Covid 19
13 Gennaio 2022
07:06
AGGIORNATO13 Gennaio

Le notizie del 13 gennaio sul Coronavirus

Le notizie sul Covid in Italia e nel mondo di mercoledì 13 gennaio

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
13 Gennaio
23:00

I dati sui pazienti positivi ricoverati in ospedale Regione per Regione

Anche oggi quasi 200mila nuovi casi sono stati registrati in Italia. Le Regioni chiedono di rivedere le modalità di conteggio di contagi e ricoveri, senza tenere in considerazione gli asintomatici oi pazienti entrati in ospedale per altri motivi e poi risultati positivi. In questo modo cambierebbero i parametri per il passaggio di colore dei territori. Molte Regioni infatti rischiano di passare alla fascia di rischio successiva. Pesto alcune potrebbero tornare in zona arancione con ulteriori strette per i non vaccinati. Pericolosamente vicini alla zona arancione in alcune regioni anche i numeri di occupazione dei posti letto per i pazienti Covid.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
22:33

La Corte Suprema Usa boccia l'obbligo di vaccino nelle grandi aziende

I giudici dell'Alta Corte bocciano uno dei pilastri della politica di Biden nella lotta alla pandemia. Secondo quanto stabilito l'amministrazione non ha il potere di imporre l'obbligo di vaccino anti Covid per le grandi aziende, senza l'autorizzazione del Congresso.

A cura di Biagio Chiariello
13 Gennaio
22:27

Patrick Zaki positivo al Covid-19

Patrick Zaki è positivo al Covid-19. L'attivista egiziano lo ha fatto sapere tramite i suoi canali social con una foto del tampone rapido effettuato a casa.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
22:09

Convivere con un positivo, quando fare il tampone molecolare

Il governo ha cambiato le regole per la quarantena anche per i conviventi, che sono considerati contatti stretti: le nuove norme fanno distinzione tra chi ha avuto terza dose, chi ha completato il ciclo vaccinale primario e chi non è ancora vaccinato.

A cura di Biagio Chiariello
13 Gennaio
21:56

Francia, oggi 305mila nuovi casi e 227 morti per Covid

Nelle ultime 24 in Francia si sono registrati 227 morti per Covid e 305.322 nuovi casi confermati ovvero 56.397 in meno rispetto a ieri. Lo ha riferito la Sanità pubblica francese, precisando che negli ospedali ci sono attualmente 24.154
pazienti con il Covid rispetto ai 23.889 di mercoledì. In lieve calo invece il numero dei pazienti in terapia intensiva, che sono 3.939 pazienti rispetto ai 3.985 di ieri e ai 3.759 di una settimana fa.

A cura di Biagio Chiariello
13 Gennaio
21:37

La sorveglianza deve includere tutti i positivi, non solo i casi sintomatici. Lo afferma l'Iss

Lo afferma l’Istituto superiore di sanità, spiegando come viene definito un caso Covid e sottolineando l’importanza del monitoraggio. Gli esperti affermano che la definizione di caso di sorveglianza deve contenere tutti i positivi e non solo i casi di “sintomatologia più indicativa”, cioè sintomi respiratori, febbre elevata e alterazione di gusto e olfatto.

A cura di Biagio Chiariello
13 Gennaio
21:23

Francia, Parigi sospende obbligo di mascherina all'aperto

A Parigi è stato sospeso l'obbligo di mascherina all'aperto. Lo ha riferito l'emittente televisiva BfmTv secondo cui l'ordinanza prefettorale è stata sospesa dal tribunale.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
21:17

Sicilia, altri 92 comuni in zona arancione: ora sono 138

Altri 92 Comuni in "zona arancione" da sabato 15 a mercoledì 26 gennaio. Questo è quanto stabilito dalla Regione Sicilia. Il governatore Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe, ha inserito in zona arancione i comuni di : Agrigento, Messina e Trapani, Raffadali, Santa Margherita di Belice, Siculiana, Favara, Grotte, Santo Stefano Quisquina, Alessandria della Rocca, Porto Empedocle, Acquedolci, Alì Terme, Capri Leone, Caronia, Castell'Umberto, Castroreale, Cesarò, Falcone, Francavilla di Sicilia, Furci Siculo, Furnari,
Gaggi, Giardini Naxos, Gioiosa Marea, Gualtieri Sicaminò, Letojanni, Librizzi, Lipari, Mazzarrà Sant'Andrea, Merì, Milazzo, Militello Rosmarino, Monforte San Giorgio, Montalbano Elicona, Naso, Nizza di Sicilia, Novara di Sicilia, Oliveri, Pace del Mela, Pagliara, Patti, Roccalumera, Roccavaldina, Rodì Milici, Rometta, Santa Lucia del Mela, Savoca, San Filippo del Mela, San Fratello, San Teodoro, Sant'Agata di Militello, Santa Teresa di Riva, Santo Stefano di Camastra, Saponara, Scaletta Zanclea, Sinagra, Spadafora, Taormina, Terme Vigliatore, Torregrotta, Tortorici, Tusa, Venetico e Villafranca Tirrena,  Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Castelvetrano, Custonaci, Erice, Favignana, Gibellina, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Pantelleria, Partanna, Petrosino, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, San Vito Lo Capo, Santa Ninfa, Valderice e Vita e Misterbianco. Salgono così a 138 i Comuni siciliani nei quali sono previste misure restrittive.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
20:45

Ministero della Salute: "Booster efficace al 97,98% su forme gravi di Covid"

Il richiamo o booster è efficace al 97,8% nell'evitare forme gravi di Covid-19. Lo confermano i dati dell'Istituto superiore di Sanità. "Vacciniamoci o facciamo il richiamo. Contemporaneamente continuiamo però anche a mantenere comportamenti prudenti e a rispettare le regole". Così il ministero della Salute in un Tweet

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
20:30

Corteo no-vax a Napoli: Comune impone stop a bibite in vetro e tavolini all'aperto

Sabato 15 gennaio è previsto un corteo no-vax a Napoli: il Comune cerca di correre ai ripari vietando la vendita di bevande in contenitori di vetro e impedendo a bar e locali di mettere tavolini e sedie all'esterno. La manifestazione è prevista a Piazza Dante, in pieno centro. Presente anche il cantante Povia. L'evento è stato chiamato "Adunata nazionale: prova di forza contro il governo Italiano. Tutta l’Italia contro Draghi".

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
19:56

Piemonte, aumentano i casi ma regione resta in zona gialla

Il Piemonte  resta in zona gialla nonostante la crescita dei casi. Questo quanto emerge dai dati del report settimanale del ministero della Salute- Istituto Superiore di Sanità. Nella settimana dal 3 al 9 gennaio in Piemonte il numero di casi e dei focolai è aumentato come nel resto del territorio nazionale. L'Rt puntuale calcolato sulla data d'inizio dei sintomi passa da 1.44 a 1.88. La percentuale di positività dei tamponi sale al 30%.  L'incidenza è di 2.227,32 casi ogni 100mila abitanti. Il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva è del 23,2% e quello dei posti letto ordinari del 28,4%.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
19:31

Aifa scoraggia uso di azitromicina contro il Covid

"L'azitromicina e nessun antibiotico in generale è approvato o raccomandato per il trattamento del Covid". Lo precisa l'Agenzia italiana del farmaco sottolineando in una nota che fin dall'inizio della pandemia Aifa ha scoraggiato fortemente l'uso dell'azitromicina per il Covid-19

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
19:11

Veneto, due casi di doppio contagio da Delta e Omicron

Per la prima volta in Veneto sono stati individuati due casi di doppio contagio da variante Delta e Omicron. I campioni sono appartenenti a un paziente residente in provincia di Padova e uno in provincia di Trento. "Nel sequenziamento si trovano mutazioni della variante Delta e quelle di Omicron – ha spiegato ad Ansa Antonia Ricci, direttore generale dello Zooprofilattico – questo non è dovuto alla presenza di una nuova variante, ma alla presenza contemporanea sia di Delta che di Omicron. "L'infezione non risulta essere più grave – chiarisce – di quello che farebbe singolarmente ogni variante".

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
18:51

Test antigenici, Clerici (Amcli): "Con Omicron più problemi su fai da te"

I tamponi antigenici hanno problemi a rilevare la variante Omicron di Covid-19. Nonostante l'evoluzione tecnologica, i test antigenici non sono mai esatti. "Ad oggi però non è possibile offrire una valutazione scientifica sulla risposta ad Omicron. Sui test fai da te ci sono invece più problematiche che si sommano". Lo ha detto ad Adnkronos Salute Pierangelo Clerici, presidente dell'Amcli, Associazione microbiologi clinici italiani. "Abbiamo tre tipologie di problemi: la prima è certamente la sensibilità dell'antigenico, che è ridotta rispetto al molecolare. Ma a questa si aggiunge la modalità dell'autoprelievo, perché non dà certezza che chi si somministra il test forzi e arrivi in fondo al naso per il prelievo del campione. La terza riguarda nello specifico Omicron, perché se il test è in grado di rilevare il virus, la variante alberga molto più spesso nella faringe che non nel naso e questi tamponi li facciamo solo nelle narici".

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
18:35

Revisione del bollettino quotidiano, come potrebbe cambiare

Si allarga il fronte di chi chiede la revisione del bollettino giornaliero sulla situazione epidemiologica in Italia. Con l'impennata della curva dei contagi, la comunicazione dei dati sarebbe un motivo in più di "ansia nella popolazione" senza restituire un'accurata fotografia della realtà. Lo pensa anche il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, convinto che un bollettino come quello attuale alimenti un "clima di paura ingiustificato".

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
18:27

Quirinale, FdI chiede voto anche per i grandi elettori positivi al Covid-19

Le possibili assenze per l'elezione del Presidente della Repubblica preoccupano Fratelli d'Italia. Il Parlamento si riunirà il prossimo 24 gennaio in seduta comune e già adesso si contano almeno 30 deputati positivi e circa una decina di senatori. FdI, nell'ultima conferenza dei capigruppo di Montecitorio convocata per discutere le norme che regoleranno l'elezione del Capo dello Stato, ha chiesto che venga concessa la possibilità di spostarsi e accedere alla Camera per garantire il diritto di voto anche ai grandi elettori positivi. La questione non è di poco conto perché gli assenti potrebbero essere determinanti per il raggiungimento della maggioranza assoluta richiesta.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
18:05

Richiami vaccinali dopo aver contratto il Covid: quando farli

"Chi ha già effettuato due dosi e poi è risultato positivo deve eseguire il richiamo vaccinale dopo almeno 120 giorni dall'infezione. Chi ne ha ricevute tre invece non deve fare ancora nulla perché la quarta è tutta da discutere. Penso e spero che in futuro la vaccinazione possa essere immaginata con lo schema tipico dell'influenza, ovvero una dose annuale soprattutto per soggetti fragili ed esposti". Lo ha detto il professore Fabrizio Pregliasco all'Agenzia Dire rispondendo ai dubbi sulle vaccinazioni per coloro che sono risultati positivi. La circolare ministeriale prevede cinque scenari: il primo, quello dedicato a chi ha avuto due dosi di vaccino e poi un'infezione, porta ad indicare la dose booster dopo almeno 120 giorni. Chi ha una sola iniezione ma è risultato positivo dopo più di 14 giorni, deve procedere con una dose booster a 12o giorni dall'infezione. Chi è positivo al Covid entro 14 giorni dalla prima dose, deve recuperare la seconda il prima possibile ma entro 6 mesi dalla positività. La dose booster poi deve essere effettuata 12o giorni dopo la seconda dose. Chi si è ammalato prima di iniziare il percorso vaccinale deve fare riferimento a due scenari: il primo per chi ha avuto il Covid e ha effettuato la prima dose entro 12 mesi dalla malattia. In quel caso bisogna procedere con seconda dose dopo almeno 120 giorni dalla prima. L'indicazione per chi è stato malato e ha effettuato la prima dose oltre 12 mesi dalla sua positività è questa: seconda dose a 21 o 28 giorni dalla prima e poi booster dopo 120 giorni dalla seconda dose.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
17:49

Usa, Biden: "Finché ci saranno no vax avremo ospedali pieni e morti inutili"

"Finché ci saranno decine di milioni di non vaccinati, avremo ospedali pieni e morti inutili". Lo ha detto il presidente Joe Biden che dalla Casa Bianca ha annunciato nuovi provvedimenti sul fronte della lotta al Covid. "Siamo tutti frustrati – ha detto – ma i 210 milioni di americani vaccinati sono al sicuro dalle conseguenze gravi del Covid. Chi non si è vaccinato, dovrebbe farlo oggi e salvare il nostro Paese". Il presidente ha inoltre invitato gli americani a indossare le mascherine al chiuso e nei luoghi pubblici.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
17:33

Bollettino Covid in Italia, oggi 184.615 nuovi casi e 316 morti

Sono 184.615 nuovi casi di Covid-19 registrati in Italia nelle ultime 24 e 316 decessi. Questi i dati che emergono dal bollettino di oggi giovedì 13 gennaio diffuso dal Ministero della Salute. Sono stati effettuati 1.181179 tamponi tra test antigenici e molecolari. Il tasso di positività si attesta al 15,6%. Il totale delle vittime da inizio pandemia è salito a 140.188.  Gli attualmente positivi sono 2.323.518 (+101.458), mentre i guariti sono 5.691.939 (+82.803)

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
17:27

Regno Unito, 335 morti e 109.133 nuovi casi

Il Regno Unito ha registrato 335 nuovi decessi e 109.133 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore secondo i dati diffusi dal governo. Ci sono altre 19.721 persone in ospedale per il virus

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
16:55

Friuli Venezia Giulia, oggi 4039 nuovi casi e 11 decessi

Oggi in Friuli-Venezia Giulia sono stati rilevati 4039 nuovi casi su 32.047 tamponi effettuati tra molecolari e test antigenici. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Si sono registrati inoltre i decessi di 11 persone tra i 70 e i 96 anni.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
16:31

Zitromax finito in farmacia, gli esperti: "Non serve contro il Covid-19"

Da giorni nelle farmacie italiane risulta esaurito l'antibiotico a base di azitromicina usato contro il Covid-19.Il farmaco, generalmente usato per il trattamento delle infezioni respiratorie di origine batterica, non cura il Covid-19 e non lo previene. Viene prescritto in casi particolari e affiancato agli antinfiammatori. "Lo Zitromax è esaurito perché è il farmaco prescritto da molti medici e richiesto dai pazienti contro il Covid. La domanda è: serve azitromicina nella cura del Covid? C'è un dato o uno studio che indica che serve a qualcosa? Che fa guarire prima? Che riduce gli acessi in ospedale? Nulla di tutto questo. Azitromicina è un antibiotico antibatterico che serve nella terapia di alcune infezioni batteriche, ma non serve a nulla nella cura del Covid. Nelle infezioni virali come il Covid gli antibiotici non devono essere utilizzati, salvo in alcuni casi molto selezionati (meno del 2% del totale)". Lo ha detto Matteo Bassetti, infettivologo del San Martino di Genova

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
16:13

Anthony Fauci: "Italia ha fatto meglio degli Usa nella corsa alla vaccinazione"

"Quella da Covid è una pandemia mai vista negli ultimi 100 anni: nel mondo abbiamo 308 milioni di casi e circa 6 milioni di morti. I dati sono sicuramente sottostimati". Lo ha detto Anthony Fauci durante la cerimonia dell'università La Sapienza di Roma che gli ha conferito il Dottorato di ricerca honoris causa in ‘Advances in infectious diseases, microbiology, legal medicine and public health sciences’. "Congratulazioni all'Italia – ha detto l'esperto – che ha vaccinato con una dose l"81% della popolazione. Negli Usa abbiamo il 74% di persone immunizzate con almeno una dose. L'Italia ha fatto meglio degli Usa nel vaccinare i propri cittadini".

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
15:56

Scuola, Tar di Catania sospende ordinanza chiusura voluta dal sindaco di Messina

Il Tar di Catania ha accolto l'istanza del Comitato "Scuola in presenza" e ha sospeso l'efficacia dell'ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca con la quale era stata sospesa la didattica in presenza fino al 23 gennaio. Da domani gli studenti torneranno in presenza.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
15:37

Sardegna, 1296 nuovi casi e un decesso per Covid

In Sardegna si registrano 1.296 casi di Covid e un decesso nelle ultime 24 ore. Sono stati processati in totale 20997 tra test antigenici e molecolari. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 28 con un aumento di 1 unità e quelli in area medica 231 con un aumento di 16. Le persone in isolamento domiciliare sono 18.169 (+563)

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
15:22

Regno Unito, dalla prossima settimana isolamento da 7 a 5 giorni per i positivi

Dalla prossima settimana nel Regno Unito l'isolamento per i positivi al Covid sarà ridotto da 7 a 5 giorni. Serviranno però due test rapidi negativi per interrompere la quarantena.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
15:07

Ungheria, via libera alla quarta dose di vaccino per tutti

Da oggi l'Ungheria offrirà la possibilità di ottenere la quarta dose di vaccino a chiunque la richieda. Si tratta del primo Paese in Ue a partire con la campagna per la quarta dose per tutti. Grecia e Danimarca hanno dato il via libera solo per i vulnerabili. Ad annunciare la quarta dose per tutti il capo di gabinetto del premier Viktor Orban, Gergely Gulyas

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
14:50

Quirinale, per giuramento ammessi tutti in Aula solo con tampone

Alla cerimonia del giuramento del nuovo presidente della Repubblica saranno ammessi tutti i grandi elettori utilizzando tutti i posti disponibili dell'Aula di Montecitorio. Necessario aver effettuato un tampone la mattina stessa del giuramento. Questo è quanto deciso nella conferenza dei capigruppo di Montecitorio secondo quanto apprende Ansa.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
14:30

Massimo Andreoni (Simit): "Nuovi test antigenici più efficaci ma nessuno sicuro al 100%"

"I tamponi antigenici più efficaci sono quelli di terza generazione con lettura ottica e non visiva. Va sempre ricordato che non esiste un test al 100% sicuro sulla positività e possiamo avere comunque falsi negativi". Lo ha detto all'Adnkronos Salute Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali. "Omicron complica la situazione perché molti test hanno una minore sensibilità per questa variante" ha continuato Andreoni.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
14:07

Francia, il ministro della Salute Olivier Vèran positivo al Covid-19

Positivo al Covid-19 il ministro della Salute francese Olivier Vèran. Lo ha annunciato tramite il suo profilo Twitter ufficiale. Continuerà a svolgere le sue mansioni da remoto.

A cura di Gabriella Mazzeo
13 Gennaio
13:51

Zaia: "Il 23 gennaio picco ondata in Veneto"

"Seguiamo diversi modelli e uno dei più affidabili ci dice che il 23 di gennaio avremo la punta dei contagi e il 10 febbraio la punta dei ricoveri quindi faccio appello ai cittadini: se è vero abbiamo ancora 10 giorni davanti, non prendiamo la situazione sotto gamba, e se anche pensano che non è un problema essere infettati almeno pensiamo ai pazienti oncologici o a chi non può curarsi a causa di questa pandemia". Così il presidente del Veneto Luca Zaia parlando nel corso di un punto stampa alla sede della Protezione civile di Marghera (Venezia).

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:48

In Spagna prezzo massimo dei test rapidi fissato a 2,94 euro

Il governo spagnolo ha fissato a 2,94 euro il prezzo massimo dei test Covid rapidi di auto-diagnosi venduti nelle farmacie. Lo ha annunciato in conferenza stampa la ministra della Sanità, Carolina Darias. Con l'esplosione dell'ondata di contagi provocata dalla variante Omicron, la domanda di questo tipo di test è aumentata considerevolmente, una situazione che ha portato anche a un boom dei prezzi. Il nuovo prezzo massimo sarà in vigore da sabato 15 gennaio.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:44

In Slovenia tasso di positività Covid superiore al 50% dei test effettuati

In Slovenia resta altissima l'incidenza di positività al Covid, risultata anche oggi superiore al 50% dei test effettuati. Come hanno reso noto le autorità sanitarie a Lubiana, su 13.335 test effettuati nelle ultime 24 ore, 6.855 sono risultati positivi, pari al 51,4% del totale. I decessi da ieri sono stati sette. I pazienti ricoverati in ospedale sono attualmente 527, 153 dei quali in terapia intensiva.
L'incidenza su 14 giorni per 100 mila abitanti è 2.401, mentre quella su sette giorni è cresciuta a 4.844. Con tale pesante situazione aumenta la pressione sul sistema ospedaliero del Paese.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:36

Covid in Puglia, 3.218 nuovi casi e 7 decessi nelle ultime 24 ore

Oggi in Puglia si registrano altri 3.218 contagi Covid su 74.753 test (4,3% incidenza) e sette decessi. Delle 62.901 persone attualmente positive 495 sono ricoverate.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:34

Covid nelle Marche, oggi 1.955 positivi di cui 454 sintomatici

Sono 1.955 i positivi al covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche, di cui 454 sintomatici. Sono 59 i positivi in setting scolastico/formativo, 22 i contatti in ambiente di vita socialità, 412 i casi per i quali sono in corso approfondimenti epidemiologici, per il resto come sempre le maggiori fonti di contagio sono contatti in casa o contatti stretti di casi positivi. La provincia di Ancona resta quella con il maggior numero di nuovi casi, 797, seguita da Pesaro Urbino con 340, Fermo con 283, Ascoli Piceno con 259, Macerata con 178 e 98 casi fuori regione. Il contagio resta diffuso soprattutto nelle fasce di età 25-44 anni con 639 casi e 45-59 anni con 504 casi. Ci sono poi 195 casi nella fascia di età 19-24 anni. Nelle terapie intensive il 27% dei pazienti è vaccinato con 2-3 dosi, il restante 73% non è vaccinato.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:31

Ministro salute inglese: "In Uk 17mila ricoverati ma segnali incoraggianti"

Sono 17mila le persone attualmente ricoverate negli ospedali della Gran Bretagna per complicanze riconducibili al Covid-19 e "un numero significativo" di persone potrebbe ancora essere ricoverate "a causa della Omicron". Ma secondo il ministro della Salute britannico Sajid Javid.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:10

Covid in Alto Adige, 2.654 casi e 1 morto in 24 ore

Sono 2.654 i nuovi casi di covid 19 registrati in Alto Adige secondo quanto riferisce il bollettino quotidiano dell’Azienda sanitaria provinciale. In tutto sono 17.878 i tamponi analizzati: 2719 test pcr hanno individuato 397 casi, mentre gli altri 2.257 sono risultati dai 15.159 test antigenici. Si conferma l’aumento dei contagi nelle fasce di età più giovani: il 38% dei casi è stato rilevato nei ragazzi tra i 10 e i 29 anni. C’è una vittima, una donna ultrasettantenne, che porta a 1.325 il numero dei morti in Alto Adige da inizio pandemia.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:02

Covid in Veneto, oggi 17.956 i nuovi contagi e 38 morti

Sono 17.956 i nuovi casi di Covid-19 rilevati in Veneto nelle ultime 24 ore, un dato ancora in calo rispetto a ieri. L'incidenza e' dell'11,71% su 153.357 tamponi. Lo ha riferito il presidente Luca Zaia. Si contano anche 38 vittime, per un totale di 12.659. Gli attuali positivi sono 224.145, 8.950 in più rispetto a ieri. Negli ospedali sono ricoverati 1.808 pazienti (+32), di cui 1.602 (+36) in area non critica e 206 (-4) in terapia intensiva.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
13:00

Mappa Ue del rischio Covid: tutta Italia in rosso scuro

La nuova mappa aggiornata Ue del rischio covid realizzata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc): tutta Italia si trova in zona rosso scuro, così come il Resto dell’Europa, dal Portogallo alla Grecia.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
12:37

Emer Cooke (Ema): "Il vero nodo sono i vaccini a lungo termine"

Emer Cooke
Emer Cooke

“Oggi non si tratta solo della risposta regolatoria a Omicron, ma di impostare la scena per una discussione più strategica su quali tipi di vaccini potrebbero essere necessari sul lungo termine per gestire adeguatamente Covid-19”. È il tema posto da Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Agenzia europea del farmaco Ema e presidente dell’Icmra, la Coalizione internazionale delle autorità regolatorie del farmaco, in occasione di un summit che si è tenuto sulla risposta alla variante Omicron e su un eventuale percorso per arrivare rapidamente a vaccini aggiornati contro il mutante in ascesa a livello globale, qualora fossero necessari.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
12:34

Covid tra pandemia ed endemia, ma non è ancora una influenza

Si inizia a parlare sempre più insistentemente del passaggio da pandemia di Covid a endemia: ecco cosa significano questi termini e quali sono le differenze.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
12:25

Agenas: "Occupazione delle terapie intensive cala in 8 regioni, ma in 6 è oltre 20%"

È stabile al 18%, in Italia, la percentuale di terapie intensive occupate da pazienti Covid, ma cala in 8 regioni: Basilicata (1%), Campania (11%), Liguria (18%), Trento (30%), Piemonte (23%), Sardegna (13%), Sicilia (20%), Valle d'Aosta (13%). Sono sei le regioni che superano il 20%, (Friuli, Marche, Toscana, Trento, Piemonte, Lazio) e, a livello giornaliero, il tasso cresce in quattro: Abruzzo (al 19%), Friuli (23%), Marche (23%), Toscana (22%). Stabile in Calabria (20%), Emilia Romagna (17%), Lazio (21%), Lombardia (17%), Bolzano (17%), Molise (5%), Puglia (10%), Umbria (16%), Veneto (20%). Questi i dati Agenas del 12 gennaio.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
12:01

Ospedali in Trentino in affanno per Covid, chiusi punti nascita

Sarà sospesa a partire dalle ore 20 di oggi, 13 gennaio, l'attività dei punti nascita e dei reparti di ostetricia e ginecologia degli ospedali di Cavalese e Cles, in Trentino. Allo stato attuale dell'emergenza pandemica, con l'aumento dei contagi e dei ricoveri negli ospedali trentini – precisa l'Azienda sanitaria – si rende necessaria una riorganizzazione delle attività delle varie strutture ospedaliere del Servizio ospedaliero provinciale in modo da permettere la prosecuzione delle attività sanitarie in urgenza/emergenza e recuperare risorse per sopperire alle varie assenze tra il personale sanitario.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
11:49

Abrignani (Cts): "Omicron come l’influenza? Probabile, ma solo per i vaccinati"

Il Covid può diventare un’influenza, ma solo per i vaccinati. "Non si può però raggiungere l’obiettivo sottoponendosi a dosi booster ogni 2 o 3 mesi, non ha senso". Così Sergio Abrignani, immunologo dell’università Statale di Milano e componente del comitato tecnico scientifico, al Corriere della Sera. "Solo per i vaccinati essere contagiati dal Sars-CoV-2 potrebbe essere come prendere l’influenza che infetta ogni inverno milioni di persone, è letale in circa lo 0,1% dei casi ed è pericolosa soprattutto per gli ultra 70enni con patologie croniche importanti".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
11:42

Finito in Italia l'antibiotico più usato per curare il Covid. Burioni: "Ma non rientra in linee guida"

Da giorni non si trova più nelle farmacie italiane l'antibiotico più utilizzato per i malati di Covid sia a casa che in ospedale, lo Zitromax ed il generico. A mancare – secondo quanto si apprende – sarebbe la molecola necessaria per la produzione del farmaco che viene prescritto in associazione con antinfiammatori. La difficoltà nel reperimento del medicinale è dovuta all'enorme utilizzo negli ultimi 2 mesi legato all'aumento dei contagi e probabilmente – spiegano le stesse fonti – all'accaparramento anche da parte di chi non ha contratto la malattia ma ha timore del contagio. Il Covid-19 non si cura con gli antibiotici ma questi vengono a volte prescritti per il rischio di sovra-infezioni batteriche.

Sul caso è intervenuto via Twitter Roberto Burioni, virologo del San Raffaele di Milano: "Scarseggia nelle farmacie l’antibiotico usato per curare Covid-19. Il fatto che scarseggi un farmaco che non rientra nelle linee guida per la terapia di Covid spiega bene la nostra situazione".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
11:36

Francia, da domani stop restrizioni di viaggio con Gran Bretagna

Da domani la Francia allenterà le restrizioni di viaggio introdotte il mese scorso nei confronti dei viaggiatori dalla Gran Bretagna a causa della pandemia di Covid-19, consentendo l’ingresso a chiunque sia in possesso di un test negativo. Lo fa sapere l’ufficio del primo ministro. Il 16 dicembre scorso il governo francese aveva annunciato il divieto per i viaggi non essenziali da e per la Gran Bretagna, quando “l’epidemia si stava diffondendo a un ritmo spettacolare nel Regno Unito”.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
11:32

Senza Green pass niente reddito di cittadinanza: le nuove regole

Con l’entrata in vigore delle nuove regole sul Green pass base, dal 1 febbraio sarà richiesto anche per entrare nei pubblici uffici: tra questi ci sono i centri per l’impiego, dove deve recarsi chi percepisce il reddito di cittadinanza.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
11:19

In Sicilia oltre 40 Comuni non riaprono le scuole, che restano in Dad causa Covid

Oggi, 13 gennaio, in Sicilia riparte la scuola. Ma non per tutti: in oltre 40 comuni infatti il rinvio è stato posticipato causa Covid. Si resta dunque in Dad. I sindaci dei comuni coinvolti in quasi tutte le province spiegano: "Seppur in questi giorni siano stati avviati una serie di incontri per valutare le condizioni giuridiche per l’adozione di un provvedimento di sospensione delle attività didattiche in presenza, in ragione della grave situazione epidemiologica oggi in atto, il quadro giuridico oggi vigente non consente di emettere provvedimenti restrittivi per la sospensione delle attività didattiche. Con molta preoccupazione siamo costretti a non adottare nessun provvedimento di sospensione delle attività didattiche, adeguandoci alle direttive nazionali e regionali".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
11:04

Vaccini, Report Gimbe: "Ancora 2,21 milioni di over 50 senza prima dose"

"Sono 2,21 milioni, in Italia, gli over 50 anni che non hanno ancora ricevuto nessuna dose di vaccino anti-Covid e sono per questo, in base all'età anagrafica, ad elevato rischio di malattia grave e ospedalizzazione. Nella settimana 3-9 gennaio 2022, sono stati solo 73.690 i nuovi vaccinati in questa fascia di età, per la quale è stato introdotto l'obbligo vaccinale in base alle ultime norme introdotte dal Governo". Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
10:52

Boris Johnson travolto dalla bufera del Party-gate: "Si dimetta"

Boris Johnson nella bufera per il “party-gate”, lo scandalo per la festa che si è tenuta a Downing Street a Londra la sera del 20 maggio del 2020, mentre in tutto il Paese c’era il primo lockdown Covid. Nonostante le scuse pubbliche, aumenta il numero di laburisti e conservatori che chiedono le dimissioni del premier inglese.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
10:37

Aopi: "Il 76% dei bimbi ricoverati non è vaccinato"

Il 76% dei ricoveri in area medica tra i 5 e i 18 anni riguarda pazienti non vaccinati. E il 69% dei ricoveri in area intensiva dei piccoli fino a 4 anni riguarda bambini che hanno genitori non vaccinati. Questi alcuni dati più significativi che emergono dalla rilevazione di Aopi, l'Associazione degli ospedali pediatrici italiani, che ha attivato un sistema di monitoraggio settimanale dei pazienti Covid – bambini e adolescenti – ricoverati sia in area medica che in area critica. La raccolta è stata effettuata nella giornata del 10 gennaio dalle 15 realtà italiane più importanti nell'ambito delle cure di più piccoli e giovanissimi.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
10:09

Report Gimbe: "Molte Regioni rischiano la zona rossa entro il mese"

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe registra tutti gli indicatori in netto aumento: dai contagi da Covid alle vittime. Cartabellotta lancia l’allarme: “Entro fine mese numerose Regioni andranno in zona arancione e qualcuna rischia la zona rossa, a meno di ‘iniezioni' di posti letto dell'ultim'ora o di modifica dei criteri per classificare i pazienti Covid ospedalizzati". Si tratta – si sottolinea nel dossier – di "un colore che certificherebbe il fallimento nella gestione della quarta ondata, nonostante la disponibilità di vaccini molto efficaci nel prevenire la malattia grave".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:51

Gruppo Volkswagen chiude due impianti in Cina per focolai Covid

La controllata cinese del gruppo Volkswagen ha annunciato oggi di aver chiuso un impianto che gestisce insieme a FAW Group nella città di Tianjin, nonché una fabbrica di componenti, a causa dei recenti focolai di Covid-19. “A causa dei recenti focolai di Covid-19, sia l'impianto di veicoli FAW-VW che la fabbrica di componenti del cambio automatico VW Tianjin sono stati chiusi da lunedì”, ha detto un portavoce all’Agenzia Reuters.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:44

La cannabis può prevenire la Covid impedendo al virus di entrare nelle cellule

Un team di ricerca americano ha dimostrato che due composti della cannabis, il CBGA e il CBDA, impediscono l’ingresso del coronavirus nelle cellule umane.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:27

Covid in Toscana, oggi 13.151 casi e 20 morti: tasso di positività al 16,99%

I nuovi casi registrati in Toscana sono 13.151 su 77.388 test di cui 24.353 tamponi molecolari e 53.035 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,99% (69,3% sulle prime diagnosi)". Lo ha scritto sul suo profilo Telegram il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Altri 20 i decessi.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:26

La Danimarca verso la quarta dose di vaccini ai vulneraili

Le autorità sanitarie danesi offriranno presto il quarto vaccino a gruppi particolarmente vulnerabili. Lo ha annunciato il ministro della Salute Magnus Heunicke. In un momento in cui quasi il 55% dei danesi ha ricevuto la terza dose, il nuovo richiamo è stato finora somministrato a una platea molto ristretta di immunodepressi. Questa settimana e la prossima il secondo richiamo verrà però proposto a un gruppo più ampio di persone.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:11

Ricciardi: "Solo testando e tracciando i contagi si misura la pandemia e se ne esce"

"Rompere termometro non guarisce la febbre, non leggere le analisi cliniche non riduce il rischio, spegnere i fari non evita gli incidenti, non leggere il tachimetro non evita le multe, solo testando e tracciando i contagi si misura la pandemia e se ne esce, il resto sono chiacchiere". Così su Twitter Walter Ricciardi, consulente del Ministro Roberto Speranza, sull'ipotesi di uno stop al bollettino quotidiano Covid.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:08

Verso nuovo Dpcm, non servirà il Green pass dal primo febbraio

Il presidente Draghi firmerà nei prossimi giorni un Dpcm per chiarire in quali attività servirà o meno il green pass base dal primo febbraio. Dovrebbero essere esclusi i servizi essenziali – dai supermercati alle farmacie – ma anche ospedali e commissariati.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
09:01

Studio Usa: "Con Omicron rischio ricovero dimezzato"

Una vasta ricerca di studiosi americani, condotta da ricercatori dell’Università di California, Berkeley, Kaiser Permanente e i Cdc, l’agenda federale Usa contro la diffusione delle malattie, su circa 70mila pazienti positivi al Covid (non ancora verificato dai colleghi) ha dimostrato un rischio di ospedalizzazione e di decessi sostanzialmente ridotto con la variante Omicron rispetto a quella Delta, e questo indipendentemente dal livello di immunità nella popolazione. Le persone infettate da Omicron avevano un rischio di essere ricoverate pari alla metà in meno rispetto a quelli contagiati da Delta, mentre il pericolo di finire in terapia intensiva è risultato ridotto del 75% circa e quello di morire di oltre il 90% Tra le oltre 52mila persone con Omicron nessuna ha avuto bisogno di un respiratore artificiale, contro 11 tra i 17 mila con Delta. Inoltre la durata media del ricovero è stata di 1,5 giorni con Omicron contro i 5 per Delta.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
08:51

Iss: "Omicron contagia anche chi ha fatto il booster, ma non gravemente"

L’Istituto superiore di sanità ha spiegato che dati ancora preliminari suggeriscono una riduzione dell’efficacia vaccinale contro la malattia sintomatica data dalla variante. I vaccini restano tuttavia fondamentali per ridurre il rischio di malattia e morte.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
08:29

Covid in Spagna, altri 179.125 casi e 125 morti

Sono 179.125 i nuovi casi di Covid riportati in Spagna, cifra record in un giorno, secondo diversi media. Le nuove morti notificate sono invece 125 (90.508 decessi da inizio pandemia). L'incidenza cumulativa su 14 giorni raggiunge i 3.117 contagi ogni 100.000 abitanti (+85 rispetto a martedì), mentre quella su 7 giorni è di 1.478 casi (+18 rispetto a martedì). Secondo la ministra della Sanità, Carolina Darias, nell'ultima settimana la velocità di crescita di quest'ondata epidemica, in cui la variante Omicron è ormai dominante, "è diminuita".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
08:11

Le Regioni non vogliono più conteggiare i positivi al Covid asintomatici nel bollettino

Le Regioni vogliono rivedere una serie di regole, a partire dal conteggio dei casi positivi al Covid e asintomatici. Nella lettera indirizzata al governo viene chiesto di liberare dopo 7 giorni i positivi senza sintomi.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
08:07

Boom di contagi Covid in Tunisia, da oggi via al coprifuoco

La Tunisia ha registrato l’11 gennaio scorso 6.323 nuovi casi di covid su 24.271 test effettuati, con un tasso di positività del 26,05%, e 8 decessi. Sono gli ultimi dati resi noti dal ministero della Salute di Tunisi che segnano un forte aumento di contagi nel Paese, che ha deciso di instaurare un coprifuoco notturno e il divieto di assembramenti e manifestazioni per due settimane a partire da questa sera. Dall’inizio della pandemia sono in totale 756.155 i positivi registrati e 25.731 le vittime. Attualmente sono 462 i pazienti ricoverati in ospedali privati e pubblici, di cui 112 in terapia intensiva, e 17 in respirazione assistita.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
08:00

De Luise (Confesercenti): "C'è lockdown nei fatti, turismo e servizi tornati a soffrire"

"Il lockdown c'è nei fatti. Basta guardare negozi, bar, ristoranti, parrucchieri: la gente si auto-impone di rimanere a casa. Il risultato è che commercio, turismo e servizi sono tornati drammaticamente a soffrire". Lo sostiene, intervistata dal Corriere della Sera, la presidente di Confesercenti Patrizia De Luise. "Siamo di fronte a un'emergenza, un intervento è necessario. Anche perché la chiusura in massa di molte attività di prossimità sarebbe una perdita per il Paese", aggiunge spiegando come "prima di tutto" è necessario "un rinnovo delle moratorie fiscale e creditizia. E poi ristori. Oltre al rinnovo della cassa Covid per i dipendenti".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:53

Abrignani (Cts): "No alla quarta dose di vaccino Covid"

"Sulla base delle conoscenze immunologiche scaturite dallo studio in 50 anni dei moderni vaccini, non ha molto senso ripetere una quarta dose a 2-3 mesi dalla terza con un preparato non aggiornato. Anzi, le immunizzazioni ripetute in tempi ravvicinati a volte producono lo spegnimento della risposta immunitaria. Vediamo i dati di Israele, quando arriveranno, e poi decidiamo. Diverso sarebbe fare una quarta dose di vaccino disegnato contro la variante Omicron. Sarebbe agire come per l’antinfluenzale: lo cambiamo ogni inverno e non si parla di terze o quarte dosi ma di nuovo vaccino". Lo ha detto l'immunologo Abrignani, membro del Cts, in una intervista al Corriere della Sera.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:46

Scuola, insegnanti francesi in sciopero contro la strategia anti-Covid

Gli insegnanti francesi oggi in sciopero per protesta contro il Governo ritenuto incapace di adottare una politica coerente per gestire la pandemia di Covid-19 nelle scuole e proteggere adeguatamente gli alunni e il personale scolastico dalle infezioni. "La responsabilità del ministro dell'Istruzione e del Governo in questa situazione caotica è totale, a causa dei continui cambi di posizione, dei protocolli impraticabili e della mancanza di strumenti adeguati per garantire il corretto funzionamento” delle scuole, sostengono i sindacati. Gli organizzatori si attendono per la giornata di oggi la chiusura di molte scuole. Il ministro dell’Istruzione Jean-Michel Blanquer ha detto a BFM TV: "Non si sciopera contro un virus". In risposta, i sindacati hanno affermato di aver indetto lo sciopero non contro un virus, ma per la disorganizzazione causata dalle regole di test e tracciamento dei contatti, l’aumento del rischio di contagio e la carenza di mascherine per il personale.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:42

Covid in Cina, registrati 190 nuovi contagi

La Commissione sanitaria nazionale cinese ha annunciato oggi il rilevamento di 190 nuovi positivi al Coronavirus, 124 dei quali a causa di un contagio locale. I casi sono stati registrati nelle province di Henan (centro, 76), Tianjin (nord, 41), Shaanxi (nord, 6) e Guangzhou (sud, 1). I restanti 66 contagi, riscontrati tra i viaggiatori provenienti dall'estero, sono stati rilevati in varie regioni del Paese, ma la maggior parte di essi e' stata riscontrata nelle megalopoli di Shanghai e Guangzhou.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:40

Australia registra contagi Covid record, aumenti casi a Sidney

I casi di Covid-19 sono saliti a livelli record in Australia, dopo che le autorità hanno reso obbligatorio segnalare i casi rilevati nelle case attraverso il test antigenico. Lo stato del New South Wales, il più popoloso dell'Australia, la cui capitale è Sydney, ha riportato oggi 92.264 contagiati, il numero giornaliero più alto di casi dall'inizio della pandemia. Anche lo stato del Queensland, nel
nord-est del Paese, ha stabilito un nuovo record di casi giornalieri: più di 15.000, il 20% riscontrato attraverso test antigenici.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:32

Covid in India, 247.417 casi in 24 ore: record da maggio

Continua a salire il numero di casi Covid-19 in India per effetto della variante Omicron. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 247.417 nuovi casi, l'incremento più alto dallo scorso maggio, quando il Paese stava uscendo dall'emergenza per Delta.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:29

Il sottosegretario Costa: "Basta con il bollettino giorno per giorno"

L'Italia conta ogni giorno i nuovi positivi al Covid, così come ha sempre fatto dall'inizio della pandemia. Ma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, si è convinto che ormai non sia più il metodo migliore con cui fotografare la realtà. I bollettini quotidiani, che mettono al primo posto il numero dei contagi, "stanno alimentando un clima di paura ingiustificato", afferma Costa in un colloquio con il quotidiano La Stampa. "Dobbiamo sforzarci di lanciare dei messaggi propositivi e positivi, consapevoli che il dato legato a chi si è contagiato è ormai fine a se stesso", ha aggiunto, sottolineando che "quello che dobbiamo valutare con grande attenzione non sono i nuovi positivi, ma le occupazioni dei posti letto negli ospedali", sostiene il sottosegretario, che chiede lo sforzo ulteriore di spiegare, con la massima trasparenza, quanti dei pazienti in terapia intensiva siano vaccinati con una, due o tre dosi, e quanti invece siano i non vaccinati. Perché "se ribaltiamo la comunicazione in questi termini, sensibilizziamo davvero chi ancora non si è voluto immunizzare, altrimenti veicoliamo il messaggio opposto e creiamo, senza ragione,
sfiducia nei vaccini".

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:26

Covid in Germania, 81.417 contagi e 316 morti in 24 ore

Nuovo record di contagi del coronavirus in Germania dove sono stati registrati 81.417 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, secondo gli ultimi dati diffusi dal Robert Koch Institute, l'agenzia nazionale di controllo delle malattie del Paese. I nuovi decessi legati al coronavirus sono invece 316.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:25

Bollettino vaccini: finora somministrate in Italia 117.736.859 dosi

Sono 117.736.859 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia, il 98% del totale di quelle consegnate pari finora a 120.195.713 (nel dettaglio 82.085.575 Pfizer/BioNtech, 21.605.205 Moderna, 11.544.692 Vaxzevria-AstraZeneca, 3.114.000 Pfizer pediatrico e 1.846.241 Janssen). È quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle ore 06:17 di oggi.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:24

La fisica Colizza: "Il picco dei contagi arriverà a febbraio"

"Ci aspettiamo che il picco si raggiunga rapidamente, intorno alla metà del mese o poco dopo, portando successivamente a un calo della pressione sugli ospedali". È quanto prevede, in un'intervista al quotidiano La Stampa, la fisica Vittoria Colizza, direttrice del laboratorio EPIcx, faro del governo francese per tracciare le rotte della pandemia. "Ma non sappiamo se raggiunto il picco avremo una decrescita rapida o una situazione ad alta incidenza per qualche settimana, come osservato in questi giorni a Londra. In Italia la quarta ondata è partita con qualche giorno di ritardo, quindi è probabile che occorra un po' di tempo in più", aggiunge. Colizza spiega che non ci sono elementi "per poter dire che le future mutazioni, da non scartare data l'alta circolazione del virus, andranno in una direzione piuttosto che in un'altra. Un possibile scenario verso l'endemia è l'acquisizione di strati successivi di immunità negli individui, dati da precedenti infezioni e dal vaccino, fino ad arrivare a un'immunizzazione contro le forme gravi sufficiente da rendere l'impatto sanitario gestibile. Ma non sappiamo con quali scale di tempo, se in sei mesi o tre anni. Sempre che non spuntino nuove varianti con maggior patogenicità o evasione immunitaria. Cosa che al momento non si può escludere", commenta.

A cura di Ida Artiaco
13 Gennaio
07:20

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, giovedì 13 gennaio

Aggiornamenti sull'emergenza Covid-19 in Italia e nel mondo. Secondo il bollettino del Ministero della Salute di ieri in Italia sono stati registrati 196.224 positivi e 313 morti nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività è al 16,5%. Aumentano i ricoveri in area medica ma diminuiscono quelli in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 2.222.060. Ecco, di seguito, la situazione dei casi Regione per Regione:

  • Lombardia: +41.050
  • Veneto: +19.811
  • Campania: +27.034
  • Emilia Romagna: +18.631
  • Lazio: +12.027
  • Piemonte: +17.147
  • Toscana: +13.341
  • Sicilia: +13.048
  • Puglia: +3.993
  • Friuli-Venezia Giulia: +4.651
  • Liguria: +5.984
  • Marche: +2.393
  • Abruzzo: +3.912
  • Calabria: +2.288
  • P.A Bolzano: +2.310
  • Umbria: +2.680
  • Sardegna: +1.307
  • P.A Trento: +2.278
  • Basilicata: +919
  • Molise: +798
  • Valle d'Aosta:+622

Verso cambio dei colori delle Regioni dopo il monitoraggio Iss di domani: alcune rischiano la zona arancione. Intanto, le Regioni chiedono che venga modificato il bollettino quotidiano: "Via i casi asintomatici dal report dei contagi per semplificargli la vita". Verso nuovo Dpcm con le eccezioni all'obbligo di esibire il Green pass: la spesa al supermercato, la farmacia, l'ospedale, l'ambulatorio del medico di base o il veterinario. Via libera della Conferenza Stato-Regioni al nuovo protocollo anti-covid per lo Sport, atteso venerdì al vaglio del Cts: la principale novità è che con il 35% di atleti positivi, scatta il blocco di tutta una squadra. Boom di vaccinazioni contro la variante Omicron: ieri oltre 80mila prime dosi, finora 24.897.048 dosi booster somministrate. Secondo il ministro Speranza "il 10% non vaccinati pesa su due terzi di ingressi in intensiva".

Nel mondo 315.390.402 contagi e 5.510.327 decessi. Record di casi in Germania, Austria e India.

A cura di Ida Artiaco
31019 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni