16 luglio 22:48 Primo pellegrinaggio online del mondo a Lourdes: ha attratto 80 milioni di fedeli

Si è svolto oggi il primo pellegrinaggio online del mondo a Lourdes, che ha attratto una audience di 80 milioni di fedeli. L'evento si è imposto a causa della pandemia che non solo ha costretto al rispetto del distanziamento sociale ma ha lasciato a terra molti voli internazionali con alcuni confini ancora chiusi. Il santuario nel Sud-Ovest della Francia ha così ricorso a internet e ha intitolato "Lourdes United" il pellegrinaggio via web, organizzato per l'anniversario dell'apparizione della Madonna a Bernardette Soubirous nella famosa grotta, il 16 luglio 1858. Tutta la giornata sono state trasmesse preghiere, testimonianze e la messa in streaming dalla grotta. Il santuario aveva chiuso a marzo per la prima volta nella sua storia e ha riaperto parzialmente a metà maggio.

16 luglio 22:22 Scuola, la ministra Azzolina: “I nuovi banchi sono pensati per una innovazione didattica”

 "Comprare nuovi banchi è il modo migliore che abbiamo per guadagnare spazio. Oggi i banchi ci servono per distanziare ma nel futuro ci serviranno per avvicinare: sono pensati per una innovazione didattica", ha detto la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, intervenuta a "In Onda". "I banchi servono anche per il futuro non solo per il presente, è un investimento", ha aggiunto la ministra che ha precisato che "i banchi non dovranno comprarli i dirigenti scolastici, il loro compito e di farci sapere il fabbisogno, ma è il commissario Arcuri che li compra".

16 luglio 21:23 Firenze, stop alla vendita di alcolici dopo le 20. Il sindaco: “Distanziamento rimane fondamentale”

Stop alla vendita di alcolici dalle 20 in poi nel centro storico di Firenze. Il sindaco Dario Nardella firma un'ordinanza anti-movida che sarà valida da domani fino al prossimo 31 agosto. Tutti i giorni non potranno essere vendute bevande alcoliche dalle 20 fino alle 6 del mattino seguente. "Le regole da sole non bastano, bisogna farle rispettare", ha detto il primo cittadino ringraziando le forze dell'ordine e invitandole a vigilare ancora sul rispetto delle norme di distanziamento fisico,"ancora vigenti e fondamentali per la salute e la sicurezza di tutti".

16 luglio 21:10 Veneto, casi in aumento: sono 57 in 24 ore

57 nuovi casi in 24 ore in Veneto. Risalgono in maniera sostanziale i casi di positivi al coronavirus nella Regione. I 34 nuovi casi conteggiati nell'aggiornamento pomeridiano del bollettino della Regione Veneto porta il totale delle nuove infezioni nelle ultime 24 ore a +57. Pesa il caso di 43 migranti positivi riscontrato alla Croce Rossa di Jesolo (Venezia).

16 luglio 20:51 Vaccino anti-Covid, 100 scienziati per test con virus su volontari

Oltre 100 scienziati, tra cui anche 15 Nobel, sollecitano i test per il vaccino anti Coronavirus chiamati ‘human challenge trial', nei quali i volontari sani vengono infettati con il virus. In una lettera aperta al direttore dei National Institute of Health (Nih) Francis Collins, gli esperti sostengono che l'approccio è efficace perché dà rapidamente una risposta sulla capacità del vaccino di prevenire la malattia. Pubblicata dall'organizzazione 1 Day Sooner, che sostiene questo tipo di trial, la lettera è stata firmata anche da 2.000 possibili, futuri volontari.

16 luglio 20:28 In Toscana dal 18 luglio controlli in aeroporti per chi arriva da aree extra Schengen

Da sabato 18 luglio in Toscana le Asl dovranno allestire presso gli aeroporti di Pisa e Firenze stazioni di accoglienza per chi proviene da aree extra Schengen. Lo stabilisce un'ordinanza del presidente della Toscana Enrico Rossi. Chi arriva da aree extra Schengen verrà registrato e dovrà effettuare 14 giorni di isolamento fiduciario con sorveglianza attiva. Sarà offerta la possibilità di fare test e di isolamento in alberghi sanitari per chi risulti positivo o abbia contatti stretti con positivi.

16 luglio 19:48 In Israele nuovo record di casi: si teme un altro lockdown

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha detto che si incontrerà con alti funzionari per discutere di ‘step intermedi' per cercare di contenere l'ondata di Coronavirus senza che il Paese debba ritornare a un lockdown generale, nel momento in cui si registra un nuovo record di casi. Il ministero della Sanità ha segnalato 1.898 nuovi casi, per un totale di oltre 44.500 contagi e almeno 380 morti.

16 luglio 19:28 In Spagna 580 nuovi casi, record ultimi due mesi

La Spagna registra il suo più alto aumento giornaliero di contagi da Coronavirus in oltre due mesi, con 580 nuovi casi. Ieri l'aumento era stato di 390 casi: le regioni più colpite sono quelle di Aragona e Catalogna, secondo quanto riferisce la Reuters. Le autorità hanno reintrodotto le limitazioni in alcune aree della Catalogna, compreso il confinamento in casa nell'area di Lleida, che interessa circa 160mila persone.

16 luglio 18:54 Lo Stato di New York verso la fase 4: restano vietate le attività al chiuso

Lo stato di New York è pronto per la fase 4 della riapertura: una decisione definitiva al riguardo sarà presa nelle prossime ore. Lo ha detto il governatore Andrew Cuomo annunciando allo stesso tempo una stretta delle restrizioni per i ristoranti e i bar della città di New York. Visto il mancato rispetto delle regole, Cuomo annuncia multe più salate per chi viola le norme fino alla perdita della licenza per la vendita di alcol e alla chiusura dell'attività nel caso di tre multe. Durante la fase 4 restano vietate le attività all'interno, come ad esempio i musei, i pranzi e le cene all'interno dei ristoranti e i mall.

16 luglio 18:31 Conte: “È tempo di decisioni, l’Italia deve correre”

"Non è questo il tempo dei rinvii, ma delle decisioni. L’Italia deve correre": a scriverlo su Facebook è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ricordando gli ultimi interventi dell'esecutivo. "Il decreto rilancio è stato definitivamente convertito dal Parlamento ed è legge dello Stato. Questa sera il decreto semplificazioni sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. In queste settimane abbiamo definito i dossier su Banca popolare di Bari, Alitalia, Autostrade e stiamo per chiudere quello sull’Ilva di Taranto. Adesso è la volta di Bruxelles: sono in partenza e tra qualche ora incontrerò il Presidente Macron per preparare il Consiglio europeo di domattina. È una partita fondamentale per il futuro dell’Europa e dei nostri cittadini. Dobbiamo approvare al più presto il Recovery Fund e il Quadro Finanziario Pluriennale. Le nuove risorse ci consentiranno di investire nelle infrastrutture, nella digitalizzazione e di perseguire il rilancio economico e sociale di cui il nostro Paese ha bisogno. Confrontiamoci duramente, lavoriamo meticolosamente sui dettagli, ma non perdiamo di vista la prospettiva e la visione ‘politica' che guida la nostra azione. È il tempo della responsabilità", si legge nel suo post.

16 luglio 18:04 Coronavirus Lombardia, in 24 ore 80 casi e 10 morti

Il bollettino sull'emergenza Coronavirus in Lombardia: sono 80 i nuovi casi positivi oggi, giovedì 16 luglio. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 23, quelle ricoverate in ospedale sono 164. Nelle ultime 24 ore sono decedute altre 10 persone: il totale dei decessi ufficiale è arrivato a 16.775.

16 luglio 17:24 Bollettino: 230 nuovi casi e 20 morti

Il bollettino del Ministero della Salute sui contagi da Coronavirus in Italia di giovedì 16 luglio 2020. Secondo l’ultimo bilancio il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 243.736 (+ 230 rispetto a ieri), di cui 196.246 guariti (+ 230) e 35.017 morti (+20).

16 luglio 16:56 Il campione di pallanuoto Matteo Aicardi positivo al Covid: è in ospedale

Il pallanuotista italiano Matteo Aicardi, centroboa del Settebello di Sandro Campagna e della Pro Recco, è finito in ospedale a causa del Covid-19. Aicardi è stato ricoverato ad Albenga. La Pro Recco ha rassicurato sulle sue condizioni: “Il giocatore ha la febbre, ma sta bene”.

16 luglio 16:32 Bolsonaro: “Storia dirà se idrossiclorochina è efficace per il Covid, per me sì”

Il presidente brasiliano Bolsonaro è tornato a difendere l'uso dell'idrossiclorochina per i pazienti affetti da coronavirus in forma lieve. "Il futuro dirà se questo medicinale è efficace o meno. Per me lo è stato, quindi gli riconosco il merito", ha detto durante una diretta sui social. "E se dovesse risultare valido, molte persone hanno detto il contrario, persone con responsabilità. Quindi la storia dirà chi aveva ragione", ha aggiunto Bolsonaro, criticando i detrattori del farmaco, la cui efficacia contro la malattia non è unanimità tra gli scienziati ed è sconsigliata anche dall'Oms. A Bolsonaro è stato diagnosticato il nuovo coronavirus lo scorso 7 luglio ed è risultato positivo anche al secondo tampone.

16 luglio 16:12 Nella sede della Croce Rossa di Jesolo 43 casi di Coronavirus

Quarantatré persone risultate positive al Covid-19 dopo essere state sottoposte a tampone, di queste 42 ospiti di nazionalità africana e 1 operatore della struttura. Questa la situazione attuale nella sede della Croce Rossa Italiana di Jesolo (Venezia) illustrata in una conferenza stampa in municipio a Jesolo, alla presenza dei vertici di Ulss4, Comune di Jesolo e Croce Rossa Italiana. Il tutto è nato dalla necessità di sottoporre un immigrato ospite della struttura ad un intervento chirurgico ortopedico. Come da protocollo è stato sottoposto al tampone che ha evidenziato il contagio da Coronavirus. È stato stabilito che rimarranno nella struttura 85 persone, tutte in quarantena, controllate a vista dal personale della Croce Rossa e delle forze dell'ordine, per almeno due settimane.

16 luglio 15:51 L’idrossiclorochina non abbassa la mortalità per Covid-19, i risultati di uno studio

L'idrossiclorochina non abbassa la mortalità per Coronavirus e addirittura potrebbe peggiorare le condizioni dei pazienti. Lo afferma uno studio, ancora in preprint, che riporta i dati dello studio Recovery, coordinato dall'università di Oxford. Nella sperimentazione, una delle poche condotte in maniera randomizzata, ovvero suddividendo i pazienti in due gruppi di cui solo uno dei quali trattato, sono stati arruolati 1561 pazienti che hanno ricevuto l'idrossiclorochina, confrontati con 3155 curati con terapie standard. In generale 418 pazienti nel gruppo che ha ricevuto il farmaco, il 26,8%, sono morti entro 28 giorni, mentre nell'altro la percentuale è risultata del 25%, con le percentuali costanti anche suddividendo i pazienti in sottogruppi per età, genere o gravità della malattia. I soggetti trattati hanno avuto anche una minore probabilità di essere dimessi entro 28 giorni, il 60,3% contro il 62,8%. "Nei pazienti ricoverati l'idrossiclorochina non è associata ad una riduzione della mortalità, ma è associata ad un aumento del periodo di ricovero e del rischio che la malattia progredisca verso la ventilazione meccanica e la morte", fanno sapere gli autori dello studio.

16 luglio 14:54 Maturità, i primi risultati pubblicati dal ministero

Promosso il 99,5% degli studenti. Sul 94% delle studentesse e degli studenti ammessi a svolgere l’Esame di Stato, che quest’anno ha avuto modalità diverse a causa dell’emergenza per il Covid 19, sono aumentati i diplomati con voti superiori a 80: dal 32,8% del 2019 al 49,6%. I 100 salgono dal 5,6% al 9,9%, mentre le lodi sono state 12.129 (2,6% del totale dei candidati). La media dei voti più alta si conferma nei Licei, soprattutto al Classico.

16 luglio 14:45 Bollettino Spallanzani: 58 positivi, 4 in condizioni più serie

"In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 69 pazienti. Di questi, 58 sono positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2 e 11 sono sottoposti a indagini". Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani.  L'ospedale romano precisa che "4 pazienti necessitano di terapia intensiva" e che quelli "dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 522".

16 luglio 14:02 Da Vaccino Oxford doppia protezione: “Risultati estremamente promettenti

Il vaccino anti covid sviluppato dall'Università di Oxford sta fornendo risultati “estremamente promettenti”, e potrebbe addirittura fornire – secondo gli scienziati coinvolti nella ricerca – “una doppia protezione” dal virus. In attesa dei primi numeri sui test della fase tre di sperimentazione, ad anticipare alcuni risultati sono i giornali britannici. Il vaccino di Oxford, concepito in collaborazione con l'azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia, è il primo e tra i pochi progetti al mondo arrivati alla fase 3 della sperimentazione clinica che coinvolge migliaia di persone. Secondo il ministro della Sanità britannico Matt Hancock però, “nello scenario migliore” la distribuzione di massa del virus sarà possibile solo a fine anno o l'anno prossimo.

16 luglio 13:50 In India nuovo record di contagi: 32.695 casi nelle ultime 24 ore

Continua l'impennata di casi in India dove si registra un nuovo record giornaliero di contagi da coronavirus, 32.695 nelle ultime 24 ore. I dati, comunicati dal ministero della Sanità di Nuova Delhi portano così a quasi un milione il totale dei casi, con circa 25mila morti per Covid-19 di cui 606 nell'ultima giornata. L'India è attualmente il terzo Paese al mondo per contagi dopo Stati Uniti e Brasile. Lo scorso marzo le autorità governative hanno imposto misure restrittive tra le più rigide al mondo per contenere la diffusione del virus ma all'inizio del mese scorso, con il parziale alleggerimento dei provvedimenti, si è  assistito a un forte incremento dei contagi in tutto il Paese. Con il recente aumento dei casi, diversi Stati stanno imponendo nuove misure di contenimento contro la pandemia.

16 luglio 13:33 Coronavirus Germania, riapre il mattatoio focolaio di Tönnies

In Germania riapre il mattatoio della Toennies, l'impianto che era stato focolaio di 1.400 nuove infezioni di covid il mese scorso. La struttura all'origine dell'impennata di casi nel Paese che poi ha costretto le autorità a prevedere nuove chiusure, è tornata ad operare a pieno ritmo nelle scorse ore quando i primi maiali sono stati consegnati. A causa del  focolaio le autorità avevano reintrodotto un parziale lockdown nel distretti di Guetersloh e Warendorf, e i nuovi contagi erano stati contenuti. La vicenda ha portato anche a un accordo tra i ministri della Sanità dei 16 land tedeschi e il governo federale per introdurre lockdown locali, sul modello di quanto è accaduto nel Nord Reno Westfalia, per contenere eventuali altri focolai di contagi

16 luglio 13:21 “Covid principale causa di morte in 9 pazienti positivi su 10”, lo studio Iss-Istat

In quasi 9 casi su 10 il Coronavirus è stato la causa principale della morte dei pazienti risultati positivi al tampone. È quanto emerge dallo studio pubblicato oggi da Istat e Istituto superiore di Sanità sull’impatto dell’epidemia da Covid-19 e sulla mortalità. Solo nell’11% dei casi la morte si può ritenere dovuta ad un’altra malattia ma secondo il report è presumibile che anche molti di questi decessi non si sarebbero verificati se l’infezione da Sars-Cov-2 non fosse intervenuta perché il virus ha accelerato processi morbosi già in atto, aggravando l'esito di malattie preesistenti o limitando la possibilità di cure.

16 luglio 13:16 Zaia: “Urgente il fermo per legge degli infettati”

"In questa situazione già preoccupante, si verificano vere e proprie gravissime illegalità, con positivi asintomatici che si rendono irreperibili ai controlli. Vanno assolutamente fermati", così il governatore del Veneto Luca Zaia chiede un intervento normativo urgente che possa imporre il fermo per legge degli infettati. "Di qualsiasi nazionalità siano, quale che sia il mezzo di trasporto utilizzato, da qualsiasi area provengano, mi chiedo come mai non si provveda immediatamente al controllo e, se necessario, al fermo alla frontiera di queste persone, utilizzando le leggi vigenti o, qualora indispensabile, approvando con assoluta urgenza norme specifiche. Esiste un Piano di Sanità Pubblica che va fatto rispettare ad ogni costo, nell'interesse delle stesse persone infette e dell'intera comunità civile, perché se c'è un modo per far tornare Covid-19 è proprio quello di permettere ai positivi di girare indisturbati, mentre vanno fermati" ha aggiunto Zaia.  "Mi chiedo ad esempio quali test si facciano e come siano fatti all'arrivo degli immigrati provenienti dal Nordafrica, sia allo sbarco che successivamente. In presenza di una situazione come questa si deve arrivare a pensare anche a un blocco totale, perché la solidarietà è sacra e inviolabile, ma la salute pubblica vale di più" ha concluso il Presidente della Regione Veneto

16 luglio 12:56 Coronavirus, alcuni gruppi sanguigni sono più al sicuro? I risultati degli studi

Numerosi studi stanno indagando a fondo sull’associazione tra infezione da coronavirus SARS-CoV-2 e gruppo sanguigno, un fattore noto per influenzare alcune patologie infettive. Ad oggi sono emersi risultati contrastanti, in particolar modo sui rischi legati al gruppo A, mentre sembra esserci più uniformità su una lievissima “protezione” offerta dal gruppo 0. Ecco cosa sappiamo.

16 luglio 12:45 È morta Rosa, l’abbraccio in ospedale col marito Giorgio è stato un simbolo della pandemia

La foto del loro incontro in ospedale a Cremona era diventata un simbolo della lotta al Coronavirus: un abbraccio lungo e commovente quello tra Rosa e Giorgio, sposati da oltre 50 anni e divisi per la prima volta dal Covid. Ora la triste notizia della morte di Rosa che se n’è andata a 74 anni a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni a causa di una malattia.

16 luglio 12:34 Ministro Speranza: “Stop ad arrivi da Serbia, Montenegro e Kosovo”

"Ho firmato una nuova ordinanza che aggiunge Serbia, Montenegro e Kosovo alla lista dei paesi a rischio". Lo annuncia su Facebook il ministro della salute Roberto Speranza.  "Chi è stato negli ultimi 14 giorni in questi territori ha il divieto di ingresso e transito in Italia. Nel mondo l'epidemia è nella fase più dura. Serve la massima prudenza per difendere i progressi che abbiamo fatto finora".

16 luglio 12:27 Germania, nuove quarantene locali in caso di altri focolai

La Germania autorizzerà misure restrittive come la quarantena a livello locale per far fronte ai rischi di una seconda ondata di contagi da Covid-19, secondo una bozza di accordo fra governo e "laender" che dovrebbe essere finalizzato oggi stesso. Le autorità tedesche prevedono la possibilità di stabilire "divieti di uscita" in zone limitate del paese quando verrà riscontrata l'esistenza di un focolaio di nuovi contagi. Gli abitanti di quella zona saranno nuovamente obbligati a non lasciare le proprie case. Proprio oggi, la Germania ha superato i 200 mila casi di contagio nel paese da 83 milioni di abitanti con 9.085 vittime.

16 luglio 12:18 Francia, obbligo mascherina nei luoghi chiusi da settimana prossima

La Francia anticipa l'obbligo della mascherina nei luoghi pubblici chiusi: come ha annunciato al Senato il primo ministro Jean Castex, invece che dal primo agosto l'obbligo sarà in vigore già dalla prossima settimana. Il ministro della Salute Olivier Vèran ha spiegato alla radio che ci sono "segnali di ripresa" del virus negli ospedali, e ha per questo chiesto ai francesi di essere "vigili".

16 luglio 12:04 Altri 14 migranti positivi a Pozzallo, presto lasceranno la Sicilia

Altri casi 14 positivi al Coronavirus sono stati scoperti tra i migranti di origine asiatica approdati alcuni giorni fa a Pozzallo. L'Asp di Ragusa, che sta operando in contatto costante con l'assessorato regionale alla Salute, ha individuato i nuovi contagiati attraverso un preciso protocollo. I sanitari hanno infatti effettuato un secondo tampone dopo gli undici casi di contagio registrati nei giorni scorsi tra lo stesso gruppo di pakistani, che erano stati già trasferiti fuori dal territorio siciliano mediante speciali ambulanze attrezzate per il biocontenimento. I 14 migranti risultati positivi da poco si trovano già in isolamento in una struttura individuata dalla Prefettura di Ragusa e presto potrebbero lasciare la Sicilia con le stesse adottate per l'altro gruppo.

16 luglio 11:40 Sudafrica: morta la figlia di Nelson Mandela, era positiva al Covid-19

Sarebbe stato il Covid-19 a causare la morte di Zindziswa "Zindzi" Mandela, figlia del leader anti-apartheid ed ex-presidente del Sudafrica, Nelson Mandela. Lo ha riferito il figlio, Zondwa, all'emittente pubblica Sabc, annunciando che la madre, 59 anni, ricoverata in un ospedale di Johannesburg è stata trovata positiva al coronavirus e la sua morte è sopraggiunta solo poche ore dopo.  La famiglia dell'attivista, ambasciatore del Sudafrica in Olanda dal 2015, è in attesa del risultato dell'autopsia.

16 luglio 11:25 Sileri non vuole più il bollettino quotidiano dei contagi: “Basta, i numeri sono bassissimi”

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ritiene che non si debba più fornire il bollettino quotidiano sui nuovi contagi da Coronavirus in Italia: “Io sono contrario a dare i dati tutti i giorni, darei il trend settimanale. In ogni caso sono dei numeri bassissimi, puoi avere 170 casi un giorno e 210 un altro, la fluttuazione è minima”.

16 luglio 11:06 Commissario Arcuri: “Test sierologici per la scuola disponibili il 10 agosto” 

"Confidiamo che per il 10 agosto, come si fa in emergenza e come si fa in un Paese normale, i test sierologici siano disponibili" per la riapertura in sicurezza delle scuole. Lo afferma il commissario straordinario per l'emergenza Covid, Domenico Arcuri, a margine di "La Due Giorni di Alis – La ripresa per un'Italia in Movimento" parlando della gara pubblica europea accelerata bandita all'inizio di questa settimana per 2 milioni di test sierologici per il personale docente e non.

16 luglio 10:49 Focolaio a Cosenza. Nove persone risultate positive

I congiunti della bimba di quattro anni ricoverata all’Annunziata per sottoporsi ad un intervento chirurgico, e per questo sottoposta a tampone che ha dato esito positivo, sono risultati a loro volta affetti dal coronavirus. L’esito delle analisi svolte sui campioni prelevati dalla task force dell’Azienda Sanitaria Provinciale guidata da Mario Marino, ha rivelato così la presenza di altri otto soggetti affetti dal Covid 19. Si parla di almeno 8 persone, tutte appartenenti al nucleo familiare della piccola.

16 luglio 10:20 Tokyo, allarme per l’ondata di nuovi contagi: 284, ma così tanti

La nuova ondata di contagi COVID-19 a Tokyo sta suscitando grande allarme. Anche perché si vedono contagi record per la capitale giapponese. Oggi, secondo quanto ha dichiarato il Governo metropolitano, sono state accertate 286 infezioni. Per la capitale nipponica, che è anche il più grande agglomerato urbano del mondo (14 milioni di abitanti, ma inseriti in una megalopoli di oltre 30 milioni di residenti) si tratta del dato peggiore dall'inizio della pandemia. Precedentemente, il 10 luglio, si era arrivati a 243 infezioni accertate in un giorno. Il numero totale di contagiati dall'inizio dell'epidemia è 8.640.

16 luglio 10:03 L’esperto: “Tracce di immunità in cui non si è ammalato di Covid 19”

"Quello che il mio lavoro mostra è che nei soggetti che non si sono mai ammalati di coronavirus, in realtà, ci sono tracce (anche abbastanza consistenti) di immunità cellulare (le solite T cells) contro sezioni di SarsCoV-2 che potrebbero essere state stimolate da altri virus che circolano normalmente nella popolazione". A spiegarlo è Antonio Bertoletti, scienziato italiano in forze all'università di Singapore, professore di Emerging Infectious Diseases alla Duke-Nus Medical School, in un'intervista al ‘Foglio'. L'esperto parla del suo studio e, in un rapporto preliminare per la rivista ‘Nature' al riguardo, spiega che: "E' importante diffondere il messaggio che le cellule T e non solo gli anticorpi sono una parte essenziale dell'immunità antivirale. C'è invece l'idea di una totale assenza d'immunità contro i coronavirus nella popolazione generale. Il che è chiaramente scorretto. Diversi tipi di coronavirus hanno sempre circolato tra gli umani. E' possibile che un'immunità a virus strettamente correlati possa ridurre la vulnerabilità o alterare la gravità della malattia". Bertoletti sottolinea come "nel caso del Covid-19, avere una forte risposta T potrebbe essere la strada per contrastare il virus". E ancora: "Si parla solo degli anticorpi perché sono relativamente semplici da valutare. Le cellule T sono più complicate da misurare". Ma "la risposta cellulare T è un'importante componente della risposta immunitaria contro Sars-CoV2. Non solo: questa risposta è con ogni probabilità di lunga durata. Possiamo dirlo perché vediamo che soggetti che hanno avuto Sars 17 anni fa hanno una risposta immunitaria T ancora oggi". Queste cellule vengono chiamate "cellule T di memoria", spiega l'esperto ricordando che alcuni coronavirus sono anche all'origine nell'uomo di comuni raffreddori stagionali.

16 luglio 09:41 L’esperto: “Virus in alcuni casi può diventare cronico e non guarire più”

Il coronavirus può diventare cronico. Alcuni pazienti potrebbero continuare ad esserlo per tutta la loro vita, secondo quanto rivelato da uno studio condotto dall'università di Yale. Il virus può in alcuni casi cronicizzarsi e anche se si risulta negativi al tampone si possono ancora avee i sintomi della malattia. A spiegarlo a Il Fatto Quotidiano è Alessandro Santin, oncologo della Yale University, che ha seguito centinaia di pazienti Covid-19. Lo specialista sostiene che fino ad ora ci si è preoccupati solo dei pazienti più gravi e delle conseguenze che ha avuto la malattia sugli ospedalizzati, ma non sull'80% dei malati, ovvero coloro che sono rimasti a casa, che non sono stati in pericolo di vita, spesso giovani, sportivi che però non riescono più a riprendere il loro stile di vita perché ancora deboli e con problemi respiratori.

Una su dieci, tra queste persone, è apparentemente guarita dal Covid-19. Ma poi si è ammalata nuovamente: sono tornati i sintomi, anche se il tampone è negativo e il test sierologico sottolinea la presenza di anticorpi. Un fenomeno strano che secondo il professore sarebbe dovuto al fatto che il virus riesce a nascondersi in alcuni organi e continuare a vivere, per poi magari tornare a scatenare la sua forza virale. In pratica il virus potrebbe restare nell'organismo di chi lo ha contratto a lungo.

16 luglio 09:28 Brasile, Jair Bolsonaro ancora positivo

Jair Bolsonaro ancora positivo al test per il Covid-19. E' stato lo stesso presidente brasiliano, in quarantena nella residenza ufficiale di palazzo Alvorada, a confermare nelle ultime ore il risultato del nuovo test.

16 luglio 09:00 Regno Unito: persi 650 mila posti di lavoro da marzo a giugno

Persi 650.000 posti di lavoro in Gran Bretagna durante il lockdown fra marzo e giugno, lo scrive il sito della Bbc, il numero di persone che ricevono sussidi, compreso quello di disoccupazione, nello stesso periodo è stato di 2,6 milioni.

16 luglio 08:39 Cina: Pil in recupero del 3,2% annuo nel secondo trimestre, superate le stime

Secondo quanto comunicato dall'Ufficio nazionale di statistica di Pechino, il Pil della Cina ha segnato un recupero del 3,2% annuo nel secondo trimestre dopo il crollo del 6,8% del primo trimestre (6,0% di terzo e quarto trimestre 2019), prima contrazione registrata da inizio 1992. Il dato è migliore rispetto all'incremento del 2,5% del consensus del Wall Street Journal. Su base sequenziale il Pil, rettificato stagionalmente, è invece rimbalzato dell'11,5% dopo il precedente tracollo del 9,8% (1,5% la crescita dei precedenti due periodi), contro il rialzo del 9,6% atteso dagli economisti.

16 luglio 08:00 Germania, superati 200 mila casi. Morti sono 9.078

In Germania, altri 534 casi portano il totale dei contagi di Covid-19 accertati a 200.260. Con sette morti in 24 ore il numero delle persone decedute va a 9.078, secondo i dati del Robert Koch Institute per le malattie infettive

16 luglio 07:43 Allarme Save the Children: “Grande disparità in Italia sui centri estivi”

Dopo avere concluso la scuola con tre mesi di anticipo, sono tanti i bambini che rischiano di restare fuori anche dai centri estivi. Save the Children lancia l'allarme nel suo rapporto sulla ricognizione condotta sull'accessibilità dei centri estivi comunali o convenzionati per i minori in Italia: le grandi disparità nelle condizioni di accesso, costi e agevolazioni rischiano di allungare l'isolamento sociale, ricreativo e formativo che i bambini hanno vissuto nei mesi scorsi a causa dell'emergenza Covid-19. "Dall'analisi dei dati – si legge nel rapporto diffuso dall'organizzazione – risulta chiaro un panorama frammentato in tutta Italia, con regole differenti in base ai comuni, che spesso crea confusione e marca le differenze tra Nord e Sud del paese. Non tutti i comuni sono stati pronti a partire appena è stato reso possibile dalle linee guida ministeriali; alcuni hanno centralizzato l'offerta e altri l'hanno delegata al privato e al non profit; diverse volte le informazioni non sono chiare, e non c'è uniformità nell'offerta del servizio per tutte le fasce d'età". "Esistono discrepanze tra il costo che famiglie nelle stesse condizioni economiche devono sostenere a secondo del territorio in cui si trovano, così come diversi sono i parametri in base ai quali si valutano agevolazioni ed esenzioni per il pagamento, che in alcuni casi, come l'ISEE dell'anno precedente, non fotografano la situazione economica attuale della famiglia. Eppure proprio quest'anno l'offerta estiva è di particolare importanza, dopo il lungo periodo di isolamento, le scuole chiuse e tantissime famiglie che non trascorreranno nemmeno un giorno di vacanza mentre fronteggiano un grave impoverimento", prosegue lo studio.

16 luglio 07:17 Fmi: “Siamo in una nuova fase Covid, in Italia pmi a rischio default”

"Siamo entrati in una nuova fase della crisi, una fase che richiederà; ulteriore agilità politica e azione per assicurare una ripresa durevole e condivisa". Lo afferma il direttore generale del Fmi, Kristalina Georgieva, sottolineando che l'attività economica globale "ha iniziato gradualmente a rafforzarsi. Ma non siamo ancora fuori dai guai". "Covid-19 continua a diffondersi, anche se a velocità diverse nei vari Paesi. In questo quadro, le piccole imprese restano l'anello più debole, visto che spesso non hanno accesso ai finanziamenti e non possono facilmente ottenere prestiti per mantenere l'attività" con il rischio di fallimento e default che resta "molto alto". Questo l'allarme lanciato dal Fondo monetario internazionale nella nota di sorveglianza messa a punto per il G20 dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali in programma sabato prossimo, che evidenzia come l'Italia potrebbe essere il Paese più colpito su questo fronte".

"La nostra analisi su un campione di 17 Paesi – si legge nel dossier – suggerisce che i fallimenti delle Pmi potrebbero triplicare da una media del 4 per cento prima della pandemia al 12 per cento nel 2020 senza un adeguato sostegno politico". E ancora: "L'aumento maggiore si verificherebbe in Italia, a causa al forte calo della domanda aggregata e dell'elevata quota di produzione nelle industrie ad alta intensità di contatto. I settori dei servizi sono i più colpiti, con i tassi medi di fallimento nel Paese che aumentano di oltre 20 punti percentuali nei servizi amministrativi, nell'arte, nell'intrattenimento e tempo libero e nell'istruzione, mentre le attività essenziali, come l'agricoltura, l'acqua e i rifiuti, registrano solo piccoli aumenti nei tassi di fallimento".

16 luglio 07:02 Oltre 13,5 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus hanno superato la soglia di 13,5 milioni a livello globale: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. I dati dell'università americana indicano che ad oggi i contagi nel mondo sono 13.516.656, inclusi 583.450 morti. Dall'inizio della pandemia sono guarite 7.531.380 persone.

16 luglio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di giovedì 16 luglio

L'ultimo bollettino del Ministero della Salute registra 162 nuovi casi di Coronavirus in Italia, 13 morti e 575 guariti. I contagi totali salgono dunque a 243.506, di cui 196.016 guariti e 34.997 morti. La mappa dei contagi regione per regione:

Lombardia: 95.236

Piemonte: 31.515

Emilia Romagna: 28.989

Veneto: 19.441

Toscana: 10.338

Liguria: 10.042

Lazio: 8.376

Marche: 6.805

Trento: 4.881

Campania: 4.787

Puglia: 4.541

Friuli VG: 3.339

Abruzzo: 3.331

Sicilia: 3.115

Bolzano: 2.677

Umbria: 1.452

Sardegna: 1.376

Valle D'Aosta: 1.196

Calabria: 1.218

Molise: 446

Basilicata: 405

Walter Ricciardi, consulente scientifico del Ministero della Salute, ha dichiarato che l'Italia dovrebbe chiudere i voli con alcuni Stati degli USA: "Dobbiamo difenderci dai Paesi che fanno poco o nulla per fermare il virus". A partire da ieri in Lombardia stop all'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, mentre l'obbligo di mascherina nei luoghi chiusi viene ribadito con il nuovo dpcm valido fino al 31 luglio. Tra le misure contenute nel nuovo decreto del Presidente del Consiglio, la proroga della chiusura delle discoteche e alcune novità sui viaggi in treno e in aereo. A partire dal 27 luglio si inizierà l'ultima fase dei test clinici per il vaccino prodotto dall'azienda Moderna; lo studio dovrebbe prolungarsi fino alla fine di ottobre. Il commissario straordinario Domenico Arcuri è invece tornato sulla riapertura delle scuole, affermando che bisognerà fare test a chi frequenta i plessi e fornire gratuitamente mascherine. La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha invece dichiarato che gli studenti dovranno misurare la febbre a casa, prima di recarsi a scuola.

Si mantiene costante il trend sui contagi nel mondo; in Belgio i nuovi casi sono aumentati dell'8% nella settimana dal 5 all'11 luglio. Il virologo Anthony Fauci, punto di riferimento per l'emergenza Coronavirus negli USA, ha dichiarato che l'epidemia è potenzialmente devastante come l'influenza spagnola, che uccise 50 milioni di persone nel mondo. Continua a imperversare il contagio in America Latina: la Bolivia ha superato la soglia dei 50mila contagi. 938 nuovi casi in 24 ore nella regione spagnola della Catalogna, con una concentrazione di contagi a Barcellona. Uno studio del Ministero del Lavoro brasiliano ha dimostrato la correlazione tra i casi di Coronavirus nel Paese e gli impianti di lavorazione della carne, che non hanno mai chiuso durante la pandemia. Per fronteggiare il rischio di una seconda ondata, la Commissione Europea ha diffuso delle linee guida con l'obiettivo di evitare nuovi lockdown.