16 Gennaio 22:56 Sono 1.113.111 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia

È salito a 1.113.111 il numero di dosi di vaccino somministrate in Italia, 697.778 alle donne e 415.333 agli uomini. Il dato è fornito dall'ufficio del commissario straordinario per l'emergenza coronavirus e aggiornato alle 21:56.

16 Gennaio 22:11 Ricoverati per Covid, festeggiano 54 anni di matrimonio con una torta in ospedale

Sposati da 54 anni, Giovannina e Michelarcangelo non si sono separati neanche a causa del Covid che ha costretto entrambi al ricovero in ospedale. E proprio in ospedale marito e moglie hanno festeggiato il loro anniversario di nozze, con tanto di torta recapitata dai figli. È accaduto al Ceppo di Pistoia dove i coniugi si trovano da quasi un mese ricoverati nella stessa stanza. A dar notizia della festa in ospedale l'Asl Toscana centro, da cui dipende la struttura pistoiese. "Umanizzare le cure significa anche questo: festeggiare 54 anni di matrimonio nel setting cure intermedie del Ceppo di Pistoia nonostante il Covid 19", spiega Lucia Cirillo, coordinatrice infermieristica, che ha accolto il desiderio della coppia e dei figli e lo ha assecondato. "Un percorso di cura efficace non può prescindere dal considerare anche gli aspetti affettivi ed emotivi", ha aggiunto. Nella stanza della coppia si è così svolta la piccola festicciola per festeggiare i 54 anni di matrimonio di Giovannina e Michelarcangelo perché così hanno voluto anche i figli che hanno organizzato insieme agli infermieri la gradita sorpresa. "È stato un momento di grande emozione anche per noi e siamo felici di aver potuto condividere con gli anziani degenti anche questa esperienza", hanno detto gli operatori. La notizia è stata condivisa anche dal governatore Giani, che ha pubblicato la foto dell'abbraccio dei due coniugi: "L’amore è più forte del Covid anche per Giovannina e Michelarcangelo. Sposati da 54 anni ed entrambi ricoverati alle cure intermedie del Ceppo di Pistoia, non si sono arresi e hanno festeggiato nel reparto il loro anniversario di matrimonio. Auguri anche da parte mia sperando che presto possiate tornare a casa".

16 Gennaio 21:27 Speranza: “Epidemia in fase espansiva, nessuna polemica con le Regioni”

"Non ho mai fatto polemica con nessun presidente di Regione e non lo farò  neppure ora, dopo che firmo una ordinanza ci sono sempre per alcuni giorni delle tensioni, poi i numeri migliorano, la curva si abbassa e si riducono le persone che perdono la vita. L'epidemia è ancora in fase espansiva. Le misure sono l'unico strumento che abbiamo per costruire una riposta efficace. La Lombardia è stata già zona rossa, come altre regioni italiane, e proprio con le zone rosse che l'Rt è sceso e sarà così anche in questa situazione": a dirlo il ministro della Salute Roberto Speranza nel suo intervento a "Stasera Italia Weekend" su Rete 4.

16 Gennaio 21:10 Folla e assembramenti in centro a Pescara, piazza chiusa dalla polizia

Folla e assembramenti nel centro di Pescara, pieno di gente nell'ultimo giorno prima dell'entrata in vigore della zona arancione. Piazza Muzii, cuore del distretto food & beverage più grande d'Abruzzo, è stata chiusa dalle forze dell'ordine poco dopo le 18, viste le tantissime persone presenti per gli aperitivi. La folla è stata fatta gradualmente defluire e l'area, dopo oltre un'ora e mezza, è ancora inaccessibile. Tanta gente anche in piazza della Rinascita, in corso Umberto, via Cesare Battisti, via Firenze e in tutte le altre vie dello shopping. In azione, per tutto il pomeriggio, nell'ambito del dispositivo interforze, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia municipale.

16 Gennaio 20:41 La Francia supera quota 70.000 vittime per Covid

La Francia ha superato le 70.000 vittime del Covid-19, secondo i dati di Sante' Publique France. Sono stati 196 i decessi in 24 ore e la cifra totale dall'inizio della pandemia è salita a 70.142. Stabili ormai da giorni i contagi in 24 ore, sopra la soglia di 20.000 (oggi 21.406), così come resta stabile al 6,5% il tasso di positività.

16 Gennaio 20:14 Lombardia, lunedì ricorso al Tar contro la zona rossa

"Dopo il provvedimento del ministro Speranza, che ha deciso di collocare la Lombardia in ‘zona rossa', la Regione, come preannunciato dal presidente Attilio Fontana, lunedì mattina presenterà ricorso al Tar contro il provvedimento, con richiesta di misura cautelare urgente". Lo comunica in una nota la Regione Lombardia.

16 Gennaio 19:48 Gran Bretagna, altri 1.295 morti: totale supera 88.000

In Gran Bretagna si registrano altri 1.295 morti per Covid-19. Il bilancio dall'inizio della pandemia sale a 88.590 morti. Nelle ultime 24 ore, nel Paese sono stati confermati altri 41.346 casi, per un totale di 3.357.361.

16 Gennaio 19:34 Vaccino, 1.072.086 somministrazioni in Italia

Sono 1.072.086 le persone finora vaccinate contro il Covid in Italia, 672.362 donne e 399.724 uomini. Il dato è aggiornato alle 17:21 di oggi ed è contenuto nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Hanno ricevuto il vaccino 745.651 operatori sanitari, 230.461 unità di personale non sanitario e 95.974 ospiti di strutture residenziali. Somministrato sinora a livello nazionale il 76,1% delle dosi consegnate (1.408.875).

16 Gennaio 18:55 Allarme in Portogallo, il sistema sanitario vicino al collasso

Il sistema sanitario portoghese è vicino al collasso, come mostrano i dati delle unità di terapia intensiva, nel giorno in cui il Paese ha registrato il record di contagi e vittime in un giorno. Gli ospedali del Paese possono ospitare un massimo di 672 pazienti Covid in terapia intensiva, secondo i dati del ministero della Salute riportati dal Guardian. Al momento ci sono 638 persone in rianimazione e secondo l'associazione portoghese degli amministratori ospedalieri il numero dei ricoveri potrebbe aumentare notevolmente nella prossima settimana. Oggi il Portogallo ha registrato quasi 11mila nuovi contagi e 166 morti nelle ultime 24 ore. In totale i contagiati sono 540mila e le vittime sono salite a 8.709.

16 Gennaio 18:39 In calo di 2 unità i pazienti in terapia intensiva nelle ultime 24 ore

Sono in calo di 2 unità i pazienti in terapia intensiva nelle ultime 24 ore, nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite, secondo i dati del ministero della Salute. Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva sono 170. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.520. I pazienti in area medica sono invece in diminuzione di 57 unità rispetto a venerdì, portando il totale a 22.784.

16 Gennaio 18:00 Coronavirus Lombardia, 2.134 casi e 78 morti: ricoveri in aumento

Il bollettino della Lombardia: 2.134 nuovi casi di Coronavirus e 78 morti, per un totale di 26.172 decessi ufficiali. Continua a crescere il numero dei guariti/dimessi, ora arrivato a 428.393. Aumentano i ricoveri in ospedale (più 63), mentre cala leggermente il numero di persone ricoverate in terapia intensiva: 12 in meno il saldo.

16 Gennaio 17:13 Bollettino di oggi: 16.310 nuovi contagi. I tamponi effettuati sono 260.704

I nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Italia sono 16.310 per un totale di 2.368.733 dall’inizio dell’emergenza sanitaria. È quanto emerge dal bollettino di oggi, sabato 16 gennaio, diffuso dal ministero della Salute. I morti in 24 ore sono 475. I tamponi effettuati oggi sono 260.704.

16 Gennaio 16:52 Ministro Speranza: “Firmata ordinanza per stop voli dal Brasile”

Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dal Brasile e vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trovi gia' in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione. E' fondamentale che i nostri scienziati possano
studiare approfonditamente la nuova variante. Nel frattempo scegliamo la strada della massima prudenza". Lo annuncia su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Lo stop dei voli dal Brasile fino al 31 gennaio L'ordinanza del ministero della Salute sullo stop ai voli dal Brasile e il divieto di ingresso in Italia alle persone che nei 14 giorni antecedenti abbiano soggiornato o transitato in Brasile e' valida fino al 31 gennaio. Lo specifica l'ambasciata italiana in Brasile su Twitter.

16 Gennaio 16:25 Napoli, un anziano su 10 delle Rsa rifiuta il vaccino

Su 109 ospiti nelle tre Rsa napoletane dove stamane la Asl ha somministrato la prima dose di vaccino Pfizer, dieci – direttamente o tramite i loro tutori – hanno scelto di non aderire alla campagna vaccinale. E' il dato che emerge dal report della Asl Napoli 1 Centro in relazione alle quattro Residenze Sanitarie Assistite di via Padula (Posillipo), via Modugno (Scampia), va Comunale del Principe (Frullone) e via Longo (Secondigliano).

16 Gennaio 16:14 Forlì, Nas sequestrano frigorifero dopo guasto: perse 800 dosi di vaccino

I carabinieri del Nas di Bologna hanno sequestrato il frigorifero-congelatore dell'ospedale di Forlì dove erano stoccati i vaccini Moderna in parte resi inutilizzabili da un guasto avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì. Sequestrate altresì le 800 dosi di siero deperite in seguito all'incidente. È l'esito dei sopralluoghi che i Nas hanno effettuato questa mattina sia all'ospedale Morgagni Pierantoni, sia al laboratorio di Pieve Sestina dove sono stati spostati i vaccini non più idonei alla somministrazione. Gli accertamenti sul frigorifero serviranno ad appurare eventuali problematiche di natura tecnica dell'apparato.

16 Gennaio 16:01 Covid: la Cina costruisce il primo di 6 ospedali in 5 giorni

La Cina ha costruito in cinque giorni un nuovo ospedale da 1.500 stanze per i malati di COVID-19. La struttura è stata inaugurata oggi a Nangong, una città cinese a sud di Pechino che si trova nella provincia di Hebei e che insieme allo Heilongjiang è una delle due regioni in cui attualmente ci sono i principali focolai di trasmissione del coronavirus in Cina.

16 Gennaio 14:57 Altri tre medici morti di Covid, totale vittime sale a 292

Altri tre medici morti di Covid in Italia. Si tratta di un medico scolastico in pensione di Arezzo, un operatore del 118 a Cosenza e un medico di famiglia di 65 anni a Foggia. Il totale delle vittime tra i camici bianchi sale così a 292. Lo rende noto la federazione degli ordini dei medici (Fnomceo).

16 Gennaio 14:48 Vaccino, Codacons: “Denunciamo Pfizer per inadempimento”

Contro Pfizer una denuncia penale a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia. A presentarla è il Codacons, che denuncia l'azienda farmaceutica per il taglio alla produzione dei vaccini anti-Covid che porterà nel nostro paese ad una riduzione del 30% delle dosi di vaccino, nonostante gli accordi presi dall'Italia con la società. "Chiediamo alle Procure di tutta Italia – sottolinea l'associazione – di aprire indagini sulla decisione unilaterale di Pfizer di ridurre le consegne di vaccini, alla luce delle possibili fattispecie penali di inadempimento di pubbliche forniture, truffa, concorso in epidemia colposa e frode in commercio. Il comportamento dell'azienda sembra infatti violare il contratto siglato con lo Stato Italiano e gli accordi commerciali avviati, attraverso una riduzione unilaterale e ingiustificata di forniture essenziali per il nostro paese che potrebbe configurare veri e propri reati".

16 Gennaio 14:07 Impennata di contagi nelle carceri di Milano, 718 i detenuti positivi

Sono 718 i detenuti positivi nelle carcere di Milano: in una settimana i casi di Covid-19 sono cresciuti di oltre il triplo, mentre in tutta l'Italia sono aumentati del 25 per cento. A diffondere i dati, allarmanti, è stato il Dap, il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria: secondo quanto si legge, nel carcere di Bollate il 7 gennaio i detenuti positivi erano 36 mentre ora sono saliti a 109, a cui va aggiunto un altro detenuto ricoverato in ospedale. In quello di San Vittore invece i casi sono 59, mentre ne erano 17 prima. Se si guarda alle strutture penitenziarie di tutto il Paese invece i detenuti positivi sono 718 (681 asintomatici, 11 con sintomi e 26 ricoverati), mentre nell'ultimo monitoraggio del 7 gennaio erano 556.

16 Gennaio 13:51 Ristoranti aperti per protesta, quattro locali e venti clienti sanzionati a Trieste

Sono quattro i locali sanzionati dalla polizia a Trieste e venti i clienti multati nell'ambito dei controlli effettuati venerdì sera dopo la protesta organizzata da alcuni ristoranti in tutta Italia che hanno deciso di non abbassare la serranda, accogliendo in alcuni casi i clienti al loro interno.

"Io apro 1501″ il nome della protesta nata sui social che ha raccolto adesioni un po' ovunque. A Trieste sono stati quattro i locali sanzionati, due dei quali sono stati anche costretti alla chiusura. Mentre sono stati 50 i clienti identificati, la gran parte dei quali è stata sanzionata. Complessivamente le forze dell'ordine hanno controllato una quarantina di locali in tutta la città, ma proseguiranno anche oggi e domani. La protesta infatti andrà avanti per l'intero weekend.

16 Gennaio 13:32 Zangrillo vaccinatore nelle Rsa: “Una delle esperienze più belle della mia vita”

"È una delle più belle esperienze della mia vita. Senti che fai qualcosa di speciale per persone che potrebbero correre grandi rischi a causa del virus", ha commentato così il professor Alberto Zangrillo, primario di Anestesia e rianimazione all’ospedale San Raffaele l'esperienza di "vaccinatore" in una Rsa di Milano. In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Zangrillo, che questa mattina ha vaccinato alcuni degli ospiti della "Fondazione Mondino – Istituto Neurologico Nazionale" ha spiegato: "Ho deciso una settimana fa di farlo, quando l'ho chiesto alla Regione, mi è stato detto che avrei potuto essere di supporto nelle strutture in capo all’Asst Fatebenefratelli-Sacco".

16 Gennaio 12:34 Come cambiano le regole per le seconde case col nuovo dpcm

C’è una novità nel nuovo Dpcm di gennaio: sarà sempre possibile, da oggi 16 gennaio in poi, raggiungere le seconde case, anche se si trovano in un’altra Regione e se quella Regione è di un colore diverso, magari rosso. Il Governo ha stabilito che sia sempre possibile andare al domicilio, alla residenza o all’abitazione, in quest’ultimo concetto rientrano le seconde case, anche quelle in affitto.

16 Gennaio 11:56 Sicilia, Musumeci: “Chiudo tutte le scuole se zona rossa non basta”

"Se fra due settimane le cose non dovessero cambiare, stabiliremo misure più restrittive e chiuderò anche le scuole primarie e le prime classi della media. E questo nessuno potrà impedircelo". Lo dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, oggi a Catania, in riferimento alla zona rossa che scatterà nell’Isola alla mezzanotte fino al 31 gennaio. Come prevede il Dpcm, ed è stato recepito dalla regione, le lezioni scolastiche, saranno in presenza i servizi educativi per l’infanzia (asili nido), la scuola dell’infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado, mentre per le altre classi si continua con la didattica a distanza. Sono attualmente circa duemila i contagi giornalieri in Sicilia. "Certo occorrerà far valere queste regole, per questo rinnovo l’appello a prefetti e forze dell’ordine", ha aggiunto Musumeci.

16 Gennaio 11:42 Coronavirus, India lancia maxi campagna di vaccinazione

Al via la più grande campagna vaccinale anti Covid al mondo. L’India è il secondo Paese al mondo per numero di casi dopo gli Stati Uniti. I vaccini in distribuzione sono due: il Covishield (nome usato nel Paese per il vaccino AstraZeneca) e il Covaxin (sviluppato da un’azienda indiana, ma ancora in fase sperimentale). Sono oltre 1,3 miliardi di persone da immunizzare.

16 Gennaio 11:25 Potenza, focolaio dopo festa di compleanno: 56 casi in sei giorni

Continua ad allargarsi a Grumento Nova, in provincia di Potenza, il focolaio  causato da una festa di compleanno dello scorso 30 dicembre: sono saliti infatti a 56 i casi Covid individuati in appena sei giorni, a fronte di 86 tamponi eseguiti. Nelle scorse ore, il sindaco Antonio Imperatrice ha emanato nuove restrizioni per evitare che la situazione possa ulteriormente peggiorare. Le scuole resteranno
chiuse fino al 31 gennaio. Inoltre, bar, pasticcerie e parrucchieri sono fermi e le edicole lavorano a mezzo servizio, fino alle 14. Consentito soltanto l'asporto a pizzerie e ristoranti. Misure, quest'ultime, al momento valide fino a lunedi'.

16 Gennaio 10:19 Morto per Covid il sindaco di San Severo, Costantino Ciavarella

E' morto la scorsa notte all'ospedale Masselli Mascia di San Severo (Foggia), il sindaco di San Nicandro Garganico (Foggia), Costantino Ciavarella che era ricoverato dallo scorso 26 dicembre dopo aver contratto il Covid. Ciavarella aveva 65 anni ed era un medico. Era stato eletto nel centrodestra alle scorse elezioni comunali del 2018. A quanto si è saputo, avrebbe contratto il virus durante una visita ad un paziente risultato poi positivo. Qualche giorno fa sembrava che le sue condizioni fossero in miglioramento, poi invece c'è stato un brusco peggioramento.

16 Gennaio 10:07 Lopalco: “Momento difficile, servono sacrifici”

"Il momento epidemiologico che vive il nostro Paese in questo momento è di forte incertezza. Il famigerato indice Rt è superiore ad 1 praticamente in tutte le regioni. Questo significa che il virus nelle ultime settimane ha continuato a circolare almeno al ritmo delle precedenti e che la pausa natalizia non ne ha certamente frenato la diffusione, anzi. Guardando quello che succede intorno a noi in Europa non c'e' da stare tranquilli. Insomma, mai come ora è importante attuare manovre di contenimento". A lanciare l'allarme è l'assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, epidemiologo.

16 Gennaio 09:50 Miozzo (Cts): “Molto preoccupato per incertezza politica”

"In questi mesi abbiamo usato una metafora militare: siamo in battaglia, ma in guerra il comandante in capo non accetterebbe mai di vedere uno dei suoi generali con posizioni differenti da quella che è la strategia decisa, sono molto preoccupato di fronte all'incertezza politica di questo momento". Lo ha detto  Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, in un'intervista al Gr1, Rai Radiouno, sottolineando di commentare a titolo personale la crisi di governo in atto.

16 Gennaio 09:32 Germania: oggi 18.678 casi, in calo rispetto ai giorni scorsi

Nelle ultime 24 ore la Germania ha registrato 18.678 casi di coronavirus, in calo rispetto ai giorni scorsi. Sono i dati del Robert Koch Institut, che segnala inoltre 980 nuovi decessi, un numero elevato ma in calo rispetto al picco di 1.244 vittime di giovedì scorso.
In calo l'incidenza accumulata, ovvero il numero di nuovi casi in 7 giorni su 100 mila persone, che passa a 139,2 dal massimo di 197,6 dello scorso 22 dicembre. i Laender più colpiti sono la Turingia e la Sassonia, con un'incidenza accumulata pari rispettivamente a 268,3 e 255,8.

16 Gennaio 08:55 Sicilia diventa rossa, vietate anche visite ad amici e parenti

Nello Musumeci
in foto: Nello Musumeci

La Sicilia diventa zona rossa fino al 31 gennaio. Un'ordinanza anche più restrittiva rispetto al resto del Paese quella firmata dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, che recepisce i contenuti dell'ultimo Dpcm: s aggiunge infatti il divieto di fare visita ad amici e parenti. Le lezioni scolastiche saranno in presenza i servizi educativi per l'infanzia (asili nido), la scuola dell'infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado, come prevede il Dpcm, mentre per le altre classi si continuerà con la didattica a distanza. Divieto di entrata e di uscita dal territorio regionale, divieto di accesso e allontanamento dal proprio comune, salvo che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessita' e motivi di salute.

16 Gennaio 08:44 Cavaleri (Ema): “Vaccino Astrazeneca non arriverà prima del 29 gennaio”

"Penso sia molto difficile arrivare prima del 29 gennaio, che è una data possibile ma non certa".
Marco Cavaleri, responsabile della strategia vaccinale dell'Ema, risponde cosi' a SkyTg24 ad una domanda sul ‘via libera' al vaccino Astrazeneca. "Stiamo lavorando per arrivare all'obiettivo quel giorno – assicura – Ci sono molti dati che stiamo valutando in questo momento e che ci stanno arrivando dall'azienda. L'importante e' che noi chiariamo tutta una serie di aspetti legati soprattutto agli studi clinici. Siamo convinti di poter restare in questi tempi".

16 Gennaio 08:18 Superati i due milioni di morti per coronavirus nel mondo

Il Coronavirus ha ucciso nel mondo due milioni di persone: è quanto emerge dai calcoli della Johns Hopkins University. Il record è stata raggiunto a quasi un anno dalla notizia del primo decesso per Covid-19 registrato nella città cinese di Wuhan. Gli Stati Uniti restano il paese con il maggior numero di morti, Regno Unito e Italia prime tre le europee.

16 Gennaio 08:09 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 16 gennaio 2021

Continua l'emergenza Covid in Italia. Sono 16.146 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore (ieri erano invece stati 17.246). In totale dall’inizio dell’epidemia i contagi da Covid-19 nel nostro paese sono stati 2.352.423. È quanto emerge dal bollettino di ieri, venerdì 15 gennaio, diffuso dal ministero della Salute. I morti in 24 ore sono 477. 273.506 i tamponi effettuati nell’ultima giornata. Intanto Conte ha annunciato che finora un milione di italiani ha ricevuto il vaccino. Di seguito i dati relativi agli incrementi nelle ultime 24 ore Regione per Regione:

Lombardia: +2.205

Veneto: +1.079

Piemonte: +871

Campania: +1.150

Emilia Romagna: +1.794

Lazio: +1.394

Toscana: +446

Sicilia: +1.945

Puglia: +1.295

Liguria: +254

Friuli Venezia Giulia: +698

Marche: +571

Abruzzo: +240

Sardegna: +260

P.A. Bolzano: +325

Umbria: +232

Calabria: +405

P.A. Trento: +362

Basilicata: +85

Valle d'Aosta: +20

Molise: +39

Da oggi entra in vigore il nuovo dpcm che estende le misure di contenimento della pandemia da Covid fino al 5 marzo. Fa eccezione il divieto di spostamento tra Regioni, anche in fascia gialla, valido fino al 15 febbraio. In base ai dati del monitoraggio Iss, a partire da domani passano in area rossa la provincia autonoma di Bolzano e le Regioni Lombardia e Sicilia. Passano in area arancione le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D'Aosta. Restano in area arancione Calabria, Emilia-Romagna e Veneto.