16 Giugno 2022
15:28

Tesla è il veicolo a guida autonoma a fare più incidenti

Ad avere il primato per numero di incidenti è Tesla, con 273 segnalazioni, seguita da Honda, che ne conta 90. La maggior parte degli incidenti segnalati si è verificata in California, con un numero pari a 125.
A cura di Lorena Rao

Tra  luglio 2021 e maggio 2022, la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha raccolto 392 segnalazioni di incidenti su strade accessibili al pubblico che coinvolgono tecnologie avanzate di assistenza alla guida. In altre parole, veicoli senza conducente. Il resoconto include sei morti e cinque feriti gravi.

Ad avere il primato per numero di incidenti è Tesla, con 273 segnalazioni, seguita da Honda, che ne conta 90. La maggior parte degli incidenti segnalati si è verificata in California, con un numero pari a 125. Seguono Florida e Texas con 33 incidenti e infine New York con 30. Ancora altri dati: 116 delle auto denunciate si sono scontrate con un altro veicolo, mentre almeno quattro hanno coinvolto un “utente della strada vulnerabile”. In totale, le auto citate nel report di NHTSA hanno urtato un ciclista, tre pedoni, 20 pali o alberi e 10 animali.

Tali dati vengono forniti dalle stesse case automobilistiche, che sono tenute a riportate le segnalazioni ogni volta che viene utilizzato un ADAS entro 30 secondi da un incidente. Per ADAS si intende la tecnologia per i veicoli a guida assistita e autonoma, a seconda del livello. L'amministratore della NHTSA, Steven Cliff, ha affermato che il report è stato rilasciato con l'obiettivo di aumentare la trasparenza e la responsabilità. “Le nuove tecnologie dei veicoli hanno il potenziale per aiutare a prevenire gli incidenti, ridurne la gravità e salvare vite umane", ha affermato Cliff. "Man mano che raccogliamo più dati, NHTSA sarà in grado di identificare meglio eventuali rischi o tendenze emergenti e saperne di più sulle prestazioni di queste tecnologie nel mondo reale".

Come riportato da Gizmodo, il fatto che Tesla abbia registrato il più alto numero di incidenti non vuol dire che le sue tecnologie siano le meno sicure del settore. Semplicemente, i veicoli della società di Elon Musk sono più diffusi rispetto a quelli della concorrenza. NHTSA ha inoltre affermato che alcune case automobilistiche con capacità telematiche sono meglio attrezzate per condividere i dati sugli incidenti in confronto ad altre.

Ciononostante, la situazione non è positiva per Tesla. Per anni l'azienda ha messo l'accento sulla tecnologia ADAS come parte integrante della sua visione a lungo termine. Lo stesso Musk ha di recente ribadito questa convinzione in occasione di un'intervista pubblicata da Kilowatts su YouTube. Un'ottimismo che ha portato Tesla ad essere valutata a inizio 2022 oltre un trilione di dollari. Una cifra esorbitante per una casa automobilistica.

Tuttavia, i recenti rapporti rischiano non solo di inficiare l'immagine dell'azienda, ma di gettare in cattiva luce veicoli di questo tipo agli occhi dell'opinione pubblica. Secondo un sondaggio fatto nel 2021 da Morning Consult, il 47% dei residenti americani ha affermato di ritenere più sicure le auto con conducente rispetto a quelle a guida autonoma. Nel 2022 la situazione non è migliorata: secondo un sondaggio di Pew Research, il 63% degli adulti statunitensi intervistati ha affermato che non vorrebbe guidare in un'auto senza conducente se ne avesse l'opportunità. Il 44% pensa che l'idea di un'auto senza conducente diffusa sia una cosa molto negativa per la società. Solo il 26% si è espresso favorevole. Quanto emerso dal rapporto di NHTSA potrebbe accrescere queste percentuali e demonizzare ulteriormente i veicoli a guida autonoma nella società.

Cosa succede quando una macchina a guida autonoma viene fermata dalla polizia?
Cosa succede quando una macchina a guida autonoma viene fermata dalla polizia?
Dopo l'acquisto di Twitter, Elon Musk ha ceduto 4,4 milioni di azioni Tesla
Dopo l'acquisto di Twitter, Elon Musk ha ceduto 4,4 milioni di azioni Tesla
Bastano 130 secondi per hackerare (e rubare) una Tesla
Bastano 130 secondi per hackerare (e rubare) una Tesla
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni