seguito dell'emanazione del provvedimento di respingimento alla frontiera, i due cittadini israeliani sono stati reimbarcati su un volo diretto a Londra.

17 settembre 12:33 In Israele 4.537 casi, da domani riparte lockdown

Nelle ultime 24 ore sono stati 4.537 i nuovi casi in Israele con una leggera diminuzione rispetto al picco degli oltre 5.000 di ieri. In aumento i tamponi arrivati a 51.378 : la percentuale di contagio è dell' 8,8 percento. I casi attivi sono 44.984 di cui 549 gravi e di questi 140 in ventilazione. Le vittime sono 1.165 in totale. Il governo ha approvato in via definitiva il lockdown del paese che entrerà in vigore da domani alle 14 e che durerà almeno 3 settimane. Sono state tuttavia introdotte una serie di eccezioni, soprattutto per la partecipazione alle cerimonie religiose. Si parla anche di una possibile estensione del blocco che varrebbe anche per le scuole, ma al momento non ci sono certezze. Israele è il primo paese al mondo a reintrodurre il lockdown.

17 settembre 12:17 Oms: “Restiamo favorevoli a quarantena di 14 giorni”

L'Organizzazione mondiale della Sanità ha confermato di non essere favorevole a una riduzione del periodo di quarantena di 14 giorni. "La nostra posizione rimane favorevole a una quarantena di 14 giorni nell'esclusivo interesse dei pazienti", ha spiegato Chaterine Smallwood, responsabile emergenze dell'Oms in Europa, durante un briefing sulla pandemia.

17 settembre 12:05 Brusaferro: “Casi in crescita, ma se riusciamo a contenerli è grazie a cittadini e professionisti”

"I risultati positivi che stiamo avendo e abbiamo avuto, ovvero la capacità dimostrata di saper rispondere a questa epidemia, sono dovuti alla grande competenza dei professionisti sanitari. Vedendo i numeri attuali, si registra una certa crescita ma se riusciamo, rispetto ad altri Paesi, a mantenerla ad un livello contenuto lo dobbiamo proprio alla consapevolezza dei comportamenti dei cittadini e alla competenza dei nostri professionisti". Lo ha detto Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), a conclusione del suo intervento al ministero della Salute per la seconda Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita promossa dall'Organizzazione mondiale di sanità, facendo anche il punto sulla diffusione di Covid in Italia. La Giornata tiene conto del contesto straordinario dell'emergenza Covid-19: il tema per il 2020 è "Sicurezza degli operatori, priorità per la sicurezza dei pazienti".

17 settembre 11:53 La mappa dei contagi nelle scuole regione per regione

Con la riapertura delle scuole in molte regioni si stanno registrando i primi contagi di Coronavirus tra studenti, insegnanti e personale Ata e amministrativo. Ad oggi sono già decine i casi rilevati dai tamponi e centinaia gli alunni che, in via precauzionale, sono stati messi in quarantena. Qui una mappa in aggiornamento dei contagi da Covid-19 nelle scuole italiane regione per regione.

17 settembre 11:32 Oms: “In Europa situazione molto grave, numeri siano sveglia per tutti”

"È una situazione molto grave quella che si sta verificando" in Europa, dove i nuovi casi settimanali di coronavirus "hanno superato quelli segnalati quando la pandemia ha colpito per la prima volta a marzo". A lanciare l'allarme è Hans Kluge, direttore regionale per l'Europa dell'Oms. "Oltre metà dei Paesi europei – ha sottolineato nel corso di un briefing online – hanno registrato aumenti di oltre il 10% nelle ultime due settimane e in sette Paesi l'incremento è stato pari a più del doppio". Questi numeri, ha concluso, rappresentano un "trend allarmante" e "devono essere una sveglia per tutti".

17 settembre 11:17 Genitore positivo al Coronavirus, chiuso asilo nido a Palermo

Chiuso in via precauzionale l'asilo nido "Melograno" in via Monte San Calogero a Palermo. La decisione è stata presa dopo che un genitore è risultato positivo al Coronavirus. Sono stati i genitori del piccolo che frequenta l'asilo nido a dare la comunicazione,  dell'esito dell'esame, ieri sera, alla educatrice di riferimento dell'asilo. Subito è scattato il protocollo e tutte le famiglie dei circa 20 bambini che  frequentano il nido sono state avvertite dell'accaduto e invitate a non portare i figli all'asilo questa mattina.

17 settembre 11:00 Coronavirus, il Tar della Sardegna sospende l’ordinanza di Solinas

Il Tar della Sardegna ha accolto il ricorso del governo sospendendo l'ordinanza del governatore Christian Solinas che imponeva test obbligatori per chiunque arrivasse nell'Isola, a partire da lunedì 14 settembre. Lo hanno deciso i giudici amministrativi con un decreto, a firma del presidente del Tribunale amministrativo Dante D'Alessio, che ha accolto la domanda cautelare di sospensiva proposta dall'avvocatura dello Stato per conto della Presidenza del Consiglio dei ministri. Fissata anche la data dell'udienza di merito che ci sarà il 7 ottobre.

17 settembre 10:45 Monitoraggio della Fondazione Gimbe: in aumento nuovi casi e ricoveri

Dal monitoraggio epidemiologico della fondazione Gimbe emerge che a fronte di un aumento dei casi e dei ricoveri, cala il numero di tamponi eseguiti. Nell’ultima settimana sono 58.000 in meno rispetto a quella precedente. “Si tratta di numeri ancora bassi e che al momento non risultano segnali di sovraccarico dei servizi ospedalieri, ma il trend in costante aumento impone di mantenere la guardia molto alta, soprattutto in alcune Regioni”, il commento del presidente della fondazione, Nino Cartabellotta, che invita i territori a potenziare le attività di testing e tracing. Nella settimana che va dal 9 al 15 settembre si è verificato un aumento dei ricoveri (+26%) e delle terapie intensive (+41%). Si è registrata una stabilizzazione nell'aumento dei nuovi casi rispetto alla precedente (9.837 vs 9.964) a fronte però di una riduzione dei casi testati (370.012 vs 421.897). Dal punto di vista epidemiologico sono aumentati i casi attualmente positivi (39.712 vs 33.789) e, sul fronte degli ospedali, i pazienti ricoverati con sintomi (2.222 vs 1.760) e in terapia intensiva (201 vs 143). Stabile il numero dei decessi (70 vs 72).

17 settembre 10:19 Scuola, Locatelli: “Si lavora a tamponi rapidi”

"Si sta lavorando in maniera importante" per mettere a disposizione delle scuole italiane i tamponi rapidi per la diagnosi di Covid-19. Lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) Franco Locatelli intervistato su SkyTg24. "È evidente – ha aggiunto – che la disponibilità di tamponi realizzati velocemente, con risultati forniti in giornata, è un aspetto assolutamente importante e rilevante". Oltre che sui "tempi di refertazione rapidi" dei tamponi tradizionali, si lavora anche per fornire test diagnostici rapidi. Sul vaccino anti-Coronavirus: "Più che fare scommesse sui tempi del vaccino vorrei sottolineare che, certo la rapidità è un aspetto importante in una situazione come questa, ma ancora più importanti sono la sicurezza d’uso e l’efficacia. Più che arrivare velocemente è importante arrivare molto bene”.

17 settembre 10:02 Bassetti: “Speranza dice che tra 6 mesi saremo fuori dal problema Covid? Non sono d’accordo”

Matteo Bassetti, direttore della Clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha detto di non essere d’accordo con il ministro Roberto Speranza "quando dice che tra 6 mesi saremo fuori dal problema Covid". "In sei mesi avremo il vaccino, ma non ne saremo fuori. Credo che con questo virus conviveremo per i prossimi anni", ha scritto in un post Bassetti, facendo riferimento al fatto che saranno in molti a non farlo. "Quello che cambierà sarà la modalità di convivenza: non più da stato di guerra perenne e di emergenza sanitaria, ma come abbiamo sempre convissuto con tutti gli agenti infettivi fino ad oggi", ha aggiunto. L'infettivologo ha parlato anche del tema della riduzione della quarantena: "Il Comitato ha detto no alla riduzione del periodo di quarantena a 10 giorni o a 7 con tampone", ha scritto aggiungendo: "Rispetto la decisione, ma mi spiace rilevare una certa lontananza tra la quotidianità, la vita reale e la pratica clinica e la teoria e la burocrazia italiana dall’altra".

17 settembre 09:46 Novara, bimbo positivo in una scuola materna: compagni in quarantena

Il primo caso di Covid dopo la riapertura delle scuole, a Novara, è in una materna, alla "San Lorenzo" secondo quanto rivelato dal bisettimanale locale "Corriere di Novara". Un bambino è risultato positivo e, insieme a tutti i compagni e alle maestre, è stato messo in quarantena. Subito scattati i protocolli previsti in questi casi e oggi tutti verranno sottoposti a tampone presso l'Asl: dovranno restare a casa per 14 giorni anche in caso di tampone negativo, che dovrà essere ripetuto allo scadere della quarantena. In base ai dati forniti ieri dalla Regione, sono 5 gli studenti e operatori della scuola risultati positivi in Piemonte dopo l'esito del test negli hotspot scolastici allestiti per la diagnosi immediata di Coronavirus. Al test si sono rivolti fino a ieri 212 tra studenti e personale della scuola.

17 settembre 09:28 Franco Locatelli (Css): “Italia quarto paese al mondo per numero di tamponi realizzati”

"Stiamo lavorando in maniera importante per avere tempi rapidi di refertazione dei tamponi", ha detto a SkyTg24 il professore Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e componente del Cts. "Si sta già facendo una attenta analisi – ha spiegato Locatelli – per definire i criteri che serviranno per mettere in disponibilità questi test antigenici rapidi". Per quanto riguarda la disponibilità di tamponi per tutti, Locatelli ha sottolineato che "i tamponi decisamente ci sono. Ricordiamoci che ieri ne sono stati fatti qualcosa come 100.000. Un numero decisamente alto, l'Italia è il quarto paese al mondo per numero di tamponi realizzati".

17 settembre 09:14 Sileri su quarantena breve: “Non possiamo attendere un mese né due tamponi negativi”

Per il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri è possibile ridurre i tempi della quarantena, in particolare a chi è bloccato in casa perché è stato in contatto con un parente, un collega, un compagno di classe, insomma, un contatto stretto positivo, a patto che risulti negativo al tampone. "Oggi una persona va in quarantena per due ragioni – ha detto Sileri intervistato da ‘Qn' – se è positiva, che non vuole dire per forza malato, deve fare un percorso particolare e attendere la negativizzazione attraverso due tamponi da effettuare a 24 ore di distanza l'uno dall'altro. In questo caso dobbiamo essere cauti, perché non sappiamo quanto una persona positiva possa trasmettere il virus. Ma di certo non possiamo attendere un mese né i due tamponi negativi; ne basta uno". "Altro discorso è quello del cosiddetto ‘contatto stretto' – ha aggiunto Sileri – va pure lui in quarantena dopo aver avuto a che fare con una persona risultata positiva, ma non ha sintomi e probabilmente non ha mai contratto il virus. In questo caso, dopo aver atteso sette giorni e un tampone negativo, questa persona è libera. Le possibilità che possa sviluppare i sintomi dopo questo periodo, a fronte di un'incubazione che dura 4-5 giorni, sono estremamente basse". Sileri concorda con il virologo Guido Silvestri, docente negli Stati Uniti, secondo cui sarà l'ultima stagione autunnale-invernale in cui dovremo convivere col Covid. Nel frattempo "dobbiamo lavorare su due binari paralleli: da una parte c'è la ricerca del vaccino, fondamentale; ma serve tempo per trovarlo e somministrarlo per arrivare all'immunità di gregge impedendo così la circolazione del virus. E poi ci sono le terapie". Quanto al vaccino anti-influenzale, Sileri conclude: "È giusto che quest'anno si faccia. E anzi, spero ci sia un'adesione maggiore rispetto al passato. Credo però che nei prossimi mesi l'influenza girerà meno, in quanto le stesse misure che utilizziamo come mascherina, distanziamento e lavaggio frequente della mani, servono anche per i virus influenzali".

17 settembre 08:45 Caso di Coronavirus alla Casa Bianca, Trump: “Persona non vicina a me”

Nuovo caso positivo al Covid-19 alla Casa Bianca. Alla domanda di un giornalista, il presidente Donald Trump ha ammesso dapprima che "c'è un piccolo numero di casi", poi, dopo aver chiesto ad un suo collaboratore, ha precisato "una sola persona". "Non vicina a me", ha aggiunto il presidente.

17 settembre 08:27 Coronavirus Germania, oltre 2.000 casi in un giorno

La Germania ha registrato 2.194 nuovi contagi in un giorno secondo il Robert Koch Institute (RKI). Lo riferisce Die Welt. L'ultima volta che i casi giornalieri sono stati più di 2.000 è stato il 21 agosto. La situazione rimane grave soprattutto in quattro regioni bavaresi. Dall'inizio della crisi sanitaria 265.857 persone nel Paese sono state infettate dal virus Sars-CoV-2.

17 settembre 08:12 Clementi: “Riapertura scuole? Bimbi si ammalano meno, ma portano virus a casa”

"Dal report dei dati quotidiani emerge che il rapporto tra tamponi fatti e positivi al nuovo coronavirus non è aumentato rispetto a ieri. Indice di una situazione epidemiologica del Paese stabile. Il 50 percento dei casi positivi è ancora da rientri da vacanze, ma è presto per fare un bilancio definitivo dell'onda dei casi estivi, anche se mi pare non abbia ‘sfondato'". Lo ha detto all'Adnkronos Salute Massimo Clementi, ordinario di Microbiologia e Virologia all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell'Irccs ospedale San Raffaele. Secondo Clementi, per quanto riguarda l'impatto dei primi giorni di riapertura delle scuole, "sulla base di esperienze in altri Paesi, come la Francia, si stima che l'aumento dei positivi potrebbe attestarsi su un aumento dello 0,3-0,4 percento, ma forse in Italia anche meno. Va ricordato infatti che i bambini si ammalano meno, ma portano l'infezione in casa".

17 settembre 07:50 Boom di casi in India, quasi 100.000 contagi da Coronavirus in 24 ore

L'India segna un altro balzo record dei contagi giornalieri da coronavirus, con 97.895 casi nelle ultime 24 ore. Con oltre 5,1 milioni di casi totali, l'India è il secondo paese più colpito al mondo dalla pandemia dietro agli Usa. Il Ministero federale indiano della Salute ha reso noto che 1.132 persone sono morte di Covid-19 in un giorno, portando il numero totale di vittime nel paese asiatico a 83.200.

17 settembre 07:33 Coronavirus Usa, 1.293 morti in un giorno: è il numero più alto di vittime da un mese

In un giorno negli Stati Uniti sono stati registrati 39.617 nuovi casi di Coronavirus e 1293 morti, secondo il sito della Johns Hopkins University. Il numero delle vittime è il più alto dal 19 agosto. La media giornaliera dei contagi in Usa è di 38.037, il 5% in più della settimana precedente. Intanto il presidente Donald Trump continua a mandare segnali di ottimismo riguardo il vaccino: "Penso che la distribuzione del vaccino contro il coronavirus possa iniziare in ottobre, forse già a metà ottobre", ha detto in una conferenza stampa prevedendo la "distribuzione di 100 milioni di dosi entro la fine del 2020".

17 settembre 07:18 Le ultime notizie sul Coronavirus del 17 settembre

Sono 1.452 i contagiati dal Covid in 24 ore, in aumento rispetto ai 1.229 del giorno precedente ma individuati con oltre centomila tamponi. Il numero complessivo dei contagiati, secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute, sale a 291.442 mentre quello dei dimessi e guariti è di 215.265. In aumento anche l'incremento dei morti: 12 in un giorno mentre martedì erano stati 9. Nessuna regione fa registrare zero casi. Gli attualmente positivi in Italia hanno superato i 40.000, un numero mai così alto dall'inizio di giugno. In aumento anche il numero dei ricoverati nei reparti ordinari – 63 in più – e nelle terapie intensive: ora ci sono 207 pazienti, 6 più del giorno prima. Qui di seguito i dati e la tabella giornaliera con l’incremento dei casi nelle ultime 24 ore Regione per Regione:

Lombardia: 103.799 (+159)

Piemonte: 33.970 (+117)

Emilia-Romagna: 33.862 (+106)

Veneto: 25.138 (+159)

Lazio: 13.608 (+165)

Toscana: 13.304 (+90)

Liguria: 12.131 (+73)

Campania: 9.537 (4+186)

Marche: 7.613 (+38)

Puglia: 6.689 (+103)

Trento: 5.573 (+32)

Sicilia: 5.473 (+90)

Friuli Venezia Giulia: 4.210 (+29)

Abruzzo: 4.052 (+18)

Bolzano: 3.168 (+12)

Sardegna: 2.991 (+27)

Umbria: 2.117 (+17)

Calabria: 1.741 (+19)

Valle d'Aosta: 1.267 (+1)

Basilicata: 623 (+5)

Molise: 576 (+6)

Nel mondo superati i 939mila morti e 29,7 milioni di contagi. Nelle ultime 24 ore negli Usa sono stati registrati 39.617 nuovi casi di coronavirus e 1293 morti, secondo il sito della Johns Hopkins University. Il numero delle vittime è il più alto da 19 agosto. Impennata di contagi anche nel Regno Unito, in Spagna oltre 4700 in un giorno.