Covid 19
11 Luglio 2021
08:10
AGGIORNATO11 Luglio

Le notizie dell’11 luglio sul Coronavirus

Le notizie in tempo reale sul Covid-19 in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti e i dati di domenica 11 luglio. Nell'ultimo bollettino del ministero della Salute registrati 1.391 casi e 7 morti covid, sale il tasso di positività. Curva in risalita e Rt in aumento per colpa della variante delta. Circolare del ministero della Salute per Allerta internazionale su variante Delta: bisogna tracciare, sequenziare e vaccinare. Locatelli: "Accelerare sulla vaccinazione degli over 60". Intanto prosegue la campagna vaccinale. Oltre 57 milioni di vaccini somministrati e oltre 23,3 milioni di persone completamente vaccinate. Nel mondo quasi 186 milioni di casi e oltre 4 milioni di morti covid. Cresce la variante Delta in Europa, responsabile del 70% delle nuove infezioni. Aumentano le segnalazioni di focolai in Finlandia e Portogallo ma a preoccupare sono Spagna e Regno Unito.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
11 Luglio
22:48

Record di contagi a Cuba nelle ultime 24 ore

Cuba ha toccato un nuovo record: ha registrato oggi 47 nuovi decessi e 6.923 nuovi contagi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Sono "cifre allarmanti che aumentano ogni giorno", ha dichiarato Francisco Duran, direttore nazionale di Epidemiologia del ministero della Salute, riportando la situazione epidemiologica del Paese. Dei morti segnalati oggi, 29 sono stati registrati a Matanzas, provincia nell'ovest del Paese che continua a essere il centro della pandemia nell'isola, e che ha registrato 3.351 nuovi contagi, quasi la metà di quelli avvenuti a livello nazionale.

A cura di Annalisa Cangemi
11 Luglio
22:00

Lombardia, 4 milioni di cittadini hanno completato il ciclo vaccinale

"Quattro milioni di cittadini lombardi hanno completato il ciclo vaccinale, il 58,3% di chi ha aderito alla campagna di Regione Lombardia, percentuale che sale al 79% tra gli over 60 e al 97% tra gli over 80. Per tutte le fasce d'età il 95,8% degli aderenti ha ricevuto almeno 1 dose". Lo ha annunciato su Twitter la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti. "Nei prossimi 30 giorni con i richiami programmati altri 2,3 milioni di lombardi completeranno il ciclo vaccinale", aggiunge.

A cura di Annalisa Cangemi
11 Luglio
21:49

Liguria, oltre 2000 vaccinazioni nel week end

Il presidente della Liguria Giovanni Toti annuncia che nel week end sono state effettuate oltre 2000 vaccinazioni negli open day organizzati nella Regione: "Continua la campagna vaccinale in Liguria e, nonostante il bel tempo, tanti sono stati i cittadini che hanno scelto di vaccinarsi, attraverso gli open day programmati sul territorio, anche nel fine settimana. In totale 2.006 le persone vaccinate questo weekend in tutte le ASL liguri".

In particolare 215 quelle effettuate nella ASL 1 Imperiese, 370 nella Asl 2 Savonese, 764 nella ASL 3 Genovese, 150 nella Asl 4 del Tigullio e 507 nella ASL 5 Spezzina. Intanto oggi sono 26 i nuovi positivi registrati in Liguria su 1.713 tamponi molecolari effettuati e 1.522 test antigenici.

Sul totale un positivo nella ASL 1, 8 nella Asl 2, 8 nella Asl 3 , 4 nella Asl 4, e 4 alla Spezia nella Asl 5, di questi uno non riconducibile alla residenza in Liguria. Sedici le persone ricoverate in media intensità e e 7 in terapia intensiva, 21 le persone in isolamento domiciliare e zero deceduti. Per quanto riguarda i vaccini sono state 2.694 le dosi somministrate di cui 272.091 di tipo freeze (Pfizer e Moderna) e 260 di tipo cold (Astrazeneca e Johnson), per un totale dell'86% di vaccini somministrati sul consegnato.

A cura di Annalisa Cangemi
11 Luglio
21:26

Perù proroga di un mese lo stato d'emergenza

Il governo peruviano ha prolungato di un mese lo stato di emergenza sanitaria, in vigore da oltre un anno, per contrastare la diffusione del coronavirus. Il Paese, dove è ancora atteso il risultato definitivo delle elezioni presidenziali del 6 giugno, deve gestire una situazione epidemiologica critica (finora, su poco più di 2 milioni di casi, sono stati registrati 194 mila morti). La decisione è stata presa con un provvedimento varato dall'esecutivo e dal presidente ad interim, Francisco Sagasti. La fine dello stato di emergenza era prevista per il 31 luglio.

A cura di Annalisa Cangemi
11 Luglio
18:47

Variante Delta, aumentano i contagi ma non è previsto tavolo tecnico al ministero della Salute

Non ci sarà alcun tavolo tecnico  domani sull'aumento dei contagi legati alla variante Delta. È quanto fa sapere il ministero della Salute: "Sono prive di ogni fondamento le notizie relative a presunte riunioni di tavoli tecnici che avrebbero dovuto svolgersi domani al ministero della Salute per ridiscutere i parametri".

A cura di Annalisa Cangemi
11 Luglio
17:58

In Regno Unito quasi 32mila casi Covid, lieve calo rispetto a ieri: i decessi sono 26

Il Regno Unito supera anche oggi i 30mila nuovi contagi giornalieri di Coronavirus: sono 31.772 i casi registrati nel Paese, in leggero caso rispetto agli oltre 32mila di ieri. I tamponi effettuati sono stati 1,1 milione. I decessi nelle ultime 24 ore sono state 26, contro i 34 della giornata precedente, con un leggero calo.

A cura di Stefano Rizzuti
11 Luglio
17:43

Coronavirus in Francia, per il ministro della Sanità siamo "all'inizio di una nuova ondata"

La Francia è all’inizio di una nuova ondata di Covid. A dirlo è il ministro della Salute, Oliver Veran, che avverte sul pericolo di un preoccupante impatto anche sugli ospedali. Lunedì sera il presidente Emmanuel Macron annuncerà nuove misure per evitare un’impennata di casi, a partire probabilmente dall’obbligo vaccinale per il personale sanitario. “Siamo all'inizio di qualcosa che sembra un'ondata epidemica”, afferma Veran parlando della diffusione della variante Delta. Per il ministro francese “accadrà la stessa cosa dell'estate scorsa, cioè i giovani contamineranno i meno giovani e, poiché non tutti sono vaccinati, avremo un aumento della pressione sanitaria, un aumento dei casi gravi e dei ricoveri“. Secondo il governo in una settimana i casi positivi giornalieri potrebbero salire a 6mila, per poi raggiungere quota 10mila in 15 giorni e superare i 20mila a inizio agosto.

A cura di Stefano Rizzuti
11 Luglio
17:14

Covid, il bollettino di domenica 11 luglio: 1.391 contagi e 7 decessi, tasso positività allo 0,97%

Sono 1.391 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, stando ai dati emersi dal bollettino del ministero della Salute di domenica 11 luglio. I tamponi effettuati, tra antigenici e molecolari, sono stati 143.332, per un tasso di positività che si attesta allo 0,97%, in netta crescita rispetto alla giornata precedente. Sono 7 i decessi registrati e 1.318 i guariti. La Regione che fa registrare più casi giornalieri è la Lombardia, seguita da Sicilia e Campania.

A cura di Stefano Rizzuti
11 Luglio
16:44

Tornano da una vacanza in Spagna, 15 ragazze positive al Covid nel siracusano

Dopo una breve vacanza in Spagna sono tornate in Italia e hanno scoperto di aver contratto il Covid: sono 15 le ragazze di Rosolini, nel siracusano, che sono risultate positive al Coronavirus dopo la vacanza che ha seguito la fine dell’anno scolastico. A raccontare la vicenda è La Sicilia, secondo cui le ragazze avrebbero sempre rispettato le norme di contenimento previste e sarebbe tutte già state vaccinate. I tamponi verranno processati anche per il sequenziamento e capire se abbiano contratto la variante Delta del Covid.

A cura di Stefano Rizzuti
11 Luglio
16:29

Coronavirus, il bollettino di oggi in Calabria: 54 casi e nessun decesso

Su 1.282 tamponi eseguiti sono 54 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Calabria nelle ultime 24 ore. Finora le persone risultate positive in Regione, dall’inizio dell’epidemia, sono state 69.329. Il rapporto tra tamponi e casi è salito al 4,2% contro lo 0,8% di ieri. Nessun decesso è stato registrato nelle ultime 24 ore, mentre i nuovi guariti sono 55. In calo i ricoveri (-1), anche quelli in terapia intensiva (sempre -1).

A cura di Stefano Rizzuti
11 Luglio
16:00

Bollettino Coronavirus Lazio: 164 nuovi casi e un decesso

Oggi su oltre 6mila tamponi nel Lazio (-1406) e oltre 14mila antigenici per un totale di oltre 20mila test, si registrano 164 nuovi casi positivi (-12), 1 decesso (-2), i ricoverati sono 128 (-3), le terapie intensive sono 25 (-1), i guariti sono 109. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,5% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,7%. I casi a Roma città sono a quota 122. Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, che sottolinea: "Mantenere alta l'attenzione, usare la mascherina quando non è garantito il distanziamento, vaccinarsi, soprattutto la fascia dei più giovani, prima di andare in vacanza".

A cura di Biagio Chiariello
11 Luglio
15:41

Il vaccino cubano Finlay sarà prodotto in India

L'Istituto cubano Finlay e l'Istituto Pasteur in Iran hanno siglato un accordo per il trasferimento di tecnologia al fine di produrre in Iran il vaccino cubano Soberana 02, contro il covid-19. I due paesi avevano già raggiunto un'intesa l'8 gennaio per test clinici della fase 3 di questo vaccino in Iran. "Cuba e Iran hanno una lunga storia di cooperazione nel settore della biotecnologia. In particolare la collaborazione fra l'Istituto di vaccini Finlay di Cuba e l'Istituto Pasteur in Iran sopra il vaccino contro il covid si basa su un rapporto strategico nel campo della ricerca e lo sviluppo di tecnologie per i vaccini", spiega un comunicato dell'Istituto cubano

A cura di Biagio Chiariello
11 Luglio
15:33

Sardegna, 52 nuovi casi e nessun decesso

Sono 57.529 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati riportati 52 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.414.001 tamponi, per un incremento complessivo di 1.775 test rispetto al dato precedente. Non si registrano nuovi decessi (1.492 in totale). I ricoveri ospedalieri: 38 pazienti in area medica (+2 rispetto al report precedente) e uno in terapia intensiva. Lo si evince dal bollettino della Regione.

A cura di Biagio Chiariello
11 Luglio
15:06

Tunisia, lockdown fino al 31 luglio nella regione di Tataouine

Dall'11 al 31 luglio è stato decretato un lockdown totale in tutto il governatorato di Tataouine, dopo l'aumento dei casi di COVID19 che hanno superato i 400 casi ogni 100.000 abitanti. Lo ha deciso il governatore locale.

A cura di Biagio Chiariello
11 Luglio
14:42

Quanto dura il Long Covid

Il long Covid compare nel 14% delle persone che si infettano e dura in media quattro mesi. Alcuni dei sintomi del cosiddetto ‘long covid' sono registrati anche dai fitness trackers, i braccialetti che monitorano i parametri vitali e registrano l'attività fisica che hanno permesso di misurare la malattia e i suoi temuti effetti lunghi. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Jama Network Open.

A cura di Biagio Chiariello
11 Luglio
14:27

In Puglia oggi 34 nuovi casi Covid e nessun decesso

In Puglia, oggi, sono stati registrati 4.011 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono emersi 34 casi positivi: 7 in provincia di Bari, 3 in quella di Brindisi, 1 nella provincia Bat, 9 nel Foggiano, 11 in provincia di Lecce, 1 in quella di Taranto, 2 casi di provincia di residenza non nota. Non sono stati registrati decessi, per cui il totale dei morti resta fermo a 6.650. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.737.033 test. Lo comunica il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della salute, Vito Montanaro.

A cura di Biagio Chiariello
11 Luglio
14:08

Covid Puglia, 34 nuovi casi nell'ultima giornata

Sono 34 i nuovi casi di contagio in Puglia nell'ultima giornata. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, ha reso noto che oggi, domenica 11 luglio, in Puglia sono stati registrati 4.011 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 34 casi positivi: 7 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 nella provincia BAT, 9 in provincia di Foggia, 11 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto, 2 casi di provincia di residenza non nota. Non sono stati registrati decessi.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
13:36

In Russia oltre 25mila nuovi casi e 749 morti covid in 24 ore

Continua a essere altissimo il bilancio dei nuovi contagi e morti covid in Russia dove nelle ultime 24 ore si son registrati oltre 25mila nuovi casi e 749 morti, in linea con i numeri del bollettino del giorno precedente che aveva fatto registrare un nuovo reco dei decessi (752). Dall'inizio della pandemia, secondo i dati del governo, in Russia sono stati registrati oltre 5,7 milioni di casi e oltre 143mila sono morte.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
13:17

Paziente non vaccinata muore per covid, contagiata da doppia variante: primo caso accertato

Il caso riportato in un studio presentato al Congresso europeo sulla microbiologia clinica e le malattie infettive. Secondo quanto ricostruito dai ricercatori, la paziente di 90 anni era stata ricoverata in ospedale per una caduta ma è risultata positiva a due ceppi del virus e si è aggravata in pochissimi giorni.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
13:07

Obbligo di vaccino anti covid, Boccia (Pd): "Non sarebbe dittatura"

"Il Covid-19 non e' sconfitto, bisogna dirlo con chiarezza e chi non lo fa è un irresponsabile. L'anno scorso di questi tempi avevamo un trend di riduzione del contagio migliore di quest'anno e, nonostante tutto, a settembre partì la nuova ondata. Quest'anno, che per fortuna abbiamo i vaccini, rischiamo di non arrivare nemmeno ad agosto. Discutere dell'obbligo vaccinale non è una forma di imposizione dittatoriale ma di buon senso politico che dovrebbe partire dalla stessa Unione Europea". Così Francesco Boccia, responsabile Enti Locali del Pd si dice favorevole all'obbligo vaccinale anti covid. "La variante Delta va fermata con i fatti non con gli auspici, va limitata e arginata e non c'e' altra alternativa a una massiccia campagna di vaccinazione e regole stringenti che vanno rispettate anche d'estate. Regno Unito, Spagna e Portogallo dimostrano proprio in questi giorni che l'aumento dei contagi della variante Delta può crescere a ritmi di nuovo preoccupanti. A Londra c'è il rischio di un'ennesima sottovalutazione del rischio contagio" ha aggiunto Boccia.

Favorevole al vaccino obbligatorio anche Sergio Abrignani, componente del Cts,  secondo il quale "la vaccinazione è un problema di sanità pubblica, se io non mi vaccino rischio di contagiare un fragile, che magari non ha risposto al vaccino e che ha una alta probabilità di morire. Se un trentenne spirito libero non si vaccina, rischia di portare a casa un virus che potrebbe uccidere il nonno o il padre. È un atto di grande egoismo. È come non pagare le tasse. Bisogna fare come si è fatto con i medici. Del resto abbiamo messo l'obbligo per il vaccino anti epatite b, per quello antipolio, e per una malattia infettiva che ha ucciso 130 mila italiani e ci ha fatto perdere 180 miliardi di euro in 15 mesi non lo mettiamo? Ma è follia pura".

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
12:49

In Giappone, variante Delta in espansione a Tokyo

La variante Delta del coronavirus continua ad espandersi a Tokyo e nelle regioni limitrofe, contribuendo a oltre il 30% delle infezioni. È quanto segnalano i virologi dell'Istituto nazionale delle malattie infettive in Giappone. I ricercatori hanno osservato come il numero dei casi della variante abbia iniziato ad aumentare a metà giugno nella capitale, per poi diffondersi nelle prefetture circostanti la metropoli, Chiba, Kanagawa e Saitama, dove è stata prorogata l'allerta fino al 22 agosto. Nelle ultime 24 ore Tokyo ha segnalato 614 contagi da Covid, si tratta del 22/o giorno consecutivo, a meno di due settimane dall'inizio dei Giochi olimpici. In base alle ultime rilevazioni, attualmente la variante rappresenta il 34% di tutti i casi di contagio, ma salirà a oltre il 75% entro la fine di luglio, per poi diventare il ceppo predominante con quasi l'intera casistica delle nuove infezioni in agosto.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
12:34

Covid, nelle Marche 39 casi in 24 ore

Leggermente in crescita nelle ultime 24 ore i contagi da coronavirus nelle Marche: 39 quelli rilevati su 1.109 nuove diagnosi. Ancora in provincia di Ascoli Piceno in maggior numero di casi (12); a seguire le province di Ancona (10), Pesaro Urbino (9), Macerata (5), Fermo (2), un caso da fuori regione. Nell'ultima giornata, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, testati in tutto “1.961 tamponi: 1.109 nel percorso nuove diagnosi (di cui 460 screening con percorso Antigenico) e 852 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 3,5%). Nel percorso Screening eseguiti 460 test antigenici e riscontrati otto positivi (da sottoporre al tampone molecolare) “per un rapporto positivi/testati 2%”. Tra i positivi delle nuove diagnosi sono sette le persone con sintomi.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
12:15

Il piano del Governo contro la variante Delta: dai vaccini all’ipotesi di nuove restrizioni

L’aumento dell’incidenza della variante Delta e il conseguente incremento dei casi in Europa e in Italia porta il governo a riflettere sulle possibili misure da mettere in campo, a partire dalle restrizioni per chi torna da alcuni Paesi. L’esecutivo imbastisce la sua strategia su tre pilastri: vaccinare, tracciare e sequenziare.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
11:59

Covid Veneto, 125 contagi in 24 ore: isolamenti di nuovo sopra 5mila

Sono 125 i nuovi casi di coronavirus registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Con la risalita dei contagi ritorna sopra quota 5.000 il numero dei positivi attualmente in isolamento. Son i dati de bollettino quotidiano della Regione Veneto di oggi domenica 11 luglio. Nell'ultima giornata registrato un solo decesso che porta il numero  complessivo delle vittime a 11.621. Risalgono i dati delle terapie intensive, 16, con  2 ricoveri in più rispetto a ieri, Stabile, 229, il numero dei malati Covid nelle normali aree mediche.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
11:47

Covid: allo Spallanzani 31 positivi ricoverati, 4 in terapia intensiva

In questo momento sono ricoverati presso l'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma 31 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov-2. Quattro pazienti sono ricoverati in terapia intensiva. Son i dati comunicati nel bollettino medico quotidiano dell'Inmi Spallanzani di Roma

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
11:31

Abrignani (Cts): "Tifate con buonsenso, lasciate perdere i maxischermi e niente abbracci in piazza"

"Anche per la finale degli Europei sarebbe bene evitare assembramenti, ma sappiamo bene che non accadrà, come abbiamo visto dopo la partita con la Spagna. E allora ai tifosi dico: lasciate perdere i maxischermi davanti a cui si assiste ammassati l'uno all'altro. E se volete festeggiate fatelo, meglio se all'aperto, ma indossate la mascherina ed evitate gli abbracci. Tifate ma usate il buonsenso". Cosi' il professor Sergio Abrignani, presidente dell'istituto nazionale di genetica molecolare di Milano e componente del Cts, parla della finale di questa sera degli europei di calcio e delle norme anti covid.

Per quanto riguarda il diffondersi della variante Delta "tra i vaccinati circa un terzo si infetta lo stesso, ma quasi sempre la malattia è asintomatica, paucisintomatica o lieve e la protezione contro le forme gravi è del 94%: per questo è essenziale che si vaccinino tutti, con urgenza per gli ultrasessantenni" ha aggiunto Abrignani, proseguendo: "La vaccinazione è un problema di sanità pubblica, se io non mi vaccino rischio di contagiare un fragile, che magari non ha risposto al vaccino e che ha una alta probabilità di morire. Se un trentenne spirito libero non si vaccina, rischia di portare a casa un virus che potrebbe uccidere il nonno o il padre. È un atto di grande egoismo. È come non pagare le tasse. Bisogna fare come si è fatto con i medici. Del resto abbiamo messo l'obbligo per il vaccino anti epatite b, per quello antipolio, e per una malattia infettiva che ha ucciso 130 mila italiani e ci ha fatto perdere 180 miliardi di euro in 15 mesi non lo mettiamo? Ma è follia pura".

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
10:59

Aumento contagi covid inevitabile con variante delta, Locatelli: “Troppa leggerezza nei contatti”

“Che la curva dei contagi in Europa sia tornata a risalire è ormai un evidente dato di fatto dovuto in larga parte alla dominanza della variante Delta” ha spiegato Franco Locatelli, invitando a completare in fretta la vaccinazione degli over 60 e ad evitare “leggerezze di troppo” nei contatti. “La diffusione di varianti a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante in Italia dove non si è raggiunto una coperture vaccinale sufficiente” ha avvertito Giovanni Rezza.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
10:41

Israele vaccinerà con terza dose gli adulti con sistema immunitario debole

Israele vaccinerà con terza dose del vaccino Pfizer agli adulti con un sistema immunitario debole, ma sta ancora valutando se somministrare a tutti i cittadini un terzo ciclo di iniezioni. Il ministro della Sanità Nitzan Horowitz ha annunciato che con effetto immediato, gli adulti con un sistema immunitario compromesso che hanno ricevuto due dosi del vaccino Pfizer otterranno una dose di richiamo, mentre rimane in sospeso l’opzione se procedere o meno a una distribuzione del terzo richiamo su una scala più ampia. La platea interessata al terzo richiamo è costituita al momento “da persone che soffrono di immunodeficienza, che hanno subito trapianti di organi o soffrono di una condizione medica che provoca un calo dell’immunità”, ha spiegato Horowitz. intanto il governo pensa di posticipare al primo settembre l'ingresso nel Paese dei turisti. Lo riferiscono i media secondo cui la diffusione della variante Delta rafforza la possibile scelta da parte delle autorità sanitarie di un nuovo slittamento – dopo quello già attuato da luglio al primo agosto. Inoltre, sempre nell'ambito delle nuove misure, dal 16 luglio tutti coloro che entreranno in Israele anche se vaccinati o guariti dal Covid dovranno sottoporsi a una quarantena di 24 ore o fino al ricevimento dell'esito, negativo, del tampone fatto all'arrivo.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
10:09

Von der Leyen: "In arrivo 500 milioni di vaccini anti covid, in Ue il 70% degli adulti vaccinati entro luglio"

Entro oggi saranno distribuite ai Paesi Ue circa 500 milioni di dosi di vaccino anti covid: abbastanza da vaccinare completamente il 70% degli adulti entro luglio, lo ha ricordato la presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen. "Abbiamo consegnato abbastanza vaccini ai paesi dell'UE per vaccinare completamente almeno il 70% degli adulti dell'UE entro questo mese. Il COVID-19 non è ancora sconfitto. Ma siamo pronti a fornire più vaccini. Usciremo da questa crisi solo insieme." ha dichiarato Von der Leyen

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
09:49

Italiani bloccati a Malta in quarantena covid, Farnesina: “Rientro impossibile anche per i negativi”

Il rientro in Italia per gli studenti bloccati a Malta in quarantena covid sarà impossibile prima dei 14 giorni. Lo conferma la Farnesina che è in costante contatto diretto con l’ambasciata italiana a Malta. “La normativa maltese non consente il ritorno nel nostro Paese, né per le persone positive né per i contatti stretti negativi” spiegano. Intanto per i ragazzi positivi sono arrivate le prime cure dopo giorni senza alcuna terapia.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
09:27

In Italia somministrate oltre 57 milioni di dosi di vaccino anti covid 

In Italia somministrate oltre 57 milioni di dosi di vaccino anti covid. Secondo il bollettino elaborato da presidenza del Consiglio dei ministri, ministero della Salute e struttura del commissario straordinario al Covid-19, aggiornato alle 06:10 di oggi, son precisamente 57.096.973 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, l'89,8 per cento delle dosi finora consegnate, pari a 63.602.620 (43.065.650 di Pfizer/BioNTech, 11.796.102 di Vaxzevria di AstraZeneca, 6.476.261 di Moderna e 2.264.607 di Johnson & Johnson), mentre ammonta a 23.354.653 (il 43,24 per cento della popolazione over 12) il totale delle persone vaccinate cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate c'e' la Lombardia con 10.108.133 (il 92,4 per cento delle dosi ricevute), seguita da Lazio con 5.839.175 (il 91,8 per cento) e Campania con 5.581.720 (l'90,1 per cento).

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
09:11

In Australia variante Delta covid dilaga a Sydney, primo decesso

In Australia la variante Delta covid dilaga a Sydney dove purtroppo si registra anche il primo decesso. Si tratta di una 90enne deceduta poche ore dopo essere risultata positiva al tampone, la donna ed è la prima persona contagiata localmente in Australia quest’anno. Le autorità hanno segnalato 77 nuovi casi, un record per l’anno in corso, e hanno avvertito che lunedì potrebbero superare i 100. Sebbene il numero non sia altissimo rispetto alla maggior parte delle grandi città del mondo, l’Australia ha adottato un approccio di tolleranza zero, con tracciamenti rigorosi e i confini che restano chiusi agli arrivi da quasi tutti i Paesi. Sydney è ora alla sua terza settimana di lockdown.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
08:56

Allarme stadio pieno per la finale di Euro 2020 Italia-Inghilterra: ieri 32mila contagi in UK

Il governo inglese ha deciso di riempire lo stadio di Wembley al 75%, una decisione fortemente criticata dagli esperti: “Rischia di essere una bomba per la diffusione del Coronavirus, come Atalanta-Valencia del febbraio 2020”. Nell’ultima settimana il numero dei casi di Covid in Regno Unito è aumentato del 30%.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
08:36

Locatelli: "Curva dei contagi risale per variante Delta, accelerare su vaccinazione over 60"

"Che la curva dei contagi in Europa sia tornata a risalire è ormai un evidente dato di fatto. In alcuni Paesi, come Regno Unito, Spagna e Portogallo in maniera decisamente marcata, al punto da far considerare o, addirittura, in alcune nazioni di adottare, misure più rigide per i passeggeri in arrivo da quei Paesi" ad affermarlo è Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, intervistato dal Corriere della Sera. In Italia "il fenomeno è, al momento, molto più contenuto. Questo incremento nei contagi è dovuto in larga parte alla progressiva dominanza della variante Delta che per la sua contagiosità, stimata essere di circa il 60% superiore a quella della variante Alfa, è passata rapidamente da pochi punti percentuali a valori del 50-60% in alcune regioni" per questo, secondo Locatelli,  bisogna tenere alta la guardia e accelerare sulla vaccinazione degli over 60.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
08:28

Finale Euro 2020, Governo fa appello ai tifosi italiani: necessario distanziamento e mascherine

Appello ai tifosi italiani in vista della finale di Euro 2020 stasera tra Italia e Inghilterra. “Sarà una giornata straordinaria per lo sport italiano. Terminano gli europei di calcio ed il torneo di Wimbledon con gli azzurri grandi protagonisti. È una bella gioia dopo mesi terribili. Anche in questi momenti di orgoglio nazionale non dimentichiamo mai che la nostra “partita” per sconfiggere il Covid non è ancora vinta. Sosteniamo i nostri campioni con responsabilità, ricordando le regole del distanziamento e utilizzando correttamente le mascherine” ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza. “Noi siamo sicuri che gli italiani ancora una volta manifesteranno il grande senso di responsabilità che finora hanno avuto” ha dichiarato invece il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ai microfoni del Tg1, parlando della necessità di evitare la risalita dei contagi Covid con gli eventi che ci saranno per la finale degli Europei.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
08:20

Allerta internazionale per variante Delta, Ministero della Salute: tracciare, sequenziare e vaccinare

Rafforzare le attività di tracciamento, potenziare il sequenziamento e accelerare i richiami vaccinali. Sono le raccomandazioni contenute in una circolare del ministero della Salute, che detta le misure alla luce di una ’Allerta internazionale variante Delta: incremento dei casi Covid-19 in diversi Paesi europei’.  LA circolare spiega che nel Vecchio Continente il 70% delle nuove infezioni da Covid sarà dovuto a variante Delta entro l'inizio di agosto ed il 90% entro la fine dello stesso mese. “L’allentamento delle misure di controllo nelle ultime settimane – si legge nel documento firmato dal direttore generale Prevenzione, Giovanni Rezza – ha generato un aumento della mobilità delle persone a livello nazionale e internazionale, portando a un aumento delle interazioni sociali della popolazione. Nel contesto italiano, in cui la campagna di vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti in tutte le fasce di età, la diffusione di varianti a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante”. Per questo, “al fine di contenerne ed attenuarne l’impatto, è importante” innanzitutto “mantenere l’incidenza a valori che permettano il sistematico tracciamento della maggior parte dei casi positivi e il sequenziamento massivo di Sars-CoV-2, per individuare precocemente e controllare l’evoluzione di varianti genetiche nel nostro Paese”.

A cura di Antonio Palma
11 Luglio
08:17

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 11 luglio

L’ultimo bollettino con i contagi da Coronavirus riporta 1.400 casi e 12 morti. Indice Rt in risalita a 0,66. Sale anche l’incidenza. Salgono così a 4.269.885 i contagi dall'inizio della pandemia nel nostro Paese. Nell’ultima giornata sono stati effettuati 208.419 test, tra tamponi molecolari e antigenici: il tasso di positività si assesta così allo  0,7%. I casi attuali sono 41.015 (-381) mentre i guariti sono 4.101.102 (+1.763). La Regione con più casi giornalieri è stata la Campania. Il dettaglio dei contagi dell'ultima giornata regione per regione:

  • Lombardia: +205
  • Veneto: +157
  • Campania: +210
  • Emilia-Romagna: +96
  • Piemonte: +33
  • Lazio: +176
  • Puglia: +41
  • Toscana: +63
  • Sicilia: +192
  • Friuli-Venezia Giulia: +28
  • Marche: +35
  • Liguria: +26
  • Abruzzo: +34
  • P.A. Bolzano: +10
  • Calabria: +16
  • Sardegna: +43
  • Umbria: +17
  • P.A. Trento: +7
  • Basilicata: 9
  • Molise: +0
  • Valle d'Aosta: +0

Circolare del ministero della Salute per Allerta internazionale su variante Delta: bisogna tracciare, sequenziale e vaccinare. Locatelli: "Accelerare sulla vaccinazione degli over 60". Intanto prosegue la campagna vaccinale. Oltre 57 milioni di vaccini somministrati e oltre 23,3 milioni di persone completamente vaccinate. Nel mondo quasi 186 milioni di casi e oltre 4 milioni di morti covid. Cresce la variante Delta in Europa, responsabile del 70% delle nuove infezioni. Aumentano le segnalazioni di focolai in Finlandia e Portogallo ma a preoccupare son Spagna e Regno Unito.

A cura di Antonio Palma
28351 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni