13 ottobre 22:41 Ilaria Capua: “Nel 2021 ci sarà ancora la pandemia, troviamo il modo di essere felici”

Per la virologa Ilaria Capua non stiamo ancora vedendo la luce in fondo al tunnel e l’emergenza sanitaria per il Coronavirus non sta per finire: “Nel 2021 dovremo ancora aver a che fare con la pandemia ma non significa che dovremo stare tutti chiusi dentro casa. Dobbiamo usare questo momento per reinventarci un modo di vivere, essere produttivi e essere felici”, ha detto intervenendo a DiMartedì, aggiungendo che allo stato attuale "il campanello d'allarme sono le terapie intensive. Sono certa che sono state studiate soglie d'attenzione, al di là di queste bisogna stare molto attenti. Far finta che il virus non esista è pericoloso".

13 ottobre 22:37 Il ministro Speranza: “A differenza di marzo ora il contagio è in tutto il Paese”

"Rispetto a marzo-aprile, quando il nuovo Coronavirus aveva colpito soprattutto la Lombardia e alcune regioni del Nord, la grande differenza è che ora il contagio è presente in tutto il Paese". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nella trasmissione DiMartedì de La 7. "Nessuna regione può sentirsi libera e incolume da rischi", ha aggiunto, perché la curva epidemica "sta crescendo in tutta Italia". Si lavora, ha proseguito, "per evitare le misure più drastiche, dobbiamo lavorare per sfruttare il vantaggio che abbiamo rispetto ad altri Paesi". L'andamento dei casi nelle prossime settimane, ha rilevato Speranza, "dipenderà dalle misure che adotteranno governo e regioni e dai comportamenti delle persone".

13 ottobre 22:12 Emiliano (Puglia): “I matrimoni si potevano salvare dalla stretta del Dpcm”

"Le Regioni ieri hanno chiesto al governo di salvaguardare una serie di iniziative, in particolare i matrimoni. Si può fare a meno di festeggiare una cresima e per qualcuno potrebbe essere comunque un dolore, ma un matrimonio che non ha un festeggiamento non è una cosa superflua. È un elemento fondamentale di un momento decisivo della vita, nel quale due persone si uniscono e hanno bisogno di avere vicino tutte le persone a loro care. Impedirlo è un colpo duro e si poteva evitare con un po' di prudenza". Lo ha detto il governatore pugliese Michele Emiliano ospite questa sera a Porta a Porta su RaiUno.

13 ottobre 22:04 Bonaccini (Emilia-Romagna): “Su discoteche e locali proposta Governo fa ridere”

"La prima cosa che mi sono sentito di chiedere al Governo riguarda quei settori del wedding e del catering, di un certo tipo di ristorazione. Bisogna che il Governo metta mano a un rimborso robusto perché qui ci sono lavoratori, lavoratrici, imprenditori che rischiano di chiudere e di non riaprire mai più". Lo ha detto il presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, intervenendo a Zapping su Radio 1. "Sulle discoteche e i locali da ballo il Governo quando ha proposto 10 milioni come ristoro – ha aggiunto Bonaccini -, gli abbiamo detto che fa assolutamente ridere, non se ne discute neanche. E allora come Regioni in maniera molto educata abbiamo detto che bisogna partire da un ristoro molto più robusto per evitare che migliaia di lavoratori rimangano davvero senza lavoro. Tutto sta nella dialettica di un rapporto tra Governo e Regioni che diciamoci la verità ha funzionato in questi mesi", ha concluso il governatore.

13 ottobre 21:54 Alessia Marcuzzi positiva al Coronavirus

Alessia Marcuzzi doveva essere in onda a Le Iene nella puntata di stasera 13 ottobre, ma in apertura il co-conduttore Nicola Savino e la Gialappa’s Band hanno annunciato il motivo della sua assenza: “Ogni martedì noi ci controlliamo e stamattina Alessia è risultata positiva al Covid”.

13 ottobre 21:44 La statunitense Eli Lilly sospende la sperimentazione vaccino

Eli Lilly, una delle società sponsorizzate dall'amministrazione Trump che conduce la sperimentazione sul vaccino anti-Covid, ha dovuto sospendere i suoi test clinici, un trattamento che ricorre agli anticorpi, per "possibili preoccupazioni legate alla sicurezza". Lo riporta il New York Times citando alcune email inviate da funzionari governativi ai ricercatori e alle cliniche interessate. La notizia poche ore dopo la sospensione della sperimentazione di Johnson&Johnson.

13 ottobre 21:12 Ministro Speranza: “Non criminalizzo giovani, ma ci aiutino”

"Dobbiamo proteggere e difendere i più deboli, gli anziani, ciascuno deve fare la propria parte. Ma dobbiamo evitare di mettere le generazioni l'una contro l'altra. I giovani sono considerati negli ultimi mesi l'anello debole della catena, l'età mediana è molto scesa, ma i ragazzi hanno
pagato un prezzo enorme, la chiusura delle scuole, delle università. Io sono contrario a ogni criminalizzazione ma a loro più che ad altri dobbiamo chiedere una mano perchè sono
stati molto esposti durante l'estate e ora dobbiamo assolutamente provare a rialzare la soglia di attenzione". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite di DiMartedì su La7.

13 ottobre 19:58 Record di contagi a Berlino: 706 nuovi casi in 24 ore, mai così tanti da marzo

Record di nuovi casi a Berlino: la capitale tedesca ha registrato 706 nuovi contagi in 24 ore, mai così tanti prima d'ora, e intanto in cancelleria ci si prepara al primo incontro di gestione dell'emergenza Covid in presenza tra la cancelliera Angela Merkel e i governatori dei 16 Land e città tedesche, domani proprio a Berlino.

13 ottobre 19:46 Nazionale di calcio, positivo El Shaarawy: “Ma carica virale è bassa”

Un caso di positività al Coronavirus anche tra gli azzurri della nazionale di Roberto Mancini: lo ha annunciato il medico della nazionale, Andrea Ferretti, alla vigilia della partita con l'Olanda. Si tratta di Stephan El Shaarawy, "il cui tampone è a bassa carica, e potrebbe anche essere un falso positivo".

13 ottobre 19:36 Lockdown parziale nei Paesi Bassi: da domani alcolici vietati dopo le 20, chiusi bar e ristoranti

Nei Paesi Bassi da domani scatterà un lockdown parziale per arginare l'aumento dei contagi da Coronavirus. Lo ha annunciato in conferenza stampa il primo ministro, Mark Rutte, dopo che nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato oltre 7 mila nuove infezioni. Nel dettaglio, dalle 10 di domattina chiuderanno tutti i bar e i ristoranti e sarà vietata la vendita di alcolici dopo le ore 20. Saranno proibiti gli assembramenti superiori alle 4 persone, sia fuori che dentro casa.

Saranno anche vietati gli incontri sportivi dilettanteschi e gli spettacoli pubblici, come i concerti. Anche i famosi coffee shop dovranno restare chiusi. I dipendenti dovranno lavorare da casa a meno che la mansione non lo renda impossibile. Per ora le scuole rimarranno aperte. "Farà male ma è l'unica soluzione, dobbiamo essere più rigidi", ha dichiarato Rutte, che ha invitato la popolazione a indossare le mascherine negli edifici pubblici, come nei musei e nei supermercati.

13 ottobre 19:32 Andria, caos sui bus mezzi pieni e studenti pendolari a terra: “Siamo stanchi”

Caos mezzi pubblici ad Andria, in Puglia, dove questa mattina alcuni video ripresi dagli studenti in attesa di un bus hanno fatto il giro del web per testimoniare la drammatica situazione in cui versa il trasporto locale all'epoca dell'emergenza Coronavirus. Da giorni la situazione era diventata insostenibile, ma oggi è degenerata. Decine di ragazzi si sono ritrovati ammassati sulla banchina venendo meno alla norma anti-Covid del distanziamento personale, impossibile da osservare in quella condizioni. Sono dovute intervenire anche le forze dell’ordine, carabinieri e polizia locale, per sedare gli animi e cercare di risolvere la situazione, che tuttavia si ripresenterà anche nei prossimi giorni se le società di trasporti non metteranno a disposizione dei pendolari un numero maggiore di mezzi.

13 ottobre 19:04 Il Miur precisa: “A scuola si possono portare i cappotti in aula”

I cappotti degli studenti si potranno portare in classe: lo ha precisato il Ministero dell'Istruzione con una nota, con la quale ha risposto alle tante domande arrivate. Il Miur invita a rispettare le regole già previste a scuola. "Sì, se si rispettano le regole già previste a scuola, che consentono di limitare la diffusione del virus, riducendo la probabilità di contaminazione degli indumenti. Ancora una volta facciamo un appello all’uso del buon senso", ha scritto sui social la ministra Azzolina condividendo la risposta del MI.

13 ottobre 19:00 55 suore positive al Coronavirus su 56 tamponate in un convento di Pavia

Su 56 suore sottoposte a tampone, ben 55 sono risultate positive al Covid-19. Questo quanto comunicato dall’Ats di Pavia che specifica come tutte siano state poste in isolamento. Più cupo il commento della sorella madre che ha sottolineato come molte di loro abbiano più di 80 anni e che, “considerando l’evoluzione dell’infezione, alcune situazioni potrebbero aggravarsi nei prossimi giorni”.

13 ottobre 18:28 Napoli, truffa sui tamponi: sito illegale per prenotazioni online, coinvolti sanitari del 118

I carabinieri del Nas di Napoli hanno svelato una organizzazione, di cui facevano parte anche sanitari del 118, che offriva tramite Internet tamponi e sierologici Covid-19 usando apparecchiature diagnostiche non in regola e senza alcuna autorizzazione. Le indagini partite a fine agosto, dopo la scoperta del sito web.

13 ottobre 18:19 Nuovo focolaio Covid alla Bartolini di Guidonia: “Lavoratori in azienda in attesa del tampone”

Nuovo focolaio di Coronavirus alla sede del corriere Bartolini a Guidonia, a pochi passi da Roma. Dichiara Massimo Pedretti, Filt Cgil a Fanpage.it: "Ci segnalano che per negligenza di alcuni lavoratori, probabilmente dell’Asl e dell’azienda stessa, qualcuno che era in attesa dell’esito del tampone, il giorno seguente si è recato comunque al lavoro. Speriamo non sia vero".

13 ottobre 17:56 Coronavirus Lombardia, +1.080 positivi e 6 morti

Secondo il bollettino della Lombardia nella regione sono stati segnalati 1.080 nuovi casi di Coronavirus su 17.186 tamponi effettuati, e 6 morti, in 24 ore. Impennata di ricoveri in ospedale (+ 83) e in terapia intensiva (+12).

13 ottobre 17:51 La cancelliera tedesca Angela Merkel: “La situazione è grave”

La situazione Coronavirus in Europa “è seria, i contagi aumentano, non possiamo vanificare ciò che abbiamo ottenuto grazie a mesi interi vissuti in lockdown”. A dirlo la cancelliera tedesca Angela Merkel, preoccupata per gli sviluppi poco rassicuranti della pandemia di Coronavirus nel Vecchio Continente. La cancelliera non nasconde le sue preoccupazioni: “La situazione è grave”, ha detto intervenendo alla 140° plenaria del Comitato europeo delle Regioni. Fondamentale secondo Merkel “lavorare per scongiurare un nuovo lockdown, dimostrando di aver imparato la lezione”. L’impatto sulle economie europee di un congelamento delle attività produttive potrebbe essere disastroso. Le restrizioni imposte in tutta Ue nei mesi scorsi “non sono state facili per nessuno di noi”, ricorda Merkel.

13 ottobre 17:45 Boom di casi nel Regno Unito: 17.234 in 24 ore, triplica il numero dei morti

Nuova impennata di contagi nel Regno Unito: nelle ultime 24 ore sono 17.234 le infezioni registrate, rispetto alle quasi 14.000 accertate il giorno precedente. Quasi triplicato il numero dei decessi: sono
143 rispetto ai 50 del giorno prima.

13 ottobre 17:37 Coronavirus Lazio, oggi +579 contagi e 5 morti

Secondo il bollettino del Lazio oggi sono stati registrati 579 nuovi casi di Coronavirus e 5 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 15.000 tamponi. A Roma città sono stati diagnosticati 201 nuovi contagi. Preoccupa il focolaio segnalato dalla Asl Roma 5 all’interno della sede del corriere Bartolini.

13 ottobre 17:29 Coronavirus Campania, oggi 635 nuovi positivi

Il bollettino della Campania: nella regione amministrata da De Luca si registrano 635 nuovi casi a fronte di 7.720 tamponi. In totale, i contagiati da inizio pandemia sono 19.827 a fronte di 697.829 tamponi finora analizzati. In aumento il numero dei morti, 6 nelle ultime 24 ore, mentre i guariti sono 77.

13 ottobre 17:20 Nelle ultime 24 ore + 62 ricoverati in più in terapia intensiva

Rispetto a ieri oggi si registra un incremento di 317 ricoverati positivi al Coronavirus negli ospedali italiani. In 62 in più di ieri sono in terapia intensiva, per un totale di 514 posti occupati. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono +112.544, per un totale di 12.276.699.

13 ottobre 17:09 Bollettino 13 ottobre: oggi 5.901 contagi e 41 morti

Secondo l'ultimo bollettino diffuso dal ministero della Salute sono +5.901 i contagi registrati nelle ultime 24 ore, per un totale dall'inizio della pandemia di 365.467 casi. I morti sono 41 in più rispetto a ieri, in totale 36.246, e si registrano +1.428 (per un totale di  242.028). I casi attuali sono 87.193 (+3.622).

13 ottobre 17:05 Scuola, Conte: “Non ci sono le condizioni per un ritorno alla didattica a distanza”

"Le condizioni di sicurezza nella scuola fin qui si stanno rivelando efficaci, non si crea generalmente nessun focolaio ma dobbiamo stare attenti a quello che c'è attorno alla scuola, prima e dopo la scuola. Faremo di tutto per proseguire in questa direzione. Per questo non ci sono i presupposti per prefigurare il ritorno alla didattica a distanza", ha detto Conte affrontando il capitolo scuola durante la conferenza stampa.

13 ottobre 16:54 Conte: “Vogliamo evitare di far ripiombare il Paese in un lockdown generalizzato”

In diretta da Palazzo Chigi il premier Giuseppe Conte ha riassunto gli ultimi provvedimenti inseriti nel Dpcm firmato nelle scorse ore sulle misure di contenimento dal contagio di Coronavirus: "Necessario assumere comportamenti responsabili anche dentro le case private, invitiamo a evitare più di sei persone a casa e le feste. Ovviamente non manderemo le forze dell'ordine per controlli che riguardano la sfera privata", ha detto il presidente del Consiglio. Le nuove regole "comporteranno sacrifici ulteriori ma siamo convinti che rispettando queste misure potremo adeguatamente affrontare questa nuova fase. Il nostro obiettivo è molto chiaro: evitare di far ripiombare il Paese in un lockdown generalizzato. L'economia sta ricominciando a correre, per tutelare l'economia e insieme la salute dobbiamo rispettare queste regole", così Conte.

13 ottobre 16:33 In Puglia 180 nuovi contagi da Coronavirus

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, informa che oggi sono stati registrati 5.588 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati registrati 180 casi positivi: 92 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 18 nella provincia BAT, 40 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 18 in provincia di Taranto, 2 casi con provincia di residenza non nota, 2 casi fuori regione. Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Bari e 1 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 461.971 test. 5.235 sono i pazienti guariti. 3.998 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 9.849, così suddivisi: 3.995 nella Provincia di Bari; 914 nella Provincia di Bat; 804 nella Provincia di Brindisi; 2.407 nella Provincia di Foggia; 900 nella Provincia di Lecce; 748 nella Provincia di Taranto; 77 attribuiti a residenti fuori regione; 4 provincia di residenza non nota.

13 ottobre 16:29 A breve il premier Giuseppe Conte in diretta da Palazzo Chigi

"A breve in diretta da Palazzo Chigi", ha annunciato sui social il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che parlerà dopo l'approvazione del nuovo Dpcm firmato nella notte.

13 ottobre 16:23 Coronavirus Toscana, 480 nuovi contagi: in 15 giorni ricoveri cresciuti del 60%

In Toscana si registrano 480 positivi in più rispetto a ieri (357 identificati in corso di tracciamento e 123 da attività di screening). I nuovi casi sono il 2,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 480 casi odierni è di 45 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 16% tra 60 e 79 anni, il 11% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 11.008 (57,6% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 856.638, 8.172 in più rispetto a ieri. Sono in totale 5.395 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui l'8,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 6.917, +6,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 262 (17 in più rispetto a ieri), di cui 44 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 97 anni, ad Arezzo. Sono aumentati di oltre il 60%, nelle ultime due settimane, i pazienti ricoverati in ospedale per sintomi dovuti al nuovo coronavirus. Secondo i dati riportati nei bollettini diffusi quotidianamente dalla Regione, i ricoverati sono passati dai 151 del 1 ottobre scorso, di cui 28 in terapia intensiva, ai 245 di ieri, di cui 40 in terapia intensiva. Nello stesso arco temporale cresciuti anche gli attualmente positivi, che passano da 3.468 a 6.504. Le persone contagiate in isolamento a casa passano dalle 3.340 del 1 ottobre alle 6.259 di ieri. Infine crescono da 7.438 a 12.808 le persone sottoposte a sorveglianza attiva perché entrate in contatto con contagiati.

13 ottobre 16:17 Coronavirus Abruzzo: 146 nuovi casi, è secondo dato più alto di sempre

Sono 146 i nuovi contagi accertati in Abruzzo nelle ultime ore. Si tratta del dato più alto dopo il record regionale di 160 casi registrati lo scorso 29 marzo. Sono emersi da un numero record di tamponi: 2.877. Aumentano rapidamente i ricoveri e le terapie intensive. Dei casi recenti, 46 riguardano la provincia dell'Aquila, 40 il Teramano, 37 il Chietino, 17 il Pescarese e quattro persone residenti fuori regione, mentre per due sono in corso verifiche sulla provenienza. I pazienti hanno età compresa tra i 3 e i 96 anni. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 27: 7 in provincia dell'Aquila, uno in provincia di Pescara, 6 in provincia di Chieti e 13 in provincia di Teramo. Gli attualmente positivi al virus sono 147 in più e salgono a quota 1.679: 146 pazienti (+9 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 15 (+4) in terapia intensiva, mentre gli altri 1518 (+134) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 3.153 (-1). Non ci sono decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 488. Il totale regionale dei pazienti affetti da Covid-19 sale a 5.320.

13 ottobre 16:13 Cristiano Ronaldo positivo al Coronavirus: è asintomatico

Un altro caso di positività al Coronavirus in Serie A: ha contratto il virus l'attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo.Il comunicato ufficiale della Federazione portoghese ha annunciato la notizia chiarendo che il calciatore cinque volte Pallone d'Oro è asintomatico e per lui è già scattato l'isolamento come previsto da protocollo. CR7 si trova nel ritiro del Portogallo in occasione delle gare di Nations League.

13 ottobre 16:07 Ranieri Guerra (OMS): “Dpcm appropriato, con le feste private si vuole sensibilizzare il cittadino”

Ranieri Guerra (OMS) ha commentato in collegamento con Tagadà l'ultimo Dpcm approvato dal consiglio dei ministri nella notte: "È un provvedimento molto appropriato, non dà limitazioni particolarmente pesanti, mantiene attivo tutto ciò che è essenziale e propone sacrifici marginali", ha spiegato soffermandosi anche sul punto che riguarda le feste private: "Si vuole sensibilizzare il cittadino".

13 ottobre 16:02 Rettore Università Firenze: “Faccio appello ai giovani, abbiamo 6 positivi dopo festa Erasmus”

"Colgo l'occasione per fare un appello ai giovani: noi come università di Firenze abbiamo avuto sei studenti positivi tra sabato e domenica per una festa Erasmus tenuta di notte in un pub. Al di la delle norme restrittive, sarebbe opportuno che si cercasse di avere comportamenti responsabilmente civili anche fuori dai luoghi" dell'ateneo. Lo ha detto il rettore dell'Università di Firenze, Luigi Dei, parlando coi giornalisti a margine di un evento in prefettura. Sulle lezioni "siamo alla terza settimana della didattica cosiddetta mista – ha spiegato il rettore -, cioè facciamo lezioni sia in presenza, con la capienza delle aule ridotta del 65%, che a distanza. Abbiamo messo su un sistema di prenotazione e di controllo degli accessi perché in questo momento di ripresa dell'epidemia le prevenzione e la sicurezza sono fondamentali. Mi sembra che tutto stia funzionando abbastanza bene". Finora, ha aggiunto Dei, in totale "abbiamo avuto sette-otto studenti positivi, li stiamo gestendo con le competenti autorità sanitarie che ci dicono che con le misure che abbiamo noi nelle nostre aule non ci sono rischi". Il rettore ha poi spiegato che, nonostante la capienza delle aule sia notevolmente ridotta, "non abbiamo la piena occupazione dei posti disponibili, non sappiamo perché, ma può darsi che la ripresa di questa epidemia sia un freno" per gli studenti.

13 ottobre 15:42 Record di contagi in Olanda: in arrivo nuove misure restrittive

Nuovo record di contagi giornalieri in Olanda, con più di 7.000 casi di Coronavirus in 24 ore. Reuters riferisce che il governo si sta preparando ad annunciare nuove restrizioni in una conferenza stampa con il primo ministro Mark Rutte in programma alle 19 ora locale. A lanciare l'allarme sulla gestione dell'epidemia nel Paese anche una italiana da anni emigrata ad Amsterdam che a Fanpage.it ha raccontato che lì non si tracciano i contatti dei positivi e non è necessario un tampone negativo per uscire dall’isolamento”. Per l'italiana anche le misure di sicurezza nel Paese non sono sufficienti: "La mia ex coinquilina lavorava in un supermercato e voleva mettere la mascherina, le hanno detto di non farlo perché generava soltanto panico. Ho sperato che le cose cambiassero, perché io qui non mi sento sicura".

13 ottobre 15:22 L’attore Enrico Montesano in piazza con Salvini senza mascherina viene fermato dalla polizia

Enrico Montesano è stato fermato in piazza Montecitorio a Roma. Gli agenti hanno invitato l'attore a indossare la mascherina, ottenendo un rifiuto come prima risposta. Nel video, diffuso dall'Agenzia Dire, si vede Montesano urlare ai poliziotti: "Per legge devo girare a volto scoperto!". Solo dopo ripetuti inviti l'ha indossata lamentandosi di non riuscire a respirare.

13 ottobre 15:11 Allarme Anaao: “Con aumento esponenziale di casi Covid ospedali terranno 2 mesi”

"Se dovessimo assistere a un aumento esponenziale dei casi come sta accadendo in altri Paesi come la Francia allora il sistema ospedaliero avrebbe una tenuta di non oltre 2 mesi". Lo afferma Carlo Palermo, il segretario del maggiore dei sindacati dei medici ospedalieri italiani, l'Anaao-Assomed. Se si passasse dai circa 5mila casi di contagio giornalieri agli oltre 10mila come in Francia "si rischia il crollo della prima trincea ospedaliera anti-Covid, perché gli ospedali non sono pronti a far fronte ad un'epidemia esponenziale".

13 ottobre 14:57 Viaggi all’estero, cosa cambia col nuovo Dpcm

Nel nuovo Dpcm firmato oggi sono presenti anche una serie di indicazioni sugli spostamenti da e per l’estero. Si specificano i Paesi per cui è necessario sottoporsi a tampone all’ingresso in Italia, quelli per i quali è previsto anche l’obbligo di sorveglianza sanitaria e gli Stati da cui è vietato l’accesso al nostro Paese. Nei dettagli, sono vietati gli "spostamenti da e per" un elenco preciso di Paesi, che al momento comprende: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Macedonia del nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica dominicana, Kosovo, Montenegro e Colombia. Qui tutte le novità sui viaggi all’estero con il Dpcm del 13 ottobre.

13 ottobre 14:40 Bonaccini: “Giuste misure limitate, non ci possiamo permettere un lockdown generalizzato”

"Chiaro che dover chiudere a mezzanotte o alle 21, interrompere all'esterno dei locali il servizio di bevande un qualche danno lo crea. Però credo sia giusto darsi l'obiettivo di alcune misure limitate". È quanto die il presidente dell'Emilia Romagna e delle Regioni, Stefano Bonaccini. "Non ci possiamo permettere un lockdown generalizzato: sarebbe come passare di colpo da pandemia sanitaria a sociale ed economica", ha aggiunto.

13 ottobre 14:05 Pregliasco: “Il Dpcm doveva imporre misure più stringenti ai locali”

Il virologo Fabrizio Pregliasco
in foto: Il virologo Fabrizio Pregliasco

Il nuovo Dpcm del governo doveva contenere misure più stringenti sui locali perché rappresentano "uno dei maggiori contributi all'incremento dei casi di coronavirus", a sostenerlo è Fabrizio Pregliasco virologo dell'Università di Milano e direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi di Milano. In particolare Pregliasco si riferisce al fatto che bar e ristoranti dovranno chiudere dopo mezzanotte, e dalle 21 in poi potranno fare servizio solo ai clienti seduti ai tavoli. "Dobbiamo contenere il numero di persone insieme proprio perché il messaggio è quello: ridurre gli assembramenti" ha aggiunto il virologo.

13 ottobre 13:58 Vaccino covid, Galli: “Per ora solo esperimenti, non possiamo stare seduti aspettando che arrivi”

Sul vaccino Covid "Ci sono almeno sette progetti più avanzati rispetto agli altri ma fino adesso abbiamo solo delle ipotesi di vaccino in sperimentazione sulle quali non possiamo dire niente di sicuro e definito" perché "quando tu lavori su un vaccino i problemi sono dietro l’angolo" quindi "Prima i dati e poi le date", a ricordarlo è il prof. Massimo Galli direttore reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano intervenuto nel programma Gli Inascoltabili in onda su Nsl Radio e Tv. "Stare seduti aspettando che arrivi e non fare quello che deve essere fatto per evitare che altra gente si ammali sarebbe un grave errore” ha aggiunto Galli.

13 ottobre 13:50 L’idea della Germania per fermare il contagio, maxi vacanze di Natale per le scuole

Prorogare le vacanze di Natale degli studenti in modo da ridurre il rischio di contagi e fermare in parte la curva dei casi di coronavirus in Germania, è questa la proposta avanzata da alcuni parlamentari tedeschi per limitare i contagi da coronavirus nelle scuole nel periodo più freddo dell’anno. Secondo il piano, le lezioni verrebbero poi recuperate a Pasqua e all’inizio della prossima estate prolungando l'anno scolastico.

13 ottobre 13:40 Coronavirus Veneto: 485 contagi e 7 morti nelle ultime 24 ore 

Tornano salire i casi di contagio da coronavirus in Veneto dove nelle ultime 24 ore si registrano ulteriori 485 casi di contagio rispetto ai 328 registrati ieri che portano il bilancio complessivo a 32.316 positivi dall'inizio dell'epidemia. Sono invece 7 i morti per covid nell'ultima giornata che portano il totale dei decessi in Regione Veneto a 2.226. Il dato arriva dal bollettino covid della Regione. Sale anche il dato degli attualmente positivi che sono ora 6.655 (+366) e delle terapie intensive che raggiungono quota 41 (+4).

13 ottobre 13:28 Crisanti: “Nuovo dpcm non valuta l’effetto della riapertura scuole”

"Mi sorprende che nel nuovo dpcm non ci siano valutazioni sull'impatto della riapertura delle scuole", così il microbiologo Andrea Crisanti pone alcuni interrogativi sul nuovo provvedimento del governo italiano in materia di contenimento del contagio. "Le decisioni devono essere prese sulla base di osservazioni. Se ci basiamo solo sui bambini sintomatici, sottostimiamo notevolmente. Nella fascia fino a 10 anni, gli asintomatici sono il 95%. Bisognerebbe fare un campionamento di massa su vari classi di alunni per capire se il virus si trasmette in queste comunità. A quel punto capiremmo se le misure adottate per la scuola sono adeguate" ha spiegato l'esperto intervenendo a "L'aria che tira".

"L'impatto lo vedremo tra 2-3 settimane, la curva aumenterà nei prossimi giorni. Immagino che tra 2 settimane avremo un numero di casi più elevato rispetto ad ora. Francia, Spagna e Inghilterra hanno curve parallele, vale a dire hanno la stessa dinamica. Se l'Italia prende la stessa inclinazione, si potrà capire dove saremo tra 2 settimane" ha aggiunto Crisanti, ricordando che sui tamponi "Noi ne facciamo 130mila al giorno ma un terzo serve alla sorveglianza del personale sanitario e un terzo alle persone infette. La sorveglianza attiva si riduce a 40mila tamponi ma ne servirebbero 100mila. Ogni giorno abbiamo 5mila persone positive in più e diminuisce la quota per i tamponi di sorveglianza"

13 ottobre 13:21 Napoli, 4 studenti positivi al coronavirus, chiude una sede dell’università Federico II

Chiuso il Complesso Universitario di San Giovanni a Teduccio a Napoli, sede dell’Università Federico II che si trova nel quartiere orientale della città, a seguito della positività al coronavirus di 4 studenti universitari. La sede universitaria rimarrà chiusa per 14 giorni con stop a esami e lezioni in presenza a partire da oggi. Le lezioni in presenza erano riprese appena il 5 ottobre. Oggi invece il nuovo stop. La didattica a distanza, tuttavia, era già prevista in parte per gli studenti che non potevano accedere alle aule, la cui capienza era stata ridotta del 50%

13 ottobre 13:01 In Valle D’Aosta 14% di positivi al coronavirus su casi testati, è primato in Italia

In Valle d'Aosta il primato nazionale del maggior numero di casi di contagio sui tamponi effettuati. In Regione infatti circa il 14% dei testati è risultato positivo al coronavirus. Lo rivela l'analisi Gimbe sul numero di tamponi e casi testati e sulle limitate capacità di "testing & tracing" dei Servizi sanitari regionali. In dettaglio i casi testati in Valle d'Aosta per 100.000 abitanti (periodo 12 agosto-11 ottobre) sono pari a 4.128, sotto la media italiana (5.360). Il rapporto positivi/casi testati (5-11 ottobre) è pari al 14% ed è sopra alla media italiana (6,2%).

13 ottobre 12:46 Un italiano su 10 contrario al vaccino covid, la ricerca

Secondo una ricerca condotta su un campione di mille italiani dall’EngageMinds Hub dell’Università Cattolica, più passa il tempo e meno gli italiani sono propensi a sottoporsi a un eventuale vaccino contro il Covid-19. Oltre uno su 10 si dice assolutamente contrario, il 9% lo ritiene poco probabile, il 28% è ancora in dubbio. "È molto preoccupante che il numero di coloro che non intendono vaccinarsi contro Covid-19 sia elevato e in aumento" afferma Guendalina Graffigna, ordinario di Psicologia dei consumi e della salute all'Università Cattolica e direttore dell'EngageMinds Hub.  Tra maggio e settembre un ulteriore 7,5 percento della popolazione italiana è diventato scettico o contrario alla vaccinazione, quando sappiamo che la percentuale di immunizzazione necessaria a rallentare l'epidemia è stimata attorno al 70 percento mentre l'efficacia del vaccino dipenderà non solo dalla capacità degli scienziati che lo stanno mettendo a punto, ma anche dalla percentuale di persone che si sottoporrà alla vaccinazione"

13 ottobre 12:33 Contagiata dal coronavirus per la seconda volta, donna olandese muore per covid in ospedale

Una donna olandese di 89 anni è morta per una seconda infezione da coronavirus, diventando il primo caso segnalato di tale eventualità. Stando a quanto riferito dalla rivista Clinical Infectious Diseases, citata dal Financial Times, la donna era arrivata in ospedale la prima volta con febbre, forte tosse e ridotto numero di globuli bianchi, risultando positiva al SARS-CoV ma era stata poi dimessa senza sintomi. Dopo 59 giorni ha avuto di nuovo febbre, tosse e problemi respiratori, ed è tornata in ospedale dove purtroppo è morta due settimane dopo.

13 ottobre 12:23 I divieti del nuovo dpcm: Bar e ristoranti chiusi alle 24 e stop al consumo in piedi dopo le 21

Con il nuovo dpcm firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, cambiano le regole per la movida: bar e ristoranti chiuderanno entro le 24, ma già dalle 21 sarà possibile tenere i locali aperti solamente nel caso in cui si consumi ai tavoli (vale anche per pub, gelaterie, pasticcerie). Da quell’ora non si potrà consumare in piedi né all’interno né davanti al locale. L’ultimo dpcm infatti prevede che “le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite sino alle ore 24 con consumo al tavolo e sino alle ore 21 in assenza di consumo al tavolo”. Resta consentita sempre “la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le ore 21 e fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.

13 ottobre 12:11 Coronavirus, record di contagi e morti in Russia: oltre 13.800 positivi e 244 decessi in 24 ore

Record di contagi e morti per coronavirus in Russia dove nelle ultime 24 ore si registrano oltre 13.800 positivi e 244 morti. Si tratta del dato giornaliero più alto dall'inizio della pandemia. Secondo i dati del centro di crisi anti-coronavirus di Mosca, il totale di casi nel Paese arriva così a oltre 1,3 milioni di contagi mentre il numero totale di morti per covid in Russia raggiunge quota 22.966.

13 ottobre 11:52 Vergallo (Anestesisti): “In Italia inizio di curva esponenziale dei ricoveri in terapia intensiva”

"In Italia abbiamo un inizio di curva esponenziale dei ricoveri in terapia intensiva" a lanciare l'allarme è Alessandro Vergallo, presidente nazionale di Aaroi-Emac l'Associazione degli anestesisti rianimatori ospedalieri. "Vediamo oggi una fotografia degli effetti di contagi avvenuti 2-3 settimane addietro. Per questo dobbiamo cercare di immaginare in prospettiva quella che sarà la fotografia di oggi che noi vedremo fra 3 settimane. I numeri delle persone in rianimazione ci dicono una cosa: nel giro di poco più di una settimana siamo passati da 200 a circa 450. Sono di fatto raddoppiati in questo arco di tempo. Il numero è relativamente basso, ma dimostra che non siamo di fronte ad una curva lineare, bensì ad un'iniziale curva esponenziale, questo è il rischio" ha spiegato Vergallo.

Il rappresentante della categoria ha lamentato anche la mancanza di specialisti negli ospedali italiani. "Oggi in Italia abbiamo circa 18mila anestesisti e rianimatori, sono 10 anni che denunciamo la carenza di almeno 4mila unità. A queste carenze finora abbiamo fatto fronte con straordinari anche non pagati, con turni di lavoro massacranti. Hanno cominciato anche a piovere su di noi denunce penali e il Governo aveva promesso che ci avrebbe protetto" ha spiegato Vergallo, raccontando: "Alla nostra associazione arrivano telefonate di colleghi che sono convocati nottetempo nei posti di polizia per rendere dichiarazioni, che poi finiscono nel nulla, ma che stressano ulteriormente persone già provate per il lavoro massacrante che stanno svolgendo".

13 ottobre 11:32 Gimbe: “In Italia pochi test covid in rapporto ai contagi”

L'attività di testing in Italia sta andando molto a rilento e non sarebbe proporzionata a contagi da coronavirus che si riscontrato nel Paese, a sottolinearlo la Fondazione Gimbe in un'analisi sulla situazione dei tamponi e delle attività di testing. Secondo il report, con con l’aumento dei nuovi casi di coronavirus i servizi sanitari territoriali cercano di aumentare il numero di tamponi eseguiti, ma questi non sono ancora abbastanza per far fronte alla nuova situazione epidemiologica. "L’entità delle restrizioni stride con il mancato potenziamento dei servizi territoriali deputati al tracciamento, nonostante le risorse già assegnate dal Decreto Rilancio”, denuncia la fondazione Gimbe. Che conclude: “Ancora una volta, i ritardi burocratici e i conflitti tra Governo e Regioni scaricano sui cittadini la responsabilità del controllo epidemico attraverso restrizioni delle libertà personali”.

13 ottobre 11:14 Focolaio coronavirus a Mortara, 56 suore positive su 57

Un vasto focolaio di contagio da coronavirus è stato individuato in un centro sociale di Pianzola di Mortara, nel Pavese, dove vivono le suore anziane dell'ordine Pianzolino. Il virus si è diffuso ampiamente tra le religiose e ben 56 suore su 57 sono risultate positive a cui vanno ad aggiungersi i contagi di 12 operatori socio sanitari della stessa struttura. "È una situazione che stiamo seguendo. Speriamo che si possa risolvere per il meglio" ha dichiarato il sindaco Marco Facchinotti alla Provincia Pavese. Al momento  fortunatamente solo una delle suore ha richiesto il ricovero in ospedale, altre sono state portate in strutture protette per degenza covid.

13 ottobre 10:56 Contagi al Giro d’Italia, 8 positivi al coronavirus: coinvolti 2 ciclisti e sei membri dello staff

Il Covid entra di prepotenza anche nel Giro d’Italia. Un’intera squadra, la Mitchelton – Scott, ha deciso di ritirarsi dalla corsa dopo che 4 membri del proprio staff sono risultati positivi al coronavirus. In totale, sono 8 i contagiati, di cui due corridori, uno del Team Sunweb e uno del Team Jumbo-Visma. "La salute dei ciclisti e del personale è la nostra priorità: ci siamo ritirati dal giro d'Italia dopo i risultati del test COVID-19 nel giorno di riposo. Il nostro terzo ciclo di test in 3 giorni ha rivelato risultati positivi per alcuni membri del nostro staff" ha spiegato la squadra che nei giorni scorsi aveva visto già il ritiro del britannico Simon Yates che era risultato positivo al virus. Ritiro anche per l'olandese Steven Kruijswijk, che corre per la Jumbo-Visma. lo ha confermato la squadra spiegano che l'atleta a seguito dell'esito positivo del tampone  "non sarà al via della decima tappa". Michael Matthews del Team Sunweb è il Secondo ciclista del Giro d'Italia positivo al Covid-19. Lo comunica sul proprio sito la squadra: "Attualmente è asintomatico e in quarantena. Il team continuerà a monitorare da vicino tutti operando con la massima disciplina possibile".

13 ottobre 10:36 Emergenza coronavirus, Olanda verso la chiusura totale dei ristoranti

In Olanda si va verso misure di contenimento sempre più severe per l'emergenza coronavirus dopo una nuova impennata di casi di contagio. Il governo infatti pensa di chiudere completamente i ristoranti e vietare la vendita di alcolici dopo le 20 in tutto il Paese. Lo riporta RTL Nieuws. Le scuole invece rimarranno aperte così come le palestre. La bozza di misure sarà discussa stasera dal governo e dovere concretizzarsi in un provvedimento che sarà n vigore per almeno due settimane. la decisone di intervenire da parte del Premier Mark Rutte dopo che nei giorni scorsi i Paesi Bassi hanno superato la soglia dei 6.500 contagi quotidiani

13 ottobre 10:20 L’immunologa Viola: “Ci si può infettare anche con la mascherina, rischio zero non esiste”

"Il rischio zero col coronavirus non esiste: anche con la mascherina ci si può infettare", a ricordarlo è l’immunologa Antonella Viola mettendo in guardia e invitando tutti a usare doppie precauzioni e a non abbassare mai la guardia. "Se indosso la mascherina chirurgica e resto chiusa diverse ore in una stanza a contatto di un individuo contagioso, a sua volta protetto, potrei infettarmi lo stesso"ha dichiarato la docente di Patologia all’Università di Padova, aggiungendo: "La nostra vita non si è bloccata. Cerchiamo di proteggerla dandoci dei limiti. A casa non invitiamo più di 2-3 ospiti per volta, ben distanziati a tavola, le chiacchiere di fine cena a mascherina indossata. Evitiamo assembramenti e voli aerei. Andiamo al ristorante con le dovute accortezze" ha dichiarato.

13 ottobre 10:09 In India 55mila casi di coronavirus e 706 decessi in 24 ore: numero più basso da due mesi

Cala il numero dei nuovi contagi da coronavirus in India dove nelle ultime 24 ore si registrano 55 mila novi casi e 706 decessi, il numero più basso da quasi due mesi. Secondo quanto reso noto dal ministero della Sanità n New Delhi, in India i casi sono saliti a 7.175.880 dall'inizio del pandemia di cui 109.856 decessi. Tutti i 35 Stati e Territori dell'Unione sono interessati dalla trasmissione del virus e il Maharashtra è il più colpito, con 221.637 casi attivi. L'India e' al secondo posto al mondo per casi dopo gli Stati Uniti e al terzo per decessi, dopo Usa e Brasile.

13 ottobre 09:59 Il testo integrale del nuovo dpcm: tutte le misure anticovid, dalla mascherine ai divieti

Dall’obbligo di mascherine alle raccomandazioni sugli incontri all’interno delle abitazioni: ecco il testo integrale del nuovo dpcm, firmato il 13 ottobre dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Il provvedimento entrerà in vigore il 14 ottobre e avrà validità per trenta giorni, fino al 13 novembre.

13 ottobre 09:52 Affollamenti sui bus, a Cagliari studenti scioperano: “In classe distanziati e sui bus accalcati”

Studenti in sciopero a Cagliari contro gli affollamenti dei bus che dovrebbero portarli a scuola. I ragazzi i chiedono in particolare perché in classe devono rimanere distanziati mentre nei bus per la scuola si ritrovano puntualmente accalcati uno accanto all'altro senza nessuna norma anticovid e con alto rischio di contagio. Al momento la protesta è a macchia di leopardo ma gli studenti annunciano che ci saranno altre iniziative se la situazione non cambierà.

13 ottobre 09:41 In Germania contagi tornano a salire, 4.122 nuovi casi: non esclusi controlli ai confini con la Francia

Tornano a salire i contagi da coronavirus in Germania dove nelle ultime 24 ore si registrano 4.122 nuovi casi si infezioni e altre 13 persone morte per covid, in netto aumento rispetti ai 2.467 contagi e sei decessi del giorno precedente. Gli ultimi dati dell'Istituto Robert Koch parlano di un totale di 329.453 contagi con 9.634 morti nel Paese dove ora le autorità non escludono nuove misure di contenimento a partire da nuovi controlli ai confini con i Paesi confinanti come la Francia.

13 ottobre 09:35 Mascherine obbligatorie, cosa cambia con il nuovo dpcm: raccomandato l’uso anche in casa

Il nuovo dpcm firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, conferma l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto (fatta eccezione per l’attività sportiva) e al chiuso nei luoghi diversi dalla propria abitazione. Il provvedimento, inoltre, raccomanda l’utilizzo del dispositivo di protezione anche all’interno delle proprie case quando si è in presenza di amici o familiari non conviventi. “Non riteniamo di introdurre una norma vincolante, ma vogliamo dare il messaggio che se si ricevono persone non conviventi anche in casa bisogna usare la mascherina” ha spiegato il Premier.

13 ottobre 09:17 In Cina 3 milioni di test in un giorno in una sola città per spegnere focolaio di contagio

Operazione di controllo di massa nel centro portuale di Qingdao, in Cina, dopo che è emerso un focolaio da coronavirus in un ospedale della città. Secondo i dati diffusi dalla Commissione sanitaria locale, infatti, in appena 24 ore e con uno sforzo enorme si è riusciti a testare ben 3,07 milioni di persone ma l'obiettivo finale è di controllare e testare nove milioni di persone in cinque giorni.

13 ottobre 08:59 Anziani distanziati sulle panchine: il sindaco si ferma e gli fa i complimenti

"A volte capita anche di trovare delle gratificazioni e della gente che ti dona la forza per continuare a credere che col coronavirus si può convivere! Basta osservare le regole!", cos’ il sindaco di Gravina in Puglia si è congratulato pubblicamente sui social con alcuni suoi anziani concittadini che non hanno rinunciato alla solita chiacchierata sulle panchine in piazza ma osservando rigorosamente il distanziamento. Il primo cittadino non ha potuto che fermarsi e congratularsi con loro fotografandoli. "Erano disposti esattamente come li ho fotografati. Mi sono fermato e li ho ringraziati per il buon esempio. Quell’esempio che vi offro con questa foto, invitando tutti a prudenza e senso di responsabilità” ha scritto su facebook Alesio Valente.

13 ottobre 08:44 Nuovo dpcm, nessun divieto per le cene in casa tra amici

Il nuovo dpcm firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non prevede un vero divieto per le feste private all’interno delle abitazioni, ma solo una “forte raccomandazione”: il governo, infatti, si limita a sconsigliare agli italiani di organizzare cene o altri eventi nelle proprie case in cui partecipino più di 6 amici o familiari non conviventi. Il che vuol dire nessun controllo nelle abitazioni. Nel caso in cui si decida comunque di invitare a casa qualche amico o qualche parente per una cena, la raccomandazione è quella di indossare la mascherina sempre la mascherina.

13 ottobre 08:33 Contagiato 2 volte dal coronavirus in un mese, la seconda in maniera grave: il caso di un 25enne

Contagiato dal coronavirus e poi dichiarato guarito si è ammalato di nuovo nel giro di un mese e la seconda volta con sintomi più gravi che hanno richiesto il suo ricovero in ospedale. Il caso riguarda un ragazzo statunitense di 25 anni ed è stato oggetto di uno studio e un articolo sulla rivista Lancet. Il 25enne americano era risultato positivo per la prima volta a metà aprile. Il 27 non aveva più sintomi e in entrambi i test svolti a maggio è risultato negativo. I sintomi però si sono riaffacciati il 28 maggio. Il 5 giugno è risultato nuovamente positivo con gravi sintomi respiratori tali da richiederne il ricovero in ospedale. Un confronto dei codici genetici dei virus analizzati ha stabilito che erano due ceppi diversi del virus.

13 ottobre 08:26 In Campania la più alta percentuale di tamponi positivi dall’inizio della seconda ondata

Preoccupa sempre di più la situazione del contagio da coronavirus in Campania dove si è raggiunta la più alta percentuale di tamponi positivi dall’inizio della seconda ondata. Lo segnala un report firmato da un team di fisici che Fanpage.it ospita periodicamente già dalle prime settimane di lockdown. "Abbiamo avuto 662 positivi a fronte di 7405 tamponi analizzati, con la percentuale dei test positivi è stata dell’8.9%, che è la più alta registrata dall’inizio di questa nuova risalita dei casi. Con il nuovo DPCM, che prevede un solo tampone negativo per dichiarare un paziente affetto da Covid-19 guarito, dovremmo vedere aumentare il numero di tamponi effettuati per diagnosticare la positività, poiché al momento circa il 10% dei tamponi giornalieri è impiegata per attività di controllo", fa sapere il team di esperti.

13 ottobre 08:19 Donald Trump negativo ai test di controllo covid: “Sto benissimo”

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è risultato negativo ai test di controllo covid eseguiti "diversi giorni di seguito" utilizzando un test rapido. Lo ha detto il medico della Casa Bianca. "Sto benissimo" ha poi assicurato Trump parlando ai suoi sostenitori nel suo primo comizio dopo essere risultato positivo al coronavirus, aggiungendo: "Fra 22 giorni torneremo a vincere in Florida e nell'intero Paese". "Sono immune ora. Mi sento forte. Vi bacerò tutti, un bacio grande e grosso" ha proseguito il numero uno della Casa Bianca.

13 ottobre 08:07 Johnson & Johnson sospende la sperimentazione del vaccino covid

Johnson & Johnson sospende la sperimentazione del vaccino covid, la multinazionale Usa ha fatto sapere che uno dei partecipanti allo studio si è "inaspettatamente ammalato". Il vaccino è alla fase tre dei test ed è stato già somministrato a circa 60mila persone che si sono sottoposte alla sperimentazione. In un comunicato la casa farmaceutica americana ha spiegato che "la malattia del volontario sarà osservata e valutata" sia da esperti interni sia da un team scientifico indipendente.

13 ottobre 07:50 Coronavirus, In Francia si valuta coprifuoco a Parigi

Altissima l'allerta per il pericolo contagi da coronavirus in Francia dove le autorità stanno ora valutando la possibilità di introdurre il coprifuoco a Parigi e in tutta la regione dell'Île-de-France. Di questo e di altre misure di contenimento si discuterà questa mattina all'Eliseo durante una riunione straordinaria del governo convocata dal Presidente Macron. Le autorità sanitarie hanno registrato nelle ultime 24 ore 8.505 nuovi casi, con 96 decessi, che portano il totale delle vittime del Covid-19 a 32.825 morti. a preoccupare però sono i ricoveri visto che negli ultimi sette giorni sono state 5.350 le persone ricoverate negli ospedali, di cui 929 in terapia intensiva. Il totale dei pazienti in terapia intensiva è attualmente 1.539, record da maggio.

13 ottobre 07:37 Il nuovo dcpm firmato da Conte, tutte le misure del provvediemnto

Il nuovo dpcm sulle misure di contenimento dal contagio di Coronavirus è stato firmato nella notte dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Stretta sulle feste private e incentivo a usare le mascherine anche in casa (se sono presenti persone non conviventi), restrizioni per bar e ristoranti e stop agli sporti di contatto a livello amatoriali, sono solo alcune delle nuove misure anticontagio del provvedimento o che sarà valido per 30 giorni. Ecco tutte le misure del dpcm

13 ottobre 07:34 Torino, bimbo di 11 anni positivo da un mese: intera famiglia bloccata in casa

Positivo al coronavirus da oltre un mese e per questo bloccato in casa insieme a tutta la famiglia anche se asintomatico, è il caso di un bimbo torinese di 11 anni che dal 12 settembre scorso continua risultare positivo ai test di controllo a differenza dei familiari che risultano negativi. "Non riusciamo a comprendere come sia possibile, perché ovviamente siamo sempre stati tutti insieme. Non abbiamo idea di come sia partito il contagio anche se ovviamente escludiamo in Italia perché quando siamo rientrati dall'estero siamo rimasti in isolamento a casa e non abbiamo avuto contatti con nessuno" spiegano i genitori. Con le nuove regole del Cts il bimbo e la famiglia però presto potranno di nuovo uscire visto che son trascorsi 21 giorni senza sintomi.

13 ottobre 07:27 Galati Mamertino diventa zona rossa: ordinanza di Musumeci dopo il focolaio con 88 contagi

Galati Mamertino diventa zona rossa dopo il focolaio di contagio scoperto nella città in provincia di Messina. Lo ha deciso il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci con una nuova ordinanza firmata in serata e che entrerà in vigore dalle 14 di oggi martedì 13 ottobre. Il provvedimento dopo che l'sl locale ha confermato la presenza di un cluster con 88 soggetti positivi. Le misure prevedono lo stop a qualsiasi attività e gli spostamenti saranno permessi solo per recarsi al lavoro e per esigenze fondamentali come l’acquisto di beni di prima necessità e motivi di natura sanitaria. Il provvedimento resterà in vigore fino alla mezzanotte del 24 ottobre

13 ottobre 07:17 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 13 ottobre

Resta altissima l'allerta per l'emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo. Nel nostro Paese si mantiene alta anche se stabile la curva del contagio: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 4.619 nuovi casi positivi e 39 morti ma calano anche i tamponi che scendono sotto quota 100mila a 85.442 test. Dei 82.764 attualmente positivi 4.821 sono i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi Covid, mentre sono 452 quelli in terapia intensiva. Resta la Lombardia la regione che fa segnare il più alto numero di infezioni, seguita dalla Campania. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

Lombardia:+ 696 (totale casi 113.720 )

Piemonte: + 454 (totale casi 38.957)

Emilia-Romagna: +337 (totale casi 38.018)

Veneto: + 328 (totale casi 31.831)

Lazio: + 395 (totale casi 20.285)

Campania: + 662 (totale casi 19.192)

Toscana: + 466 (totale casi 18.626)

Liguria: +186 (totale casi 15.455)

Puglia: + 157 (totale casi 9.669)

Sicilia: + 298 (totale casi 9.592)

Marche: +37 (totale casi 8.630)

P.A. Trento: + 2 (totale casi 6.485)

Friuli Venezia Giulia: + 59 (totale casi 5.572)

Abruzzo: +117 (totale casi 5.174)

Sardegna: +129 (totale casi 5.138)

P.A. Bolzano: + 45 (totale casi 4.109)

Umbria: +148 (totale casi 3.472)

Calabria: + 53 (totale casi 2.344)

Valle d'Aosta: + 32 (totale casi 1.496)

Basilicata: + 11 (totale casi 1.058)

Molise:+ 7 (totale casi 746)

Il Premier Giuseppe Conte intanto ha varato nella notte l'atteso nuovo dpcm con le ulteriori misure di contenimento del contagio come lo stop alle feste e agli sport di contatto a livello amatoriale e la chiusura notturna dei locali. Tra le altre misure Stop anche a gite scolastiche, attività didattiche fuori sede e gemellaggi. Divieto di sosta davanti ai locali dopo le 21 mentre viene solo raccomanda la mascherina in casa i presenza di non conviventi: non più di 6 in casa e con la mascherina. Restano chiuse le sale da ballo e discoteche, all'aperto o al chiuso, mentre sono permesse fiere e congressi. La novità, rispetto ai precedenti Dpcm, è che sono vietate le feste in tutti i luoghi al chiuso e all'aperto. Restano consentite, con le regole fissate dai protocolli già in vigore, le cerimonie civili o religiose come i matrimoni.

Il contagio continua ad avanzare nel mondo e in Europa dove molti Paesi hanno già varato nuove misure di contenimento come Spagna , Francia e Regno Unito e  e si preparano a inasprirle ulteriormente in questi giorni anche se nessuno pensa a un lockdown generalizzato  A livello globale i positivi sono 37.801.526. mentre i morti per covid hanno raggiunto quota 1.080.680